jump to navigation

Tanto tuonò, che piovve luglio 25, 2008

Posted by degradodiroma in Buone notizie, Le mie segnalazioni.
trackback

In questi mesi, dall’elezione del sindaco Alemanno ad oggi, si è fatto un gran parlare intorno alla questione “sicurezza”, e questo anche in relazione ai temi su cui si era imperniata la campagna elettorale condotta dal candidato. Riportare sicurezza e decoro attraverso il controllo nella città.  Ora sembra proprio che ci siamo.

Insomma dalle parole ai fatti !

Dal fumo .. all’arrosto !  

Tanto tuonò, che piovve !

da “Il Giornale” del 23/07/2008 due letture per voi :

Laura

Annunci

Commenti

1. nicoletta - luglio 25, 2008

cara laura, il 29 sarà giorno di festa per quel che mi riguarda! alle 16.30 ci sarà la storica firma… come non esserne felici?

buona giornata 🙂
nicoletta

2. ZonaLais - luglio 25, 2008

Attenzione perche’ fermare 30 persone non significa mandarle via da Roma.
Gia’ gli interventi Veltroniani di sgombero avevano creato migrazioni e sbando all’interno del GRA, ora la cosa e’ se possibile peggiorata proprio per tentare di mantenere quanto promesso avendo gli stessi mezzi logistici, giuridici e di polizia, che aveva la precedente giunta.

Non e’ certo colpa di Alemanno (come non lo era di Veltroni) ma quelli fermati, e per forza di cose rilasciati, cacciati via dalle piccole aree di degrado si accampano alla spicciolata ovunque, alla Caffarella, agli Acquedotti, lungo l’Appia Antica e via Cristoforo Colombo, Caracalla, Via dell’Amba Aradam, per parlare di ciò che conosciamo meglio anche via Nocera Umbra, Mandrione e Villa Lais, insomma non piu’ baraccopoli e tuguri concentrati ma territorio occupato centimetro per centimetro… e’ questo cio’ che si voleva ottenere ?

3. Les - luglio 25, 2008

Cara Laura,
l’accordo di cui parli “sulla carta” è importante, mi riservo di vedere quando e come verrà attuato.
Comunque fino adesso di decoro urbano inteso come lotta ai writers, manutenzione dei lavori pubblici (compresi i prati che se li mettono a punto non vedo perché non curarli, altrimenti meglio l’asfalto) e sensibilizzazione dei cittadini su questi temi non ne ho sentito parlare.

proposta: perché non facciamo un topic dedicato a uno dei più grandi misteri di Roma ovvero i giardinetti di Viale Einaudi?
Hanno risistemato Piazza della Repubblica con tanto di nuovo hotel di lusso ma quei giardinetti sono rimasti uguali ovvero un orrendo ricovero a cielo aperto frequentato da quasi vent’anni solo da vagabondi e alcolizzati.Il tutto in pieno centro.
Da notare che hanno fortunatamente sostituito le bandiere poste sugli alti pali che caratterizzano Viale Einaudi e Piazza della Repubblica perché, sappiate, per molti mesi il comune ha lasciato sventolare bandiere tricolori ridotte a stracci e piene di buchi (succede spesso con le bandiere poste all’ingresso degli edifici pubblici, incredibile ma vero).

Insomma, un topic sul “parco” di Viale Einaudi sarebbe interessante, io purtroppo non ho la fotocamera digitale altrimenti avrei già documentato quello scempio.

4. GF-CREW - luglio 25, 2008

laura beata te che vedi l’arrosto. Questo blog è il chiaro esempio di banderuola ! che rate.
Intanto il degrado avanza…, ma questo è solo un blog ideato su iniziativa di due tre persone dall’onestà intellettuale discutibile, perchè dargli tanto peso… non è questo blog che può fare una seria battaglia al degrado… questo blog è solo chiacchiere e non saranno le vostre chiacchiere a cambiare il mondo. Chiudetelo.

5. degradodiroma - luglio 25, 2008

GF sta per Grande Fratello ?

Da come scrivi e da come ti poni sul tuo blog … direi che ci stai tutto, ma non leggere queste righe per fartene un vanto.
E se le nostre chiacchiere non cambieranno il mondo, cosa plausibile e pressochè certa, le tue stanno comunque a zero =
Laura

6. degradodiroma - luglio 25, 2008

Per Les. Se ti spingi fin là controlla come sta questa cabina telefonica Oh my God e comunque l’area è stata in passato documentata da Stefano con questo post Non spendo parole

Laura

7. Les - luglio 25, 2008

Quando ci vado provo a dare un’occhiata, Laura.
Sul topic Oh my God ci mancava solo che Carlo dicesse che il degrado della nostra città fosse una montatura mediatica, pazzesco.
Ma presidente e consiglieri del municipio di Viale Einaudi si decideranno secondo te a dare una pulita a quei giardinetti?

Tempo fa ho sentito dei turisti commentare la condizione di degrado della metro A e alla fermata Manzoni, l’unica ristrutturata, li ho sentiti dire: “Questa invece è bella”.
Sulla metro B nemmeno le scritte dei nomi delle stazioni sono state risparmiate dai writers e una delle fermate ridotte peggio è quella del Colosseo, che tristezza.

8. Les - luglio 26, 2008

Hanno demolito il Velodromo dell’EUR, era ora.Ormai era un rudere ma ho sentito un signore che intervistato dal TGR diceva che non era giusto abbatterlo perché i cittadini del quartiere si erano affezionati a quel rudere.Classico esempio del passatismo made in Roma che fa giudicare tutte le costruzioni che abbiano cinquant’anni patrimonio dell’Unesco.

9. Liliana - luglio 26, 2008

Una domanda a GF-CREW pessimista sul merito di questo Blog: quale lei propone sia la miglior maniera di fare una battaglia al degrado? La mia e` una SERIA domanda. Mi meraviglia come a qualcuno questo Blog possa infastidire. Liliana USA

10. Les - luglio 26, 2008

Liliana, credo che GF-CREW non sia da prendere sul serio, se è una persona intelligente può spiegarsi meglio, finché non lo farà mi darà l’idea di qualcuno che ha immaginato questo blog come un ritrovo di vecchietti incattiviti che parlano male di Roma per nostalgia e posizione politica.Cosa che non è vera altrimenti non ci scriverei.

11. Liliana - luglio 26, 2008

Si` difatti lui crede che fate inciuci sulla citta` di Roma, come quelle comari, o compari :-)) quando si incontrano dal fruttivendolo!
Liliana USA

12. David - luglio 27, 2008

la notizia viene da “il giornale” e in quanto tale non è una notizia. così come non sono notizie quelle dei tg e dei giornali che vivono coi soldi dei partiti.

13. degradodiroma - luglio 28, 2008

Per David. Magari ne parlerà il commissario Bassettoni e quindi puoi continuare a leggere Topolino, visto che tutti ma proprio tutti i giornali fanno capo a partiti o correnti politiche.

Se la notizia non la vuoi leggere su “Il Giornale” perchè non risponde al tuo “credo”, puoi leggerla su di un altro giornale, magari di fede opposta e più vicina alla tua, e vedrai che la trovi … oppure no, se la si è voluta appositamente nascondere sotto il tappeto perchè non si vuole dare notizia di una cosa scomoda per il partito in questione, ma che fa piacere ai cittadini.

Laura

14. Romina - luglio 28, 2008

Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: