jump to navigation

Scuole sul Colosseo febbraio 23, 2009

Posted by degradodiroma in Segnalato da ..., Writers.
trackback

Segnalato da : Romina

p1030025

La scuola Vittorino da Feltre, nello storico rione Monti versa in pessime condizioni a causa dell’incuria e dei vandali. Una ristrutturazione dell’edificio, la pulizia dei muri, il rifacimento dei portoni gioverebbe a questa scuola che, come dal panorama si avverte, dovrebbe essere trattata come un monumento.

da degradodiroma : segnalazione inoltrata al Ministero della Pubblica Istruzione ed al Ministro Sandro Bondi dei Beni Culturali

Annunci

Commenti

1. Les - febbraio 23, 2009

Ogni tanto passo davanti alle scuole e che siano elementari, medie o superiori, hanno sempre un aspetto fatiscente, scritte e manifesti sui muri e bandiera tricolore scolorita e sfilacciata.
Non si salvano le scuole del centro, come avete visto nella foto di Romina.
Non capisco come i lavoratori della scuola – docenti in primis – non abbiano mai protestato contro questo degrado.

2. Constantine - febbraio 23, 2009

Scriviamo i Presidi. Se fossi io il Preside obbligherei a far ripulire tutto alla prima scritta che compare.

3. Constantine - febbraio 23, 2009

ps. al liceo Virgilio andrebbe dato un ultimatum: o pulite alla prima scritta o sloggiate da Via Giulia.

4. k_t - febbraio 23, 2009

Questo è un paese di “tengo famiglia”. Non un vigile urbano, non un poliziotto avrà il coraggio di fermare un graffitaro che potrebbe essere suo figlio.
E dei lucchetti di ponte Milvio che vogliamo dire?
Prima tolleriamo e poi ci indignamo.
C’è qualcuno disposto ad andare a scardinare gli osceni lucchetti? Ah, anche sulla inferriata della chiesa di SS, Vincenzo e Anastasio di fronte a fontana di Trevi.
Basta cominciare a dare l’esempio.

5. manuele - febbraio 24, 2009

quando andavo alle superiori era per me una lotta continua cercare di mantenere un pò di decoro all’esterno e all’interno dell’istituto (che cmq non era certo un palazzo storico, anzi) e spesso mi mettevo io a raccogliere io i rifiuti o tirarli fuori da dentro le aiuole ed a staccare i volantini e manifesti di manisfestazioni o feste in discoteca che attaccavano in giro ed una volta passate rimanevano lì.
altre mie battaglie sono state poi per fare la raccolta differenziata di carta (per i tanti quotidiani che ci arrivavano ma che poi non ci facevano leggere!) e per le lattine (a volte me le portavo a casa io).. e sono riuscito a far posizionare sulle scale 2 contenitori per l’alluminio ed all’esterno, in cortile, dei posacenere (potete immaginare il tappeto di mozziconi che d’abitudine c’era fuori) !
di graffiti per fortuna non ce n’erano quasi per niente_
(per la cronaca, la mia scuola era l’ITPA di Varese)

6. giulio - febbraio 24, 2009

ragazzi io vorrei farvi una domanda, ma una volta approvato il disegno di legge che contiene le norme contro i graffiti..secondo voi si partirà con una campagna di pulizia oppure è utopia?

7. Andrea Rossi - febbraio 24, 2009

I graffitari non si combattono perche’ anche intorno alla pulizia delle scritte si e’ creato un businnes, c’e’ chi scrive e sporca e chi viene pagato per ripulire, la soluzione ci sarebbe e come al solito sarebbe semplice, basterebbe infatti controllare e punire severamente.

8. Andrea Rossi - febbraio 24, 2009

p.s.: forse bisognerebbe parlare della famigerata “All Clean” creata da Rutelli per “ripulire la citta’” ed ora al centro di un’inchiesta che vede coinvolto anche il fratello della “pasionaria” eroina della sinistra italiana Sabrina Ferilli…

9. Nic - febbraio 24, 2009

Forse sarebbe il caso di finirla con le storie su Rutelli, anche perchè se iniziamo/continuiamo con questo stile non ne usciamo più.
Capisco che quando non arrivano subito i risultati sperati brucia parecchio…. ma questo non giustifica.

10. degradodiroma - febbraio 24, 2009

Ti darà ancora fastidio caro Nic ma io ancora utilizzerò i nomi di Rutelli e Veltroni così come ancora si cita Nerone o Agrippina, e quindi mi piace portare quì una frase che da qualche giorno ho fatto mia :

“Non chiedete, con l’orologio in mano, a chi verrà dopo di me di ottenere dei risultati. Un grande progetto riformista ha bisogno di tempo per essere realizzato”

Chi l’ha detta ?
Veltroni.
Quando ?
Quando si è dimesso dal PD il 18/02/2009
Dopo quanti mesi che era alla guida del PD ?
16.

Pertanto ti informo che non sto assolutamente bruciando.
Bruciata e coperta di ceneri è la Roma che ci è stata lasciata e che paragono a Pompei o ad Ercolano di cui ancora devono ritrovare in buona parte le antiche spoglie.

Laura

11. Andrea Rossi - febbraio 24, 2009

X Nic

Su Rutelli e Veltroni forse e’ il caso d’iniziare e questo perche’ una seria critica alle loro vergognose malefatte non c’e’ mai stata, durante il loro dominio i quotidiani locali romani sono stati quantomeno omertosi (grazie al fatto che i loro proprietari sono i palazzinari) e solo ora che finalmente ci siamo liberati di quel sistema di potere che e’ stato il centrosinistra guarda caso sta uscendo allo scoperto tutta la cacca che e’ stata nascosta per anni dai mass-media.
Purtroppo anche se in buona fede chi in questi anni ha votato per il centrosinistra si e’ reso complice dello stato schifoso in cui versa attualmente Roma.

Caro Nic questo paese sara’ migliore quando anche noi semplici cittadini incominceremo a vedere la realta’ senza faziosita’ e senza occhiali ideologici, Rutelli e Veltroni, Bassolino e la Jervolino sono di centrosinistra e le loro amministrazioni hanno fatto letteralmente vergognare, questo non mi impedisce di vedere i disastri compiuti dalle amministrazioni di centrodestra, ad esempio Alemanno su alcune cose ha fatto benissimo (tipo la lotta alla prostituzione su strada) su altre invece e’ colpevolmente lassista (vedi la doppia fila che di fatto ormai e’ legalizzata).

Obiettivita’ caro Nic, fra pochi mesi scadra’ il rodaggio di Alemanno e se non cambieranno le cose lo “linceremo”, questa e’ obiettivita’ caro Nic, se tu ammettessi che i disastri compiuti da Rutelli creano danni anche adesso dimostreresti obiettivita’.

Ma comunque bisognerebbe parlare della “All Clean” e dell’inchiesta che coinvolge il fratello della Ferilli, gli intrecci affaristici della sinistra vanno pubblicati e non censurati.

12. Constantine - febbraio 24, 2009

Ma bruciata era anche la Roma di Rutelli, la Roma di Carraro, la Roma di Signorello, la Roma di Vetere, la Roma di Tiberio, la Roma di Nerone, nonchè l’attuale Roma di Alemanno. Io capisco che questo blog sia palesemente schierato. Ma a questo punto mi chiedo se il fine che questo blog persegue sia davvero la lotta al degrado o piuttosto la propaganda politica. Il mio (nostro) blog è dichiaratamente apolitico, nel senso che mazzolavamo ieri Veltroni e mazzoliamo oggi Alemanno, senza sconti. E’ inutile andare a rivangare la Roma di Rutelli o quella dei dinosauri, la campagna elettorale è finita, vediamo piuttosto come viene amministrata la Roma di oggi. Per ora, almeno da un punto di vista del decoro urbano, mi pare sia amministrata esattamente come la Roma di ieri. Secondo noi Iene questo è l’approccio giusto. Il degrado non è una questione di destra o di sinistra e i blog politici dividono (e dimezzano) i lettori.
ps. La norma originaria prevedeva multe raddoppiate e carcere (nei casi peggiori) per i writer. E’ stata affossata dalla Lega, da Maroni per la precisione, il quale era anche lui un writer e in quanto tale considera i muri “libri del popolo”.

13. degradodiroma - febbraio 24, 2009

Senti Constantine, anche le mosche sono schierate politicamente o hanno una opinione politica … figurati le iene.

Mi sembra però che questo blog ha portato avanti la questione “degrado” da quando Alemanno è salito al Campigoglio, giorno dopo giorno, senza sosta e senza pause, cosa che invece (voi) non avete fatto. Sto quì a confrontarmi ogni giorno con persone che alzano OGGI il ditino e che scrivono cose come quelle scritte da Nic e non vedo perchè non si debba ricordare il recente passato e quanto e da chi in questi anni non è stato fatto per la città.

Roma è così perchè nessuno denunciava nulla e questo blog per la materia che tratta è stato il primo e ripeto il primo, a farlo.

Sono quì giorno dopo giorno a scrivere, denunciare, inviare e-mail a destra ed a manca, a presentare le denunce che mi arrivano in posta come ho sempre fatto e senza mollare di un centimetro, quindi la predica vai a farla altrove .. magari tra le tue iene.

Laura

14. degradodiroma - febbraio 24, 2009

PS : su questo blog c’era un tizio che nei commenti spesso scriveva di avere un blog apolitico e di questo ne faceva un vanto poi alle recenti elezioni amministrative si è candidato nella Lista civica per Rutelli !!!
Laura

15. Andrea Santosuosso - febbraio 24, 2009

Per Rossi:
scusa ma io ancora non ho capito chi è che decide quando scade il “rodaggio” di Alemanno? Non mi sembra ci siano stati comunicati ufficiali. Forse tu sei più informato di noi su queste tempistiche…
😉

16. Constantine - febbraio 25, 2009

Dopo il periodo di campagna elettorale il blog delle iene è rimasto inattivo per 6 mesi, ci sembrava giusto dare alla nuova giunta il tempo di ambientarsi e di scoprire le carte. La nostra attività è comunque proseguita in altri canali, come il forum di SSC, che ti consiglio di seguire qualora non lo conoscessi. Ora, dopo 6 mesi, il rodaggio è finito e siamo in grado di giudicare l’operato della giunta.
Noi non siamo schierati politicamente. Facciamo le nostre scelte, e sono scelte anche diverse tra di noi, ma Roma viene prima di tutto. E così dovrebbe essere per tutti i cittadini della nostra città, dato che i partiti non sono squadre di calcio, ma semplici lavoratori dipendenti il cui compito è quello di amministrare la nostra città. Sai che me ne frega a me se Tizio o Caio è di destra o di sinistra, io ti giudico in base ai risultati.

ps. Probabilmente alludi a Degrado Esquilino. Si è candidato con una lista civica in appoggio allo schieramento che reputava migliore, in base ai programmi che ha avuto sotto mano, secondo il suo personalissimo punto di vista. Una scelta intelligente nel metodo (del merito non discuto), i criteri di scelta di un candidato dovrebbero essere sempre questi.

Buon lavoro.

17. Nic - febbraio 25, 2009

“fra pochi mesi scadra’ il rodaggio di Alemanno e se non cambieranno le cose lo “linceremo”, questa e’ obiettivita’”

1532 giorni alle prossime elezioni a Roma, il tempo stringe, accelerate ‘sto rodaggio

18. Romina - febbraio 25, 2009

Non capisco una cosa.
Come mai nel caso di Degradoesquilino si capisce e si giustifica la scelta di campo (perfino una candidatura) e per Degradodiroma spesso si parla di faziosità?
A chi reputa fazioso questo blog, è mai venuto in mente che
– con l’elezione di Alemanno avrebbe potuto chiudere?
– la padrona di casa, non ha lo scopo di farsi conoscere al fine di candidarsi ?
– la padrona di casa porta avanti con fatica questo progetto, senza scopi di lucro ?
– la padrona di casa, magari, ha già rifiutato allettanti inviti ?

19. Constantine - febbraio 25, 2009

Romina ho solo espresso una mia opinione, avendo notato un certo alleggerimento di questo blog. Se ritenete le mie opinioni poco opportune cancellatele pure, se invece non vi danno fastidio che si risponda nel merito. Nello specifico, ho constatato che non sono bastati 3 episodi nel giro di un mese per dare notizia dell’emergenza stupri. Un’emergenza che ha costretto il governo ad approvare un decreto d’urgenza. Ripeto, forse la notizia mi è sfuggita, ma se così non fosse, prendete la mia come una semplice critica.

Riguardo degradoesquilino: ma tu lo segui mai quel blog? Per caso sai anche cosa sia una lista civica? Degradoesquilino non è mai stato un blog tenero con i nostri amministratori. Tra i suoi link ci sono i blog di AN Colle Oppio, Augusto Caratelli, Federico Mollicone e Stefano Tozzi.

ps. l’articolo di oggi su Piazza dei Cinquecento mi è piaciuto.

20. Romina - febbraio 25, 2009

Nessun alleggerimento a parere mio.
Per quanto riguarda l’emergenza stupri sarebbe più “emergente” se ci si ricordasse della cicloturista, della Sig.ra Reggiani ecc…, e se si fosse donne, quelle donne che girano la città, da sole, che vanno al lavoro, a fare la spesa e tornano a casa, da sole, che hanno figlie adolescenti che iniziano a uscire, da sole.
Detto questo però non voglio che la consideri una guerra a te. Conosco il tuo sito e lo apprezzo molto.

21. Andrea Rossi - febbraio 25, 2009

X Nic e Constantine

Ma perche’ siete cosi’ faziosi ed ideologizzati ? Io non lo capisco a meno che voi non siate militanti di partito, in tal caso capirei che il vostro e’ un lavoro.

Dopo 15 anni di amministrazione di centrosinistra pretendete che la citta’ cambi in 8 mesi ? E’ ovvio che ci sono tempi tecnici e burocratici da cui non si puo’ prescindere, lo direi anche se le cose fossero andate al contrario.

Io critico Alemanno, voi avete fatto la stessa cosa quando Rutelli e Veltroni commettevano le loro porcate ? Rispondete invece di insultare o di parlare per slogan.

22. Andrea Rossi - febbraio 25, 2009

Ancora per Andrea

Lo dico da tempi non sospetti, dopo 15 anni di amministrazione continua di centrosinistra ci vuole almeno un anno per vedere cambiamenti (in positivo o negativo).

p.s.: ripeto che si deve per forza riparlare del passato recente perche’ solo ora la stampa e la magistratura stanno portando alla luce la cacca Rutelliana e Veltroniana (vicenda All Clean, vicenda appaltone Romeo, vicenda discarica Malagrotta etc etc etc…)

23. Andrea Santosuosso - febbraio 25, 2009

Prendiamo allora atto che il tempo ufficiale è un anno. Niente sconti a nessuno.

24. Constantine - febbraio 25, 2009

Andrè, ma fazioso de che? Ma che film hai visto? Vatti a leggere cosa scrivevo ai tempi di Uolter. Certo dopo 8 mesi non mi aspettavo di ritrovarmi Roma linda e pulita. Ma mi aspettavo, ad esempio, almeno un progetto per Roma. Almeno un progetto, e avrei trovato dei buoni argomenti per parlar bene di Alemanno. Sarà colpa mia che guardo troppo alle altre capitali d’Europa (ma basterebbe guardare anche a città come Milano o Torino), al confronto l’amministrazione romana sembra far politica da bar o da pianerottolo condonominiale. Roma è una capitale europea e viene amministrata come se fosse un paesottolo dei castelli. Questo qui voleva bloccare il cantiere del centro congressi, la Nuvola di Fuksas, ce lo siamo dimenticati? E se in quanto a progetti stiamo messi male, sull’ordinaria amministrazione stiamo messi ancora peggio. Sul problema degrado, manutenzione delle strade, buche, non abbiamo mai toccato livelli tanto bassi, tanto che il prefetto ha dovuto lanciare un ultimatum al sindaco per far riasfaltare le strade. Sulla sicurezza, poi, siamo alla psicosi collettiva, tra stupri da una parte e spedizioni punitive dall’altra, si respira aria da guerra civile. E mi vieni a dire che sono passati solo 8 mesi? In 8 mesi a Berlino tirano su un aeroporto!

25. Nic - febbraio 26, 2009

Militante di partito? Forse sei pratico dell’argomento.
Che tu ci creda o no io non sono un elettore di Rutelli, anzi, penso di aver contribuito nel mio piccolo a farlo restare a casa.
Ma è innegabile che questo blog, dopo aver tirato la campagna elettorale di Alemanno ha un po’ cambiato “politica editoriale” e lo vede bene chiunque scorra gli argomenti affrontati e lo stile.
Negli ultimi post si stà aggiustando il tiro, spesso chiamando in causa disagi e degrado legati al mondo della Sanità (gestita dalla Regione e quindi da Marrazzo) e della Scuola (gestita dalla Provincia e quindi da Zingaretti). Inoltre si continua a battere spesso su Circoscrizioni come la X (Sandro Medici).
Se lo si fa notare, scattano le reazioni isteriche, mi dispiace ma qualcosa non va.

26. degradodiroma - febbraio 26, 2009

Nic questo blog è si è offerto per denunciare il degrado nel Giugno del 2006 ed ancora oggi continua a farlo.
Senza isterismi, ti dico che a mio avviso non esiste quello che tu dici, nè esiste una “Politica editoriale”, quello che vedo e quello che la gente vede, continua ad essere offerto senza grossi criteri di selezione.

Ma quello che mi dispiace :
è che nessuno abbia preteso dalle precedenti amministrazioni quello che si pretende ora e subito

è vedere che se si toccano argomenti che interessano la Sanità, la Scuola, le circoscrizioni IX (dove abito) e X si vada a guardare ad una fantomatica “Politica editoriale”

è assistere alla incapacità di molti, a cogliere quei “piccoli” cambiamenti della gestione della città, che io avverto, che io vedo

è vedere che si rimpianga quella stessa amministrazione che a portato la città allo sfascio dandole così implicitamente e virtualmente ulteriore mandato a continuare nella demolizione della città.

Laura


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: