jump to navigation

Quadraro: la fontana abbandonata gennaio 25, 2010

Posted by degradodiroma in Altro degrado, Segnalato da ..., Sporcizia.
trackback

Segnalato da : Angelo Tantaro

La fontana è posta proprio al centro della via Tuscolana, dove inizia la salita del Quadraro e abita il popolo minuto quello che deve capire ogni giorno quanto è difficile entrare nell’urbe. Fa parte di quello che una volta era un bellissimo arredo urbano, voluto da qualche amministratore illuminato. Ora è tutto abbandonato, le lampade che illuminano la fontana o quelle poste nei cespugli a livello della terra sono spente da anni. Le piante hanno come contorno buste di plastica appiccicate da secoli. Il canaletto che da sopra faceva scorrere l’acqua, tipo ruscello a cascata, è pieno di foglie morte e bottiglie schiacciate. La fontana è crepata e invece dell’acqua c’è la mondezza. Abbiamo sollecitato qualche consigliere del X Municipio a provare a smuovere le acque (si fa per dire) ma a distanza di mesi nulla.

Nei giorni di novembre abbiamo scritto all’Acea. L’ing. Vivarelli ci ha risposto che la fontana non risulta inclusa tra gli impianti di illuminazione pubblica sui quali Acea cura la manutenzione per conto del Comune di Roma. Almeno qualcuno ci degna di una risposta. Non è male. Aggrappiamoci a tutte le posizioni positive.

I politici sfrecciano sulla salita chiusi nei loro abitacoli incuranti del degrado mentre sognano incarichi più importanti. Non prendono i mezzi pubblici per sentire cosa dice il popolino. Questo si accontenta di piccole cose come una città più decorosa e una fontana illuminata e pulita con dentro dell’acqua. Vorrebbe delle piante non soffocate da buste di plastica accartocciate ai suoi rami. Vorrebbe quel poco verde non coperto da bottiglie di plastica e pacchetti di sigarette pestate, gettate da qualche maleducato fumatore. Quanto basta per sognare una città meno compromessa.

Segnalazione inoltrata al Il Messaggero

da degradodiroma : nella foto sono indicati, in rosso, il punto da cui dovrebbe iniziare a sgorgare l’acqua, ed in azzurro, la sede in cui dovrebbe correre l’acqua.

Commenti

1. upliftingtrance - gennaio 27, 2010

Eh si sarebbe molto bello non dover per forza camminare per strade piene di cartaccie, milioni di pacchetti di sigarette buttati, bottiglie e lattine ovunque…ma questa è l’Italia…


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: