jump to navigation

Una passeggiata all’EUR luglio 22, 2008

Posted by degradodiroma in Segnalato da ..., Sporcizia.
trackback

Segnalato da : Andrea Santosuosso

Cronaca fotografica di una bella passeggiata con i miei 2 bambini in  quello che io, alla loro erà, consideravo il posto più bello di Roma, il quartiere dell’EUR.
In particolare qui siamo nella zona del Laghetto (fermata metro B Eur Palasport).

Il 10/02/2007 Anna proponeva una identica  Foto Eur  ..

Advertisements

Commenti

1. Andrea Santosuosso - luglio 22, 2008

Era uno dei miei posti preferiti. Abitavo alla Garbatella.
Ogni tanto i miei genitori mi portavano ai giardini dell’EUR, raggiungibili anche con una breve corsa in metro B.
Per me era una festa: all’EUR c’erano le strade larghe e alberate, i giardini ben curati con le statue in travertino, fontane e musei (Civiltà Romana, Etnografico, Arti e Tradizioni Popolari) e poi quelle costruzioni così diverse dal solito (Palazzo delle Esposizioni, Civiltà del Lavoro, S.S. Pietro e Paolo, il Palaeur, il Fungo)
Il tutto era tenuto con cura e mi sembrava di passeggiare in un’altra città, così diversa dall’aspetto tradizionale di Roma.
Anche adesso, sebbene abiti a Monte Mario, ogni tanto ci vado con i miei bambini, ma ogni anno che passa le cose si fanno peggiori, cumuli di sporcizia, statue e fontane spaccate e abbandonate, recinzioni divelte e in generale scarsa cura del patrimonio cittadino.
Spero tanto che questa tendenza si inverta.
Ciao a tutti.

2. ceska - luglio 22, 2008

Purtroppo in questo momento la fermata Palasport é abbandonata a se stessa in quanto stanno facendo il lavori per la realizzazione dell’acquario Mare Nostrum (comprensivo di attività commerciali!!) e il rifacimento di una parte dei giardini.
Ci passo quasi tutte le domeniche e dopo un primo avvio dei lavori, dove hanno sbancato una fiancata e scavato, ora sembra tutto abbandonato e non vedo procedere i lavori.
Anche la demolizione delle torri ex-ministero finanze é a un punto morto e sembra che solo i lavori per la “nuvola” proseguano.
Comunque é tutto sotto la responsabilità dell’ente Eur, sicuramente una volta chiarite certe, ehm, dinamiche e accordi con la nuova giunta sicuramente i lavori ripartiranno perché il progetto globale di riqualificazione della zona é troppo ricco e ghiotto per non essere portato a termine.
Intanto noi cittadini subiamo lo schifo e sogniamo i giorni in cui da bambini i nostri genitori ci portavano all’Eur….

3. Andrea Rossi - luglio 22, 2008

Anch’io ricordo con piacevole nostalgia di quando da piccino andavo all’Eur che per me era soprattutto il luna park, anch’io ogni tanto ci rivado ed ogni volta vedere la sporcizia, l’abbandono ed i cantieri infiniti della speculazione edilizia e commerciale mi fa salire una rabbia infinita verso i nostri ex amministratori che hanno osato toccare una zona gia’ perfetta che aveva bisogno solo di essere manutenuta meglio.

Il Luna Park e’ oggi in bilico tra la vita e la morte, quello che era stato il disneyland romano punto di riferimento di tutti i bambini romani e’ oggi ridotto malissimo anche grazie al menefreghismo dei nostri passati sindaci presi solo da feste per i ricchi radical – chic dei quartieri alti.

L’incarico a Fuksas e’ uno dei tanti esempi di appalti dati ad personam ad amici degli amici, uno dei tanti esempi di cio’ che e’ successo a Roma in questi anni e cioe’ di tutto di piu’, ovviamente con la grave complicita’ dei mass media e delle associazioni ambientaliste che si sono rivelate per quello che sono ovvero associazioni organiche alla sinistra (es.: Legambiente).

E pensare che se non fosse cambiato il colore della giunta comunale e municipale per il laghetto ci sarebbero state tonnellate di cemento in arrivo…speriamo che la nuova amministrazione impedisca quest’ennesimo scempio.

4. Les - luglio 22, 2008

Ecco un altro argomento che mi sta a cuore, l’EUR e lo stato in cui è ridotto.
Io giudico l’EUR un capolavoro dell’architettura, è uno dei più bei quartieri del mondo, ormai lo dicono quasi tutti dopo anni di colpevole silenzio dovuto a pregiudizi politici.
Caro Andrea Rossi, personalmente ho un background di sinistra ma ho sempre amato l’EUR ed è scioccante lo stato in cui è ridotto ed è per me il simbolo del profondo degrado urbano in cui versa la nostra città.
Il degrado è anche intellettuale, basta leggere le decine di scritte lasciate col pennarello da ragazzini ignoranti sul bordo delle fontane di Piazzale delle Nazioni Unite.Che tristezza poi le scritte sui bellissimi palazzi bianchi, i rifiuti per terra (tra cui gli immancabili fogli dei giornali gratuiti), le tag sui muri delle palazzine signorili.

L’EUR è un quartiere unico, un capolavoro in bilico tra antico e moderno che fa da sfondo a molte pubblicità di grandi marchi e film americani.
Mi chiedo perché i romani rimangono indifferenti allo stato di abbandono di un quartiere che se ben tenuto potrebbe diventare una grande attrazione turistica.

Per chi non avesse ancora letto questo articolo di cnn.com:

http://www.cnn.com/2008/WORLD/europe/07/18/naples.garbage/index.html

Consiglio di collegarsi al link e leggere i commenti dei turisti stranieri su Roma.

5. Andrea Rossi - luglio 22, 2008

x Les

Cara Les, per quanto puo’ interessare anch’io ho un background di sinistra, i primi 12 anni della mia vita elettorale li ho passati tracciando croci sui simboli di quei partiti, per anni mi sono abbeverato solamente dalle fonti della sinistra, ho creduto in certi ideali ed in certi politici, poi qualcosa e’ cambiato nella mia visione della vita e molto e’ cambiato nel mondo politico, ho cominciato a vedere il mondo anche dall’altro punto di vista oltre a veder i nostri politici fare tutto il contrario di cio’ che promettevano, oggi la sfiducia e la rabbia verso gli amministratori di sinistra che mi/ci hanno distrutto Roma e’ altissima, oggi quello che una volta mi sarebbe apparso come il “nemico” mi sembra l’uomo della speranza, puo’ sembrare strano ma oggi Alemanno e’ per me (ma so anche per tanti altri) il cambiamento, e’ una speranza ovviamente disincantata ma di fronte a cio’ che hanno combinato i vari Rutelli, Veltroni e Morassut difficilmente Alemanno potra’ fare peggio.

Roma merita il massimo, chi ha devastato Roma e chi lo ha permesso non dovrebbero mai piu’ mettere piede nell’aula Giulio Cesare.

Basta con i pupazzi agli ordini di Caltagirone, Toti e Scarpellini vari.

6. Andrea Santosuosso - luglio 23, 2008

Quello che ho notato è che il decadimento ambientale del quartiere EUR si è accentuato negli ultimi 2 anni. Fino al 2005/2006 la situazione era molto meglio rispetto a quella attuale. Poi improvvisamente le cose sono cambiate, forse sono terminati i fondi a disposizione o qualcosa del genere.
Per quanto mi riguarda mi riprometto di monitorare la situazione e tenervi aggiornati su possibili (auspicabili) cambiamenti in positivo.
Saluti a tutti.

Andrea

7. degradodiroma - luglio 24, 2008

In zona Eur doveva essere demolito l’ex-velodromo ma …
Stop alla demolizione .. e poi una carrellata di “belle” foto del luogo Velodromo@roma.eur

Laura

8. Andrea Santosuosso - luglio 24, 2008

Solo per aggiungere un piccolo ricordo. Al velodromo ci andavo a giocare ad hokey su prato, era già abbandonato e la pista per le biciclette non era agibile, ma l’impianto era ancora in buone condizioni, il prato era bellissimo e curato.
Credo che dopo le olimpiadi del 1960 sia stato subito abbandonato e non abbiano più disputato gare ciclistiche.
Un altro esempio della follia delle amministrazioni che si sono via via succedute.

Andrea

9. ceska - luglio 25, 2008

1960 Olimpiadi
1967 record dell’ora
1968 mondiali di ciclismo
1975 record del mondo surplace

Poi: dapprima é stato usato solo per gli allenamenti, una volta deteriorata la pista solo per l’hokey su prato, i giardini sono stati usati diverse volte per piccole manifestazioni o mercatini dell’usato, una parte dell’edificio era stata data ad un’associazione disabili, ma non ricordo più quale.
Ma si sa queste cose non generano reddito, non sono altrettanto “lucrose” come impianti privati e locali commerciali…
Vebbé, ma tanto vi facciamo la “Casa del Ciclista” al Laurentino…
OK, allora spostate pure via del ciclismo al Laurentino!!

10. degradodiroma - luglio 25, 2008

Il Velodromo è stato demolito ieri alle ore 17.50.
L’ultima corsa del velodromo dell’Eur.
Laura

11. Loredana - agosto 28, 2008

Andrea Santosuosso – Luglio 22, 2008

Era uno dei miei posti preferiti. Abitavo alla Garbatella.

Oddio mi hai risvegliato dei ricordi….delle superiori.
Una mia compagna , che giocava a pallacanestro, aveva un fratello col tuo nome, più grande,sportivo.Ricordo i racconti che mi faceva ogni tanto quando mi diceva che lui odiava i Ricchi e Poveri e tirava una scarpa al televisore quando li vedeva …Abitavano alla Garbatella…fossi tu?
Non la vedo né la sento da anni.

Scusate la parentesi personale alla Carramba che sorpresa ma è stato un flash che ho dovuto assecondare…

12. Andrea - settembre 2, 2008

Mia sorella Roberta giocava a pallacanestro, ovviamente all’Oratorio di San Paolo e abita ancora alla Garbatella. Di scarpe al televisore ne ho tirate molte, non solo ai Ricchi e Poveri…

Andrea Santosuosso

13. loredana - settembre 2, 2008

Pensavo che questo messaggio non fosse stato pubblicato perché per alcuni giorni non mi era comparso. A meno che non si tratti di omonimia,se andava pure a scuola al centro di Roma è lei!

Siccome io al caso non ci credo,penso che mi farò sentire.. Intanto salutamela e grazie per avermi risposto!!!

A proposito di degrado sull’Eur, sono passata oggi per la stazione Trastevere e n on ho potuto fare delle foto solo perché il cellulare era scarico. Il sottopassaggio che porta ai treni è orrendo,sempre umido e buio e le scale che conducono su alla stazione piene di bottiglie e di odori vari che fanno presumere a chi già non lo sapesse che la notte qualcuno ci vada a dormire o a fare bisogni.
Il treno ad alta frequentazione è ormai un mezzo di trasporto quotidiano al pari della metropolitana, ma passare lì le sere di inverno quando è buio non è il massimo.E non c’è alternativa.
Almeno per quanto riguarda il sottopassaggio.

14. Andrea - settembre 2, 2008

Andava a scuola al Michelangiolo dalle parti di Via Cavour, se vuoi scriverle roberta.santosuosso@telecomitalia.it
Ciao

Andrea.
P.S.
Il sottopassaggio di Roma Trastevere è puro orrore, le scale sono una latrina da anni, sono state anche risistemate circa 5 anni fa perchè ti assicuro che erano ancora peggio.

15. Loredana - settembre 2, 2008

Bè grazie allora anche dell’indirizzo! (Non le scriverò solo io in questa maniera però:(…piccolo rimprovero “fraterno”).
Mi farò sentire con lei al più presto.

Dovrei ripassare a breve per la stazione Trastevere. Produrrò idonea documentazione. E’ vero comunque che la scalinata è stata sistemata,frequentavo il posto già prima. Andrebbe tolto il muro,ma è un tutt’uno con la parte intorno!


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: