jump to navigation

Porta a porta dicembre 3, 2009

Posted by degradodiroma in Degrado, Le mie segnalazioni, Secchioni.
trackback

La raccolta porta a porta nel I Municipio, ed in particolare nelle strade nei pressi della Stazione Termini, avviene in due momenti nell’arco della giornata.

Al mattino verso le 8.00 ed il pomeriggio verso le 15.00 – 16.00.

Intorno a quelle ore, ma anche molte ore prima, dai negozi, dai condomini, dagli alberghi, cominciano ad uscire e ad ammucchiarsi in strada, dei sacchetti di plastica contenenti la mondezza.

Disfarsi della puzza, disfarsi dell’ingombro, disfarsi della monnezza, che poi sia in strada, sotto gli occhi di Romani e non, turisti e gente in transito da e verso la Stazione, poco importa.

Forse questa consuetudine nasce da una richiesta dell’AMA che così impiega minor tempo nel giro per il recupero del pattume ? sembrerebbe così visto che alcuni sacchi sono targati AMA e se questo si chiama servizio “porta a porta” forse si può ribattezzare “portamelo dove mi fa comodo”.

Laura

Commenti

1. Degrado ApriliaNo - dicembre 4, 2009

Il porta a porta a queste latitudini non potrà mai funzionare, nessuno si tiene la mondezza dentro casa, è una triste constatazione.

2. Marco - dicembre 6, 2009

E’ cosi’ ovunque!
Anche a Londra centro tendono a lasciare l’immondizia fuori dai negozi ad orari stabiliti (solo che i marciapiedi sono talmente larghi che non ci si fa neanche caso).
In molte parti dell’Inghilterra ogni inquilino piazza i propri antiestetici secchioni in mezzo alla strada tranquillamente la sera prima, per poi ritirarli il giorno dopo (se ha recuperato dalla sbornia della sera prima) e ripiazzarli altrettanto antiesteticamente sul cortiletto davanti delle deprimenti e scassatissime case inglesi.

Se le strade all’estero sono piu’ pulite, accade principalmente per due motivi:
1 – sono meno batture e vissute delle nostre (tant’e’ che non concepiscono bene il concetto di “piazza” come luogo di aggregazione “statica” come inteso da noi;
2 – esiste una massa di immigrati che sta sempre a pulire strade/ stazioni/metro in modo continuativo (tant’e’ che nelle stazioni non ci sono cestini, per cui puo’ anche capitarti di vedere gente che getta il panino del mc donalds dalla metro in corsa)

3. Degrado ApriliaNo - dicembre 7, 2009

così ovunque? mai visto nulla del genere in paesi di lingua germanofona, hanno i tradizionali cassonetti per la raccolta differenziata, con l’eccezione che sono perfetti a differenza dei nostrani. inutile dire che non si trova nemmeno una carta fuori dai suddetti cassonetti, per il semplice motivo che non gettano la mondezza per terra ( a differenza nostra ).

4. Marco - dicembre 9, 2009

Ma anche no. Quelle buste di immondizia sono in mezzo a strade e marciapiedi dove tecnicamente l’uso di cassonetti avrebbe lo stesso impatto estetico della busta di immondizia.

Anche nei sobborghi di Londra sono pieni di cassonetti per la raccolta differenziata (anche se non mi pare una citta’ riciclona), ma ad Oxford Street di certo non li usano, preferendo le buste nei marciapiedi ad orari stabiliti.
Anche a Dublino (sempre centro, non in zone residenziali) usano riciclare in questa maniera, usando buste trasparenti.

Poi magari ci sarebbe anche da dire che buona parte della nostra mondezza e’ fatta da folli bottiglie d’acqua di plastica che noi Italiani compriamo soltanto perche’ rimbambiti dalla pubblicita’, nonostante a Roma abbiamo l’acqua tra le piu’ buone al mondo.

A me pare non giusto pero’ incolpare l’Ama se le persone, incivilmente, non collaborano e lasciano l’immondizia il giorno prima, per strada, nelle zone piu’ popolate di Roma.


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: