jump to navigation

Carnevale Romano febbraio 8, 2010

Posted by degradodiroma in Le mie segnalazioni.
trackback

da “il Giornale” del 07/02/2010

CENTRO, 10MILA A CORTEO: MASCHERE MUSICA E COLORI A CARNEVALE 2010

by Omniroma
Il Carnevale torna a colorare le strada della Capitale inaugurando una dieci giorni di festa, con una sfilata di maschere, carri, cavalli, marionette, bolle di sapone, artisti di strada e mangiafuoco. Un lungo corteo che da piazza del Popolo ha attraversato via del Corso, tra gli applausi dei romani e gli sguardi divertiti dei turisti. Nonostante la pioggia, che per tutto il giorno ha bagnato Roma, a celebrare l’apertura del Carnevale romano erano presenti secondo gli organizzatori diecimila persone. Ad aprire la sfilata, una grande bandiera del Comune di Roma, portata da sei Vigili urbani con la storica divisa d’onore. Pulcinella, Arlecchino ma anche le maschere della tradizione veneziana, l’edizione 2010 della festa goliardica vede Roma e Venezia unite in gemellaggio, hanno fatto da cornice alla parata, che ha tracciato le orme dell’antica corsa dei berberi che per secoli, fino ai primi anni di Roma Capitale, ha caratterizzato il carnevale romano. Tra figuranti in costume, attori della commedia dell’arte, artisti equestri, ha fare da sottofondo sono state le musiche di Angelo Branduardi. A sfilare anche i Corazzieri, la fanfara a cavallo dell’VIII reggimento dei Lancieri di Montebello, carabinieri, polizia e corpo forestale dello Stato. E dal palco allestito per l’occasione, ad assistere al corteo colorato, erano presenti il sindaco di Roma Gianni Alemanno, l’assessore capitolino alla Scuola, Laura Marsilio ed il presidente della commissione Cultura del comune, Federico Mollicone.

da degradodiroma : Il sito del Comune dove poter trovare tutti gli eventi della II edizione ddella manifestazione è  Carnevale Romano mentre un sito dove poter consultare le manifestazioni per il quartiere Tiburtino è GranCarnevaleRomano

Commenti

1. zonalais - febbraio 8, 2010

Panem et circenses.

2. Romina - febbraio 8, 2010

Niente affato! Possesso del territorio e tradizioni!

3. degradodiroma - febbraio 8, 2010

Ho vintooooooo
Ho vintooooooo

sapevo che sarebbe stata sollevata la questione così come ha fatto @1, e quindi occorre proporre questo piccolo riassunto

L’estate romana
Il festival del Cinema
La notte bianca
il gay pryde

sono le occasioni di divertimento create fuori dalle festività, dalle tradizioni e dalle ricorrenze così come

la festa del papà
la festa della mamma
la festa degli innamorati
la festa dei nonni
halloween
la festa della donna
la festa dei vicini di casa

cosa diversa sono le festività che rientrano nella nostra storia e nella nostra cultura da secoli e secoli ….

L’epifania
Carnevale
Pasqua
Natale
Capodanno

Laura

4. fabio - febbraio 8, 2010

Esattamente Laura, già in qualche vecchio commento avevo auspicato una ripresa delle antiche manifestazioni romane. Tra queste la corsa dei cavalli al corso. Un plauso a chi ha avuto questa bella idea. Ve ne sono molteplici, c’era anche l’allagamento di Piazza Navona. Chissà, con qualche simpatica trovata virtuale, si potrebbe riprovare. Il rispetto della memoria, della storia della città e l’educazione civica si esplicita anche attraverso queste rappresentazioni, fondamentalmente culturali ed educative di partecipazione e comunanza.

5. zonalais - febbraio 8, 2010

Ma questo non era il blog sul degrado di roma ?
Si è risolto il degrado ? E’ sparito ?

Attenzione che tutte queste cose che ha elencato Laura, togliendo la Festa del Cinema che aveva altri scopi e che la giunta attuale ha mantenuto (perchè evidentemente c’e’ un indotto che tira), erano organizzate per far partecipare la gente, non per metterla dietro alle transenne a guardare come è successo sabato.

Le tradizioni di cui parlate sono esattamente panem e circenses,
“la corsa dei cavalli al corso” e “allagamento di Piazza Navona”
a sto punto manca solo la ghigliottina de Mastro Titta.

6. fabio - febbraio 8, 2010

‘azz, Zonalais, che ideona… com’è che non ci avevo pensato? Il problema sta solo nel trovare un volontario… Molti, soprattutto i giovanissimi, non conoscono la storia di Roma, i ragazzi hanno una memoria visiva molto più forte di una nozione letta. In tutto il mondo fanno le ricostruzioni storiche in giorni di ricorrenza, in USA ci sono le varie commermorazioni della Guerra di Indipendenza con tanto di gente in costume. In Italia siamo fissati alla ricostruzione della via Crucis. Una bella ricostruzione del rogo di Giordano Bruno? Che spettacolo! Ci vorrebbe un volontario. La gente partecipa, esattamenteb come partecipava allora, da spettatrice.
A mezzogiorno sul Gianicolo… booom! Ci sarà un motivo?!?

7. Armando - febbraio 8, 2010

Diciamo la verità Roma è decisamente migliorata da quando c’è Alemanno.

Tutti noi vediamo i netti miglioramenti e il sito di Laura non ha più ragione di esistere in quanto Roma ha superato molte delle cose che Laura denunciava nel passato.

Adesso giustamente rileva tutte le belle iniziative che vengono proposte ai cittadini.

Non lamentiamoci sempre, cerchiamo di vedere anche del positivo.

E poi vogliamo lasciare al Sindaco ancora del tempo per sistemare Roma, o pretendiamo che venga fatto tutto in poco meno di due anni?

8. Les - febbraio 8, 2010

Ognuno fa il blog che gli pare ma è evidente il cambio di rotta di degradodiroma, ora decisamente più un blog cittadino che un blog antidegrado.
Si può anche parlare del Carnevale Romano ma come è mai possibile che su queste pagine non si denuncino i cartelloni abusivi? E i manifesti politici abusivi, scomparsi anche loro?
Tutto ciò è assurdo, per un blog che si chiama degrado di Roma.
Di cartelloni e manifesti abusivi bisogna parlarne il più possibile, se si vuole far denuncia, a prescindere da quale sindaco abbiamo votato, e dobbiamo fare pressione affinché le ordinanze antidegrado emanate dal sindaco vengano fatte rispettare.

9. degradodiroma - febbraio 9, 2010

Non mi faccio tirare la gonnella da nessuno e tantomeno da Zonalais e similari, oggi come in passato.

Su questo blog si sono fatti post sulla festa del cinema, sulla notte bianca, sulla festa dei vicini di casa … così come sui cartelloni pubblicitari e sulla pubblicità abusiva, e questo anche nell’attuale amministrazione. Un lettore saltuario o di ultima frequentazione può fare certe affermazioni (Zonalais/Les) … Cito solo il sostegno e la partecipazione di questo blog all’ultima campagna promossa in tale direzione da RadioRadicale, solo per fare un esempio.

Vi lascio alla vostra miopìa/ironia.

Laura

10. degradodiroma - febbraio 9, 2010

Per Les : Non è questo blog che ne fa notizia e che presenta la questione in pompa magna ma trovi oggi sul Messaggero le prime 200 multe elevate a carico dei mandatari delle affissioni abusive sia degli imbrattatori in senso lato (padroni dei cani inclusi), e questo in relazione alla nuova ordinanza.

Laura

11. degradodiroma - febbraio 9, 2010

A titolo di cronaca e per i detrattori di questo blog.
———————
Il blog Riprendiamoci Roma ha intrapreso nei giorni scorsi una campagna conto i manifesti abusivi elettorali fondata sull’affissione di un volantino da apporre su quegli stessi manifesti.

Il messaggio che propone è poi il seguente :

CHI INCARTA ROMA VA SCARTATO!

non votare i candidati e i partiti che deturpano la città con manifesti abusivi. non essere loro complice

ed ha chiesto ai blog della rete di unirsi in questa azione.

Di seguito propongo la mia iniziale risposta e dopo qualche giorno ancora una mia e-mail di sollecito e di chiarimenti.
———————
Da: degrado diroma
Oggetto: R: In risposta alle affissioni politiche abusive incontrollate.
A: “Riprendiamoci Roma”
Data: Martedì 2 febbraio 2010, 08:17

Sono daccordo con l’iniziativa, non sul messaggio e lo stile del volantino ma questa è un’altra storia.

ok per me.

Laura
———————
Da: degrado diroma
A: riprendiamociroma@yahoo.it
Inviato: Sab 6 febbraio 2010, 14:28:43
Oggetto: I: R: In risposta alle affissioni politiche abusive incontrollate.

Pensavo che a fronte di questa “adesione” dovesse seguire qualche cosa … che invece non è arrivato …

Vorrei divulgare l’iniziativa, ma non ho gli elementi per poterlo fare.

Saluti

Laura
———————
Da: degrado diroma
A: Riprendiamoci Roma
Inviato: Sab 6 febbraio 2010, 15:23:44
Oggetto: Re: I: R: In risposta alle affissioni politiche abusive incontrollate.

Pensavo esistesse un calendario degli orari e dei luoghi degli appuntamenti da poter offrire sul blog insieme al volantino …. non mi interessa la pubblicità del mio blog, mi interessa divulgare l’iniziativa.

Per il contenuto del volantino posso solo dire che non sarà un manifesto elettorale attaccato al di fuori degli spazi autorizzati a far rinunciare il cittadino civile al suo diritto di voto, e quindi lo reputo semplicemente utòpico, anche perchè se invece così fosse, ad oggi la poltrona della presidenza della regione Lazio sarebbe destinata a rimanere vacante.

Penso ad un volantino che fosse attaccato su qualunque altro manifesto, elettorale o no, purchè abusivo, e penso a tutta la fila di manifesti affissa su tutta la parete del mercato di Piazza Vittorio, e/o i cassonetti limitrofi, e lo immagino con su scritto semplicemente …

QUESTO MANIFESTO HA IMBRATTATO LA NOSTRA CITTA’

Laura
———————

12. zonalais - febbraio 9, 2010

Le prime 200 multe ?
“Nello specifico, le sanzioni elevate sono state:
24 per l’abbandono di rifiuti non ingombranti;
14 per le deiezioni canine;
120 ai committenti e 31 ai distributori di volantini”
Ma perchè fino a ieri non erano multabili questi contestati oggi ?
Si potevano lasciare in strada rifiuti ?
Si poteva non raccogliere gli escrementi?
Si potevano mettere i volantini sotto i tergicristalli o nelle buche delle lettere ?
Non ce la prendiamo con Alemanno o con la giunta perchè di destra, ma perchè certe sparate sono una presa in giro per quei cittadini, te compresa fino a qualche tempo fa, che si indignano per i comportamenti scorretti dei concittadini.

Comunque se passi anche solo per via Furio Camillo altro che 200 multe…

13. Romina - febbraio 9, 2010

e quindi le 200 multe non andavano fatte !?!
L’ordinanza non doveva essere emanata !?!

14. Les - febbraio 9, 2010

zonalais, le ordinanze antidegrado sono positive, semmai devono essere integrate con manifesti e cartelloni abusivi.

15. Les - febbraio 9, 2010

Laura, il messaggio serve a scuotere le coscienze dei cittadini e costringe i politici a smettere le affissioni abusive!

16. Riprendiamoci Roma - febbraio 9, 2010

Laura, alla tua email ti ho risposto sabato 6 febbraio, ovvero il giorno stesso in cui me l’hai inviata. Ti copioincollo l’email:

————————————————

Si, ci saranno presto una serie di iniziative, e in ogni volantino verranno inseriti i nomi dei blog. Per ora dobbiamo smaltire ancora i volantini vecchi (quelli che ti ho inviato in allegato), erano 250 ne sono rimasti una trentina. Da mercoledi 10 marzo comincia ufficialmente la campagna elettorale e i nostri blitz diventeranno continui. Se sei interessata mercoledi si svolgerà una iniziativa contro i manifesti abusivi a Piazza del Popolo promossa dal blog Degrado Esquilino a cui parteciperemo anche noi. Si tratterà di ripulire muri dai manifesti abusivi col raschietto.

Per quanto riguarda il messaggio lanciato, è ovvio che non possiamo aspettarci che la gente non voti i partiti che praticano affissioni abusive, perché lo fanno praticamente tutti. Però magari si può fare a meno di votare i candidati che praticano affissioni abusive (in genere i primi delle varie liste). A noi interessa solo rendere inutilizzabili e anzi controproducenti i manifesti affissi abusivamente lanciando un messaggio diametralmente opposto: i manifesti chiedono di votare questo o quel candidato, noi chiediamo di NON votarli. Oggi abbiamo attaccato un centinaio di volantini con la colla sopra manifesti abusivi, impossibili da togliere se non a costo di rovinare i manifesti sottostanti. Finché staranno lì la gente passando li leggerà e non sarà una bella pubblicità.

Comunque ho capito il senso del tuo discorso, stamperemo anche volantini con la dicitura QUESTO MANIFESTO HA IMBRATTATO LA NOSTRA CITTA’ oppure BASTA IMBRATTARE ROMA, o slogan simili.

Intanto hai letto cosa è successo? La Bonino dichiara che non affiggerà manifesti abusivi e neanche 30 minuti dopo uno della sua lista viene pizzicato e sputtanato sul Corriere della Sera. Queste cose fanno rumore!

Ci aggiorniamo

Da: degrado diroma
A: Riprendiamoci Roma
Inviato: Sab 6 febbraio 2010, 15:23:44
Oggetto: Re: I: R: In risposta alle affissioni politiche abusive incontrollate.

Pensavo esistesse un calendario degli orari e dei luoghi degli appuntamenti da poter offrire sul blog insieme al volantino …. non mi interessa la pubblicità del mio blog, mi interessa divulgare l’iniziativa.

Per il contenuto del volantino posso solo dire che non sarà un manifesto elettorale attaccato al di fuori degli spazi autorizzati a far rinunciare il cittadino civile al suo diritto di voto, e quindi lo reputo semplicemente utòpico, anche perchè se invece così fosse, ad oggi la poltrona della presidenza della regione Lazio sarebbe destinata a rimanere vacante.

Penso ad un volantino che fosse attaccato su qualunque altro manifesto, elettorale o no, purchè abusivo, e penso a tutta la fila di manifesti affissa su tutta la parete del mercato di Piazza Vittorio, e/o i cassonetti limitrofi, e lo immagino con su scritto semplicemente …

QUESTO MANIFESTO HA IMBRATTATO LA NOSTRA CITTA’

Laura

17. Riprendiamoci Roma - febbraio 9, 2010

Domani sera ci vediamo a Piazza del Popolo alle ore 21 (precisamente sotto l’obelisco) per staccare i manifesti elettorali abusivi. Sei dei nostri?

18. Riprendiamoci Roma - febbraio 9, 2010

Un’ultima cosa: fare la multa a chi distribuisce volantini è semplice, colpire i writers no. Prova ne è il fatto che molti commercianti che distribuivano volantini sono stati multati, ma nessun writers è stato beccato. Per i writers l’unica strada da seguire è la prevenzione, ovvero incentivare l’uso di protettivi antigraffiti. Le multe c’erano già prima, per tutti, anche per chi distribuiva volantini, eppure mai una multa, questa gente ha fatto sempre il comodo suo senza problemi. Tempo un mese e finirà di nuovo tutto a tarallucci e vino, come sempre accade in Italia.

19. degradodiroma - febbraio 9, 2010

@16. Non ho detto che non mi hai risposto, ma non potevo proporre per intero la corrispondenza e quindi ho offerto quella a mio nome e quindi ho detto : Di seguito propongo la mia iniziale risposta e dopo qualche giorno ancora una mia e-mail di sollecito e di chiarimenti.

Ma questo collage di e-mail nasce solo in risposta ad interventi lasciati da persone che non sapendo che pesci pigliare alzano il “ditino” come .. al solito …

Laura

20. Riprendiamoci Roma - febbraio 9, 2010

Si, ho letto la discussione. Ma insomma vieni o no?😉
Dimenticavo di dire che l’iniziativa è promossa da Comitato Città Storica di cui Residenti Campo Marzio fa parte.

21. daniela - febbraio 10, 2010
22. Armando - febbraio 11, 2010

Dal Messaggero

di Mauro Evangelisti

Questa fa proprio ridere: da una parte i partiti preparano leggi contro quei delinquenti dei writers che sporcano i nostri muri; dall’altra, gli stessi partiti, in occasione di ogni competizione elettorale, imbrattano i muri con i manifesti dei loro candidati, i cui faccioni spesso sono un po’ più brutti delle immagini colorate disegnate dai più talentuosi fra i writers. Da una parte i partiti minacciano repressione severa contro chi sporca i nostri muri, dall’altra corrono ogni volta ad approvare sanatorie che cancellano le multe che hanno ricevuto per manifesto selvaggio, come raccontato ieri sul Messaggero dal nostro Claudio Marincola.

Come dire, i partiti che vogliono colpire i writers hanno la stessa credibilità di un padre alcolizzato che dice al figlio liceale di non farsi le canne. Più chiaramente: i writers che imbrattano i muri vanno fermati e colpiti, però i partiti – quelli tanto bravi a parlare di legalità – dovrebbero essere i primi a dare l’esempio. Per queste regionali, a Roma, candidati e sindaco hanno promesso maggiore rispetto delle regole. Per ora gli effetti non sono manifesti.


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: