jump to navigation

Tempus fugit marzo 14, 2010

Posted by degradodiroma in Le mie segnalazioni.
trackback

L’uomo dice : Il tempo passa
Il tempo dice : L’uomo passa

tempus1

Ritrovarsi qui dopo quasi 4 anni (14/06/2006 – 14/03/2010), non lo avrei mai creduto, non lo avevo mai immaginato.
Quando mi alzo al mattino la mia sola visione prospettica è quella del giorno che è di fronte a me. Non faccio mai programmi, non faccio mai progetti. Il mio tempo è sempre nel presente ed al più nel passato. “HO VISSUTO” lo dico, come Seneca, la sera andando a letto, e lì chiudo i battenti.

Se guardo a questi ultimi  anni vedo uno spazio fatto di pagine, contenute nell’area  di un monitor, in un luogo non luogo. Tutto si è concentrato qui, tutto è stato catturato per portarlo qui.
Io, voi, voci senza voce, volti senza volto, solo il profilo di ognuno intravisto dalle parole lasciate sulla tastiera in un incessante ticchettìo.
Conoscersi senza conoscersi, condividendo pensieri, litigando sulle parole, intravedendo sfumature, per arrivare tassello dopo tassello a formare ciascuno una propria identità virtuale.

Ora  mi volto indietro e guardo da questa distanza. Anni vivaci, elettrici, divertenti, interessanti, ma anche sfiancanti ed estenuanti.
In pratica un altro lavoro con un costante e giornaliero impegno. Essere in un meccanismo che non si può o non si vuole interrompere perchè la posta in gioco è troppo importante, perchè si è nell’illusione che possa dare i suoi frutti, perchè qualche cosa vuoi che cambi per il bene della città, ora, e per coloro che la vivranno, domani. Anni passati dietro uno sportello virtuale, accogliendo pratiche, smistando posta, telefonando ai “fornitori”, sistemando fascicoli, rispondendo agli interlocutori. Contestualmente cercando di offrire, per ottenere. Forse illusione ad essere costante stimolo e pungolo di un’amministrazione comunale, forse illusione nel ricercare dei benefici come cittadini.

Se dovessi dire in sintesi cosa questo blog ha fatto, beh! direi che è servito a “strappare un tessuto”.
Alcuni anni fa Roma veniva raccontata come una città “fiore all’occhiello della nazione”, ci sono voluti poi due anni per far vedere il volto della vera città, quella vissuta dai cittadini, e questo blog prima timidamente poi sempre più energicamente ha dapprima forato il tessuto e poi lo ha arditamente stracciato.

Non posso dire di essere stata l’unica a fare questo genere di operazione, ma certamente posso dire di essere stata la PRIMA, nell’ambito della rete, a trattare il degrado della città, il degrado di Roma.

Oggi di blog e luoghi virtuali di aggregazione che hanno per tema “Roma”, e che mettono in evidenza le sue magagne, ce ne sono a iosa, alcuni poi sono già caduti nell’oblìo altri ancora svolgono con pacatezza ed obiettività il loro ruolo, altri approfittando del tema cercano invece di sgomitare nella rete, per emergere, pasturando, sventolano poi finte bandiere di un’assenza di ideologia politica che invece c’è e che magari si è anche tradotta in concreta e manifesta candidatura nelle passate elezioni amministrative e senza avere una grande sfera di cristallo posso prevedere … avverrà anche nelle prossime (tra 3 anni). Per non parlare poi di alcune redazioni di giornali che hanno ben copiato l’idea, e quindi .. “invia posta, foto, filmati” .. insomma si chiede ai cittadini di essere “Cittadini reporter .. Per far emergere disagi che altrimenti rimarrebbero sconosciuti (03 ottobre 2008) (La Repubblica) “, tanto per fare almeno una citazione, e chiedendovi di osservare bene la data.

Inutile dire che sono ancora di ieri messaggi in posta di adesione a questo blog o ancora di apprezzamento per le iniziative prese a sostegno delle cause di decoro con un :  “Grazie Laura, sei un angelo”, così come è ancora di ieri il commento inghiottito da uno spam intelligente, lasciato dal solito noto che vuole distruggere questo blog e che scrive il solito arrogante, demenziale, farneticante e sgrammaticato messaggio al grido di : “qualche hacker ben attrezzato ci facci un pensierino”.

Un blog è come un figlio. Ti succhia tutte le tue energie. Gli offri più che puoi. Guai a perderlo di vista, potrebbe perdersi. Guai ad allontanarti, potrebbe sentire la tua mancanza.
Si finisce per dipendere da lui. E come un figlio ti infligge sofferenza, ma ti offre anche tante soddisfazioni.  Poi i figli crescono e camminano da soli per il mondo.
Hai, come genitore, indicato la “retta via” e speri che da solo, ormai, sappia percorrerla e non perderla.
Oggi questo figlio cammina con le sue gambe, è adulto.
Ed io lo lascio andare, non lo tengo legato alla mia sottana.
La frenesia della mamma che gli sta dietro passo passo è finita.
Sono comparsi dei fili bianchi in testa.

Potrei sfogliare l’album delle foto di questo figlio-blog, e guardandole potrei ancora dire, “non è cambiato”, perchè Roma ancora conserva gli stessi tratti somatici di quattro anni fa.
Lo stesso degrado, le stesse rovine, impercettibili segnali di risanamento.

Domandami “Come sai che prima o poi ci sarà una metamorfosi ? come sai che quei tratti muteranno per lasciare posto ad un nuovo volto ?”.
No, non lo so, ma lo spero, o forse perchè più semplicemente con l’amministrazione Alemanno si stanno cominciando a riusare dei verbi caduti nell’oblìo come : potare, segnalarepulire, sgomberare, manutenere, controllare, e controllare, vietare, emanare, piantumare, spurgare (caditoie) … e se per me l’amministrazione Veltroni e stata il NULLA, questa, in questi “quasi 2 anni” è stata quella che ha riorganizzato e rimesso in moto l’AMA, che ha potato gli alberi di Roma e che “ha cominciato” un percorso di recupero delle aree cittadine con lo sgombero di alcuni storici ed incancreniti campi nomadi.

Ed ora mi voglio mettere sul dondolo ad aspettare che questa metamorfosi avvenga, perchè le energie profuse  mi hanno sfiancato, perchè non posso continuare a ripetere all’infinito, “questo non si fa”, oppure “stai attento lì”, “impegnati e studia di più ce la puoi fare”. Questa tiritera finisce per stancare, ma sai che è entrata nelle orecchie di tuo figlio, perchè troppe volte gliel’hai ripetuta.

Il blog chiude i battenti. Qui ed ora.

22 mesi e ½ con l’amminsitrazione Veltroni, 22 mesi e ½ con l’amministrazione Alemanno. “Par condicio”. Avevo deciso la chiusura nella data del 14/02/2010 per una esatta divisione dei due periodi temporali in cui fosse escluso Aprile 2008 e questo in funzione del fatto che Veltroni era dimissionario e la città non aveva ancora un nuovo sindaco, … poi ho rivisitato questa esclusione e quindi il blog è rimasto aperto ancora un mese anche in funzione delle sopraggiunte notizie dalla città che comunque meritavano di essere presentate, una tra tutte  Casilino 900 : dal degrado al simbolo della rinascita della città.

Il degrado di Roma è stato ampliamente raccontato e denunciato, ed oggi come in un loop potrei tornare a proporre immagini già offerte, contenuti già scritti, continuando cioè a denunciare, denunciare .. denunciare … ma tutto ciò sarebbe una ripetizione di cose già dette che finirebbe anche per stancare me stessa.

Quello che i cittadini vogliono, in termini di decoro, ordine, pulizia e controllo è stato reso noto, ampliamente e diffusamente. Se l’amministrazione capitolina attuale saprà prendere spunto da queste segnalazioni avrà fatto il dovere e l’obbligo suo. Se le segnalazioni dei cittadini arriveranno direttamente nei luoghi amministrativi preposti, e queste verranno opportunamente prese nella dovuta considerazione, vorrà dire che le aziende ed i servizi municipali avranno capito che i cittadini, con le loro segnalazioni, hanno offerto un servigio alla comunità e come tali meritano tutta l’attenzione possibile.

Sto chiudendo una porta, e forse aprirò un portone, (altre e più nuove idee per la testa ?), ma poichè non faccio mai progetti, non posso dire nulla se non che è stato bello stare con voi, conoscervi virtualmente. Sono sicura che mi mancherete ed almeno a me mancherà questo blog, che mi ha raccontato, che vi ha raccontato, che ha portato in evidenza tutto il nostro amore per la nostra città, un amore da far star male, un amore da far soffrire ..

E ora mi fermo qui … nell’attesa e spero non vana speranza che sia almeno alleviata questa nostra comune sofferenza, per tutto il bene e tutto l’amore che abbiamo, nei nostri cuori, per la nostra città.

Il blog chiude i battenti. Qui ed ora.

Abbraccio e saluto cordialmente tutti i blogger ed i siti linkati sulla barra laterale destra, anche quelli che ancora figurano ma che già da tempo hanno dismesso la loro attività nella rete.

Abbraccio tutti coloro che con me hanno creduto in questo progetto e che inviando materiale e segnalazioni hanno contribuito a renderlo vivo e rappresentativo, e vi abbraccio tutti con vero ed autentico sincero affetto.

Qualche numero di riepilogo del blog.

Il PRIMO BLOG che ha raccontato il degrado di Roma

Data apertura : 14/06/2006
Data chiusura : 14/03/2010
Giorni totali : 1368
Con l’amministrazione Veltroni : 22 mesi e ½
Con l’amministrazione Alemanno : 22 mesi e ½
N. Post totali : 1000
I miei post : 368
N. Commenti : 8.746
Contatore  visite alla data odierna : 416.987
Picco di visitatori in 1 giorno : 970
E-mail indirizzate agli organi competenti : circa 400
Il post che mi ha divertito di più : Bricolage
La mia più grande soddisfazione : Questo blog in un libro
Il progetto che speravo avesse un futuro : I have a dream

Laura

About these ads

Commenti

1. Pablito - marzo 14, 2010

Ciao Laura,
mi dispiace veramente tanto per la chiusura del blog. Anche se devo dirti la verità che questa chiusura (ma sarà definitiva ?) ti rende ancora più ragione. Ormai è evidente che miravi solo al degrado, non certo alla notorietà e alle amicizie “influenti” come fanno altri blogger.

Ciao
Giampaolo

2. Romina - marzo 14, 2010

……..sono senza parole……..

3. marco - marzo 14, 2010

Sarebbe bello raccogliere tutto quello che di positivo ha offerto questo blog e portare avanti sempre con la stessa determinazione e partecipazione questa partecipazione di noi citadini senza colori politici o idee prestampate. Perchè non può essere un punto di partenza per qualcosa di ancora più incisivo perchè in fondo quello che noi tutti vogliamo è solo poter vivere in un luogo migliore.

4. Orgoglio - marzo 15, 2010

“se per me l’amministrazione Veltroni e stata il NULLA, questa, in questi “quasi 2 anni” è stata quella che ha riorganizzato e rimesso in moto l’AMA, che ha potato gli alberi di Roma e che “ha cominciato” un percorso di recupero delle aree cittadine con lo sgombero di alcuni storici ed incancreniti campi nomadi.”

bei risultati in due anni. Fai bene a chiudere il blog, non c’è più niente da criticare.

5. Les - marzo 15, 2010

Laura, so che tenere un blog è stancante ma dà molte soddisfazioni, tu sei una delle prime ad aver suonato la sveglia a questa città.
Noi continuiamo a suonarla, perché Roma non s’è ancora svegliata, ha solo aperto gli occhi e poi s’è girata dall’altra parte.

6. Renato - marzo 15, 2010

Auguri Laura :-)

7. Kenpachi - marzo 15, 2010

Ciao Laura, grazie di tutto.

Gestire un blog di informazione è una fatica. Sei contento, ma ti toglie energie e ti sfianca, specie se i cambiamenti stentano ad accadere. Anch’io ho mollato per un po’, stanco e sfiduciato, per poi tornare, più maturo e realista. La decisione è solo tua, ma se dovessi tornare, noi ti aspettiamo.

Noi siamo sempre qui.

Kenpachi

8. Pablito - marzo 15, 2010

Rileggendo bene mi sono accorto che Laura dice:
“Sto chiudendo una porta, e forse aprirò un portone, (altre e più nuove idee per la testa ?)”

Credo che chiuda il blog per incanalare le energie in altri modi anche più originali. I blog sono diventati troppi ed in fondo non sono più uno spauracchio (anzi alcuni ormai sono controllati , anche quelli che si considerano liberi e che senza l’approvazione di quotidiani non muovono un passo ).

In ogni caso tienici informati sulle novità (in fondo un pò di email ti dovrebbero essere rimaste).

9. Nic - marzo 15, 2010

R.I.P.

1140 giorni alle prossime elezioni al Comune di Roma.

Resistere, resistere, resistere. Anche l’era buia di Alemanno prima o poi finirà.

10. teimate - marzo 15, 2010

Ciao e grazie per tutto quanto fatto nel blog.
Ci faccio una visita al giorno.
E mi mancherà.
In bocca al lupo.

11. Manuele Mariani - marzo 15, 2010

ma che, per davero chiudi ?? :) scherzo, cmq è stato un piacere ed un grande conforto scoprire questo blog, conoscerlo e seguirlo con attenzione e curiosità, quasi quotidianamente in questi (per me) 2 anni 1/2.. mi mancherà ! grazie di tutto laura e grazie per aver spesso pubblicato miei interventi, idee, foto, iniziative e suggerimenti ! arrivederci (degradodi) roma_

12. Ciccio - marzo 16, 2010

Domenica Stazione Termini…
– 2 Zingari al parcheggio ad elemosinare
– 1 Alcolizzato che faceva da Parcheggiatore abusivo (Il parcheggio della Stazione dovrebbe essere a pagamento)
– Stranieri che Pisciavano a terra (si pisciavano… sti lordi)
– Gente poco raccomandata all’ingresso della metro..

Come è cambiata Roma…
I Carabinieri si trovano all’ingresso della Stazione!!! Praticamente Nascosti!!

Grande Alemanno!!

Sono anche tornati i lavavetri.. Basta farsi un giro all’incontro di via dei durantini (zona Pietralata): Ci sono i soli Zingari lavavetri!

Grazie Alemanno! Grazie

Conclusione: Questo Blog deve continuare ad andare avanti

13. Vallo - marzo 16, 2010

Ciccio come ti permetti, non siamo in campagna elettorale.

Nel 2010 i nomadi, i lavavetri e gli stranieri in generale non esistono.

W Alemanno che ha pulito la città.

14. degradodiroma - marzo 16, 2010

Di gente ignorante .. ce n’è tanta (esempio citato @12).
Di gente che ironizza miseramente, .. abbastanza (@9)
Di gente che non sa leggere, … troppa (@4,@12,@13).

Questo blog, così come ho già scritto nel post, non chiude perchè il degrado è finito.

Cordialmente ancora un saluto.

Laura

15. Ciccio - marzo 16, 2010

Si ma non pensi sia strano chiudere il Blog proprio ora che il degrado aumenta?

16. Ciccio - marzo 16, 2010

Per la Cronaca .. a Roma si piscia a terra.. Ieri, alla fermata metro di Monti Tiburtini c’era un immigrato che pisciava per terra ….

E la polizia non c’è mai…..

La Zona pietralata è inondata di zingari (che mendinano, fanno i lavavetri e rovistano nei cassonetti) provenienti dal Campo Favellas abusivo di Ponte Mammolo (con l’occasione organizzano lo smistamento dell’isola ecologica come denunciato, da altri utenti, su questo forum).

Evviva Alemanno!

17. Nic - marzo 16, 2010

-1139 giorni alle prossime elezioni al Comune di Roma

il blog non chiude perchè il degrado è finito, ma per non far più pubblicità al degrado dilagante…
E’ la solita storia del padrone arrogante e del servo sciocco.

18. Kristian - marzo 16, 2010

Sinceramente, dato che basta guardarsi intorno per vedere lo schifo totale e l’assoluta mancanza di interventi da parte dei nuovi amministratori, c’è poco da dire. Personalmente, se la situazione fosse cambiata in meglio, e bastava veramente poco, allora avrei parlato bene di Alemanno.
Ma questo è un sindaco da 2/10, Water era da 3/10.
Questi qua sono quelli che parlavano di Cicciobello come inauguratore di aiuole…loro invece, inaugurano i cartelloni abusivi.
E gli sgomberi? Dove abito io, è pieno di zingari, rovistano nei cassonetti, buttano tutto per terra, lasciamo perdere che è meglio.
Kristian

19. degradodiroma - marzo 16, 2010

Ci sono stati 1368 post dove dibattere gli argomenti che state trattando, (@15, @16, @17, @18). In questo blog sono chiusi i commenti sul degrado, e vi pregherei di rispettare questa mia volontà.

Le motivazioni sulla chiusura del blog sono state già offerte, come ancora gli apprezzamenti per l’una e l’altra amministrazione, ampliamente e diffusamente.

Laura

20. Pier Francesco - marzo 16, 2010

Un saluto a Laura!

Che ha pubblicato con la massima libertà tutti i miei interventi !
Cosa non da tutti in questo triste periodo !

Chapeau!!

PierFrancesco

21. Armando - marzo 16, 2010

Certo l’impegno è veramente gravoso e sicuramente come prima blogger che ha denunciato il degrado in cui versa e versava la città hai svolto un grande lavoro svegliando ( ancora troppo pochi ) i cittadini a guardare con occhio critico la sciatteria diffusa che abbiamo dal centro alla periferia.

Mi dispiace che chiudi questo spazio perchè le osservazioni che venivano fatte da questa voce potevano avere maggiore rilevanza e peso rispetto a quelle di fede politica opposta e pertanto avere da parte degli amministratori orecchie più sensibili a questi argomenti.

Abbiamo un estremo bisogno ( tutta la società civile ) di persone obiettive che riescono a criticare a proporre soluzioni alla propria parte politica è così che una comunità di cittadini può crescere con una piena consapevolezza.

Purtroppo devo rilevare che ultimamente la tua azione critica si era un pò smussata…peccato!

Come più volte ho evidenziato in diversi post quasi tutto viene misurato non sulle reali ed oggettive cose ma da quale parte politica viene mossa la critica, a mio avviso questo è molto avvilente e sopratutto limitante.

Questo atteggiamento ci fa diventare più dei tifosi che dei cittadini liberi e mentalmente indipendenti dalle ideologie politiche e partitiche.

Peccato….. perchè il tuo lavoro è stato molto prezioso e poteva ancora continuare per stimolare a migliorare la nostra città.

Comunque hai tracciato una nuova strada e questa come possiamo ben vedere è ormai percorsa in lungo e in largo.

Grazie e un caro saluto!

22. fabio - marzo 17, 2010

Così, d’emblée?
Non fermerai certo la tua azione chiudendo il blog, hai nel sangue l’impeto di giustizia.
Laura for President.
Laura, non posso non fare una critica, ma tu come Sindaco di Roma, saresti moooooltoooooo meglio di Alemanno, perché a te nessuno comanda.
baci

23. Andrea Rossi - marzo 17, 2010

Cara Laura,

quando chiude un blog come questo e’ come se chiudesse un bar dove per anni si sono riuniti degli amici (un po’ come nella nostalgica canzone di Califano “l’urtimo amico va via”…), questo blog per me e’ stato “Il Blog”, pur avendo frequentato altri blog romani questo per me e’ stato sempre il punto di riferimento, mi dispiace molto che oggi si chiuda ma mi fa comunque piacere che questo blog sia nato e vissuto.

Personalmente ritengo questo blog una delle poche voci fuori dal coro quando tutti i mass-media sventolavano una citta’ Veltroniana che in realta’ non esisteva, quando tutti s’inginocchiavano all’incantatore messia-Veltroni questo blog ne denunciava invece le contraddizioni, ed io che pur sono nato a sinistra (per quello che vuol dire…) mi riconoscevo in pieno nelle tue denuncie.

Grazie Laura per tutte le denuncie fatte e grazie per avermi letto e pubblicato.

Spero che magari fra un po’ di tempo tu abbia voglia di rimettere in campo le tue competenze tecniche e non al servizio di Roma.

Grazie ancora.

24. Andrea Rossi - marzo 17, 2010

p.s.: Per me la citta’ e’ migliorata, non di molto ma un po’ e’ migliorata, il commercio abusivo e’ contrastato piu’ efficacemente, Alemanno ha di fatto fatto sparire quel commercio della carne umana che era la prostituzione su strada (con dispiacere dei clienti che ora devono andare fuori Roma e che ora sono arabbiati con Alemanno), l’Ama sta lavorando decisamente meglio (almeno a Casalotti e dintorni), sono sparite le favelas che stavano sorgendo sotto Veltroni (tipo quelle sotto i ponti a via Flaminia..).
Sono spariti i ridicoli menu’ etnici dalle scuole per far posto ai piu’ ecologici e tradizionali menu regionali.
I palazzinari hanno ancora il pallino in mano ma perlomeno ora devono costruire solo dopo aver fatto i servizi (c’e’ una delibera in tal senso…).

Insomma Roma e’ ancora lontana dall’essere perfetta ma noto piu’ attenzione alla manutenzione ordinaria.

25. degradodiroma - marzo 18, 2010

Chiudere un ritrovo di amici, e non per assenza di frequentatori, come qualcuno vuol far credere qui e fuori di qui, è certamente triste e doloroso, ma tutto ha una fine.

Penso che al di là della questione politica ci sia stato feeling anche tra persone di orientamenti diversi che quindi hanno potuto e saputo esprimere liberamente i loro pensieri.

Tutti insieme

abbiamo espresso rabbia.
abbiamo discusso animatamente.
siamo convenuti sulle giuste obiezioni.
abbiamo parlato pacatamente
siamo stati promotori di suggerimenti.
abbiamo allargato la cerchia di coloro che “sanno guardare”
abbiamo indicato il rispetto delle cose ed il senso civico
ma soprattutto abbiamo detto a tutti che bisogna “AMARE LA NOSTRA CITTA'”

Troppo spesso tutto quanto ci circonda si vede che è fatto senza vero AMORE.

Noi siamo stati un gruppo di amici che si sono anche voluti bene e questo secondo me è stato quel segreto e quel pizzico di sale in più che ha saputo far funzionare questo ritrovo.

Laura

26. Martina - marzo 19, 2010

Cara Laura,

Mi dispiace che tu chiuda il Blog, secondo me anche se ci sono oggi molti piu’ blogger di una volta che parlano del degrado di Roma (e di cosa si potrebbe fare per migliorare le cose) non siamo mai abbastanza.

Un caro saluto,

Ciao,

Martina

27. Carlo - marzo 22, 2010

Questa chiusura mi appare un tantino sospetta. Quando si dice che la città con Veltroni è stata il nulla mentre ora qualcosa si sta facendo (dove?, cosa?) è abbastanza facile immaginare perchè il blog debba essere chiuso. Personalmente non credo che Veltroni per Roma sia stato il nulla anche se gli errori fatti (e gravi) sono molti. Uno per tutti: il previsto parcheggio sotto il Pincio. Ho pienamente condiviso la posizione di Alemanno che si è opposto ed ha annullato questo progetto demenziale. Il problema però è che quel progetto era demenziale perchè avrebbe favorito ed incrementato il traffico privato nel centro di Roma, invece di contrastarlo. Purtroppo le successive iniziative del sindaco sono state in direzione del tutto opposta: incentivazione del traffico riducendo il costo dei parcheggi, riduzione della fascia di chiusura della zona blu, eliminazione (solo virtuale) dei problemi connessi all’ inquinamento. Avrete sicuramentenotato tutti che, come è arrivato Alemanno,( miracolo!) le polveri sottili e gli altri pericolosi inquinanti sono completamente spariti se non nella realtà dei cittadini dalla comunicazione! Veramente incredibile considerando il sensibile aumento del traffico.
In definitiva possiamo anche chiudere questo blog, ma non ci illudiamo che i problemi per Roma ed i romani siano finiti, anzi!

28. Carlo - marzo 22, 2010

Voglio anche far notare a tutti che questo blog è sorto per denunciare il degrado di Roma sotto Veltroni e sparisce dopo 22 mesi dall’ insediamento di Alemanno perchè farlo ora è diventato SCOMODO!

29. degradodiroma - marzo 22, 2010

Anche denunciare un degrado solo il 01/10/2009 può indurre ad un sospetto lecito da parte mia.

RIPETO
Le motivazioni sulla chiusura del blog sono state già offerte, come ancora gli apprezzamenti per l’una e l’altra amministrazione, ampliamente e diffusamente.

E aggiungo quanto già scritto :Questo blog è stato 22 mesi e ½ con l’amminsitrazione Veltroni, 22 mesi e ½ con l’amministrazione Alemanno. “Par condicio”.

Laura

30. Carlo - marzo 22, 2010

Non mi ha convinto. E’ un fatto : questo blog è sorto sotto Veltroni e sparisce con Alemanno. Dov’è la par condicio?
Per quanto mi riguarda ho effettivamente iniziato il primo ottobre 2009, ma no farò come lei. Continuerò anche dopo Alemanno.

31. degradodiroma - marzo 22, 2010

Il FATTO è che dal 14/03/2010 ad oggi NON ho smesso di denunciare e di segnalare quanto non mi garba, solo che lo faccio come semplice cittadina così come lo sta facendo lei e quindi non sotto il logo di questo blog.

Laura

32. Carlo - marzo 22, 2010

E allora perchè chiude questo spazio? E perchè proprio ora?
Ha paura di dover documentare il fallimento di questo sindaco?

33. degradodiroma - marzo 22, 2010

Rispondo rispettivamente alle sue domande con :

1) e’ spiegato nel post.
2) è spiegato nel post.
3) No, nella maniera più assoluta.

Laura

34. Carlo - marzo 22, 2010

Mi dispiace ma non è stata convincente.

35. degradodiroma - marzo 22, 2010

Non è mai stata mia intenzione convincere alcuno.
—-
Colgo qui l’occasione per salutare pubblicamente quanti mi hanno scritto privatamente in posta ed a cui ho già risposto tramite quel canale ma a cui rinnovo ancora la mia personale simpatia e stima.
—-
Ancora un grandissimo abbraccio a tutti … e so già che mi mancherete !

Ciao

Laura


Sorry comments are closed for this entry

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: