jump to navigation

Benedetto Marcucci : Modello Roma. Il grande bluff aprile 1, 2008

Posted by degradodiroma in Le mie segnalazioni.
trackback

Sono entrata, alcuni giorni fa, nella libreria Feltrinelli di Via Appia, per curiosare e passare un pò di tempo.
Mi aggiravo senza una meta precisa, e curiosavo qua e là tra le pile di libri e di cd. Poi nell’area destinata ad accogliere libri dal contenuto politico, in mezzo ad oltre un buon 70% di materiale prodotto ed offerto da scrittori di sinistra, sbuca fuori questo libro di Benedetto Marcucci : Modello Roma. Il grande bluff, che attira la mia attenzione con il suo titolo in contro tendenza e con questa splendida immagine.

click per leggere la quarta di copertina del libro, Il grande bluff

(click sull’immagine per leggere la quarta di copertina)

Lo prendo in mano e lo sfoglio curiosa … e penso .. quì dentro c’è sicuramente il blog “degradodiroma”.

CentroCentro !!!

I contenuti dell’Occidentale, afferenti Roma, sono raccolti quì, ed alle pagine 119-123 ci sono i riferimenti al blog ed anche 2 foto, rispettivamente una mia (la mondezza, La foto parla da sola)  e una di Stefano (le pensiline bus, 1000+1000=2090),  con l’articolo del 22/10/2007 Modello AMA, come buttare milioni di euro nei cassonetti, insomma nulla di nuovo ma pur sempre qualche cosa di nuovo.
Sono contenta che questo materiale abbia raggiunto un pubblico diverso, fatto di lettori che preferiscono la carta stampata e sono contenta anche perchè questo traduce un mio antico sogno, portare le denunce su Roma in un’altra dimensione.

L’ho acquistato, 13 Euro, soldi ben spesi, ve lo consiglio.

Insomma “Verba volant, Scripta manent”.

Laura

Annunci

Commenti

1. Daniele - aprile 1, 2008

Complimenti! 🙂

2. Albert1 - aprile 1, 2008

Mo’ ti faccio la stessa domanda che ho fatto a Martina, contenta perchè sul sito del Comune di Roma le avevano fregato una foto 😉

Ma, ha citato la fonte ???

Se si, tutto ok, se no altro che 13 euri, una legnata sulle ginocchia gli dovevi dare ! 😀

3. degradodiroma - aprile 1, 2008

Per Daniele : Grazie … 😀 Ciao.

Per Albert1 : Per la foto dei cassonetti si, per le pensiline no, così come puoi leggere dall’articolo “Modello AMA, come buttare …” sopra indicato. Poi però c’è una una frase, nell’articolo, che da sola vale 1000 baci :
“A distanza di sei anni, a giudicare dalle immagini, possiamo dire che qualcosa non è andato per il verso giusto (Consigliamo di visitare questo sito, “il degrado di Roma”, per rendersi conto).“. 8)

Laura

4. Andrea Rossi - aprile 1, 2008

Bello, credo che lo comprero’.
Mi piace molto quando scrive che Veltroni e’ un mago della comunicazione persino superiore a Berlusconi, e’ riuscito ad incantare i romani e ora sta incantando gli italiani ed il tutto usando sapientemente i mass media, Veltroni e’ diabolicamente geniale, festival, case del jazz, notti bianche, strette di mano riconciliatrici plateali etc etc…tutto questo ha offuscato anni di promesse non mantenute o mantenute a meta’ (cassonetti Ama, autobus Atac, navigabilita’ del tevere), e’ riuscito ad offuscare i disservizi delle metropolitane (chi ricorda piu’ il tamponamento per cui mori’ una ragazza?), il traffico caotico e l’inquinamento, la sporcizia, la speculazione edilizia con i megaipercentricommerciali, gli omicidi Reggiani, Russo, Moriccioli di cui il Sindaco ha delle responsabilita’ dirette ed indirette, chi ricorda piu’ l’omicidio dell’automobilista al gianicolense ucciso dai lavavetri ?
Ma Veltroni e’ un politico e dai politici queste cose me le aspetto, cio’ che mi ha sorpreso durante l’amministrazione Veltroni e’ l’assordante silenzio dei giornalisti, un giornalista serio dopo una promessa dovrebbe controllare bene e costringere poi l’amministratore di turno a renderne conto, esempio: “Veltroni Lei ha promesso tre anni fa che avrebbe cambiato tutti i cassonetti dell’Ama entro due anni, come mai dopo tre anni i cassonetti non sono stati sostituiti in tutta la citta’ ma solo in alcune zone ?”, questo sarebbe un piccolo esempio di giornalismo ma anche nelle piccole cose i giornalisti latitano, figuriamoci sulle cose grandi.

5. Stefano - aprile 1, 2008

Ehehehehe 😀 il blog inizia a scavare le coscienze insomma 😛
Felicissimo comunque,anche per aver contribuito!!

6. Massimiliano - aprile 4, 2008

Mi sa che lo comprero’….
Comunque per capire che il regno di Veltroni è assimilabile ad un castello di carte basta farsi un giro per Roma….

7. cletus - aprile 10, 2008
8. Il tempo delle responsabilità « Il degrado di Roma - giugno 16, 2009

[…] Le mie segnalazioni. trackback Benedetto Marcucci conosce questo blog tanto da averlo anche  indicato in suo libro […]


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: