jump to navigation

Fette di prosciutto aprile 22, 2009

Posted by degradodiroma in Segnalato da ..., Sporcizia.
trackback

Segnalato da : Daniele

Vorrei pubblicare questa notizia letta su Roma-città : Rifiuti, Legambiente: “A Roma si nota un cambio di passo nella pulizia delle strade”. Alemanno: “Grazie per il riconoscimento”
 
Questo è un pezzo tratto dall’articolo – A Roma è in atto “un cambio di passo nella pulizia delle strade”, il nuovo sistema di pulizia “legato al controllo visivo e non più alle frequenze di spazzamento sta dando i suoi frutti.
 
prosciutto_02A quanto pare Legambiente non sembra avere molte sedi all’interno della Capitale, oppure devono avere le fette di prosciutto sugli occhi se considerano le strade della città migliorate da quando c’e Alemanno. Non voglio essere eccessivamente critico ma a me sembra che non sia per niente cosi, come ho avuto modo di vedere bene la sera in cui io Les e Manuele siamo andati a pulire alcuni muri e pali all’interno di Trastevere. Le strade sono sporche ma soprattutto, è molto difficile vedere operatori Ama in giro. Io mi aspetto, come dice il sindaco, di vedere la città al passo delle altre capitali straniere alla fine dell’anno, ma resto un po scettico.

da degradodiroma : per me, come per Legambiente, un piccolo cambiamento in meglio c’è stato in alcune strade di maggiore importanza  che interessano il IX Municipio ed il I, (Via Etruria, Via Aosta, Via Santa Croce, solo per citarne alcune ..)  e spero che questa mia  sensazione possa per prima cosa confermarsi e poi estendersi, numericamente,  nel tempo.

Commenti

1. daniele - aprile 22, 2009

complimenti x il titolo del post che hai messo laura, è perfetto! proprio le fette di prosciutto devono avere queste persone per dire queste cose. Ho come la bruttissima sensazione che ci stiano facendo coglionella dicendo queste cose. Come ho scritto nel post (e les e manuele potranno confermarlo) non si vedono operatori ama in giro, e di conseguenza la città non può essere pulita a dovere. Io non frequento moltissimo il centro, ma l’ultima volta che ci sono stato non ho visto x niente tutto questo miglioramento. Sono abbastanza demotivato e depresso nel vedere la mia città ridotta in questo stato e vorrei tanto vedere una classe dirgente in grado di cambiare le cose, ma il futuro lo vedo abbastanza nero…

2. Andrea Rossi - aprile 22, 2009

Nella mia zona (Casalotti – Pantan Monastero) c’e’ un miglioramento netto, da alcuni mesi a questa parte non mi e’ piu’ capitato di dover dribblare i sacchetti della spazzatura sparsi sul marciapiede, cio’ che ha scritto Legambiente corrisponde alla verita’ almeno per cio’ che riguarda la mia zona.

Se poi un’organizzazione ambientalista vicina alla sinistra come Legambiente e’ costretta ad ammettere che le strade sono piu’ pulite significa che allora la citta’ e’ effettivamente piu’ pulita.

3. Nic - aprile 22, 2009

Nella mia zona invece (Torrevecchia) è il solito schifo, anzi, se possibile, anche peggio del solito.
Sono invitati a visionare ovviamente anche gli amici di Legambiente.

4. Federico Carabetta - aprile 22, 2009

Nel mio quartiere, Colli Aniene nel V municipio, eliminati i cassonetti per le strade perché siamo stati i primi a praticare la raccolta differenziata “porta a porta”, le strade sono subito tornate alla fisionomia iniziale . Ultimamente poi si è visto un maggior impegno dell’AMA per la pulizia manuale delle strade. Anche gli alberi di competenza comunale hano visto finalmente una bella sistemata. Spesso, però, piccoli spazi (per fortuna non sono molti) di competenza dei condomini, sono ricettacolo di immondizie. Suggerirei il Comune di mobilitare i Vigili affinché sollecitino chi non lo fa, ad aver cura di tutti gli spazi di competenza e non solo del verde. E’ prescritto nei loro compiti. Il guaio è che i Vigili … transeat!
Federico Carabetta

5. Armando - aprile 22, 2009

Anch’io in zona Casilina/Torpignattara ho visto una maggiore attenzione da parte degli operatori AMA nella pulizia di alcune strade, un buon segnale da parte dell’amministrazione!

Altre invece sono rimaste come sempre….certo che l’impegno degli operatori è importantissimo però è anche vero che vedo troppo spesso persone incivili buttare a terra di tutto e di più con il cestino a due passi….

Troppa fatica!

6. romina - aprile 22, 2009

Nella mia zona, esquilino, ho notato dei miglioramenti, ho notato marciapiedi ripuliti dalle foglie cadute, ho incontrato più frequentemente gli operatori Ama, ed ho visto mezzi (tipo i soffioni) che mai avevo visto. Certo siamo ancora ben lungi da uno standard che si possa ritenere buono ma di questo è purtroppo complice la fattezza dei nostri marciapiedi , di asfalto anzichè di un bel pavè.

7. daniele - aprile 22, 2009

vedo che le opinioni riguardo il mio post sono varie. Sono contento di vedere come alcune zone siano migliorate, ma ho voluto inserire questo post xche x quel che mi riguarda non vedo grandi cambiamenti nella mia zona; parlo di roma sud, trullo, colli portuensi, viale marconi. Mi auguro che questa amministrazione riesca nell’impresa (solo cosi si puo definire!) di pulire e MANTENERE PULITA questa città, anche se ancora adesso non vedo molti operatori ama in giro, a differenza delle altre capitali europee che sistematicamente tutti i giorni li vedi in azione. Spero di svegliarmi un giorno e di nn vedere piu cassonetti sporchi e strapieni e strade e muri imbrattati, ma per quel che mi riguarda vedo abbastanza nero….

8. monuska - aprile 22, 2009

Anche Io ho incrociato qualche operatore spazzare le strade (anche se ancora non abbiamo imparato che i marciapiedi vanno anche lavati, visto gli zozzoni che fanno fare i bisogni ai cani ovunque), ma per ciò che riguarda i volantini, annunci di affittacamere e di agenzie immobiliari, manifesti politici e pubblicitari la situazione mi sembra peggiorata notevolmente. Prima non venivano ad attaccarmi con la colla i volantini DENTRO al portone o sui vetrini della metro, adesso sì!

9. gualtiero - aprile 22, 2009

Anche io mi associo a quelli che hanno visto un miglioramento, evidentemente con l’arrivo della nuova giunta qualcun ha pensato bene di strigliare l’Ama. Ma la paura e che non appena gli animi si raffreddano si ritorni come prima. Una cosa è certa, produciamo troppi scarti se non risolviamo questo problema la situazione rifiuti sarà sempre in bilico.
Ciao a tutti

10. Federico Carabetta - aprile 22, 2009

Non confondiamoci, caro Daniele, la pulizia la fa l’AMA; i cittadini dovrebbero mantenerla il più a lungo possibile; i muri imbrattati sono un altro scottante problema. Anni or sono ho avuto tra le mani un documento del Comune che quantificava i danni fatti da writers e graffitari vari. Si trattava di cifre paurose. Come debellare il fenomeno?
Alemanno: non sono un suo grande sostenitore ma, mi dico, non ha ricevuto un’eredità troppo pesante? Pensa al problema delle strade tutto un cratere ed ai campi nomadi.
Federico Carabetta

11. degradodiroma - aprile 22, 2009

Anche se a macchia di leopardo .. stando ai commenti che sono stati raccolti, un miglioramento nella pulizia della città sembra essere riscontrato .. e questo mi sembra già un buon risultato.
Laura

12. alex - aprile 22, 2009

ehm…
Municipio II, quartiere “Trieste-Salario”, zona tra villa ada e corso trieste.
La situazione è peggiorata molto. Tanto per farvi un esempio, davanti a un immobile del ministero del tesoro, sito vicino a villa ada sono rimasti 2-3 saccheti rovesciati, con dentro mondezza per una settimana. li hanno tolti quando è passtaa l’ama DOPO le potature degli alberi.

13. Les - aprile 23, 2009

Daniele, io mi colloco nella via di mezzo, nel senso che c’è un miglioramento nello spazzamento delle strade di alcuni quartieri ma ci sono ancora cassonetti e cestini stracolmi o rotti.
Pur ammettendo un lieve miglioramento nel servizio di spazzamento si può dire che quella è ordinaria amministrazione cioè quello per cui esiste l’Ama è pulire la città, l’hanno sempre fatto male quindi adesso stanno tentando di mettersi in pari.
Aspetto fiducioso sperando in più cestini e più pulizia “addizionale” ovvero rimozione di bottiglie e buste abbandonate, rimozione di volantini, manutenzione dei cassonetti e dei cestini.
Rimango però dell’idea che gli operatori ecologici vanno istruiti a una idea più ampia di pulizia della città oltre che a una maggiore meticolosità.

14. franklyn67 - aprile 23, 2009

l’a.m.a. ha le sue colpe e le sue falle, innegabilmente.
ma il vero, insuperabile, problema è l’infinita
maleducazione civica e ambientale di noi cittadini capitolini.

15. peterstride - aprile 23, 2009

Fermo restando che il senso civico è un concetto vuoto…….
Posso dire che nel quartiere Nomentano – Italia c’è stato un buon miglioramento sia della pulizia delle strade che dello svuotamento della “differenziata”.
Nella strada dove abito, pur continuando a rispettare i miei orari di sempre, ho potuto constatare la GIORNALIERA presenza degli operatori AMA per lo spazzamento (prima si vedevano ogni 7 gg. circa).
Addirittura una volta alla settimana fanno lo spazzamento meccanico dei marciapiedi (!!!!!) con un piccolo veicolo.

16. Andrea Rossi - aprile 23, 2009

Voglio sottolineare una frase di Gualtiero: “Una cosa è certa, produciamo troppi scarti se non risolviamo questo problema la situazione rifiuti sarà sempre in bilico…”, sono completamente d’accordo, credo sia importante gia’ in fase d’acquisto privilegiare prodotti senza troppi involucri (nel limite del possibile ovviamente…).

17. Andrea Santosuosso - aprile 23, 2009

So che è una goccia nel mare ma io ho iniziato a comprare il latte da uno dei distributori di latte crudo alla spina vicino casa mia (il distributore si trova a La Storta).
Non produci scarti perchè le bottiglie sono di vetro e le riusi quante volte vuoi, il latte è buonissimo e costa 1 euro.

18. Andrea Rossi - aprile 23, 2009

X Andrea S.

Anch’io ogni tanto compro il latte alla spina nel negozio di via della storta, non si producono rifiuti ma soprattutto il latte lo trovo buonissimo.
E’ vero e’ una goggia nel mare ma e’ pur sempre qualcosa, per il resto degli acquisti privilegio le merci con pochi imballaggi e le merci prodotte a Roma o dintorni, ad esempio ci sono dei biscotti romani che sono buonissimi, peccato il prezzo un po’ alto…

19. monuska - aprile 24, 2009

Anche io sto lentamente cambiando il mio modo di mangiare ed acquistare: niente più carni rosse per non contribuire al disboscamento causato dagli allevatori (una parte enorme di cereali ed acqua viene destinato alle mucche invece che agli esseri umani), acqua di rubinetto (noi romani siamo fortunati in questo) per evitare bottiglie di plastica (ovvero petrolio solidificato!!), frutta e verdura di stagione per non comprare prodotti esotici importati al prezzo di tonnellate di carburante aereo e soprattutto cibo fresco al mercato (niente pane in busta, salumi nella vaschetta….).
E’ una fatica, è innegabile, però se si vuole contribuire veramente alla salute nostra e del nostro pianeta, è l’unica via.
BUONISSIMO IL LATTE CRUDO, assaggiato una volta alla fiera di ostiense e me ne sono innamorata!

20. manuele - aprile 24, 2009

monuska, non è nello specifico la carne rossa a causare un forte inquinamento ambientale ed il disboscamento di varie aree di verde in giro per il mondo, ma è la carne in generale !
quindi è meglio per tutti noi fare questa doverosa scelta etica, morale ed anche ambientale, smettendo una volta per tutte di nutrirci con corpi di animali morti ammazzati, che oltretutto hanno subito per tutta la durata della loro (breve) vita un trattamento stile nazista con torture e sofferenze psico fisiche.

21. Federico Carabetta - aprile 24, 2009

Siamo partiti dal decoro e dalla pulizia delle strade della nostra città, ultimamente migliorati in molti quartieri. Emerge di conseguenza un impegno più responsabile da parte degli operatori AMA . Giustamente è stato acclarato che anche un rinnovato senzo civico è indispensabile perché il lavoro dell’AMA non venga vanificato.
Si è poi passato all’eccessiva produzione di scarti e dall’opportunità di secgliere prodotti a chilometro zero . Cosa ci azzecca a questo punto il trattamento NAZISTA a cui sarebbero sottoposti gli animali da sacrificare per la nostra alimentazione? Usciamo fuori tema: l’uomo è onnivoro ed ha bisogno anche di carne rossa o verde che sia. Sai che disastro se diventassimo tutti vegetariani? Torniamo però all’argomento iniziale. L’AMA va bene e speriamo che migliori sempre più. Tocca a noi cittadini singolarmente, poi a tutti i gestori di aree private e condomini, a completare l’opera.

22. manuele - aprile 24, 2009

era inevitabile finire sul discorso dell’alimentazione (vegetariana o cannibale) .. il titolo e la foto del post lo profetizzavano 🙂 !

23. degradodiroma - aprile 24, 2009

Un riepilogo sulla mia e vostra percezione.

Pulizia migliorata
Municipio IX – Appio Latino alcune arterie principali
Municipio I – Esquilino alcune arterie principali
Casalotti – Pantan Monastero
Municipio V – Colli Aniene
Casilina/Torpignattara
Nomentano

Pulizia peggiorata
Torrevecchia
Municipio II – Trieste-Salario

Laura

24. monuska - aprile 24, 2009

Una cosa che ho notato e che mi è dispiaciuta molto, ma spero fosse un caso, è stato il ritono ai vecchi orari di svuotamento cassonetti. Ero così contenta che come in tutti i paesi europei anche qui a Roma i camion dell’AMA passavano la sera tardi o la mattina presto per farlo, ma da una decina di giorni li noto nuovamente in giro ad intralciare il traffico a qualunque ora del giorno.
forse in tempo di crisi non hanno più i soldi per pagare i turni di notte?

25. Andrea Rossi - aprile 25, 2009

x Laura sul riepilogo.

Confermo il miglioramento nelle zona di Casalotti e di Pantan Monastero, preciso che sono zone che si trovano nel XVIII municipio.


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: