jump to navigation

Parcheggi scooter in via guicciardini febbraio 10, 2010

Posted by degradodiroma in Parcheggi, Segnalato da ....
trackback

Segnalato da : Romina

Ogni giorno cerco di parcheggiare il mio scooter nei pressi della scuola R.Bonghi dove  accompagno mio figlio.

Ieri, dopo molti giorni in cui i posti riservati al parcheggio scooter, in Via Guicciardini, venivano occupati da sole automobili, ho avvertito la vigilessa in servizio di fronte alla scuola e lei ha provveduto ad elevare le contravvenzioni.

Stamane stesso copione.

Trovo la vigilessa ed un suo collega vicino ai parcheggi per gli scooter, mi avvicino per ringraziarla e per farle notare nuovamente il fatto.

Di tutto punto la vigilessa mi dice:  ”vede signora, lei il problema non lo risolverà mai, perché le auto che parcheggiano lì non sono mai le stesse, quindi le multe sono inutili !” e inoltre vedendo un auto che usciva e un’altra che entrava nel parcheggio riservato agli scooter aggiungeva :  “vede signora, se ne parcheggia subito un’altra!”.

Ho quindi dovuto spiegare che le multe sono l’unico deterrente, e ho domandato perché esistessero i parcheggi per gli scooter se si ragiona così.

Ho inoltre fatto notare che nessun motorino riesce mai a parcheggiarsi e che la gente commettendo l’infrazione praticamente sotto il loro naso, non aveva rispetto neanche dei vigili !

E’ mai possibile che persista questa mentalità lassista in chi dovrebbe far rispettare le regole ? Qualcuno mi dica perché esistono le regole e perché esiste chi le rispetta.

Commenti

1. Les - febbraio 10, 2010

E’ il lassismo endemico italiano in ogni campo, unito alla paura di beccare quello che ti fa la piazzata.
Perché i cafoni romani, abituati a non rispettare il codice della strada, hanno reazioni inconsulte quando li si riporta alla realta con una bella multa.

2. daniela - febbraio 10, 2010

Quotidianamente, nel tragitto casa-lavoro, vedo fare infrazioni agli automobilisti (lasciamo stare la stragrande maggioranza di motociclisti, scooteristi, minicar-isti che ormai viaggiano perennemente contromano, sorpassano dove e come vogliono e non rispettano nè semafori nè precedenze) sotto il “naso” dei vigili urbani che si guardano bene dal fare il proprio dovere. Sarà per paura della “piazzata” come propone Les? Se così, stiamo messi veramente male!!!!

3. fabio - febbraio 11, 2010

È semplice, per i parcheggi degli scooter si dovrebbero predisporre dei rialzi laterali, come scuderie per cavalli, in modo che le auto siano impossibilitate ad occupare quegli spazi. Dove non c’è il riospetto delle regole, si deve aguzzare l’ingegno.

4. Romina - febbraio 11, 2010

Sono perfettamente d’accordo con te Fabio, ma sinceramente, in questo caso specifico, mi aspetto dai vigili che vigilino e non mi dicano “Lei, questo problema, non lo risolverà mai”, perchè se lasciamo fare al singolo cittadino vedrai, che con metodi poco ortodossi, lo si trova il modo di “educare” alle regole.


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: