jump to navigation

Esistono, non esistono, speranza marzo 4, 2010

Posted by degradodiroma in Le mie segnalazioni, Trasporto urbano.
trackback

Esistono : Se nel giro di una settimana trovi ai tornelli di uscita della Metropolitana linea A i vigilanti adibiti al controllo del possesso del titolo di viaggio degli utenti, e se li incontri per ben 3 volte in fermate diverse di cui una la principale, ossia Stazione Termini al mattino ore 8 (26/02)  ossia in uno degli orari di massima frequentazione, allora ti puoi ritenere fortunato, così come mi sono sentita io, e se poi ancora un altoparlante chiama alla fermata Barberini la pattuglia dei Carabinieri “ITINERANTE” .. e se poi ancora in una stazione un vigilante esce di corsa dal suo gabbiotto ed intima ad un passeggero di fermarsi per mostrare il biglietto di ingresso beh ! allora penso .. cribbio “ci sono” … Vorrei che questi episodi si intensificassero e fossero più metodici, ma tant’è .. anche se pochi ..

ESISTONO I CONTROLLI !

Non esistono : Vorrei che alla fermata Baldo degli Ubaldi ci fosse un presidio di controllo duplice in funzione del suo duplice ingresso visto che all’entrata della metro, altezza civico 124, si devono percorrere ben 3 rampe in discesa di scale mobili in un deserto quasi irreale che ci si trova ad attraversare comunque con timore. Alla fine poi di queste lunghissime ed infinite rampe sono disposti i tornelli di uscita che, in quanto facilmente scavalcabili possono consentire un ingresso facile, e comunque non consentito,  a chiunque, e questo in funzione dell’assenza di una postazione di vigilanti situata nelle immediate vicinanze, ed allora vedendo questo penso ..

NON ESISTONO CONTROLLI !

Speranza : Vorrei che nella metro fossero ripetuti, dagli altoparlanti, periodici inviti ad un comportamento civile, quasi da lavaggio del cervello, e quindi : “Non lasciare la free press nei vagoni”, “Non lasciare la free press lungo le rampe delle scale mobili od in terra”, “Lasciare il posto a sedere agli anziani”, “Non consumare cibi o bevande nè in stazione nè sui vagoni”, “E’ vietato il fenomeno dell’accattonaggio” … e se unitamente a questo fossero pizzicati  e multati gli incivili beh ! se questo accadesse … 

MI SENTIREI IN PARADISO !

Nei punti 2 e 3 la segnalazione è stata girata al servizio clienti ATAC in data 28/02/2010 e questa è stata la risposta

Gentile Signora Laura,
rispondiamo alla Sua e-mail nella quale pone alla nostra attenzione alcuni suggerimenti relativi all’aumento di controlli alla fermata Baldo degli Ubaldi e all’uso degli altoparlanti delle metro per ricordare ai cittadini alcune regole di comportamento.
Al riguardo, la informiamo di aver interessato gli uffici e le strutture competenti per una valutazione nel merito delle proposte
La ringraziamo per la segnalazione che ci offre l’opportunità di migliorare la qualità dei nostri servizi.
Cordiali saluti.

ATAC Spa
Direzione Mercato
Gestione Reclami

Laura

Commenti

1. Snake - marzo 4, 2010

Ciao Laura!
Ho letto con interesse questo articolo, specie la parte sulla fermata Baldo degli Ubaldi dalla quale sono spesso passato. Aggiungo che la stessa cosa vale per la fermata successiva, Cornelia, anche in questo caso le rampe di scale non finiscono mai e si verifica la stessa situazione.
Ah, ho cambiato email, la trovi nella sezione Contatti del mio blog, ciao!

2. Les - marzo 5, 2010

Sono d’accordo sia sugli “annunci civici” che sui maggiori controlli ai tornelli.
Grazie per la segnalazione all’Atac!


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: