jump to navigation

Affissioni autorizzate … (?) dicembre 10, 2008

Posted by degradodiroma in Segnalato da ....
trackback

Segnalato da : Manuele Mariani

Vi propongo queste foto che testimoniano i miei ultimi interventi in diversi punti della mia città, per mettere in maggior sicurezza e visibilità pali di diverso genere, situati in luoghi e posizioni infelici e pericolose perchè poco visibili, troppo sporgenti, in curva, troppo vicino alla sede stradale, o perfino nel centro di un piazzale.
Il lavoro l’ho svolto in modo autonomo applicando dei nastri catarifrangenti sulle superfici dei pali e riflettendoci su, ritengo che solo questo tipo di “affissioni” dovrebbero essere autorizzate !

manuele2 manuele1

manuele6 manuele4

Advertisements

Commenti

1. duccio - dicembre 10, 2008

Cara Laura,
tempo fa ho inviato una lettera a Repubblica, che mi ha pubblicato. Riguardava una pratica che a Roma sta diventando una abitudine: sporcare e mantenere debitamente irriconoscibile la targa della propria auto. E’ una cosa che non sopporto, tanto che quando mi capita un’auto o una moto con la targa annerita prendo un tovaglilo di carta e la pulisco. Esistono in rete addirittura dei prodotti così detti infanganti! Il messaggio è univoco: ‘faccio come mi pare’. Ieri Repubblica ha dedicato un articolone alle targhe manipolate, ovvero con i numeri modificati per eludere autovelox e centri storici.
Che dici, lanciamo un appello Pulisci le targhe!
Quanto al problema cartellonistico, ho notato il proliferare di piccoli cartelli abusivi sui pali della luce e sulla palistica stradale, soprattutto immobiliari, ma trovi di tutto, prestiti, vacanze, negozi li vicino, centri commerciali più lontano, …
:@ duccio

2. Albert1 - dicembre 10, 2008

Manuele, sei un folle. Ti adoro per questo. 😉
Ce ne fossero, come te…
Ma toglimi una curiosità, vai in giro perennemente con un zaino pieno ? Perchè tra taglierini, solventi, stracci, adesivi e abrasivi, nel tempo ti devi essere costruito un “kit” niente male…
Sarebbe da proporti come direttore generale dell’AMA, altrochè. Magari imparerebbero qualcosa…

3. manuele - dicembre 10, 2008

caro Albert, ti ringrazio 🙂 !
si in effetti vado in giro sempre pieno di questi “attrezzi da lavoro” che in parte tengo nelle tasche della giacca (taglierini, lame di ricambio e piccola chiave inglese) ed in parte nel bauletto porta casco del mio motorino (stracci, adesivi, forbici, piccola tenaglia, spugne, corde, biadesivo, scottex, guanti, pennelli, altra chiave inglese e bottiglietta d’acqua, ovviamente non per bere, che a volte rimpiazza benissimo i solventi, ecc..)
nello zaino invece ci tengo un mini megafono.. !

4. Albert1 - dicembre 10, 2008

Un mini-megafono ! Si, sei un folle… 😉

5. lorenzo - dicembre 10, 2008

iniziativa assolutamente demenziale

6. Polìscor - dicembre 10, 2008

La storia delle targhe abrase (e non solo sporche) ha sempre infastidito moltissimo anche me. Denota una tracotanza ed un’ignoranza veramente fuori del comune.
Personalmente, anche dopo aver letto questo post, ho deciso: ogni targa che vedo così me la segno, prima o poi ci farò qualcosa, con quell’elenco.

7. giulio - dicembre 10, 2008

Grazie per questa bella iniziativa!!!

8. peterstride - dicembre 10, 2008

Colgo l’occasione…..Roma da decenni è invasa da pali di sostegno della segnaletica stradale…non parlo ovviamente di quella regolarmente in uso, ma di paletti che nel tempo, vuoi per incuria della stessa segnaletica, vuoi per dimenticanza a seguito della chiusura di cantieri di rifacimento dell’asfalto, della realizzazione della Metro, di deviazioni, ecc., rimangono installati sui marciapiedi ed inutilizzati.
Fra il 2003 ed il 2006 ho inviato decine di mail al Presidente del mio municipio (il terzo) e avevo fatto una fantastica mappatura (gratuita) del territorio, con strade e civici.
Non è servito a niente…tempo buttato…zero risposte….zero eliminazioni.
Che si può fare?

9. The Professionist - dicembre 10, 2008

Io al palo ci “affiggerei” il responsabile che decide di piantarlo in posizione tale da generare pericolo… ma tanto la responsabilità non è mai di nessuno

10. manuele - dicembre 10, 2008

the professionist, c’hai ragione.. ! e sappi che ho fatto anche questo tipo di proteste! (allegherò foto di un mio cartello affisso su un palo della luce pericolante)
ma questi pali sono perfino niente a confronto di alcuni cordoli spartitraffico di cemento (in svizzera per esempio li fanno di plastica, smussati e spessi pochi cm..) posizionati al centro delle carreggiate con angoli a spigoli vivi ed alti fino a 15-20 centimetri !
quelli sono degli attentati alla pubblica decenza e sicurezza stradale_

11. degradodiroma - dicembre 10, 2008

Per Duccio : Sicuramente un fenomeno dilagante quello delle targhe sporche, sicuramente si può denunciare ancora ed ancora ma poi occorre una vigilanza serratissima .. e quì la vedo dura .. ma mi domando esistono, a livello del “codice della strada”, delle regole che IMPONGONO una targa pulita ?
Comunque ieri ho visto un MARZIANO in giro per Roma, era un vigile urbano che prendeva gli estremi di un manifesto pubblicitario (politico) esposto abusivamente in zona San Giovanni. Che sia un inizio ? .. voglio sperare.

Per Albert1 : Concordo con te, Manuele è unico .. ed occorrerebbe farne dei cloni, o dei “folli cloni” ?

Per Lorenzo e Giulio : un abisso tra i vostri due modi di vedere l’iniziativa …

Per Poliscor : Mi sembra una buona iniziativa quella di collezionare le informazioni delle auto che usano questa tecnica .. quando decidi di usarle .. informami, e proverò a darti una mano.

Per Petestride : Prova a rinnovare l’invio di tale documentazione al Municipio ed al Decoro Urbano .. e poi ancora .. ancora .. ancora .. insomma sfiniscili !

Per The Professionist : sarebbe un rimedio certamente utile, la gogna non è mai piaciuta a nessuno.

Saluti
Laura

12. peterstride - dicembre 14, 2008

per laura: art. 102 C.d.S. comma 7: Chiunque circola con targa non chiaramente e integralmente leggibile è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 36 a euro 148.


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: