jump to navigation

Sciopero settembre 8, 2007

Posted by degradodiroma in Segnalato da ....
trackback

Segnalato da : Melusina

Notte biancaQuesta è una proposta di sciopero per la Notte Bianca.
Usiamo questa serata come protesta e non facciamo il gioco di Veltroni.

“STIAMOCENE TUTTI A CASA”

Punto.

.

Advertisements

Commenti

1. Elly - settembre 8, 2007

Una buona iniziativa.

2. matteo - settembre 8, 2007

ottima proposta! Io avrei fatto la notte nera..nera come il cemento..e come tutte le buche di Roma che andrebbero riattopate. Nera come la sporcizia che inavade le strade, nera come parecchie zone della citta’ senza luce, nera come la mia incazzatura con chi pensa che il “marziano” sia un bravo sindaco.CHe tristezza…

3. matteo - settembre 8, 2007

Tristezza seconda parte: e poi diciamolo..ma a chi giova sta specie de festa? Roma è invasa da turisti dell ultima ora: ciociari, napoletani, marchigiani che vengono a vedere la citta’ eterna di sera, illuminata, negozi e trattorie aperte, entrano con la macchina fino a sotto il colosseo,fanno due foto, spendono qualche euro, sporcano, e se ne vanno.Il tutto per immensa felicita’ di chi? ma dell’associazione commercianti di Roma, degli albergatori, dei tour operator. A danno di chi? delle casse del comune ( chi li paga secondo te i 4 stracciaculi che cantano?) , dell inquinamento e di noi cittadini romani.Che tristezza..

4. Daniele - settembre 8, 2007

Ah, io me ne vado proprio fuori Roma 🙂
E comunque non ho mai partecipate alle veltronate…

5. da www.06blog.it - settembre 8, 2007

TRATTO DAL CORRIERE DELLA SERA DI OGGI, SABATO 8 SETTEMBRE 2007 A PAG. 39, FIRMATO DAL PRESTIGIOSO EDITORIALISTA Ernesto Galli Della Loggia.

<>

NON BASTAVANO, A ROMA, GLI INGORGHI PERENNI, LE AUTO IN DOPPIA FILA DAPPERTUTTO, LA PAVIMENTAZIONE A PEZZI DELLE STRADE CON RELATIVE CADUTE DI MOTORINI E PASSANTI, I VIGILI CINQUANTENNI CON IL CODINO E LE VIGILESSE MESSE A PIN UP; NON BASTAVANO I POSTEGGIATORI ABUSIVI, LA METRO CHE TERMINA IL SERVIZIO (UNICA CAPITALE EUROPEA) ALLE 23.30 [forse Galli della Loggia non sa che la linea A, la più frequentata termina addirittura alle 21.00 dal 1/1/2005!], I TRASPORTI PUBBLICI MAI IN ORARIO, SEMPRE AFFOLLATISSIMI E DOVE ALMENO LA META’ DEI PASSEGGERI NON PAGA IL BIGLIETTO; NON BASTAVANO I TAXI CARI E REGOLARMENTE INTROVABILI, LE PERIFERIE ABBANDONATE, CON STRADE BUIE, MARCIAPIEDI INESISTENTI E CASSONETTI DELL’IMMONDIZIA A PEZZI NON BASTAVANO BAR, RISTORANTI E PIZZERIE ILLEGALMENTE PADRONI DI QUASI TUTTO IL SUOLO PUBBLICO, INTERI QUARTIERI TRASFORMATI DI NOTTE IN URLANTI AGGLOMERATI DI FOLLE CHE RENDONO IMPOSSIBILE CHIUDERE OCCHIO; NON BASTAVANO LE PIAZZE BELLISSIME RIDOTTE A LERCI ACCAMPAMENTI DI “GGIOVANI” SFACCENDATI.

NO, TUTTO QUESTO NON BASTAVA: CI VOLEVA PURE, OGGI, “LA NOTTE BIANCA”.

Ricordo che il Corriere della Sera è il quotidiano più autorevole d’Italia e che Galli della Loggia non è di destra né di centrodestra bensì socialista liberaldemocratico…. e vi ricordo che il Corriere è il quotidiano italiano più letto nel mondo, sia dai nostri connazionali che dall’establishment europeo e extraeuropeo.

Grazie Galli della Loggia, il primo ad avere avuto il coraggio di scrivere la verità.

6. degradodiroma - settembre 8, 2007

Grazie a te, (non so chi sei) per aver lasciato questo stralcio tratto dal “Corriere della Sera” .. insolito articolo .. per un solito giornale !!
Ciao.
Laura

7. anna - settembre 9, 2007

Non ci volevo andare….
avevo programmato di andare fuori roma ieri sera, per starmene lontano dal casino…
invece sono saltati tutti i piani, e per non rimanere a casa mi sono aggregata ai miei amici e ad urda vandalica di gente all’eur…
MAI PIU’, non lo farò mai più…povera la mia città…
sono pentita….

8. degradodiroma - settembre 9, 2007

Per il prossimo anno, se questo blog esisterà ancora, se … se … se … vorrei indire un concorso fotografico per raccogliere le foto di queste serate romane di divertimento comandato dal “”””nostro ludico sindaco”””” … perciò mia cara Anna .. comincia ad attrezzarti per la notte bianca 2008 😀 !! .. e magari proponila tu ai tuoi amici, chissà che non sia più divertente fotografare la nullità di queste serate !
Ciao.
Laura

9. degradodiroma - settembre 9, 2007

Questa segnalazione è giunta nella posta del blog, ma poichè è attinente la questione sollevata dal post, la propongo direttamente io anche se a nome di Claudia.

————————————-
Per la prima volta da quando è stata istituita ho provato a uscire da casa per andare in centro, ho aspettato quindi da un punto periferico dove abito che è via di Torrevecchia un autobus e sono poi giunta alla metro battistini.
Preciso che erano la 01.30 am, orario ripreso da uno scontrino di una gelateria dove mi sono soffermata.
Quindi dalle 01.30 alle 2.20 sono in centro passando per via Barberini, via Sistina, tagliando poi per p.zza di Spagna, e andando poi per via del Corso e via Tomacelli dove stavo aspettando il 913 poichè non vedendo altro che negozi chiusi, persone ubriache e una calca tremenda e non vedendo nessun tipo di animazione ho pensato meglio andarmene a casa.
Invece a via Tomacelli ho fatto la buca perchè al capolinea il 913 non veniva, poi mi sono diretta a p.zza Cavour e al capolinea c’era giusto il 99N e il 78N…. ho pensato che bel potenziamento di mezzi!!!. Su internet c’era questa di pubblicità ma come al solito è sempre tutto una sòla.
Così anche a p.zzale Clodio dove sono arrivata con il 78N il deserto di autovetture faceva impressione !!!!!!!
Purtroppo il fatto è uno solo l’Italia non si può mettere al passo di Parigi dove la notte bianca è la notte bianca!!!!!!
Ciao spero tanto che questa mia protesta venga amplificata perchè è giusto che venga fatto !!!!!!
Claudia

10. Daniele - settembre 9, 2007

Claudia ci penso io ad amplificarla 🙂

Il “nostro lurido sindaco” come lo chiama Laura (no, mi sa che aveva scritto ludico… 🙂 ) pare non veda l’ora che arrivi la notte bianca, per poter sfoggiare il suo ebete perenne sorriso.

Povera Roma.

11. degradodiroma - settembre 10, 2007

Il “”””nostro ludico sindaco”””” ha fatto un giro diverso da quello di Claudia … :

Notte bianca, Veltroni : Edizioni senza precedenti – Il Giornale, Lunedi 10/09/2007

Laura

12. Notte bianca e notte nera » Eventi Roma vissuta - settembre 10, 2007

[…] Testimonianza di una cittadina romana […]

13. peterstride - settembre 10, 2007

Io non mi sono aggregato

14. anna - settembre 10, 2007

Gli antichi Romani davano al popolo pane e circo per tenerlo buono…

Mussolini per ingraziarseli mandava i lavoratori al mare…

Veltroni li fa divertire in città…lasciando poi lo scempio e buttando soldi…i nostri soldi!

GRAZIE WC WELTRONI !!!!!!!!!!!!!

15. Stefano - settembre 11, 2007

Anche io ho boicottato la notte bianca.
Cioè, sono uscito, era sabato, però non ho partecipato al vergognoso circo del water nazionale ^^
E non so se qualcuno ha sentito, ma Veltroni e l’AMA erano felici perchè si era prodotta più spazzatura dell’anno scorso… quando invece bisognerebbe gioire del contrario..bà..veramente incredibile.
In mano a chi siamo…

16. degradodiroma - settembre 11, 2007


Ma la notte bianca non sbianchetta i guai

(di Maria Giavanna Maglie “Il Giornale” del 11/09/2007)
… interessante e veritiero …
Laura

17. degradodiroma - settembre 12, 2007

Vorrei collezionare i post che su questo tema si sono scritti nei blog amici e non … comincerò con questi … ma se ne volete indicare degli altri fatelo pure ..
Aspettando la notte bianca preso dal blog Nottebiancaroma.
Notte bianca e notte nera dal blog Roma vissuta.
La notte bianca e le anime morte di Gogol’ da MagazineRoma.it.
La notte bianca da Piazza:blog.
Laura

18. alessandro c. - settembre 12, 2007

riporto una lettera carina del messaggero:

Notte Bianca, Giuseppe e il Sonnambulo

Se dicessi che gli eventi organizzati non mi piacciono direi una falsità ma poi, da critico qual sono, mi piace toccare con mano prima di giudicare. Vivo in centro e quindi sono avvezzo alla “confusione” e non mi stupisco per le moltitudini pertanto quella che per molti è uno straordinario scenario, per me rimane un “poco più”. Dopo cena le mie figlie mi telefonano invitandomi a scendere per vedere come era stato illuminata la facciata del palazzo delle poste di S. Silvestro. Resto stupito dalla bellezza e dalla particolarità delle luci, peccato che il tutto fosse accompagnato da una musica di sottofondo stridente e fastidiosa.

A questo punto decido di allargare il giro verso piazza Venezia. Passando per vicoli, perché il Corso era intasato di gente, raggiungo piazza del Collegio Romano e di lì piazza Venezia. A mezzanotte e mezza erano già tutti brilli. Venditori abusivi di birre che, trascinandosi dietro bagnerole di bottiglie e ghiaccio, evitavano ai festanti anche la fatica di recarsi al bar. Due ambulanze raccoglievano chi non reggeva l’urto dell’alcool il tutto nella totale assenza di vigili urbani. In compenso c’erano alcuni “blindati” dei carabinieri.

Mi sposto a piazza San Marco da dove si scorgeva in lontananza il maxischermo che proiettava il concerto di Battiato. Cu Cu Ru Cu paloma….e una moltitudine ballava dentro la fontana al lato dell’altare della patria (ma non è un mausoleo che merita rispetto?) e le bottiglie vuote di birra e vino mi roteavano sotto i piedi. Dico a mia moglie: “Entriamo a vedere la mostra a Palazzo Venezia”. Faccio la mia fila e dopo aver fatto un percorso obbligato, senza vedere i quadri del Pinturicchio per i quali venivano richiesti 3 euro, mi ritrovo all’uscita sulla piazza.

Era passata un’ora dal nostro arrivo e mi sono accorto che il tasso alcolimetrico era salito. La pizza e la birra a qualcuno causavano anche qualche rigurgito che costui trasformava immediatamente in rutto tra le risa e il divertimento degli astanti. Che fare? Annamosene a casa va! Percorso inverso e dopo altri spintoni vari eccoci sotto casa. Il bar aveva messo in mezzo alla strada in bella mostra una porchetta e tutti in torno lì a magnà e a beve e a rotta e qualcuno, preso dalle prime debolezze renali e prostatiche, a piscià dove gli capita. Chiedo all’amico barista come è la situazione e lui: ” …..stanotte gira la feccia d’italia…”.

Non estremizzo dicendo che ho visto solo feccia anzi molte persone mi sono sembrate tutt’altro, ma erano queste persone che ho visto spaesate e fuori dal loro normale contesto sociale. Non tutti del resto hanno trascorsi da curvarolo da stadio come lo sono stato io. Salgo a casa e mi metto a letto. Le tre, le quattro e oltre. Vociare, meglio urlare di gente, qualche sirena d’ambulanza, il solito elicottero che vigilava dall’alto e piano piano mi sono addormentato.

Domenica mattina; esco con i cani per portarli a fare un giro e che vedo? Un tappeto de monnezza, monnezza e monnezza. Caro Giuseppe ho grande rispetto e per la tua età e condivido il tuo rammarico per l’affronto subito ma dopo che ti eri inebriato delle luci del Circo Massimo avresti dovuto pensare che su quei vagoni di metro c’erano anche i borseggiatori in trasferta giunti “da fora” pe’ l’evento.

All’amico Sonnambulo dico che: Pensi che sti du mioni e mezzo de gente so tutti romani? Giranno per centro de romani n’ ho ‘ncontrati pochi. Sentivo gente che s’arovellava er cervello pe capì ‘ndo se trovasse e penso alla fine della nottata ce se sia raccapezzata ben poco. Tiramo le somme; io co’ ‘sta notte bianca non c’ho né guadagnato e né rimesso e in sostanza, pur se ho dato il contributo della presenza, non me ne pò fregà de meno. Ha detto Vertroni: visto che st’anno non (è) piovuto semo 3 a 2 pe’ le notti andate bene. Mo, visto che la prima semo rimasti ar buio, e penso che varga pe’ 10, famo sì che la prossima nevica, così semo pari e… bonanotte ai sonatori!


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: