jump to navigation

Piano regolatore marzo 21, 2009

Posted by degradodiroma in Segnalato da ....
trackback

Segnalato da : Daniele Simbolotti

Il Messaggero : Roma, il Tar annulla il piano regolatore

La Repubblica : Il Tar boccia il piano regolatore

Il Giornale : Il Tar boccia il Prg di Veltroni. Alemanno : «Faremo ricorso»

tarChe cosa succederà adesso ? Ho sempre accusato sia la destra che la sinistra, di eccessiva cementificazione dell’urbe, e non posso che considerare una decisione del tar come questa, una decisione giusta. Si potrebbe rimarcare anche il fatto di come Alemanno abbia prima criticato aspramente il Prg, e adesso lo difenda a spada tratta, e di come, viceversa, si schierino quelli del Pd. Ma questa è un’altra storia, ed è inutile affossarsi in certi tipi di discorsi …
Quello che mi preme sapere è se adesso cambierà qualcosa, e se anche voi siete d’accordo con questa decisione.

da degradodiroma : Riprendo una frase di Daniele “Ho sempre accusato sia la destra che la sinistra, di eccessiva cementificazione dell’urbe”, per fare un breve ripasso di storia con un vecchio post, questo :  Meglio cambiare .. nèèè

Commenti

1. nicoletta - marzo 21, 2009

giovedì: ho esultato per la decisione del tar…

ieri, venerdì: sono rimasta basita per la decisione di Alemanno…

oggi, sabato: sono ancora basita per la decisione e le parole di Alemanno… continuo a non capire e mi aggrappo alla sua dichiarazione: “Vogliamo sanare le irregolarità nella procedura di applicazione del Prg…”.

ecco, Laura, è così che mi sento… spero solo che alla fine a rimetterci non sia sempre e solo Roma, come al solito…

buona primavera a tutti

Nicoletta

2. nicoletta - marzo 21, 2009

… che poi, ci ripenso: “Vogliamo sanare le irregolarità nella procedura di applicazione del Prg”… ma che vuol dire?

mi cadono le braccia…

(sempre) Nicoletta

3. Pablito - marzo 21, 2009

“anche il fatto di come Alemanno abbia prima criticato aspramente il Prg, e adesso lo difenda a spada tratta”

Parzialmente hai ragione, però Alemanno non difende tanto il prg ma è contrario all’ipotesi che Roma ne resti senza.
E poi comunque la cementificazione se da un lato è vero che c’è sempre stata dall’altro va detto che ha caratterizzato proprio la giunta veltroniana (vedi report, anzi ricordo a tutti che report è stata anche denunciata da Morassut).

4. degradodiroma - marzo 21, 2009

Credo che la preoccupazione sia nel vuoto che si creerebbe in assenza di un Piano regolatore, e che comunque opere iniziate verrebbero fermate in attesa di autorizzazione a procedere.

Certo è che il pasticciaccio è stato fatto.

Tutto sarebbe stato più “normale” se il piano regolatore per Roma non fosse stato approvato nell’ultima ora della giunta Veltroni e se avesse ricevuto il normalie iter di approvazione all’interno dell’aula consiliare.

La fretta è una cattiva consigliera, maaaanche un ritardo di molti anni non lo è da meno.

Laura

5. degradodiroma - marzo 21, 2009

Questo un Comunicato Stampa di Fabrizio Santori sull’argomento.
Laura
————————-
COMUNICATO STAMPA

PRG: FINALMENTE RICONOSCIUTA LA VIOLAZIONE AMMINISTRATIVA

SANTORI, OPPORTUNITA’ PER AVVIARE UN PERCORSO PARTECIPATIVO DEI MUNICIPI

“La forzatura imposta dall’ex sindaco Veltroni sulla ratifica del Prg ha rappresentato una grave violazione amministrativa riconosciuta finalmente dal Tar del Lazio ma soprattutto una pessima estromissione dei consessi territoriali municipali che sono stati esclusi dal processo partecipativo e decisionale” lo dichiara con una nota Fabrizio Santori,consigliere capitolino del PdL.

“Chiedemmo all’epoca di sospendere le sedute di Consiglio comunale convocate per la ratifica del Prg vista la gravissima irregolarità e violazione del Regolamento del Decentramento Amministrativo e in particolare dell’articolo 6 comma 1 lettera d che cita testualmente il Consiglio Municipale esprime il parere obbligatorio sugli atti riguardanti i piani territoriali e urbanistici generali e particolareggiati, gli strumenti urbanistici ma non fummo ascoltati, – prosegue Santori – pertanto, ora, la Giunta Alemanno ha una grande opportunità che rappresenterebbe un passaggio necessario e imprescindibile di confronto, in collaborazione con i municipi, di un Piano regolatore sbagliato e inadeguato per lo sviluppo di Roma correggendo le mancanze che lo caratterizzano”.

“Prima o poi tutti i nodi vengono al pettine, – conclude Santori – l’intollerabile forzatura voluta dall’ex Sindaco non ha precedenti nella lunga e importante storia del Comune di Roma, non possiamo infatti dimenticare quanto avvenne il 12 febbraio 2008: l’approvazione del Consiglio comunale della ratifica del Prg avveniva dopo 7 lunghi anni, con l’esclusione dal confronto finale delle forze associative, dei comitati e dei consigli municipali, con soli due giorni di dibattito, a pochi mesi dal rinnovo del consiglio comunale, a poche ore dalle dimissioni del Sindaco in carica che lasciava la città per guidare il Partito Democratico e registrare una sonora sconfitta alle politiche del 2008”.

6. Pablito - marzo 21, 2009

Tutto vero, anche se per me Veltroni non voleva approvare il prg gli ultimi 5 minuti per il suo egocentrismo ma piuttosto per poter prendere le 3 famose deroghe , che hanno fatto tanto infuriare la concorrenza (vedi Caltagirone con il messaggero ).

7. Andrea Rossi - marzo 21, 2009

Rutelli prima e Veltroni poi hanno cementificato Roma ed il piano regolatore regolava ulteriori cementificazioni, in linea di principio io sarei d’accordo con il blocco totale della cementificazione, tuttavia so che questa e’ pura utopia dato che l’edilizia da lavoro a migliaia di persone nonche’ profitti milionari ad alcuni, cosa sperare realisticamente ? Io spero che Alemanno non sia cosi’ succube dei palazzinari e che sia il comune a dettare la linea secondo criteri di puro buonsenso.

Credo che alla fine il piano regolatore sara’ sbloccato, ci sono interessi troppo forti, spero che Alemanno ponga dei paletti ferrei, secondo me si dovrebbe costruire solo nelle zone gia’ compromesse, solo nei lotti cosidetti interclusi, i servizi pubblici dovrebbero essere realizzati allo stesso tempo dei palazzi e non decenni dopo, a mio parere bisognerebbe assolutamente salvaguardare la cintura verde tra il comune di Roma e gli altri comuni (peraltro cintura verde gia’ parzialmente cementificata…), no assoluto ad altri megacentricommerciali.

Infine, perche’ non puntare sulle ristrutturazioni di interi quartieri che attualmente sono fatiscenti ? Anche questo e’ un modo per dare lavoro…

8. Constantine - marzo 21, 2009

Beati voi che avete “esultato” quando avete letto la notizia. La situazione è questa: migliaia di cantieri, in buona parte opere fondamentali per la città di Roma, verranno bloccati. I costi lieviteranno, molte opere non si faranno, noi romani pagheremo lo stesso per opere che non avremo mai. Ma soprattutto, ed è la cosa peggiore in assoluto, rimarrà formalmente in vigore il vecchio piano regolatore, concepito per una città che si pensava dovesse superare i cinque milioni di abitanti e che prevedeva un numero di cubature ancora maggiore, con potenziale cementificazione integrale dell’intero agro romano. Spariscono anche i due terzi del territorio vincolato a verde. Roma, in appena un giorno, fa un salto indietro di 10 anni.

9. Pablito - marzo 21, 2009

Qui credo che abbiano esultato veramente poche persone, e di certo non io, però va detto che i giudici amministrativi non possono far altro che applicare la legge !
Roma non fa un salto indietro di 10 anni ma torna semplicemente nella legalità !

Infine le conseguenze che dici, dell’applicazione del precedente prg sono tutte da vedere, come del resto è da vedere se ci sarà il blocco dell’attività già iniziata (si entra in dispute legali molto complesse ).
Ma ti ripeto il TAR appica la legge e non poteva far altro.

10. Andrea Rossi - marzo 21, 2009

A parte il fatto che a mio parere bisognerebbe finirla di ritenere che tutte le cose passate siano per forza di cose vecchie, alle volte tornare indietro vuol dire salvarsi.

Io comunque sono sicuro che alla fine il prg riprendera’ il suo corso, troppi troppi interessi in gioco…

11. Constantine - marzo 22, 2009

A quanto ho capito l’unico vizio del PRG è nel suo processo di approvazione, che non è stato sufficientemente partecipativo. Troppi pochi pareri, “sentiti”, “visti”, troppa poca burocrazia.

In teoria senza PRG non c’è alcun vincolo che difenda l’agro romano, il parco dell’Appia Antica, la Caffarella. Approvare un PRG che vincola due terzi del territorio comunale a verde, per me, è legalità.
Il PRG andrebbe depurato di 3-4 quelle assurdità che contiene e riapprovato così com’è, magari con qualche modifica. Ma la cosa allucinante è che nessuno ha contestato il PRG “nel merito” ma solo “nella forma”. La decisione del TAR non è dissimile da quelle prese quando un’azienda che perde l’appalto presenta ricorso. Nulla di nuovo dunque, Roma è condannata a restare ostaggio della peggior burocrazia.

Un anno fa hanno aperto i cantieri per l’allargamento del poncticello di Via Portuense. A un anno di distanza i lavori ancora non sono conlusi. A Madrid, in un anno, ti tirano su un aeroporto.

12. Pablito - marzo 22, 2009

“A parte il fatto che a mio parere bisognerebbe finirla di ritenere che tutte le cose passate siano per forza di cose vecchie, alle volte tornare indietro vuol dire salvarsi.”

Si hai perfettamente ragione, ma l’idea veltroniana voleva che tutto doveva essere modificato….tutto per mano di Walter !
Anche se per me la colpa non è solo di Veltroni, ma proprio di chi gli ha permesso di fare tutto : dalla sinistra radicale, al centro-destra e anche la stampa (non dimentichiamoci che l’approvazione del prg è stato l’ultimo atto di una serie) ! Vedrete che di questa storia non si parlerà più (proprio come accadde dopo report).

13. Constantine - marzo 22, 2009

Le parole di Santori non sono molto chiare, ma se la sua intenzione è quella di modificare il PRG e di approvarlo dopo tutte le discussioni del caso a me sta bene.

14. Pablito - marzo 22, 2009

“Le parole di Santori non sono molto chiare, ma se la sua intenzione è quella di modificare il PRG e di approvarlo dopo tutte le discussioni del caso a me sta bene.”

Qualche modifica ci sarà sicuramente perchè facciamo attenzione questo è stato solo il primo ricorso accolto , i ricorsi presentati sono decine : uno anche di ” Italia nostra” . Veltroni c’ha lasciato in un mare di guai !

15. nicoletta - marzo 22, 2009

Solo una breve risposta a Costantine…

Se ho esultato (deduco di essere tra quelli che tu dici “beati”), è solo perché il PRG di Veltroni era un’indecenza, l’ultimo atto di una serie di gesti politici discutibili, e una cosa pessima per Roma…

Io posso solo augurarmi che si rimetta mano a quel PRG, e che lo si emendi di tutte le brutture… Lungi da me l’idea che Roma rimanga senza piano… 😉

16. Constantine - marzo 23, 2009

Anche io mi auguro che venga rimessa mano al piano regolatore, ho il forte timore però che possa finire tutto abbandonato in un cassetto.
Una domanda: perchè il piano regolatore sarebbe un’indecenza? quali punti non ti convincono?

17. Andrea Rossi - marzo 23, 2009

x Pablito

Sono d’accordissimo, anche se la responsabilita’ maggiore della cementificazione romana e’ di Veltroni non bisogna mai dimenticare che tra i suoi sostenitori c’era la sinistra estrema ed i cosidetti “verdi”, inoltre anche l’opposizione su questi temi e’ sempre stata silente (tranne rare eccezioni), purtroppo i veri padroni di Roma sono sempre i soliti 4 o 5 palazzinari e’ per questo che non mi illudo, spero solo che almeno gli si pongano paletti ferrei.

18. Gabriele - marzo 23, 2009

Ormai su questo tema è inutile spendere parole, deve intervenire la magistratura !
Fortunatamente Veltroni non può fare più danni !!!
Almeno spero …

19. Lorenzo - marzo 24, 2009

Libertà di affsioni per strada, sarà possibile fare pubblicità, Aledanno coplisce ancora, in barba al codice della strada. Roma sarà imbalsamata di carta più che mai e orripilante. Ma non era il sindaco dell’ordine e della disciplina. Certo, per pochi mica per tutti, soprattutto quei cialtroni che lo hanno votato e con cui ora lui scambia indulgenze, alla faccia del decoro.

20. Nic - marzo 24, 2009

Cosa significa questo ultimo intervento? Quale è la fonte di questa notizia? Non si capisce bene.

21. nicoletta - marzo 24, 2009

Costantine,
non è stato approvato come avrebbe dovuto. Per questo ai miei occhi è un’indecenza.
Fu approvato in fretta e furia il giorno precedente lo scioglimento della Giunta Veltroni (o delle dimissioni dello stesso…). E poi non è un piano regolatore per la Città… Insomma, penso che si potrebbe fare di meglio, prevedendo più edilizia popolare e non solo la costruzione di complessi residenziali da edificare nel nulla, senza servizi, senza collegamenti con la città… Per non dire dello scempio della Campagna Romana…

Ricordi/ricordate quel che è emerso qualche settimana fa riguardo al complesso delle Terrazze del Presidente?
Ma non se ne parla più???

22. Lorenzo - marzo 24, 2009

Corriere dela sera, cronaca di Roma. Aprire gli occhi please

23. Andrea Rossi - marzo 24, 2009

X Lorenzo

Se lo faranno sbaglieranno, staremo a vedere.

Ma perche’ tu hai votato Rutelli ? Ovvero colui che ha dato il via al sacco di Roma ? Se e’ cosi’ mi chiedo come tu faccia a dare del cialtrone a chi dopo anni di malgoverno ha dato finalmente fiducia a qualcun’altro.

Finora Alemanno tutto sommato mi e’ piaciuto, a Rutelli e Veltroni (ed anche ai cosidetti “verdi”) non perdonero’ mai e poi mai di aver consegnato la citta’ che amo, chiavi in mano, a Francesco Gaetano Caltagirone, a Sergio Scarpellini, Pierluigi Toti etc etc, non perdonero’ mai a Rutelli e Veltroni di aver stravolto Roma sommergendola di novelli ecomostri che chiamiamo maxi multisale americane e di altrettanto mostruosi megacentricommerciali che hanno reso ancora piu’ squallide le nostra periferie.

Sara’ molto ma molto difficile che si faccia di peggio.

p.s.: ma siccome qui siamo obiettivi e coerenti se Alemanno ad esempio permettera’ alla Roma ed alla Lazio la costruzione di nuovi stadi allora non verra’ risparmiato (almeno da me).

24. Constantine - marzo 25, 2009

Le Terrazze del Presidente, da quanto sono lì? Quando è stato approvato il Piano regolatore? In buona parte state criticando interventi edilizi le cui concessioni sono state fatte durante la passata giunta Rutelli.

25. Lorenzo - marzo 25, 2009

Si bissa sempre su un punto molto importante. Tutto quello che è stato fatto costruire soprattutto nell’ultimo decennio ai vari palazzinari, era inevitabile per via dei diritti pregressi che questi avevano sui terreni, causa vecchio PRG. Non c’era modo di contrastare tale dinamica se non quello che è stato fatto, cioè farli costruire e poi estrometterli dando il via a una stagione di vero rinnovamento urbano.. da vecchio slogan: “Roma è cresciuta, cresciamo noi”. Ora la posta in gioco è altissima, vedremo cosa farà Alemanno, con la questione prg e hausin sociale aperta, riconsegnare Roma e quello che resta del suo agro a questi personaggi, o no.
Le ultime mosse della giunta non mi fanno ben sperare.

26. Andrea Rossi - marzo 26, 2009

Anche i mostruosi megacentricommerciali erano inevitabili ?
Veltroni non ha contrastato ma ha astutamente assecondato ed agevolato i costruttori e non perche’ e’ buono e bravo ma perche’ in cambio ha avuto probabilmente finanziamenti al partito e sicuramente un notevole ritorno pubblicitario tramite i giornali locali che sono appunto in mano ai costruttori, altro che contrasto, non prendiamoci in giro per favore.

Morassutt dovrebber essere espulso da tutti i comuni del regno per cio’ che ha combinato ed invece ha ancor ail coraggio di parlare e pontificare, senza vergogna.

27. nicoletta - marzo 26, 2009

Costantine, lo so che per le Terrazze del Presidente c’entra Rutelli, o che comunque non c’entra il PRG di Veltroni… Ma ai miei occhi Rutelli e Veltroni pari sono stati nel poco o nullo rispetto verso la città. E dallo stesso spirito nasce il PRG… ecco perché ho fatto quell’esempio… 😉

Per il resto: quoto gli interventi di Andrea Rossi, ai numeri 23 e 26: e ti rispondo con quelli

28. Nic - marzo 26, 2009

Certo che su questo blog state diventando proprio noiosi. Non c’è un’occasione per non tirare fuori Veltroni o Rutelli, la gestione di 1-5-10-15 anni fa. Cambiategli nome e fatelo diventare che sò “Il Degrado di Veltroni” o “Il degrado di Rutelli”.
Adesso vedremo alla prova dei fatti Alemanno, vedremo se verranno costruiti o no i centri commerciali o se verranno o no favoriti i soliti palazzinari.
Nel frattempo quello che manca è un progetto innovativo per Roma che diventa ogni giorno che passa sempre più un paesotto di provincia con il rischio che si facciano le ronde come in padania, i soldati per la strada, le buche, i graffiti e la solita sporcizia ovunque.
Tra un po’ quando avretemo finito di rivangare il passato di Veltroni e Rutelli ci accorgeremo che il tempo di Alemanno è scaduto in fretta e nulla è stato fatto (certo poi ci sono le grandi notizie positive riportate dal blogmaster, come la chiusura delle fontanelle per i Rom o la potatura di qualche albero…)

29. Pablito - marzo 26, 2009

Per Nic
in realtà non è il blog che parla dei precedenti sindaci, il blog riporta le decisioni della magistratura (l’annullamento del prg è stato l’ultimo atto, se ne parlò già con Romeo e dopo report…dimenticavo il parcheggio del pincio ).

Per quanto riguarda Lorenzo hai parzialmente ragione sui diritti “pregressi” dei costruttori. Parzialmente perchè se ricordi bene subito dopo l’approvazione del prg , Veltroni ha preso 3 belle deroghe in favore dei Toti (ricordi le proteste del messaggro?).

Un’ ultima cosa, avete notato come i giornali hanno smesso di parlare subito del piano regolatore annullato ? Hanno parlato 3 mesi di botticelle e una giornata di piano regolatore…fate voi.

30. degradodiroma - marzo 26, 2009

Per Nic : 5500 gli alberi .. ed attendo i numeri sui Km asfaltati.

La noia me la offrono le persone come te che per 15 anni hanno guardato il nulla e se lo difendono pure.

Laura

31. Andrea Rossi - marzo 27, 2009

X Nic

Ma come mai prendi cosi’ ostinatamente le difese di Veltroni ?

Sei un suo parente o sei un politico ? Davvero non capisco come mai altrimenti tu reagisca in maniera cosi’ compulsiva non appena si osi criticare Re Veltroni, capisco che ammettere di aver sostenuto un Sindaco che ha stravolto radicalmente Roma facendola assomigliare sempre piu’ ad una megalopoli statunitense non sia semplice, ma da qui a negare la realta’ dei fatti e di fare il processo preventivo ad Alemanno solo sulla base di pregiuzizi politici ammuffiti ce ne vuole.

I fatti parlano di una Roma che attualmente paga la malagestione degli ultimi 15 anni, Alemanno finora non ha compiuto i veri e propri crimini ambientali e sociali che hanno fatto Veltroni ed i cosidetti “verdi”, quando li fara’ lo condanneremo sta tranquillo, qui di ciechi faziosi non ce ne sono.

32. Nic - marzo 27, 2009

Non sono un parente, non sono un politico e che tu ci creda o non non ho votato nè per Veltroni, nè tantomeno per Rutelli. Sei libero di non crederci.
Questo blog, piuttosto, mi sembra solo la grancassa (la piccola grancassa) di qualche movimento politico che cerca adesso di crearsi un po’ di ruffiano consenso.
Il nulla o quasi secondo me è quello che è stato fatto in questi mesi a Roma.

33. Andrea Rossi - marzo 27, 2009

Sempre x Nic

A parte il fatto che a volte e’ meglio il nulla che non la devastazione che ha fatto Veltroni a me non sembra affatto che Alemanno non abbia fatto nulla, Alemanno ha debellato quasi totalmente la prostituzione su strada con una semplice ordinanza a costo zero quando Veltroni spese decine di migliaia di euro in telecamere inutili, tu hai mai criticato quello sperpero di denaro pubblico ?

Non hai votato Rutelli, bene, ma allora dimmi per favore per quale motivo non lo hai votato, abbi l’onesta di ammettere i disastri enormi che hanno provocato quei due prima di criticare pregiudizialmente tutto quello che fa Alemanno.

Leggi bene cosa vuol dire obiettivita’: io sono contro la cementificazione, lo ero quando Veltroni sommergeva Roma di cemento e lo sono adesso che Alemanno si e’ detto favorevole alla costruzione di 2 nuovi stadi, uno per la Roma ed uno per la Lazio, ebbene io sono contrarissimo, se Alemanno lo permettera’ perdera forse il mio voto alle prossime elezioni, questa e’ obiettivita’ amico mio.

34. Nic - marzo 27, 2009

A parte il fatto che a proposito di prostituzione girando di sera per la città si comincia a rivedere la stessa situazione di prima, non so quale zone frequenti tu ma io vedo pian piano riapparire il solito mercato.
Dimmi tre (3) cose reali che sono state realizzate finora da questa Anministrazione.
Non mi parlare per favore di fontanelle chiuse per i Rom (sono ancora quasi tutti dove erano, i Rom) di alberi (si potavano anche prima altrimenti sarebbero già morti) o di aiuole rasate (anche questo lo si faceva anche prima).
E vogliamo parlare dei nuovi progetti per rilanciare la città? Il parco a tema dei Centurioni (mai immaginata cosa più ridicola o pacchiana)
Il circuito di F1 (la solita cosa trita e ritrita tra l’altro tirata fuori la prima volta da Cicciobello Rutelli, pensa che bello…)
Altri 2 Stadi per gli psicopatici tifosi di Lazio e Roma (sai… danno talmente lustro alla città con le loro imprese che gli creiamo nuovo spazio)
Giusto, obbiettività.

35. Pablito - marzo 27, 2009

Nic, sicuramente Alemanno non sta andando benissimo, sta facendo poco e soprattutto sta sistemando le precedenti devastazioni: il parcheggio del pincio, l’appalto a Romeo (stiamo parlando di spese che hanno portato al collasso il comune).
Comunque ti rigiro la domanda , cos’ha fatto Veltroni ? A parte, feste, salotti e centri commerciali .

PS comunque sui progetti da te menzionati, anche gli stadi nuovi furono appoggiati da Veltroni .

36. Lorenzo - marzo 30, 2009

Su quello che ha fatto Veltroni posso darti qualche elemento:
progettati e cantierati 30 km di metropolitana, in una città che ha costruito i suoi attuali 30 in 60 anni
MAXXI e MACRO, quasi innaugurati
città dei giovani e palazzo dei congressi, cantieri tra i più importanti in Europa
Stazione ponte Tiburtina in cantiere
Piano dei parchi
Parco di Centocelle
Pedonalizzazioni nel centro storico
Auditorium e musica per Roma, orgnizzazione che per profitti eventi e numero di biglietti staccati è prima in Europa
Museo dell’Ara Pacis: terzo museo di Roma
3 teatri in alcune fra le più difficili periferie della capitale,T B Monaca, Quarticciolo, Ostia
50 biblioteche
ponte della musica e ponte pedonale al gazometro, attualmente in costruzione
Passante a Nord Ovest
Navigabilità del tevere
non si tratta di faziosità ma di mettere i fatti della giunta precedente contro il nulla di quella attuale.. almeno per ora

37. degradodiroma - marzo 30, 2009

Progettati e cantierati 30 km di metropolitana : .. si, si la “cura del ferro” ed intanto ancora annunci nel 2005
Metro, in 15 anni 58 nuove stazioni Parte il cantiere B1 e da non perdere il commento del 01/07/2005 primo nella serie.

Piano dei parchi : “Ripartono i piani d’assetto dei Parchi romani Approvato dal Comitato Regionale il Piano della Riserva di Monte Mario. Comunicato Stampa – Roma, 21 Dicembre 2007
La Riserva Naturale di Monte Mario avrà presto il piano definitivo per la sua gestione e tutela. Il Comitato Regionale per il Territorio ha approvato il piano di assetto della Riserva ponendo termine ad una istruttoria durata oltre tre anni. Monte Mario, pur non essendo uno dei sette Colli, è nel cuore di tutti i romani. Con i suoi 139 metri, l’altura sulla destra del Tevere, …. (Romanatura)”

ora invece nei Parchi abbiamo bisogno delle ronde .. Nei parchi di Roma “ronde” dei volontari oppure (09/2008) Parco Aniene nell’abbandono

Parco di Centocelle : forse “””restituito ai cittadini””” con annesso Camping (04/2008) Casilino 900

50 biblioteche : molte delle quali battezzate tali usufruendo di quelle aree già presenti negli edifici scolastici, a spanne facciamo 25 ?

Navigabilità del Tevere : 2 barconi che viaggiano su sponde come discariche o campeggi di nomadi, carcasse di auto e di frigoriferi .. bella immagine al turismo si gran bella immagine (09/2006) Tevere : Full immersion nell’immondizia

Non discuto sulle “opere” di edilizia .. per quelle ci ha illuminato “Report (Rai3)” per l’Ara Pacis invece ho la mia personale opinione (06/2008) Teca del Meier o Bagno Maria ?

Laura

38. Andrea Rossi - marzo 30, 2009

Navigabilita’ del tevere ? Ma per favore…lasciamo stare…

x Nic

Capisco che a qualcuno possa rodere un po’ per il fatto che le prostitute non si trovino facilmente, a qualcuno gli tocchera’ fare qualche km in piu’…

La prostituzione e’ stata ridotta al lumicino, la zona di via dei prati fiscali era un mercato di carne umana osceno, oggi le prostitute non ci sono quasi piu’ e se ci sono per lo meno sono coperte, ma perche’ vi ostinate a negare la realta’ ovvero che la situazione e’ enormente migliorata ? Non vi fa onore, siate onesti che vi costera’ mai ? Non perderete l’autostima per questo…!

39. Andrea Rossi - marzo 30, 2009

Sulla metropolitana in 15 anni di centrosinistra sono state aperte sole 5 stazioni della metro A (da cipro a Battistini), mi sembra un po’ poco , a voi no ?

Il resto sono progetti e chiacchiere, in 15 anni si poteva e si doveva fare molto ma molto di piu’, se si fosse iniziato a lavorare nel 1993 a quest’ora non staremmo a parlare di progetti, ma verremmo a lavoro in metropolitana.

40. Pablito - marzo 30, 2009

Guarda dimenticavi che Veltroni ha dato nuove licenze (migliaia…) di taxi, ha fatto il piano regolatore…momento storico (per i palazzinari ) e inoltre ha risolto il problema della spazzatura con la raccolta differenziata.
Sai che ho notato, Ma perchè tutte le opere di Veltroni finiscono sotto report …???

Un’ultima cosa, del prg non parla più nessuno…a dirla tutta non ne hanno mai parlato !
Viva i blog !

41. Pablito - marzo 30, 2009

“Sulla metropolitana in 15 anni di centrosinistra sono state aperte sole 5 stazioni della metro A (da cipro a Battistini), mi sembra un po’ poco , a voi no ?”

Si effettivament hai ragione, però forse siamo un pò troppo maliziosi. Veltroni non ha mai parlato di tempi 😉

42. Andrea Santosuosso - marzo 30, 2009

Ciao a tutti.
Proverò anche io ad esprimere il mio pensiero sull’argomento (non tanto sul Piano Regolatore che devo ammettere conosco molto poco, quanto su questi mesi di governo cittadino).

Secondo me è troppo presto per tracciare bilanci relativi all’Amministrazione Alemanno.
Roma presenta delle criticità non superabili facilmente e negli ultimi anni alcune zone sono lentamente precipitate nel degrado, ci vorrà del tempo, ammesso che si sia imboccata la strada giusta.

Io ho votato due volte per Veltroni, non mi vergogno di scriverlo. Penso che comunque il suo doppio mandato non sia stato in assoluto negativo. Alcune cose sono state realizzate egregiamente (mi vengono in mente di certo l’Auditorium, il Passante, molteplici iniziative culturali e popolari) anche se molto si sarebbe potuto fare e non si è fatto. Personalmente quello che ho sofferto di più e di cui mi sono sempre lamentato è stato lo stato di abbandono di molte (troppe) periferie e il non aver intuito ed ammesso che comunque cresceva anche un problema relativo alla sicurezza (reale o percepito che fosse).

Detto questo ho comunque deciso che non avrei votato per Rutelli, un candidato stracotto che mi sembrava solo una soluzione di ripiego e priva di coraggio politico.
In particolare ho avuto la sensazione che la campagna elettorale fosse arrivata ad un punto di svolta dopo l’agghiacciante episodio della povera Signora Reggiani.
E’ stato quidi eletto Alemanno, un uomo forse un po’ lontano dalle mie idee politiche, ma che io rispetto come Sindaco della mia città e che non posso e non voglio giudicare dal suo passato.

Quello che conterà saranno i fatti, le opere che concretamente verranno realizzate.
Sono stati concessi anni di governo a Veltroni, concediamoli anche ad Alemanno, poi serenamente tireremo le somme e se sarà il caso io sarò il primo a confermarlo Sindaco anche per i prossimi 50 anni.

Andrea

43. Andrea Rossi - marzo 30, 2009

Sottoscrivo cio’ che ha scritto Andrea Santosuosso, ho sempre rifiutato l’idea manicheistica per cui da una parte c’e’ il bene assoluto e dall’altra il male assoluto, anch’io la prima volta votai Veltroni (anche perche’ il candidato dall’altra parte non era di certo una cima…) e riconosco che alcune cose specie all’inizio le ha fatte (il passante a nord-ovest appunto, lo svincolo del tintoretto), riconosco persino a Rutelli qualcosa di buono (il porto di Ostia), tuttavia il centrosinistra e’ stato pessimo proprio laddove abitano i romani ovvero nelle periferie che sono state dimenticate se non quando c’era da aprire l’ennesimo megacentrocommerciale.

Ad Alemanno finora do un 6, sto vedendo in giro per Roma tanti operai al lavoro per riparare le buche o per rifare le strade (come in via boccea a casalotti in questi giorni), in tanti anni di Veltroni mai avevo visto un simile dispiegamento di forze.

44. gabriele - marzo 31, 2009

Per me il vero errore di Veltroni e l’aver trasformato quartieri semi-centrali come l’appio latino e l’eur in vere e proprie fonti di degrado (dove i tragici eventi della caffarella sono stati solo l’ultimo atto).

Le poche fermate della metro fatte sono un semplice adeguamento, come sarà lo stadio della Roma (ne parlava già Dino Viola), e uno stadio per il rugbi (tra 20 anni).

45. Lorenzo - marzo 31, 2009

Dato che ho illustrato una parte delle cose che ha fatto Veltroni, mi sembra giusto ed equo indicare quello che Alemanno potrebbe fare e fino ad ora non ha fatto e pare non essere intenzionato a fare.
trasporti:
i finanziamenti per questo settore sono stati quasi azzerati, scomparsa la linea D ed alcuni prolungamenti già finanziati, ma questo si dice essere adducibile alla crisi o al debito comunale.
Bene, si poteva cogliere l’occasione per tentare di trasformare il rapporto tra amministrazione e i 2 megaserbatoi di voti della capitale che si sa sono gli automobilisti, indefessi schiavi del loro feticcio a quattro ruote o 2..e i commercianti che osteggiano qualunque forma di trasformazione urbana tesa al miglioramento della qalità urbana tramite pedonalizzazioni, linee tranviarie diminuizione della sosta su strada.
I tram appunto la giusta cura che mette insieme: rinnovo urbano ambiente mobilità, non sono mensionati affatto.
Gli interventi fin’ora adottati sono più populistici che mai, basta farsi un giro in qualunque quartiere semicentrale per notare la completa assenza di vigili e il totale dispotismo di traffico e parcheggi. Gli ausiliari ostegiatissimi da tutti sono gli unici reduci che controllano il rispetto del codice della strada.
pulizia e decoro:
anche nn avendola votata mi aspettavo da una giunta di destra, “ordine e disciplina” almeno sotto l’aspetto della pulizia e del controllo delle affissioni. Nulla di tutto questo
Le strade sono più sporche che mai e le pareti dei palazzi sono massacrate da affissioni per lo più di partiti politici, inoltre il volantinaggio continua a ridure qualunque elemento verticale di arredo urbano, lampioni panchine segnali stradali.. in una bacheca squallida.
A distanza di mesi dalla piena del Tevere, gli alberi sulle sponde sono pieni di plastica e carta portata dalle acque.
Un’altra occasione persa per introdurre un cambiamento reale

E’ arrivato il momento di sottoporre queste questioni urgenti e rilevanti al sindaco che ormai governa da un anno. Penso che molti in questo blog, abbiano un rapporto privilegiato col suddetto o con le parti politiche che lo sostengono, di conseguenza possono scegliere di rendersi produttivi per la città o continuare a lamentare della precedente giunta.

46. Andrea Rossi - marzo 31, 2009

x Lorenzo

Sulle metropolitane sarebbe gravissimo non svilupparle, dicono che non ci sono i soldi, non so se sia vero o no, fatto sta che le metropolitane sono fondamentali per ridare vivibilita’ a questa citta’.

Sul traffico sono d’accordo, si nota chiaramente una certa indulgenza nei confronti della doppia fila, ad esempio via boccea e’ un vero e proprio calvario (non che prima fosse il paradiso sia chiaro).

Sui commercianti sono parzialmente d’accordo, da una parte li comprendo, per loro ogni cambiamento potrebbe significare la fine ma d’altro canto so che spesso i commercianti si sbagliano, ricordiamoci a tal proposito il casino che fecero contro il decreto antifumo di Sirchia, i fatti hanno dimostrato il contrario ovvero che la clientela ha apprezzato molto.

Sul decoro non sono d’accordo, io noto un miglioramente, soprattutto per quello che riguarda il servizio di svuotamento dei cassonetti.

47. gabriele - marzo 31, 2009

Lorenzo attenzione tutte queste cose, che dovrebbe fare Alemanno sono i buchi della gestione veltroniana…il nulla ! Metro, decoro, degrado, sicurezza ecc. Alemanno deve fare tutto, compreso il prg e la questuione taxi!

48. degradodiroma - aprile 1, 2009

Qualcuno parlava di Tevere …
Tevere, sarà un’estate bellissima da “Il Giornale” del 31/03/2009.

Laura

49. fabio - aprile 1, 2009

Non credo che il PRG, “correggendo le mancanze che lo caratterizzano” possa essere uno strumento di salvaguardia del territorio. Le leggi sono fatte e disfatte dai politici e non c’è mai stata una legge che abbia impedito di affondare il coltello, grazie alle deroghe. Con il cosiddetto nuovo piano-casa che dovrà essere integrato e digerito anche nel PRG, mi aspetto grandi cose per Roma e dintorni… GRANDISSIME COSE, che sommate alle centralità veltroniane farà una landa di costruito. Bellissimo, un ambiente rinnovato, privo di inutile agro romano, che già è al lumicino, ce lo ricorderemo sui libbri di storia.

50. fabio - aprile 1, 2009

… e quando dico libbro dico libbro

51. fabio - aprile 1, 2009

… anzi dico libbbro

52. Andrea Rossi - aprile 1, 2009

Si infatti gia’ si stanno studiando le aree su cui sorgeranno i due nuovi stadi di calcio per la Roma e per la lazio, l’avidita’ dei loro presidenti non conosce limiti adesso hanno bisogno anche di loro stadi per venderci le magliette all’interno, roba da matti…

L’unica cosa buona e’ che forse lo stadio della lazio lo faranno in qualche paese fuori Roma, insomma ritornano finalmente alle origini…

p.s.: cosi’ ho svelato anche la mia “fede”…

53. Pablito - aprile 2, 2009

L’unica cosa buona e’ che forse lo stadio della lazio lo faranno in qualche paese fuori Roma, insomma ritornano finalmente alle origini…

MITICO !


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: