jump to navigation

Che ipocrisia … settembre 30, 2009

Posted by degradodiroma in Segnalato da ....
trackback

Segnalato da : Daniele

ama

Vedendo questo manifesto (scusate per la qualità…) non ho potuto pensare a quanta ipocrisia ci sia negli attuali esponenti politici di questa nostra città. Adesso che l’AMA vuole assumere un uomo come Andrini, dal passato perlomeno discutibile, tutti in fila a criticare la scelta, nella speranza di dare un’immagine positiva di un partito, che spera con quest’ultima campagna populista, di calvacare l’onda del risentimento verso il sindaco e i suoi collaboratori. Ma queste persone dov’erano quando noi scrivevamo che la città era in balia di una sporcizia da Day After? dove erano quando criticavamo l’AMA e i suoi amministratori per la gestione dei rifiuti? dov’erano quando parlavamo costantemente del fenomeno writers, ormai fuori da ogni possibile controllo? E’ troppo facile alzarsi una mattina e scoprirsi un nuovo Brancaleone che a colpi di demagogia tenta di fare breccia nell’animo del cittadino chiedendo la rimozione di qualche dirigente. Adesso si sono accorti che Roma è sporca! Buongiorno… Noi almeno ce ne siamo accorti già da un pò…

da degradodiroma : si, Andrini discutibile come … 

Silvia Baraldini al Comune di Roma con Veltroni da “Repubblica”

Andrea Alzetta Candidato al Comune di Roma (2008), lista Sinistra Arcobaleno, ed esponente di punta di Action. da “Il Giornale”

i nomi più recenti, e poi … un piccolo elenco su Brigate rosse, quando il crimine paga ed un lungo elenco su Riciclaggio terroristi

Commenti

1. Les - settembre 30, 2009

Premesso che sono contrario alla nomina di Andrini, il manifesto è ipocrita.
Anzi, il manifesto è inutile, come lo sono la maggior parte di quelli affissi dai partiti.
All’estero i manifesti politici li usano prettamente in campagna elettorale, ogni 4 anni.
In Italia, invece, i manifesti politici li attaccano ogni giorno e consistono in ridicoli “botta e risposta” tra PD e PdL.
I manifesti giornalieri di PD e PdL sono inutili e non spostano un voto, eppure se ne stampano a decine di migliaia, sprecando i soldi dei cittadini che finanziano con le tasse questa assurda propaganda.
Come se non bastasse, il 50% di questi manifesti viene affisso dove non è consentito, cioè ovunque: sui muri dei palazzi, sulle cabine telefoniche, sui cassonetti etc.
Oltre al danno la beffa: manifesti che non servono a nulla se non ad imbrattare la città aumentando di molto il degrado urbano.

2. xoana - settembre 30, 2009

IL manifesto sarà pure ipocrita però vorrei cominciare a vedere all’opera questa giunta. Su dai siamo seri, ma voi li rivotereste ?
RIpeto siamo seri…

3. Nic - settembre 30, 2009

Siete dei poverini…oltre che ipocriti
Non avete più argomenti, le decisioni latitano, i risultati di Alemanno non arrivano (non sono mai partiti) e non vi resta che attaccarvi al passato, alla lotta politica. Mettetevelo in testa, sono 2000 anni che l’opposizione fa l’oposizione e la maggiornaza fa la maggioranza.
Avete i numeri per governare, per decidere e per FARE.
SVEGLIATEVI!!! A Roma governa Alemanno e il PDL, il PD è una foglia di fico che vi stà sempre più stretta.

4. Riprendiamociroma - settembre 30, 2009

Roma è sempre più sporca: vero.
Sarebbe opportuno revocare l’incarico ad Andrini: vero.

Sarebbe opportuno non affiggere manifesti per ricordarcelo: vero

5. Romina - settembre 30, 2009

Roma è sempre più sporca: FALSO FALSO FALSO FALSO FALSO

6. Gualtiero - settembre 30, 2009

Bhe che il PD faccia opposizione sorprende anche me.
Ma chi è stato nominato all’AMA ? Vogliamo parlarne?

7. Nic - settembre 30, 2009

Oggi non c’erano comunicati stampa di Santori o di Inches da pubblicare?

A Romì, beata te che vivi naaaa città più bella e pppiù pulita der monno…

8. Gothic666 - settembre 30, 2009

D’accordissimo con degradodiroma.

9. fabio - settembre 30, 2009

…e domani Roma rinascerà più bella e più superba che pria.
BRAVo!
Grazie

10. Riprendiamociroma - settembre 30, 2009

A Romina ma ‘ndo vivi? Te lo chiedo seriamente. A parte i quartieri dove è partita la raccolta porta a porta io vedo una situazione in continuo peggioramento. E non è solo la monnezza, che senza mezzi nuovi e senza assunzioni è impossibile che sia diminuita. Se non la togli la monnezza si accumula.

11. Riprendiamociroma - settembre 30, 2009

Quando entreranno in azione i mezzi nuovi e saranno operativi i nuovi assunti forse vedremo qualche miglioramento. Intanto oggi finisce settembre e del promesso giro di vite contro i writers che doveva partire proprio a settembre non c’è traccia. “Spezzeremo le reni”… ecco magari se cominciaste a facce vedè qualcosa, perchè a parlà sò boni tutti.

12. Nic - settembre 30, 2009

Sogna sogna Romì…
attenta però che er fegato ve se stà a ingrossà…

13. Andrea Rossi - settembre 30, 2009

Il problema non e’ tanto se Andrini abbia o no dei precedenti penali, il problema e’ che forse si fa una nomina non su base meritocratica ma ancora una volta su base politica, si nomina Andrini perche’ e’ bravo o perche’ e’ amico degli amici ? Propendo per la seconda ipotesi…

Riguardo all’ipocrisia della “sinistra” sono totalmente d’accordo con Laura, sono gli ultimi che possono parlare avendo spadroneggiato in lungo ed in largo per 15 anni.

Per quanto posso vedere io Roma e’ sicuramente piu’ pulita, nella mia zona (Casalotti) sono ormai mesi che non vedo quei “quadretti” che vedevo sotto Veltroni (tipo immondizia sui marciapiedi etc etc..

14. P&D - settembre 30, 2009

Ho notato che in certi posti lo schifo è aumentato, in altri invece ritengo ci sia stato un certo miglioramento. L’AMA aveva annunciato che entro il 2009 Roma sarebbe diventata pulita come una città europea, quindi in teoria ha ancora 92 giorni a disposizione…😀
Questo signore non l’avrei “assunto” a ricoprire una tale carica, ma visti i precedenti della sinistra, possiamo dire che con Andrini hanno segnato il “gol della bandiera”😉

15. Riprendiamociroma - settembre 30, 2009

Stessi uomini, stessi mezzi = il degrado è sempre quello.
La matematica non è un’opinione, il resto sono chiacchiere e propaganda, nell’uno o nell’altro verso, e i discorsi sterili fanno solo male una città che non ha bisogno di illusioni o palliative ma di realtà concrete e soluzioni efficaci. Stiamo immersi nella stessa merda di prima. Oggi puliscono meglio il mio quartiere, domani puliscono meglio il tuo, ma la situazione generale è sempre la stessa. Con l’aggravante che a Roma si sporca più di quanto viene pulito, e quindi il degardo si accumula e aumenta di giorno in giorno. Aspettiamo i nuovi mezzi e le nuove assunzioni poi valuteremo. Se poi mandano affanculo l’AMA e privatizzano il servizio stapperemo pure un buon cordon rouge e ci faremo una bella bevuta alla faccia loro. I manifesti del PD sono ipocriti oltrechè intrinsecamente degradanti, quindi doppiamente dannosi. Però guai a indicare il dito ignorando la luna.

16. Romina - settembre 30, 2009

@nic & riprendiamociroma:
Troppo presi a colorire in romanesco le goliardiche risposte per me non avete compreso il senso del mio commento o forse, peggio, lo avete compreso ma non lo condividete.
Ho già detto più volte che Roma è lungi da standards accettabili, ma sì signori rispetto ad una anno fa E’ più pulita! Non ricordate forse i tappeti di foglie secche? Non ricordate i marciapiedi MAI LAVATI ? O non volete ricordare? Poi se vogliamo denunciare l’assenza di controllo da parte dei non-Vigili e affini, siamo tutti d’accordo.
…E Nic, dormi tranquillo, il mio fegato sta benissimo !!!

17. Nic - settembre 30, 2009

A Romì, 1506 giorni alle prossime elezioni, ribadisco:

IL PALLINO CE L’AVETE IN MANO VOI.

SVEJATEVE!!!!

LA FOGLIA DE FICO E’ SEMPRE PIU’ PICCOLA E SE NE SO’ ACCORTI TUTTI…

18. Romina - settembre 30, 2009

Bene scriverò anch’io in romanesco per farmi capire:
A Nicche, ma ce fai o ce sei ? Se voi i miracoli, va in chiesa! Se poi c’hai l’occhi foderati de prosciutto de Pd, so probblemi tua!

19. Romina - settembre 30, 2009

e per ritornare sull’argomento del post aggiungo un nome a quelli già elencati: Nunzio D’Erme ancora oggi responsabile tra altre cosucce di okkupazioni e spese proletarie.

20. Nic - settembre 30, 2009

Nunzio d’Erme…
Ancora foje de fico… e evidentemente anche discreti complessi de inferiorità.
Sto fegato ve stà a straripà, tipo er Tevere dell’anno scorso…

I miracoli l’hanno promessi loro, mica Nunzio d’Erme, adesso nessuno se tiri indietro.

21. Romina - settembre 30, 2009

C’è!

22. Riprendiamociroma - settembre 30, 2009

Romina, sono interventi spot, specchietti per le allodole, un po’ come quelli che fece Veltroni a Trastevere per rimuovere i graffiti. Graffiti che, due giorni dopo, tornarono e ad oggi stanno ancora là. Mi vorresti dire che Roma è più pulita perchè in quella tal strada sotto casa tua l’AMA ha levato le foglie secche? Un mese fa l’AMA passò a rimuovere i graffiti dai muri del gianicolo, un intervento da 4 lire, si trattava di passare una mano di vernice. Nell’occasione dissero che avrebbero rimosso le foglie secche. Sono passato qualche giorno dopo a documentare: non hanno tolto niente, le foglie secche stanno ancora là. Ci sono le foto a dimostrarlo. Sai cosa serve? Meno chiacchiere, meno politica, e dieci volte i soldi che oggi lo Stato stanzia per la manutenzione urbana. Perchè con gli spiccioli non si fanno miracoli, a parte quelli di san gennaro.

23. degradodiroma - settembre 30, 2009

Concordo con Romina e con Andrea Rossi, anche per me Roma è un pò più pulita e con questo ancora ribadisco che non è pulita, ma ripropongo una lettera della presidente del IX Municipio (Susana Fantino PD) del 26/06/2009, questo perchè è dai Municipi che partono anche le indagini di percezione di un servizio, AMA, che sta cambiando.

———————————
Cari,

il Municipio si accinge ad esprimere un parere consultivo e non vincolante sugli Indirizzi programmatici e le linee guida per la predisposizione del nuovo Contratto di Servizio per la gestione dei rifiuti urbani e i servizi di igiene urbana tra Amministrazione Comunale e AMA S.p.A.

Da qualche tempo, inoltre, il nostro Municipio ( insieme ai Municipi VI, XIII, XVII, XVIII ) è stato inserito in un progetto pilota che prevede per la pulizia delle strade l’attivazione del “Nuovo Modello di Servizio” studiato da AMA:

– un servizio base di pulizia di tutti i quartieri 1/2 al giorno su tutto il Municipio con due operatori a bordo di un mezzo raccoglitore

– un servizio “globale” di spazzamento meccanizzato e lavaggio di strade e marciapiedi sul 70% del Municipio con frequenze variabili da 1 volta al mese a tutti i giorni

– un servizio di pulizia “mirato” svolto con piccola spazzatrice nei punti della città ad alta frequentazione turistica e commerciale 1 – 2 volte al giorno

Mi piacerebbe ricevere, nello spirito partecipativo con il quale cerco sempre di affrontare il mio lavoro, i vostri suggerimenti, le idee, le segnalazioni, i contributi utili in sede di espressione parere oltre alle impressioni dell’ultimo periodo ossia se vi siano da registrare cambiamenti sensibili imputabili alla sperimentazione.

Nel ringraziarvi per la collaborazione invio i miei più cordiali saluti

Susana Fantino

Presidente Municipio Roma IX
———————————
quindi di seguito, ripropongo ancora quella che fu la mia risposta
———————————

Il servizio ha dato alcuni risultati visibili e tangibili ma ancora troppo pochi e troppo scarsi.

Mi riferisco soprattutto alla QUALITA’ .. molto spesso, anzi sempre, APPROSSIMATA. Lo spazzamento e la pulizia devono essere costanti e continui ma soprattutto NON superficiali.

A questo atteggiamento di pulizia dovrebbero poi conformarsi i negoziani, i condomini, gli edicolanti, e tutte quelle attiività che affacciano su strada invitando le medesime a mantenere il luogo antistante il proprio esercizio, decoroso e pulito.

Ci sono negozi che usano il marciapiede per depositare cartoni e monnezza a tutte le ore.

E poi cosa aspettate a multare l’edicola su Ponte Lungo che ha fatto del muro una proprietà privata e per di più indecorosa con manifesti, lacci, corde, attaccati e sparsi ovunque ?
———————————
Laura

24. Riprendiamociroma - settembre 30, 2009

Non è nel DNA degli italiani dedicarsi alla cura e al decoro delle nostre città. Qualche giorno fa uscì la notizia di un imminente aumento delle tasse per l’immondizia per coprire il buco causato dall’abolizione dell’ICI. Notizia prontamente smentita da Alemanno, che però non ha detto come nè dove reperirà i soldi. Il problema è di mentalità: fino a quando gli amministratori continueranno ad essere eletti e ad agire secondo logiche clientelari, fino a quando gli elettori non giudicheranno il loro operato in base ai risultati raggiunti ma solo in base a logiche di tifo da stadio, non se ne uscirà. Notizia di oggi:
http://roma.repubblica.it/dettaglio/bufera-in-campidoglio-la-lettera-del-consigliere-bianconi-niente-favori-se-non-mi-aiuti/1734856
L’onorevole bianconi, in un pessimo italiano e con modalità di stampo camorristico, chiede il voto di scambio a un cittadino che lamentava un disservizio. Ma chi lo ha votato questo zingaro? Gli stessi che hanno votato Tredicine? Che poi magari sono gli stessi che si lamentano per i chioschi bar abusivi. Roba da matti. I blog antidegrado devono restare apolitici, altrimenti non danno alcun valore aggiunto alla collettività.

25. Riprendiamociroma - settembre 30, 2009

@ laura: non avevamo dubbi che anche per te roma fosse magicamente diventata più pulita.

26. degradodiroma - settembre 30, 2009

Bene, idem per me la tua (opinione), e parlo al singolare.

Laura

27. Riprendiamociroma - settembre 30, 2009

Plurale maiestatis, deformazione professionale.
Non siamo certo noi la velina di Veltroni. Quello che noi facciamo, in fin dei conti, va anche a vantaggio di questa amministrazione.

28. Riprendiamociroma - settembre 30, 2009

Comunque, al di là dell’ipocrisia o presunta tale (al paese mio si chiama “opposizione”), Alemanno non cerchi scuse e ci faccia vedere qualcosa. Qualche risultato, possibilmente a breve, perchè la pazienza ha un limite.

29. degradodiroma - settembre 30, 2009

Sai sono un pò tarda .. e se poi mi usi la cortesia di spiegare la tua affermazione “Non siamo certo noi la velina di Veltroni” .. te ne sarei grata.

Laura

30. Riprendiamociroma - settembre 30, 2009

Non si stava meglio quando si stava peggio.

31. degradodiroma - settembre 30, 2009

Biblioteca

Laura

32. Andrea Rossi - settembre 30, 2009

Io mi vanto di essere obiettivo, non ho nessun pregiudizio ideologico ne nei confronti di Alemanno ne nei confronti di Veltroni, giudico in base a cio’ che vedo e che vivo.

Secondo me Roma e’ un po’ piu’ pulita, non e’ ancora a livelli accettabili ma e’ un po’ meglio di un anno fa.

Per dimostrare che sono obiettivo vi diro’ anche che non approvo nel modo piu’ categorico il progetto del nuovo stadio della Roma che nasconde solo l’ennesima speculazione edilizia ai danni della nostra citta’, dopo 15 anni di cementificazione selvaggia ci mancava solo quest’ennesima colata di cemento, Alemanno e Marrazzo per questo hanno tutta la mia disistima.

Amo Roma e provo astio verso chiunque a mio parere la ferisca sia esso bianco, rosso o nero.

33. xoana - settembre 30, 2009

Riprendiamoci Roma quanto sei ingenuo…quello è stato un fesso a farlo in maniera cosi evidente. Guarda cosa fa Alemanno con i taxi!
Come Veltroni con i costruttori !

PS
giri tutti i blog e non vedi quello che succede (esempio la sfuriata di un consigliere del pdl contro un blogger…e da quel giorno il blogger non nomina ne più lui ne i suoi amici )

34. manuele mariani - settembre 30, 2009

beh, uno stadio bello, moderno ed “ecosostenibile” non mi pare che sia uno sfregio come lo sono gli squallidi quartieracci dormitorio di caltagirone e company..

35. Andrea Rossi - settembre 30, 2009

x Manuele

Caro Manuele, la cosidetta “ecosostenibilita’” e’ una grandissima ipocrisia, per realizzare uno stadio del genere si consumeranno centinaia e centinaia di ettari di terreno, si utilizzera’ talmente tanta energia e cosi’ tante materie prime che nemmeno in 1000 anni verranno ammortizate dai pannelli solari o dai led luminosi, insomma un’enorme gigantesca ipocrisia.

Insomma si costruisce un’opera enorme, mastodontica, gigantesca, gli mettono due pannelli solari e poi mi prendono per il sedere dicendo che e’ ecostenibile ? Ma per favore…la realta’ ? Un’enorme profitto per la societa’ as roma e per i costruttori, nulla di nuovo sotto il sole.

36. Nic - settembre 30, 2009

Si… moderno ed ecocompatibile, e anche ecosostenibile (come l’altra bufala del Gran Premio di Formula 1), e qualcuno fesso che ci crede pure…
Ennesimo regalo alla follia schizofrenica dei tifosi del calcio? Ringraziamento per il loro comportamento impeccabile, socialmente sostenibile e per nulla molesto?
Curve dello stadio con svastiche al collo e sugli striscioni (forse un omaggio al nuovo funzionario AMA Andrini)
E poi perchè uno solo de stadio? Molto meglio farne 2, uno pàaa Lazzio e uno pàaaa Rooma, e vai con un’altra colata di cemento su quello che resta della campagna romana!

37. xoana - settembre 30, 2009

“Ennesimo regalo alla follia schizofrenica dei tifosi del calcio?”

ti sbagli, gia qualcuno ha intuito che il regalo è ai costruttori

“non vorrei che si celassero propositi speculativi: un conto è costruire un nuovo stadio, un altro è realizzare una nuova centralità con del residenziale, del commerciale e quant’altro”

38. Andrea Rossi - settembre 30, 2009

x Nic

Caro Nic, per onesta’ intellettuale dovresti rivolgere qualche critica anche al governatore di sinistra Piero Marrazzo che esattamente come Alemanno ha approvato il piano della Roma.
Sempre per onesta’ intellettuale ogni tanto ricordati cio’ che hanno fatto a questa citta’ Veltroni e la sua compagine di comunisti e “verdi”, un vero e proprio nuovo sacco di Roma, talmente enorme che persino una trasmissione culturalmente orientata a sinistra come Report ha dovuto condannare.

Paolo Bernini un’urbanista che scrive sul Manifesto (non sul Secolo d’Italia) ha scritto piu’ di un libro contro le politiche urbanistiche di Rutelli e Veltroni (tipo l’ottimo “La citta’ in vendita).

39. theDRaKKaR - settembre 30, 2009

scusate signori, chi di voi ha la possibilità di sentire Bianconi gli dice da parte mia che lo considero il più grande cialtrone che la città di Roma ha prodotto negli ultimi anni?

leggete qua va

articolo Corriere

40. xoana - settembre 30, 2009

Ho letto ed è veramente inquietante. Non voglio fare l’avvocato del diavolo comunque si tratta di un’email molto strana, i due si erano sicuramente già conosciuti e beccati più volte. Poi dai non lamentiamoci, Alemanno manda i picchiatori come dirigenti, non vedo perchè questo personaggio non possa fare il consigliere…

41. Gothic666 - settembre 30, 2009

Comunque Ama ha cominciato già dall’anno passato una lotta all’evasione, con tanti avvisi d’accertamento inviati. Parliamo di migliaia.
Ora tramite dei questionari si sta cercando di chiarire la situazione di tantissimi cittadini, con quote di possesso o possesso totale di immobili considerati a disposizione, ossia abitabili con utenza elettrica allacciata, che non risultano essere stati denunciati per il pagamento della Ta Ri.
Tutte queste attività dovrebbero oltre che fare giustizia, far entrare parecchi soldini in cassa. Spero che vengano reinvestiti per rendere i servizi di pulizia delle strade e dei cassonetti all’altezza di una capitale europea. Aggiungo, spero che comprano dei mezzi meno rumorosi, a volte passano il sabato mattina alle 6.30 facendo un fracasso infernale, svegliarsi in questo modo non è proprio il massimo, e non mi sembra rispettoso nei confronti del cittadino.
Speriamo bene.
Comunque, tanto per aggiungere un pò di veleno, a Roma è pieno di gente extracomunitaria che beneficia di esenzione dal pagamento della Ta Ri, è bello vedere che la gente appena viene in Italia la prima cosa che fa, invece di rimboccarsi le maniche e dare una mano alla crescita del paese si mette in ciabatte e chiede esenzioni.
Caso tipico? Extracomunitario con 2 figli più moglie a carico, in affitto regolarmente registrato, reddito annuo lordo circa 10-12mila euro. A me sembra molto strano che una famiglia possa campare così. Non sarà che il datore di lavoro gli paga l’altra metà fuori busta, cosa che fa comodo ad entrambe? Se facessero i controlli seri chissà quanta cacca uscirebbe fuori…

42. Nic - ottobre 1, 2009

xAndrea Rossi

sono d’accordo, hai ragione, sono entrambi (Marrazzo e Alemanno) dei cialtroni alla ricerca di facile consenso.
Lo stadio/gli stadi per me non s’ha/hanno da fare

43. PubMas - ottobre 1, 2009

W MILANO!!!

(scherzo dai)

44. mario maria - ottobre 1, 2009

GuardaMilano!

45. Melandroweb - ottobre 1, 2009

Come se altre città d’Italia non abbiano problemi simili

46. cricchio - ottobre 1, 2009

Un articolo che dimostra come , cito testualmente, “Passano gli anni, cambiano le giunte, ma manutenzione, decoro e pulizia rimangono parole vuote, inconciliabili con Roma.”
http://www.loccidentale.it/articolo/farnesina.0078788
possibile che nessuno trovi una soluzione per questa città?

47. degradodiroma - ottobre 1, 2009

Questo articolo lo avevo già segnalato ieri su : Il tempo delle responsabilità

Laura

48. Les - ottobre 1, 2009

non ho il tempo di leggere tutti gli articoli, lo farò, la notizia su questo Bianconi mi manca.
Romina, l’AMA ha aumentato la pulizia delle strade, stop.
Pochino e difendere Alemanno serve a poco, il problema è generale.
Ma credo tu l’abbia presa sul personale, come Laura.
Forse volete rispondere a Nic con i suoi toni.
Comunque sto giro di vite sul degrado non lo vedo, stessa cosa avrei detto con Veltroni, eh!
PdL insufficiente, PD inesistente fino a quando non chiuderanno il congresso, accontentiamoci e aspettiamo come abbiamo sempre fatto.

A proposito degli stadi di Roma e Lazio: io sono favorevole.
Facciamo inchieste sui giornali, controlli delle associazioni dei cittadini, tutto il possibile per gestire i lavori in modo trasparente.

Rimane che gli stadi servono per isolare i teppisti, ridare un aspetto festoso alle curve e sostentare il club che non può vivere di soli diritti tv (e i tifosi comprano la maglietta taroccata!).
Avete presente gli stadi pieni di Inghilterra e Germania?
Io vorrei che fosse così anche da noi.
Come dice Manuele se il lavoro è fatto bene perché no?
Immagino la risposta: i palazzinari cattivi etc.
Regà, distinguiamo, sennò non ne usciamo fuori!

49. Andrea Rossi - ottobre 1, 2009

x Les

Caro Les, gli stadi a mio parere servono principalmente per il businness delle societa’ tutto il resto nel bene o nel male (piu’ nel male a mio parere) sono conseguenze secondarie.
Isolare i teppisti ? Forse dentro lo stadio ma fuori continuerebbero a scannarsi esattamente come accade oggi in Inghilterra (dove ci si scanna fuori dallo stadio).
Inoltre la zona scelta e’ totalmente carente di mezzi pubblici; Alemanno e Marrazzo hanno detto che si faranno i collegamenti opportuni a costo zero ma io non ci credo, anche perche’ pare che li vicino sorgeranno altri inutili palazzi (e quindi serviranno asili, parchi etc etc… che graveranno economicamente sulla collettivita’).
Roma grazie a queste folli politiche urbanistiche sta diventanto una megalopoli indistinta del tutto simile alle squallidissime citta’ americane, se costruiranno sull’Aurelia si attuera’ una conurbazione con Cerveteri e Ladispoli che avra’ pesanti ricadute sulla qualita’ della vita di tutti noi cittadini.
E lo Stadio Olimpico ? Mi meraviglio negativamente di Alemanno che dovrebbe avere a cuore una delle poche cose buone fatte dal fascismo e che invece preferisce il facile consenso dei tifosi.
Gli stadi pieni c’erano anche qui da noi fino ad una decina d’anni fa, poi la pay tv e Murdoch (il nuovo idolo della “sinistra”) hanno rovinato tutto per la loro insaziabile avidita’.

I palazzinari sono esattamente come dici tu ovvero “cattivi”, costoro (con la fondamentale complicita’ dei politici) hanno reso invivibili le nostre citta’ rendendole letteralmente criminogene, la stragrande maggioranza dei problemi di sui discutiamo su questo blog deriva da una pessima politica urbanistica (parlo del traffico, della sporcizia, della mancanza di servizi, della sempre piu’ asocialita’ e diffidenza etc etc) e da un ipocrita lassismo che ha permesso la costruzione di interi quartieri abusivi.

50. Les - ottobre 2, 2009

diciamo la verità: il colpo di grazia al pubblico negli stadi è stato la colonizzazione delle curve da parte di movimenti di estrema destra e sinistra.
Complici i presidenti delle società e i politici che hanno lasciato fare.
Lo Stadio Olimpico è stato appena risistemato per la finale Champions.
Sono cosciente dei rischi di progetti come gli stadi nuovi, per questo ho detto vigiliamo.
Io credo che la politica vigilerà perché gli stadi sono una necessità economica per lo Stato, il calcio è un grande business che porta ricchezza e turismo se ben amministrato.

51. Nic - ottobre 2, 2009

Les, ti invidio davvero, tu vivi ancora nel mondo delle favole.
…il calcio è un grande business che porta ricchezza e turismo… a chi?

non c’è UNA (1) società di calcio con i bilanci in ordine, sono gestite o sono state gestite da furboni, furbetti e collusi con il malaffare (CRAGNOTTI-TANZI-PREZIOSI-LOTITO-SENSI-FERLAINO-BERLUSCONI-DELLA VALLE-FAMIGLIA AGNELLI &CO-MASSIMINO-CASILLO etc etc)

Alla guida del grande business dell’UNICOSPORTPELEMASSEDEFICENTICHESESCANNANOALLOSTADIOINNOMEDEINUOVIDEALIDELIBBBERTA’
gente come CARRARO-MONTEZEMOLO-MATARRESE-ABETE.

Devo continuà? Rimani nel magico mondo delle favole..

52. Renato - ottobre 2, 2009

@ Andrea Rossi

scusa, ma a quale squallidissima città americana ti riferisci?
Ok se ti riferisci a Detroit (ed anche a Dallas e Calgary), ma se Roma divenisse simile a Vancouver, Toronot, New York, San Francisco, Chicago o San Diego… bè… io ne sarei più che felice🙂

53. Romina - ottobre 2, 2009

@Nic:
ma non sei proprio capace di rapportarti con altri senza parlare dal tuo (presunto) alto scranno? Ogni tuo commento è infarcito di tua arrogante sapienza, di tuo ingiustificato biasimo.

54. Nic - ottobre 2, 2009

Cara Romina
Puoi anche non leggerli i miei commenti, o commentarli, non mi offendo

Comunque, la situazione è questa:

S.S.Lazio:
società con debiti verso lo Stato (cioè verso te, me, Laura. Les etc. etc. tanto per intenderci, soldi con i quali si pagano ospedali, scuole, asili…) che restituirà (forse, così promette Lotito) in 20 anni.
Abbonati circa 25.000
Vuole costruire lo “Stadio delle Aquile”:
con i soldi di chi? I miei, non voglio darglieli, voglio che mi restituisca quanto deve e poi se ne parla?
I tuoi?
Se vuoi sei libera di abbonarti, diventare azionista e insieme a Lotito, su un terreno di proprietà di Lotito (non della Provincia, della Regione o del Comune = roba mia e tua), costruirete quello che vorrete, se avrete i permessi.

A.S. Roma
Assediata dalle banche per i suoi debiti, per salvarsi il c…o in borsa hanno dovuto chiamare in gioco fantasiosi finanzieri ungheresi, George Soros e fantasmi di imprenditori romani dagli altisonanti nomi (Angelini, Fioranelli…)
Abbonati circa 25.000
Vuole costruire lo Stadio “Franco Sensi” (per il seguito vedi sopra)

Nel frattempo i “tifosi” delle due compagini ogni domenica in giro per l’Italia menano, spaccano, manifestano, rompono, sporcano, mostrano svastiche, saluti romani, falci e martelli e chi più ne ha più ne metta.
Dobbiamo premiare ‘sta banda de psicopatici non con uno ma con 2 (due) stadi? Ancora co’ ‘sta panzana dello Stadio ecosostenibile?
Ma non vi sono bastati i mondiali del 90 con Carraro e compagnia cantante, l’Air terminal costruito per l’occasione, la ferrovia di Vigna Clara usata una sola volta e tutto il resto?
Possibile che bisogna scodinzolare felici perché Panem et circensem Alemanno e Marrazzo promettono 2 (due) stadi paaa Roma e paaa Lazzio?

55. Romina - ottobre 2, 2009

Nic , forse non mi sono spiegata bene.
Non entro nel merito della questione stadi/roma/lazio.
Ciò che rilevo è invece il MODO in cui ti rivoldi alle persone tipo “tu vivi ancora nel mondo delle favole” o “Rimani nel magico mondo delle favole” o “SVEJATEVE” o “Sogna sogna” o “Siete dei poverini…oltre che ipocriti” e quante altre ne hai scritte.
Sarà mica il caso di trattare il prossimo col dovuto rispetto?

56. Nic - ottobre 2, 2009

ok, accetto i tuoi commenti. No problem

57. Andrea Rossi - ottobre 2, 2009

X Nic

Questa volta sottoscrivo tutto cio’ che hai scritto sugli stadi e sul mondo del calcio, i soldi hanno rovinato quello che era a mio parere lo sport piu’ bello del mondo, ora e’ ridotto ad un patetico circo di femminuccie ed avidissimi squali, i colpevoli li hai gia’ elencati tu, i Cragnotti, i Tanzi, i Berlusconi, i Della Valle e soprattutto Rupert Murdoch che con le sue pay-tv ha imposto il campionato spezzatino che abbiamo.

I politici di tutti i colori sono ridotti ad amministratori servili di questi potentati economico-finanziari che finanziano i loro schifosissimi partiti, politici senza idee e senza spina dorsale che cercano l’immediato facile consenso di migliaia di persone che non pensano ad altro che a tifare per 11 milionari mercenari.

Il calcio moderno e’ un’orribile e patetica parodia di quello che era.

x Renato

Avevo esattamente in mente Detroit, una citta’ a misura d’auto dove non spesso non ci sono nemmeno i marciapiedi.
Comunque anche tutte le altre citta’ americane pur essendo gradevoli esteticamente e ben manutenute hanno delle sterminate periferie che si confondono con le citta’ limitrofe dando vita a delle conurbazioni indistinte prive di qualsiasi punto di riferimento che agevoli la vita delle comunita’, tutto sembra creato per usare l’automobile e tutto sembra finalizzato agli acquisti nei mega centri commerciali.
Roma grazie a Veltroni ed ai cosidetti verdi e’ diventata una citta’ americana e lo ha fatto tradendo se stessa, la sua storia e le sue tradizioni, io non perdonero’ mai a Veltroni il genocidio culturale ed economico che ha compiuto nelle periferie romane, sai quanti negozi di elettronica, di alimentari e di mobili hanno chiuso negli ultimi 10 anni ? Migliaia e migliaia, tu dirai: “embe’” ? Legittima obiezione ovviamente ma io non ci sto ad omologarmi, a mio parere il fatto che ormai i romani comprino i mobili solo da Ikea o da Mondoconvenienza non e’ una ricchezza ma una perdita, tutti gli stessi mobili, a Roma come a Parigi, in Svezia come in Spagna…e’ questo il mondo che vogliamo ? Vogliamo l’omologazione planetaria ? A me un mondo senza diversita’ fa schifo ma ammetto che e’ un mio parere.

58. manuele mariani - ottobre 2, 2009

saranno anche conurbazioni indistinte, ma le periferie americane sono comunque belle ed ordinate grazie al fatto che i quartieri (residenziali) sono ben pianificati (strade larghe, marciapiedi larghi, piante,..) molto vivibili e soprattutto sono di indubbia qualità estetica le loro case, casette e ville a schiera, che sono edificate in stile, con buon gusto, dotate di apparati decorativi (che noi nonostante averli inventati li abbiamo abbandonati) e finiture di pregio, edificate con ottimi materiali (mattoncini pieni, legno,..), costano poco e sono assolutamente in armonia l’una con l’altra e con il circondario dato che non superando quasi mai i 2 piani anche volendo non deturpano nulla !
magari avercele anche noi delle periferie così !!

59. Gothic666 - ottobre 2, 2009

E’ meglio non fare paragoni con gli Usa su queste cose perchè ne usciamo fuori con le ossa rotte. Un’altra cosa in più che hanno, parlando di cittadino medio, ossia classe operaia ed impiegati, è il rispetto reciproco tra persone ed il rispetto verso la cosa pubblica.
Noi dopo averlo inventato(vecchio continente) e reso standard lo abbiamo perso da almeno 15 anni.

60. Renato - ottobre 2, 2009

@ Andrea

Vero, le periferie americane sono molto meglio delle nostre.
Io tra le loro conurbazioni di piacevoli villette e le nostre conurbazioni di atroci quartieri dormitorio, bè, preferisco le prime: inoltre negli ultimi anni (soprattutto negli stati più progressisti come quelli del New England) gli spazi lasciati liberi dall’espansione urbanistica sono stati “riempiti” con nuovi pezzi di città improntati ad un’urbanistica più “europea”, con piazze, isole pedonali, etc. etc.
Anche a Los Angeles diversi centri commerciali e tanti strip-malls sono stati demoliti per far spazio a un’architettura più a misura d’uomo e meno d’automobile.
Un trend che continuerà, come ha notato anche Renzo Piano.
Comunque per il resto ti straquoto, tranne su di un punto: Veltroni, devastando il territorio, non ha fatto altro che continuare lo scempio avviato da 60 anni a questa parte.

61. Andrea Santosuosso - ottobre 2, 2009

“Veltroni ha devastato” forse è un giudizio un po’ pesante, secondo me, diciamo che non si è fatto poco o molto poco per invertire una tendenza nazionale che di fatto dura a Roma da decenni.

Quel poco che è stato fatto, e mi viene in mente il complesso dell’auditorium, alcune pedonalizzazioni e alcuni rifacimenti discutibili (Ara Pacis su tutto) purtroppo è stato fatto quasi esclusivamente al centro della città, troppo poco è stato fatto per le periferie, si sono continuate a sviluppare aree commerciali senza una buona pianificazione e non si è privilegiata la mobilità sostenibile.

Di tutto ciò continuiamo e continueremo a pagarne le conseguenze per molto tempo. Servirebbe una vera inversione di tendenza che però io ancora non vedo.

62. Andrea Rossi - ottobre 5, 2009

X Renato e Manuele

L’America e’ una nazione enorme, e’ ovvio che ci siano situazioni diversissime fra loro, io mi riferivo ai ghetti degradati che abbiamo imparato a conoscere dalla televisione, mi sembra purtroppo che i nostri passati amministratori abbiano preso ad esempio il peggio delle citta’ americane e non il meglio (magari non lo hanno fatto apposta…).

X Andrea Santosuosso

Condivido, in realta’ Veltroni su alcune cose ha cercato di rimediare ai guasti della precedente amministrazione (tipo la vergognosa situazione dell’Atac che Veltroni ha ereditato da Rutelli).
Io non sono un manicheo e dico tuttora che Veltroni (ma anche Rutelli) hanno fatto anche cose tutto sommato buone (Auditorium, Porto di Ostia, svincolo del Tintoretto etc etc…), tuttavia in 15 anni il bilancio e’ stato a mio parere negativo, troppo cemento, troppa mondanita’ e poca, pochissima cura della citta’, risultati troppo scarsi sul fronte della raccolta dei rifiuti e soprattutto sul fronte del traffico verdo cui non si e’ fatto praticamente nulla (in 15 anni sono state aperte solo 5 stazioni della metro A, obiettivamente troppo poco).

Per quanto riguarda Alemanno dico che ha alternato cose buone ad altre non buone (a mio parere ovviamente), staremo a vedere…

63. Lorenzo - ottobre 7, 2009
64. Nic - ottobre 7, 2009

Repubblica e la sua redazione faziosa si sono accorti, solo adesso che c’è il loro nemico Alemanno, che Roma è sporca, forse erano troppo impegnati nelle feste a Capalbio.
In realtà non è cambiato nulla tra gli spettacoli visti sotto il governo veltroniano e quello a cui assistiamo ora.
E te lo dice uno che ad Alemanno non fa sconti…

65. Andrea Rossi - ottobre 7, 2009

x Nic

Repubblica e’ un quotidiano illegibile da qualsiasi persona obbiettiva ed onesta intellettualmente, e’ uno quotidiani dei poteri forti, un quotidiano di una faziosita’ e di una ipocrisia piu’ uniche che rare, la cronaca di Roma di questo organo di disinformazione e’ ripugnante, il giorno dopo la vittoria di Alemanno hanno scoperto che a Roma i vigili urbani non si vedono mai (e non lo dico per dire hanno realmente fatto cosi’), le notizie a loro sgradite vengono relegate in un trafiletto mentre cio’ che a loro piace viene strombazzato a nove colonne. Dove sono stati per 15 anni ?

Nemmeno io faccio sconti ad Alemanno che infatti sullo stadio sta facendo una schifezza ma e’ cosi’ difficile avere un po’ d’obiettivita’ ?


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: