jump to navigation

Ogni palo, ogni palo, ogni palo luglio 24, 2009

Posted by degradodiroma in Elezioni / Affissioni, Le mie segnalazioni.
trackback

Ogni palo di Via Tuscolana, da Cinecittà ad Arco di Travertino è tappezzato di pubblicità infestante ed abusiva.

Su ogni palo, su ogni palo,

su ogni palo, ripeto,

SU OGNI PALO …

e non se ne salva nemmeno uno !!!!

sono attaccati uno o più manifestini pubblicitari e questo in barba ad ogni senso di civiltà e ad ogni rispetto delle regole, nella piena indifferenza dei Municipi e dei vigili urbani.

pubblicita_abusivaPulire non serve a nulla se non viene da subito invocata una ordinanza che vieta a gran voce queste affissioni e che a fronte di una bonifica palo per palo che identifichi con un colore o altro segno di riconoscimento l’avvenuto intervento, dia poi un senso ad ogni azione di controllo per la giusta penalità ai trasgressori.

Segnalazione che ho inoltrato il 22/7 al Presidente del X Municipio S. Medici, al Messaggero, a “Il Giornale” , ad AbitareaRoma.net e all’Uff. Decoro Urbano che a sua volta l’ha girata al Comune e questo alla Polizia Municipale che mi ha informato che faranno … “verifiche ed eventuali interventi del caso” ..

Laura

Commenti

1. Les - luglio 24, 2009

Intanto noi facciamo qualcosa per migliorare l’aspetto estetico della nostra città.
Le passeggiate antidegrado servono a questo: sensibilizzare i cittadini, abbellire la città per i turisti.

2. monuska - luglio 24, 2009

Ma è possibile organizzarne per ogni quartiere e molto + frequenti?
Si potrebbe fare una specie di censimento sui quartieri in cui abitiamo così da poterci accordare meglio?

Io cmq da sola strappo via tutto quello che posso, soprattutto davanti alla gente e nn di rado davanti ad operatori AMA/Vigilii nella speranza di farli vergognare come cani.
Inoltre mi appunto le ditte ed invio e-mail di protesta a loro e denuncia a decoro urbano/circoscrizione e, nel caso di eventi mando una segnalazione agli artisti che hanno affidato la promozione a questi zozzoni in modo che ci pensino 100 volte la prox volta!

3. Les - luglio 24, 2009

ciao monuska, nei prossimi giorni facciamo una passeggiata antidegrado a Trastevere/Lungotevere, se ti va partecipa.
Puoi scrivere a bymail@alice.it

il censimento è gia fatto: ogni quartiere ha le microaffissioni abusive!

4. monuska - luglio 24, 2009

No, Les, intendevo il censimento di noi “volontari”, così da poterci contattare privatamente ed accordarci più agevolmente.
Cmq, segnato l’indirizzo, grazie!

5. manuele - luglio 24, 2009

monuska, io agisco esattamente come te_
ma anche se varese è minuscola in confronto a roma, io da solo non ce la faccio a stare dietro a tutte le afffissioni (piccole e grandi) che (quasi) quotidianamente compaiono su muri, pali, segnali, fermate autobus, ecc..

6. paolo - luglio 24, 2009

Se i politici continuano a insozzare con i loro manifesti absivi la città non possiamo pensare che non lo facciano anche gli altri.
L’esempio manca. E mancano anche le sanzioni.
Ci vuole rigore e severa applicazione della norma. Anche la più piccola.
Ci vuole TOLLERANZA ZERO

7. daniele - luglio 24, 2009

ma qualcuno di voi sa come viene gestita la pubblicità nelle altre città europee? perche vorrei sapere se nelle altre città le affissioni vengono gestite da qualche società. Oppure anche li il primo che si sveglia appiccica dappertutto?

8. Les - luglio 25, 2009
9. manuele - luglio 25, 2009

scusate l’ignoranza, ma l’ufficio decoro urbano del comune e il servizio decoro dell’ama, sono due organismi distinti o sono la stessa cosa e operano sotto una medesima direzione ?
ad ogni modo, è il minimo che ripuliscano il cuore deli mondiali di nuoto.. poi oltre al fatto che 8 uomini mi sembrano un pò pochini, la zona del foro e dello stadio olimpico non avrebbero dovuto già “bonificarla” per la finale di champion’s league dello scorso maggio ??
infine ci sarebbe da convincere l’ama e il comune sul fatto che questi interventi di pulizia “straordinara” devono diventare “ordinari” e di routine se vogliamo veramente avere una città di cui possiamo tornare ad esserne orgogliosi quando viaggiamo all’estero o di fronte ai turisti che la visitano !

10. Les - luglio 27, 2009

pienamente d’accordo, Manuele

11. Giuseppe - luglio 28, 2009

Piu’ che altro perche’ l’Ama la paghiamo e pure cara. Sarebbe ora si desse da fare… Maledette cooperative, non fanno un cavolo e hanno rovinato pure l’Ama.

12. Lorenzo - luglio 30, 2009

Il discorso delle affissioi abusive e della cartellonistica selvagia è ora sotto gli occhi di tutti dal centro alla periferia, come preventivato ora il danno compiuto, si è passati da 6000 a 20000 cartelloni pubblicitari “abusivi” (anche questo termine risulta adesso inadatto, grazie alla normativa varata dall’attuale amministrazione che permette di autocertificare istalazioni di qualunque tipo di impianti alla faccia del decoro e del nostro ambiente urbano). Questo è un condono in piena regola anche per le ditte che avevano precedenti penali. Bisogna sensibilizzare di più su questo argomento.

13. degradodiroma - settembre 19, 2009

A fronte di questo post ed a fronte delle e-mail indirizzate a mezzo mondo ho avuto una corrispondenza con il sig. Pietro Cirillo del Comune di Roma e che vi propongo secondo l’ordine cronologico dopo la

———————————————————-
… vecchia segnalazione
———————————————————-
22/07/2009

da : degradodiroma
a : …. svariati

Ogni palo di Via Tuscolana, da Cinecittà ad Arco di Travertino è tappezzato di pubblicità infestante ed abusiva.
Su ogni palo, su ogni palo, su ogni palo, ripeto, su ogni palo … e non se ne salva nemmeno uno, sono attaccati uno o più manifestini pubblicitari e questo in barba ad ogni senso di civiltà e ad ogni rispetto delle regole, nella piena indifferenza dei Municipi e dei vigili urbani.

Pulire non serve a nulla se non viene da subito invocata una ordinanza che vieta a gran voce queste affissioni e che a fronte di una bonifica palo per palo che identifichi con un colore o altro segno di riconoscimento l’avvenuto intervento, dia poi un senso ad ogni azione di controllo per la giusta penalità ai trasgressori.

Laura ….

————————–
18/08/2009

da : P.Cirillo
a : degradodiroma

Manifesti bifacciali da Piazza Cinecittà al Quadraro

In merito alla vostra segnalazione afferente l’oggetto in data 27 Luglio 2009. Si informa che l’ufficio A.A.P.P. del X Gruppo Polizia Municipale, interviene quotidianamente ai fini della repressione degli abusi segnalati.

IL Funzionario Capo Sezione X Gruppo Polizia Municipale
Sabbatuccci Giuliana

————————–
02/09/2009

da : degradodiroma
a : Pietro Cirillo

Intanto come prima cosa vorrei precisare che l’abuso segnalato, così come descritto nella segnalazione originaria, che ripropongo quì di seguito, NON indicava i “Manifesti bifacciali” bensì locandine appiccicate su pali della luce e segnali e semafori e … ovunque per tutta la Via Tuscolana.

Come seconda cosa, l’intervento quotidiano da voi indicato dimostra tutta la sua inefficacia e la sua insufficienza e questo a conferma di quanto da me asserito nella seconda parte della mia stessa vecchia segnalazione.

La mia, oltre ad essere una segnalazione, voleva essere una proposta ed un suggerimento per meglio fronteggiare un fenomeno dilagante che sembra non interessi a nessuno arginare ed estirpare.

Distinti saluti

Laura ….

————————–
18/09/2009

da : Pietro Cirillo
a : degradodiroma

locandine sui pali dell’acea

In merito a quanto segnalato si ribadisce che il personale di questa U.O. quotidianamente svolge attivita di prevenzione e repressione per limitare le problematiche segnalate, chiedendo la regolare pulizia degli spazi imbrattati.
Distinti saluti

————————–

.. insomma … non se ne esce … se il “quotidianamente” offre come risultato quello che è sotto gli occhi di tutti quelli che vogliono vedere !

Laura😦

14. I pali pubblicitari del Quadraro « Il degrado di Roma - novembre 23, 2009

[…] degradodiroma : l’argomento è stato trattanto anche nel post Su ogni palo, su ogni palo, su ogni palo (07/2009) ed a fronte di mie e-mail inoltrate al Municipio e ad altri, seguirono poi risposte […]


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: