jump to navigation

Nuovo regolamento affissioni pubblicitarie aprile 8, 2009

Posted by degradodiroma in Elezioni / Affissioni, Segnalato da ....
trackback

Segnalato da : Daniele

pubbli2Volevo presentare questo articolo che ho  letto su “la Repubblica” online,

 Giungla cartelloni, offesa a Roma 

che mi ha un pochinino turbato, per non dire che mi ha fatto letteralmente BOLLIRE IL SANGUE ….. Ho sempre detestato l’affisione selvaggia a Roma e credo che adesso le cose peggioreranno ! Spero proprio di no. Ma vi invito a leggerlo x capire.

da degradodiroma : Quando ho letto l’articolo proposto da Daniele mi è tornato in mente un vecchio post che trattava  l’argomento pubblicità-restauro-gratuito-monumenti (L’uovo di Colombo) e che a me già sembrava una genialata, ma poi voglio proporre altri articoli sull’argomento e questo per raccogliere altre opinioni in merito .. ed il primo che vi propongo è  tratto da  “Il Messaggero”  che comunque riporto per esteso. 

Stretta dei controlli sull’abusivismo, multe anche alle agenzie e semplificazione delle procedure per il rilascio delle autorizzazioni, limite di tempo per le maxi affissioni nei luoghi di culto e sugli edifici pubblici e privati. Queste, in sintesi, le novità del nuovo regolamento per le affissioni pubblicitarie che è stato approvato oggi dal consiglio comunale con 31 voti favorevoli e 3 contrari.

e poi altri articoli tratti da : RomaToday, Libero news, Pubblicita-oggi, City, Virgilio Notizie

Laura

Annunci

Commenti

1. Federico carabetta - aprile 8, 2009

AFFISSIONI E RISPETTO DELLE LEGGI, IERI ED OGGI. Tanti ma tanti anni fa, ciascuno si sentiva personalmente responsabile del decoro della propria città. Come se facesse parte di una “ronda” virtuale e non mancava di biasimare, anche molto energicamente, certi comportamenti e, all’occorrenza, di provovare l’intervento delle Forze dell’ordine.
Siamo negli anni ’50 una nostra conoscente incollò ad un lampione un foglio per vendere l’appartamento. Fu vista e segnalata, perciò si buscò una bella sanzione pecuniaria. Poi venne il “vietato vietare”. Provate oggi, cari lettori, non dico altro, ma solo a redarguire il ragazzino che sporca e danneggia tutto ciò che trova. Provate a dirgli di chiamare i Vigili o la Polizia! Federico

2. Les - aprile 8, 2009

non sono d’accordo con Daniele e glielo dirò di persona.
Il problema NON sono gli spot sulle facciate dei palazzi in restauro o le installazioni pubblicitarie legali.
Il problema VERO sono le scritte sui muri, la sporcizia per terra, le panchine rotte, la segnaletica danneggiata, le affissioni illegali, questi sono i VERI problemi.

3. gualtiero - aprile 8, 2009
4. Armando - aprile 8, 2009

D’accordo con Les sottoscrivo.

5. giulio - aprile 9, 2009

Idem con patete con LES

6. gualtiero - aprile 10, 2009

Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: