jump to navigation

Parco Aniene nell’abbandono settembre 22, 2008

Posted by degradodiroma in Accampamenti, Degrado, Segnalato da ..., Sporcizia.
trackback

Segnalato da : Enzo Citterich

Il parco (sic) Aniene è un grande polmone di verde che si estende dalla Nomentana alla Tiburtina. Completamente abbandonato a sè stesso. E devo dire che prima della giunta Alemanno qualche piccolo segno di interesse da parte del Comune di Roma si intravedeva, ora non più. Il parco è preda di clandestini che lo usano per bivaccare e fare bisogni all’aperto come meglio preferiscono oltre a molestare donne anche anziane o ragazze. E’ pericolosissimo passeggiare nelle prime ore del mattino o all’imbrunire anche perchè è diventato appannaggio esclusivo delle scorribande di persone violente con al seguito due e anche tre pit bull che lo usano a proprio piacimento costringendo alla fuga chiunque vada li a fare sport, una passeggiata, leggere un giornale. In più al suo interno scorrazza un gregge di pecore che lo infesta di feci rendendo veramente impossibile frequentarlo. Oltre al gregge è stato anche costruita una grande stalla non so se legale (si può costriure un capannone per uso privato in un parco pubblico ?). Nessuno mai mette un albero, aggiusta i sentieri, annaffia. Mai una pattuglia di vigili come si vedono a villa ada o borghese che lo attraversi. Tempo fa sono state comprate delle piante che poi non sono state mai interrate ma lasciate seccare al sole (!!!) cosa indegna di una città civile. Trascuro l’immondizia accumulata negli anni che nessuno mai porta via. Ultima chicca : qualcuno sta costruendo un gazebo o simili senza autorizzazioni di sorta. Del verde pubblico non importa nulla, ma magari un baretto a qualcuno che ha amici in circoscrizione può tornare utile.

lettera inoltrata dall’autore a : <cronaca@ilmessaggero.it>, <decoro.urbano@comune.roma.it>

da degradodiroma : Una indagine di Striscia la Notizia 1 del 31/01/2008 una gita in barca sul fiume Aniene ed una successiva Striscia la Notizia 2 Parco (IN)Naturale dell’Aniene del 03/04/2008 .

Trasmetto questa segnalazione al Dipartimento Ambiente servizio giardini, Dipartimento territorio, Polizia Municipale e U.R.P. Ambiente del Comune di Roma

Commenti

1. Les - settembre 22, 2008

Non so se parlo dello stesso parco, io passo frequentemente su Via Nomentana Nuova all’altezza del ponte che conduce a Piazza Sempione e poco distante dalla sede della GdF c’è appunto questo parco.Abbandonato, tanto per cambiare, e pieno di cartacce e rifiuti di ogni genere, dalle buste dell’immondizia alle reti di letto, concentrati soprattutto in prossimità delle sponde dell’Aniene.
Come al solito, la domanda sorge spontanea: ma i politici di quel municipio di che si occupano, del Bingo Espero? Possibile che siano così impegnati da non potersi occupare del decoro di un parco così bello e importante?
Mistero…

2. giulio - settembre 22, 2008

Io ci abito vicino ed è una cosa indegna guardate..

3. ceska - settembre 22, 2008

L’abbandono della cosa pubblica e specialmente dei parchi sembra essere un brutto ritornello che si ripete con ogni giunta.
Ma se si insiste con gli organi municipali (nel senso di giunta del municipio, non i vigili… seeeee figurati) e si continua con ostinazione a frequentare tali parchi, qualcosa succede, il degrado si ritira.
Parlo per esperienza, perché sotto casa ho il Parco Laurentino, é una lotta continua e un continuo dover farsi sentire, ma soprattutto presidiare la zona. Qualcosa si vede: l’erba viene tagliata, i tossici preferiscono zone meno frequentate da mamme e persone per bene, i cani se non al guinzaglio sono comunque di quelli tranquilli. E’ stata una cosa graduale, un’aggregazione spontanea di brave persone, non tutto é perfetto, ci sono problemi anche da noi, ma sta a ogni singolo vigilare e soprattutto non cedere.
Per ottenere qualcosa di buono ci vogliono anni, perché il degrado ritorni basta pochissimo: vigilare e non cedere MAI!

4. degradodiroma - settembre 22, 2008

Sicuramente la presenza dei cittadini scoraggia la presenza di insediamenti rom, tossici, ladruncoli .. ma il Parco Aniene in questione è vastissimo, certamente andrebbe pattugliato più frequentemente di giorno ma soprattutto la notte ..

Un articolo di AbitareaRoma sul tema con allegato un interessante video.

Laura

5. ceska - settembre 22, 2008

Ho capito, un po’ come la Caffarella, che è vastissima e bellissima.
E’ stata all’abbandono (degli organi competenti) per tantissimi anni, ma il lavoro assiduo e coraggioso dei residenti, dopo anni di battaglie ha portanto grandi cambiamenti.
Anche denunciare lo stato d’abbandono su blog come questo, dimostra che l’attenzione di tutti, residenti e non, è alto.

6. giulio - settembre 23, 2008

spero veramente che un pò di controllo su questo parco sia praticato perchè sennò è difficile anche ricominciare a frequentarlo


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: