jump to navigation

E’ tutto MARCIO giugno 29, 2009

Posted by degradodiroma in Segnalato da ....
trackback

Segnalato da : Marco Marzelli

Negli ultimi tempi si parla molto di degrado  della città di Roma ma nulla viene fatto dal Comune e dai cittadini Romani per migliorarlo. In effetti Roma è la città più sporca d’Europa e direi una delle più sporche al mondo,  visto che sono un assistente di volo e che il mondo l’ho girato tutto. Il Comune si limita a dichiarare che le strade saranno più pulite tra circa un anno, quando l’AMA acquisterà i nuovi mezzi per pulire la città. Ma il problema a Roma non è solo la spazzatura ma la pulizia dei muri dai graffiti e dalle scritte, la rimozione della giungla di cartelloni abusivi (che negli ultimi giorni stanno nascendo come funghi), dei pali incartati di pubblicità illegali, degli adesivi attaccati anche sui segnali stradali ecc… Il problema è ripristinare la legalità. Perchè non si fa qualcosa per punire chi illegalmente sporca la città ? Cominciate a punire le ditte ( agenzie immobiliari, ditte di traslochi, concerti e eventi vari) che affiggono cartelli pubblicitari, manifesti sui pali e adesivi vari. La scorsa settimana insieme ad un gruppo di cittadini stanchi della latitanza del Comune e dell’AMA ci siamo organizzati in una “passeggiata antidegrado” a Viale Europa. A nostre spese abbiamo rimosso dalla strada 6 buste grandi della spazzatura di manifesti abusivi di agenzie immobiliari e di concerti assieme a centinaia di adesivi di traslocatori.

Oggi sono ripassato nel Viale e tutto è tornato come prima …. che schifo !!! Inoltre bisognerebbe sanzionare gli edicolanti che per pubblicizzare giornali e riviste varie, tappezzano le strade limitrofe all’edicola di manifesti orribili. Certo noi nel nostro piccolo possiamo sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni ma servirebbe un aiuto concreto dal Comune nella persona del sindaco Alemanno. Vogliamo che si costituiscano per ogni Municipio della città dei tutori del Decoro Urbano che intervengano giornalmente nella cura del Decoro della città . I turisti fuggono da Roma per quanto è sporca !!! Avete mai preso la metropolitana linea B ? Siete mai stati a fare un giro a Trastevere, Campo de fiori o nelle zone della movida romana ? E’ tutto MARCIO !!!
Vi prego di contattarmi per suggerimenti e informazioni al numero 3470600939

Commenti

1. Armando - giugno 29, 2009

Hai ragione Marco!!!!

Roma continua ad essere una delle città più sporche del mondo.

Tante promesse e poi…..per adesso si vede gran poco, solo qualche timido segnale.

2. Andrea Rossi - giugno 29, 2009

La testimonianza di un assistente di volo e’ molto attendibile, tra l’altro io l’ho sempre detto che il turismo li freghera’ (ai politici), oggi infatti la gente o per lavoro o per divertimento viaggia e quindi confronta.

La metropolitana B e’ una vergogna, ma io mi chiedo se e’ cosi’ difficile videosorvegliare i treni, quanto costera’ mai un servizio di videosorveglianza con registrazione video h24 ?

3. Les - giugno 29, 2009

ciao Marco, ma veramente Viale Europa è punto a capo?
Speravo di no..
parole sante, le tue.
Tutto marcio, non una strada, una via o un muro che si salvino.
Purtroppo dobbiamo prendere atto che ai politici non gliene importa niente del degrado urbano.
Noi più delle passeggiate antidegrado e di qualche telefonata non possiamo fare.
Forse è il caso di formare una delegazione di bloggers e andare a parlare con Alemanno; la cosa più fattibile è un meeting antidegrado con molti bloggers, da effettuarsi di giorno in centro storico, evento da replicare poi in vari quartieri.
Però c’è bisogno di un piccolo sforzo di volontà, dovremmo partecipare tutti, c’è bisogno di tutti.
E sarebbe già molto, visto che, girando per i blog antidegrado vedo molta riluttanza a partecipare di persona ad azioni dimostrative e addirittura c’è chi quasi ci scoraggia.
Non resta che mettersi d’accordo tra di noi e organizzare qualcosa di pacifico ed eclatante che attiri l’attenzione dei politici, maggioranza ed opposizione.
Dobbiamo far diventare la lotta al degrado urbano un’attività “cool”, uno status symbol di cui vantarsi.
Mettiamoci in moto, troviamo uno spazio nel nostro tempo libero da dedicare al volontariato antidegrado.
Come per Marco, potete contattarmi per proporre idee.
bymail@alice.it

4. degradodiroma - giugno 29, 2009

Caro Les, da questo blog nel corso di questi 3 anni sono partite diverse iniziative “fattive”, purtroppo naufragate per “assenza” di partecipazione.

Quando ci si trova a raccogliere consensi su di una cosa pratica, tipo pulire una strada, rimuovere cartelli, … purtroppo le adesioni scarseggiano, e questo anche quando quelle azioni vogliono essere solo e soltanto dimostrative.

L’azione di tutti noi, ma costante e continua, può essere a mio avviso quella di “non rinunciare alla città che vorrei” e questo lo faccio tutto il giorno, tutti i giorni, litigando, protestando, scrivendo, parlando, con tutti quelli che possono concorrere a migliorare la città.

Posso solo dire una cosa, che questo “lavoro”, mio e di coloro che contribuiscono con le loro segnalazioni, svolto ormai da 3 anni, ha avuto un grande successo, e cioè quello di risvegliare un pò di coscienze al decoro, dei cittadini, dei negozianti, degli edicolanti, dei condomìni, ed in alcuni casi anche quello di risvegliare una amministrazione Municipale e Capitolina sopita e svogliata .. e questo non è cosa da poco.

Laura

5. Les - giugno 29, 2009

dici cose giuste Laura, io però non mi accontento.
Perché mentre parliamo Roma si presenta come una città sporca e brutta e i turisti stanno girando per la città scandalizzati e delusi.

Perché se fai il giro di Roma ti rendi conto che la città sta messa peggio di quanto pensavi poco prima.

Perché rosico quando vedo nei film americani città europee stupende e tenute benissimo mentre qui da noi per girare “Angeli e Demoni” hanno dovuto fare i salti mortali per non mostrare il “vero” aspetto della città.

Perché ci deve essere un modo per svegliare i politici.
Io cerco questo, un modo per svegliare i politici, e farò il possibile affinché questo avvenga nel minor tempo possibile, non voglio aspettare altri 25 anni.

6. daniele - giugno 29, 2009

purtroppo è vero ciò che dice marco. Io viale europa ormai la vivo quasi tutti i giorni, ed è terribile lo stato in cui si trova. Siamo stati insieme a pulirla, ma dopo pochi giorni è tornatta come prima. Io a fine luglio andrò a Parigi (spero…) ma ho già l’ansia nel vedere come sarà la differenza tra le due città. A lungo andare la rassegnazione comincia a prendere il sopravvento, perchè è innanzitutto questa classe politica e fregarsene volgarmente di problemi, che se presi singolarmente, basterebbe veramente poco per risolvere. L’altro giorno su italia uno, hanno fatto vedere quello di cui c’è bisogno in questa città; un servizio di alcune persone di Milano, come me les e marco, che vanno in giro a pulire la città dai graffiti e dalla sporcizia, li dove il comune non controlla e soprattutto, AUTORIZZATI DAL COMUNE STESSO, cosa secondo me fondamentale per la riuscita di certe operazioni. Tanto per la cronaca, Milano conta 2500 operatori ecologici, Roma 2520! Si capisce sub ito che c’è qualcosa che nn va, considerate le dimensioni delle due città! Io sto sempre all’erta e mi auguro un giorno di poter fare come questi signori di Milano (e marco e les sanno quanto per me sia importante che il comune autorizzi quelli come noi che vogliono pulire la città), ma soprattutto mi auguro di vedere una città pulita, ciao

7. Les - giugno 29, 2009

Daniele, noi intanto facciamo qualcosa così possiamo dire di averci almeno provato!

8. monuska - giugno 30, 2009

Una domanfa: quanto tempo dobbiamo attendere prima che rimuovano i tabelloni per la cmpagna elettorale? Già non sopporto il fatto che si debbano distruggere i marciapidi per qualche sudicio cartellone, poi dovermeli sorbire ben oltre le elezioni mi fa andare il sangue al cervello.

9. Mauro - luglio 1, 2009

Ciao a tutti, vivo e lavoro a Milano . Lo scorso weekend ho voluto rivisitare la capitale con un mio familiare perché, anche se passati diversi anni, avevamo entrambe un bel ricordo della città e delle sue bellezze artistiche. Però devo confessare che siamo rimasti delusi per la sporcizia e il degrado della città; intendiamoci NON voglio imputare la causa di ciò a chi ci vive ma, da quello che abbiamo visto, ai molti turisti stranieri ai quali è permesso di tutto. Senza controllo, imbrattano e sporcano senza ritegno anche e soprattutto nelle aree storiche.
Per il resto molti palazzi (compresi quelli del governo) ci sono sembrati sporchi e trasandati. Possibile che questa sia l’immagine che diamo al mondo. Per farvi capire, pur essendo un amante della fotografia, molto spesso ho preferito evitare di scattare. Spero di tornare presto a Roma e vedere un pò più di rispetto da parte di tutti.

10. daniela - luglio 1, 2009

il problema di questo paese è che dove non c’è interesse non si muove paglia. qui l’interesse sta nel dire che la città è sporca ed autorizzare così AMA e Comune a promuovere le solite assunzioni “clientelari”, ma poi non cambierà niente.
altro problema è che se non sei conosciuto non ti si fila nessuno: forse sarebbe il caso di organizzare sì un’azione dimostrativa, ma facendosi sponsorizzare da qualche associazione conosciuta (mi viene in mente legambiente e la campagna per la pulizia delle spiagge).
propongo di ripulire qualche strada da cartacce e zozzerie varie e poi andare a vuotare i sacchi in piazza del campidoglio o davanti la sede dell’AMA!!!!

11. monuska - luglio 1, 2009

Legambiente o per luoghi di interesse storico-culturale abbandonati all’incuria si potrebbe provare con il FAI.
Scrissi tempo fa per informarmi sulle attività di volontariato e mi ha risposto entusiasta addirittura il direttore.
Proviamoci, no?

12. Audrey - luglio 3, 2009

Avete ragione su tutta la linea è deprimente vivere nella città più bella del mondo e vederla ridotta nello stato in cui è.
l’idea di unirci per tentare di darle “un tono” di Daniela è lodevole, già il fatto di riuscire a confrontare le nostre idee su questa città potrebbe essere utile ,non solo un blog quindi, poi se riusciamo anche a tirarci su le maniche…
Certo sappiamo tutti che questo tipo di lavori dovrebbero essere a carico dell’ama che con l’ultimo concorso che ha indetto …è inutile aggiungere altro, che noi tutti siamo impegnati con il nostro lavoro e con le nostre famiglie, e da una parte non è certo giusto che si tolga a quel poco tempo libero che ci rimane lo svolgimento di un lavoro che ad altri è delegato, questo forse spiega la bassa adesione ad iniziative del genere in passato. Pensate solo al nostro stato d’animo nel veder ridotta di nuovo ad un cumulo di immondizia una strada che abbiamo pulito solo qualche giorno prima. però lo scopo di questo blog è proprio quello di tentare di fare qualcosa di concreto. Proviamo a seguire il consiglio di monuska? puoi dirci meglio cosa ti disse il direttore e con chi esattamente eri entrata in contatto?

13. manuele - luglio 3, 2009

monuska, ti ha risposto il sig. marco magnifico ? perchè anche io ho sperato nel Fai per far smuovere qualcosa ed ottenere qualcosa di concreto e significativo per ridurre il degrado in italia, ottenendo magari risultati anche più capillari nel territorio approfittando del fatto che ci sono delegazioni fai in ogni città !

14. degradodiroma - luglio 3, 2009

A mio avviso per cominciare basterebbe una ordinanza del sindaco.

Ore 9.00 e ore 17.00 tutti i commercianti, e quindi anche edicolanti, venditori ambulanti, .. scopa nella mano destra e paletta nella mano sinistra e tutti a pulire il proprio spazio antistante.

A volte “basta poco che ce vò ?” oltre al fatto che tutto questo educherebbe tutti, cittadini inclusi.

Qualche giorno fa mi sono fatta un pezzo di litigata con tanto di chiamata ai vigili in quanto un Bar-ristorante aveva lasciato dei sacchi di mondezza fuori al suo locale come se fosse una discarica.

Laura

15. Tiziana - luglio 4, 2009

Scusate se mi permetto ma vorrei farvi notare che la città di Milano ha una superfice di 182 km quadrati e quella di Roma di ben 1.285 km quadrati! Sarebbe a dire come 2 circoscrizioni grandi di Roma ed è curata da quasi lo stesso numero di operatori ecologici che operano sull’intero territorio di Roma… aggiungo 26 milioni di presenze turistiche (3° città d’Europa e 8° nel mondo), contro i 7 milioni di presenze turistiche di Milano. Palazzi del potere, Vaticano, oltre 300 cortei annui… dulcis in fondo lo scarsissimo senso civico degli abitanti e non. Era solo per precisare visto che io sono una operatrice ecologica di Roma e mi sono stufata dei confronti con le altre città d’Italia! Roma è la città più grande d’italia e quella con il maggior numero di abitanti e presenze turistiche, Milano è la 2°… tutte le altre sono più piccole e meno abitate. Con questi dati adesso vi auguro buon proseguimento del dibattito


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: