jump to navigation

Nessuna disponibilità per nuovi campi nomadi gennaio 11, 2009

Posted by degradodiroma in Accampamenti, Segnalato da ....
trackback

Segnalato da : Franco

municipio18

Advertisements

Commenti

1. degradodiroma - gennaio 11, 2009

Franco, in posta, ci relaziona la manifestazione con quella che è stata la domanda dei cittadini : “perchè dobbiamo pagare gli errori di Veltroni? Chi ha fatto crescere a dismisura il Casilino 900 ?
Laura

2. degradodiroma - gennaio 11, 2009

Mi è stato trasmesso da Franco il resoconto della manifestazione : Castel di Guido dice NO al campo rom, .

Laura

3. Andrea Rossi - gennaio 13, 2009

La coerenza di Giannini mi piace, anche Veltroni propose l’area di Castel di Guido per ospitare i nomadi e trovo’ la ferma opposizione degli abitanti, Alemanno trovera’ la stessa opposizione che trovo’ Veltroni.

p.s.: Alemanno ha fatto cose buona ma pare che abbia nominato piu’ consulenti esterni di Veltroni, come la mettiamo ?

4. Gualtiero - gennaio 13, 2009

Ho avuto modo di parlare con Giannini , è uno che abita nel municipio XVIII ed è spesso presente sul territorio partecipando in prima persona a molte iniziative. Non si può dire certo che non ci metta la faccia. Speriamo che lo facciano lavorare, il municipio XVIII ha bisogno di interventi che migliorino la qualità della vita dei suoi cittadini. Per quanto riguarda il problema della collocazione dei campi nomadi, come è logico, nessun comune limitrofo alla capitale è disposto ad accoglierne uno. Non sarà facile. e tutte le soluzioni porteranno alle lamentele di qualcuno.

5. Andrea Rossi - gennaio 13, 2009

Si e’ vero, spostare i nomadi non e’ mai facile, il fatto e’ che nessuno li vuole (nemmeno i municipi “rossi” li vogliono), io sono sempre stato del parere pero’ che sono meglio tanti piccoli campi nomadi diffusi equamente sul territorio che non 4 mega campi nomadi posti in periferia, forse scandalizzero’ quanche imparruccato ma se ci devono stare allora e’ giusto che stiano anche ai Parioli o al quartiere Trieste e non solo nelle borgate.

Gualtiero, visto che anche tu abiti nel XVIII toglimi una curiosita’: dove abitava Gianna Filardi ex presidente del XVIII ? Mi sembrava una piazzata li’ dal partito e che poco conosceva il territorio…

6. Gualtiero - gennaio 13, 2009

Rispondo ad Andrea.

Non so Andrea mi ricordo che andammo sull’argomento una volta che fui convocato in municipio (perchè io sono un rompi…….) se non ricordo male era originaria di primavalle ma che non abitasse più nel XVIII°. Fù disponibile
Che fosse stata messa lì dal partito non c’è dubbio. Ma secondo la mia modesta opinione il problema era che quella giunta, fosse ingessata in campidoglio poca autonomia per i presidenti di municipio. Voi che ne pensate? Può un eletto al municipio avere carta bianca?

7. Andrea Rossi - gennaio 14, 2009

Puo’ avere un eletto al municipio carta bianca ?

Non lo so, immagino di no.

Gualtiero anch’io abito da sempre nel XVIII (prima all’Aurelio ora a Pantan Monastero) ed ho sempre ritenuto questo municipio uno dei piu’ abbandonati dal Campidoglio, sia che governasse a livello municipale la destra sia che governasse la sinistra, tu che ne pensi al riguardo?

8. Gualtiero - gennaio 15, 2009

Si Andrea la penso anche io così


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: