jump to navigation

Un primo bilancino luglio 17, 2008

Posted by degradodiroma in Degrado, Segnalato da ..., Sporcizia.
trackback

La lettera che segue è di Marco e prima di offrirla vorrei però dire la mia.
Come leggerete, Marco mi chiede di avere “coraggio” a proporre questo suo testo. Posso dire allora che non sarebbe stata comunque mia intenzione quella di “censurare” una opinione, non è mai accaduto. Questa è un’area dove si parla del “degrado di roma” da ogni prospettiva e da ogni lato. L’analisi fatta da Marco potrebbe poi sembrare come un bilancio prematuro dell’operato del sindaco Alemanno, ma in realtà questo viene già effettuato dagli stessi eletti al Comune, per il resto una ricerca sul perchè Roma è sporca ed è nel più completo degrado è già stata fatta in Roma è sporca perchè .. e su S.P.Q.R. Sono Sporchi Questi Residenti ma comunque poi tutto il blog ne è un’ampia ed infinita pagina. Io comunque vorrei mettere 3 piccoli sassolini nella cesta, a favore della giunta Alemanno, delle “cose fatte e visibili ” : 1) Sblocco ed apertura sottopasso Anagnina, 2) Rimozione campo nomadi Testaccio, 3) Rimozione mostro Piazza 7 Re di Roma.

In ogni caso credo che sia bene che ognuno oltre che esprimere una opinione quì in questa sede possa con il copia ed incolla esprimerla quì :

80 GIORNI AL GOVERNO DELLA CITTA’.
CHE NE PENSI DEL SINDACO ALEMANNO ?

CONTATTAMI@FABRIZIOSANTORI.COM
consigliere Comunale di Roma

Ed io la mia opinione l’ho già comunicata in data 30/05 (facendo un pre-pre-pre bilancino) come proposto su : I barbari e la politica toponomastica di Alemanno .. al commento 9.

Laura 😀

Segnalato da : Marco Z.

Dalle elezioni comunali sono passati ormai quasi 2 mesi e mezzo, diciamo 2 mesi dall’insediamento del nuovo sindaco, per il quale ho votato anche io.

A mio avviso è già tempo per un primo bilancino : se ci fosse stata da parte di Alemanno l’intenzione di dare una forte sterzata alla situazione critica di sporcizia e degrado in cui versa Roma, penso che i primi segnali si potrebbero cogliere già oggi,

invece nulla, nulla di nulla !!

Il quartiere in cui vivo (Torrino) è più sozzo che mai, pieno di cartacce, escrementi, bottiglie vuote (ma come si fa!) per strada.
L’Ama latita più che mai, gli “spazi verdi” gestiti dal Comune versano in situazione vergognosa, i miei bambini fanno la gimkana fra porcherie di ogni genere.

Tutto questo non è casuale, purtroppo un pò me lo aspettavo: il problema infatti non è Alemanno o Veltroni, destra o sinistra, ma l’incredibile inciviltà e maleducazione dei romani (sì, dei romani). Una cittadinanza indisciplinata ed incivile non potrà che esprimere una rappresentanza del tutto insensibile verso i problemi della pulizia e del decoro.

Alemanno ha però 2 aggravanti: la prima è che, in tema di decoro, è molto facile far meglio di quell’illusionista di Veltroni; la seconda è che rispetto al primo tende di più a scaricare le responsabilità del degrado sugli immigrati, piuttosto che guardare la trave conficcata nell’occhio di ogni romano.

La verità è che Roma è troppo a sud, sic et simpliciter. Lo dico da sardo, dunque da meridionale. Se la città aspira a far parte dell’Europa invece che dell’Africa, la gente di Roma deve andare a studiare la civiltà dall’Umbria in su. Non parlo di Svizzera, parlo anche solo di 100km e rotti.

Laura, ti prego di avere il coraggio di pubblicare questa lettera.

Advertisements

Commenti

1. daniela - luglio 17, 2008

Condivido pienamente e sottoscrivo il post di Marco.
Sono Romana Romana e troppo spesso ho motivo di vergognarmi dei miei concittadini.
E, purtroppo, dello stato di abbandono della mia città.
Passeggiavo sabato pomeriggio in Via Arenula e mi sono soffermata con dispiacere a contamplare lo stato del giardinetto di Piazza Benedetto Cairoli: un fazzoletto polveroso, terra arida e piante secche, ammassi di fogliame lasciato inaridire al sole. Uno sfacelo.
Mi sono tornate alla mente le aiuole, i giardinetti ed i fazzoletti di prato visti in giro per le altre città – italiane ed europee (e non dico capitali, ma anche cittadine minori). Una vera tristezza. Capisco la stagione, capisco il caldo che non aiuta la natura ma questo è vero degrado!

2. Pablito - luglio 17, 2008

Finalmente faccio un commento per primo (anzi per secondo visto che Laura in fondo l’ha gia fatto…).
Sulla situazione del torrino ti credo senza problemi, anche ostia non ha avuto un minimo miglioramento (ci vado spesso e lo so bene),purtroppo la periferia da sempre viene lasciata a se stessa (non per niente spesso si sentono discorsi “di indipendenza” molti anni fa ostia comune, poi propria “Roma marittima” ma come ha insegnato l’esperienza di fiumicino serve veramente a poco).

Sull’umbria non mi vedo d’accordo, e vale anche per altre regioni. Sicuramente città come Milano , Bologna sono superiori a Roma come pulizia (soprattutto nel centro, in periferia ci sono molti problemi anche li e pure li danno la colpa agli stranieri…negli anni 70 ai meridionali). Ma se hai la possibilità di andare a villa borghese non potrai che ammirarla , come se vai a Firenze nel giardino di Boboli.
Ho fatto una breve ricerca su google ed infatti ho trovato subito un articolo sulla periferia milanese.
http://milano.repubblica.it/dettaglio/Milano-brutta-sporca-e-cattiva/1368588

PS geograficamente la sardegna è centro (anche se forse politicamente è più simile al sud).

3. Andrea Rossi - luglio 17, 2008

Condivido anch’io il messaggio di Marco quando scrive che il problema non e’ tanto Alemanno o Veltroni quanto l’atavica incivilta’ media del cittadino italiano (almeno da Roma in giu’), condivido anche l’invito a guardare anche alle nostre incivilta’ e non solo a quelle degli immigrati.

Condivido poco pero’ il giudizio generale sulla giunta comunale, a mio parere e’ ancora presto per sentenziare, i problemi della citta’ non si risolvono con la bacchetta magica, ci vuole un po’ di tempo, e’ vero che alcune situazioni non sono migliorate (vedi racolta rifiuti o trasporto pubblico) ma cambiare e migliorare l’Ama o la l’Atac non e’ cosa semplice, comunque alcune cose sono state fatte, a me per esempio e’ molto piaciuta l’abolizione del menu’ etnico nelle scuole e l’averlo sostituito con un menu’ regionale italiano.

p.s.: A me sinceramente quello che preoccupa di piu’ e’ la ricaduta finanziaria del taglio dell’Ici che potrebbe far precipitare ancora di piu’ la situazione romana (di certo personalmente mi ha fatto piacere non pagare piu’ la tassa ma ora come faranno a fare le metropolitane, i parchi, le piste ciclabili ? Gia’ non le hanno fatte con i soldi dell’Ici…).

4. Romina - luglio 17, 2008

I primi passi di questa giunta sono finalmente all’insegna del “sono all’erta” e non come nella passata gestione ” me ne frego abbastanza = tollero”. Liberare Roma da chi ne ha fatto quel che voleva sarà un azione di cui si vedranno i frutti solo con molto tempo. L’efficientazione dell’ Ama o dell’Atac parte dal sostituirne i vertici o dal esortare (perentoriamente) i vertici a fare bene, cosa che prende qualche mese di lavoro per i giri burocratici. Il vero lavoro per tutti inizierà a settembre. Per noi, tirare le somme sarà possibile tra almeno un anno.
???domanda????
ma perchè nell’era pre-alemanno, si considerava la sporcizia e il caos e la mala-gestione in generale, un MALE NECESSARIO, per tenerci rutelli/veltroni nello scranno più alto??? Perchè ci siamo accontentati per anni solo di questo?

5. Pablito - luglio 17, 2008

Il mess precedente ???

Io invece mi ritengo soddisfatto dell’attuale giunta. Il problema è cmplesso, oggi “LA REPUBBLICA” riporta un intervista del presidente del primo municipio, dice che vuole liberarlo dalle bancarelle , dai tavolini dei locali e (tutte cose simili) attenzione bene….non il municipio, ma il salotto di Roma (via del corso, i fori ecc).
Il punto è questo, ci sono zone e zone…non c’è niente da fare .

6. Stefano - luglio 17, 2008

Purtroppo sono un pochino deluso anche io…per ora non sembra siano nell’aria imminenti cambiamenti,speriamo che dopo l’estate si muova qualcosa. Io mi auguro che l’AMA fallisca,visto che è piena di debiti, e venga interamente rifondata, da capo a piedi.

Comunque bentornata Laura!
Spero che queste prime vacanze siano andate bene 🙂

7. Polìscor.net - luglio 17, 2008

Verrebbe facile rispondere superficialmente a Marco dicendo che in due mesi non si ripulisce una fogna dallo sporco incrostato di decenni.
Andando un po’ più a fondo, diciamo pure che se c’è un nuovo Sceriffo in città, è anche vero che la città di cui sopra è di fatto governata (gestita, manutenuta, fate vobis) da una pletora di società, cooperative ed associazioni a delinquere che si sono stratificate nel tempo: azzerare (perché di questo si tratta) l’intero sistema dei servizi romani non è una passeggiata, e non si può certo fare né in due mesi né in sette anni.
Andando ancora più a fondo, mi tocca concordare con gli amici qui sopra che additano “er romano” come causa prima dello schifo che abbiamo attorno.
Eppure……. Eppure alcuni piccoli segnali caratterizzano questa Giunta molto nettamente, e fanno ben sperare.
Chissà. Forse i miei figli potranno godersi una città degna di questo nome; loro, almeno, sanno che la carta per terra la buttano “i signori cattivi”.

8. Andrea Rossi - luglio 17, 2008

X Pablito

Sono d’accordissimo, esistono ed esisteranno sempre purtroppo zone di serie A e zone di Serie B e lo posso pure capire ma fino ad certo punto, ma qui si esagera !

x Stefano

L’ Ama e’ piena di debita nonostante i forti aumenti della tariffa dei rifiuti per noi cittadini.
Io mi auguro che in questo cavolo di paese le aziende pubbliche inizino a funzionare come funzionano nel nord europa, che dire speriamo nella cura Brunetta…

9. Pablito - luglio 17, 2008

Per Andrea Rossi

Comunque riportavo solo un’intervista, non era certo una mia idea. Sono d’accordissimo con te sul fatto che si sia superato ogni limite…ma a quanto pare molti non l’hanno ancora capito. Alemanno ha ancora tanto da fare ma bisogna tenere anche presente la situazione che ha trovato.
Cosa preferivate le notti bianche e le feste del cinema ?
Vi piaceva quando vedevate il precedente sindaco in ogni manifestazione pubblica o privata a raccontare il modello Roma?

PS un’ultima cosa, avete notato come l’inchiesta di report sia completamente dimenticata ? Pensate anche da quei quotidiani che hanno fatto allusioni sul fatto che era pronta da tempo…

10. Bruno - luglio 17, 2008

Io sono moderatamente soddisfatto in quanto vivendo in zona Est vedo un certo movimento nella gestione dei campi nomadi (abusivi).

Vedo spesso l’ elicottero che dall’ alto individua nuovi insediamenti e al mattino successivo vengono rimossi.

Sono spariti gli zingarelli che elemosinavano dinanzi ad ogni supermercato ed ad ogni semaforo.

Assai negativamente vedo il completo abbandono delle aree verdi, forse non sono stati rinnovati appalti? – aree ( poche )che fino all’ anno passato erano regolarmente annaffiate sono completamente abbandonate.

A proposito: ma a Roma esiste un solo giardino pubblico accessibile dove viene praticata l’ irrigazione?

Esiste un ettaro di erba verde accessibile dove sia possibile sdraiarsi?

Un saluto

Bruno

11. Romina - luglio 17, 2008

esiste ed è il giardino della pace di fronte all’ospedale militare del Celio. Provare per credere!
Segnalo che stamane passando a piazza dei Cinquecento in mezzo al caos ho trovato un’aiuola circolare verde e fiorita.
Leggete il seguente articolo:
http://carta.ilmessaggero.it/view.php?data=20080717&ediz=20_CITTA&npag=36&file=C_812.xml&type=STANDARD

12. Liliana - luglio 17, 2008

Ben tornata Laura ! Qualche persona che abita al Sud mi sempre dice che la sporcizia e la cattiva educazione esiste solo nel Napoletano, gli altri posti anche a Sud di Napoli tutto e` pulito.Lo so che non tutto puo essere sempre pulito, ma la mia domanda e` questa: all`infuori del Napoletano e del Romano, luoghi che conoscono benissimo, che ne dite di altri posti? Milano al di la` dell`aereoporto e la stazione ferroviaria non conosco le strade della citta`. Come sono realmente le cose in tutta Italia.?
Saluti Liliana USA

13. manuele - luglio 17, 2008

Liliana, Milano è decisamente più pulita di Roma ma è altrettanto più bruttina.
non ci sono cassonetti in giro per le strade perchè la raccolta dei rifiuti (vetro, plastica & metalli, indifferenziato, umido solo per ristoranti e da poco anche in alcuni quartieri) avviene porta a porta ovunque (trovi raramente sui marciapiedi qualche campana per il vetro e per la carta, ma anche queste ultime le stanno eliminando..)
però la città è caotica e confusionaria, piena di cartelloni e teli pubblicitari, con una segnaletica stradale ed un arredo urbano orrendi, molto spesso danneggiati ed imbrattati da adesivi e foglietti di carta appiccicati sopra; è piena di pali inutili ed in alcune zone semi periferiche i graffiti sui muri dei palazzi e delle case sono ancora troppo numerosi_
per il resto però i parchi e le aree verdi sono ben curate e le aiuole tutte in buone condizioni.
fortunatamente poi, in vista dell’expo, nei prossimi anni migliorerà anche il trasporto pubblico con il potenziamento della metropolitana grazie a due nuove linee ed il prolungamento di quelle attuali che sono 4 (M1, M2, M3 + lineeS) Ciao

14. Liliana - luglio 17, 2008

Grazie Manuele. Liliana USA

15. smemo73 - luglio 17, 2008

Ha ragione Romina,

i romani sono stati zitti per anni davanti al degrado imperante in ogni angolo della città, distratti dalle feste e dal clamore dei bagordi Veltroniani.
Adesso pretendono che in 2 mesi tutto si risolve?

Ma per favore……cerchiamo di essere seri.
Alemanno con i suoi collaboratori, stanno lavorando tanto e bene, fon dal primo giorno, ma le cose da fare e da cambiare sono tante e ci vuole necessariamente del tempo.

Riparliamone tra almeno un paio di anni.
Nel frattempo, invece di lamentarsi, cerchiamo di contribuire al miglioramento della nostra città con segnalazioni e senso civico.

Grazie

16. degradodiroma - luglio 17, 2008

Mi trovo daccordo con tutti .. ma comunque avere in mano il polso della situazione è anche un modo per raddrizzare la rotta, se c’è da raddrizzarla, o comunque di rimanere vicini alle esigenze dei cittadini, … Fabrizio Santori sta anche chiedendo questo.

Vengono fatti sondaggi e richieste di opinioni su tutto e tutti e vedrete non tarderà quello pro o contro l’operato di Alemanno …

Laura

17. Liliana - luglio 17, 2008

Pablito, che bel nome! Bellissimo il film ” Il postino” Uno dei film piu` belli che io abbia mai visto. Quelle sono le spiagge che piacciono a me, e quel mare, che bello, che pace!!
Dell`operato di Alemanno direi di dargli un po` di tempo, nel frattempo i cittadini che siano piu`attenti a non aggravare le cose e..
” Cave canem” Liliana USA

18. manuele - luglio 17, 2008

ovviamente a Milano, come pure qui da me a Varese, anche la raccolta di Carta e Cartone avviene porta a porta.
A Roma come sta andando l’estensione del porta a porta ??

19. degradodiroma - luglio 17, 2008

Per Manuele. Del “porta a porta” ne abbiamo parlato recentemente quì
Ciao.
Laura

20. Pablito - luglio 18, 2008

Grazie Liliana 😉

21. Andrea Rossi - luglio 18, 2008

Cara Laura mi permetto a questo punto di proporti di fare una serie di post sul tema : “confronti nazionali”, da quanto leggo oltre che da quanto ho visto coi miei occhi Roma perde non solo con le capitali europee ma anche con alcune citta’ italiane !

x Pablito

La puntata di Report mi ha fatto incazzare ed al tempo stesso rammaricare per il sospetto ritardo con la quale e’ stata mandata in onda, come si dice “a pensar male si fa peccato ma ci si azzecca…”, comunque il Sig. Morassut ha avuto la faccia tosta di querelare la trasmissione, cioe’ dopo tutto quello che ha fatto e permesso, dopo aver sommerso Roma di un’immensa colata di cemento ha pure la sfrontatezza di parlare, senza vergogna…

22. degradodiroma - luglio 18, 2008

Caro Andrea “che dire” .. sei un VEGGENTE ???? 😀
Lunedì è in onda un “Confronto Nazionale” .. ma l’ago della bilancia a mio avviso sarà nel mezzo !
Ciao.
Laura

23. nicoletta - luglio 19, 2008

Ciao Laura, bentornata!

Io devo dire che mi trovo d’accordo con Romina (post #4) e con i vari post in sintonia con il suo.
Ci vuole tempo. Roma è ridotta uno schifo, e noi ormai ci siamo troppo abituati per rendercene conto e per comprendere lo sforzo titanico che ci vorrà per rimetterla in sesto.
Ieri mi sono trovata a passare per Piazza del Pantheon… NON C’ERA UN ABUSIVO!!! Non un senegalese con il suo telone-borsone-borsette… non un cingalese con la pistola che spara bolle di sapone e quei freschetti che fanno un rumore insopportabile… non un cinese che ti vuole rivendere i foulard…
Certo, c’erano vari gruppetti di ragazzi americani che mangiavano seduti a terra i panini comprati al MacDonald’s… e manco un vigile a cui segnalarli.
Però la visione della piazza libera dal solito suk mi ha impressionato: mi è sembrato per un attimo di tornare indietro di anni e non credevo ai miei occhi.
Io vorrei vedere più vigili in giro. Qui a Via Cavour sono spariti, e immediatamente hanno preso a proliferare camion che scaricano le merci a tutte le ore.
Ancora ieri mi sono dovuta appiccicare con due spagnoli che stavano grattando il muro del Foro di Nerva per prendere gli inclusi del tufo… Quanto avrei voluto avere un vigile a portata di mano!

In conclusione: credo che ci voglia tempo. Mi sembra che il sindaco stia ancora prendendo le misure ai problemi. Lui stesso ha detto che ha le mani legate su molti fronti. Non me la sento di dare un giudizio ora. Ma posso dire che vedo i primi segnali di qualcosa che cambia.

Quanto alla sporcizia: è vero, il romano medio può essere tremendamente zozzo e incurante della propria città. Io però so che tutti i romani che conosco adorano Roma e la trattano in guanti di velluto, e che sempre più di frequente chi sporca e tratta la mia città da chiavica non parla la mia lingua (cioè il romano 😉 )

Nicoletta

24. joe - luglio 23, 2008

Ma perchè noi romani non impariamo a mandare a quel paese la gente non di Roma che ci insulta ? ci facciamo insultare dal sardo ? A parte che pure sulla sardegna ci sarebbe da scrivere un bel blog.
1) A Roma non ci abitano soltanto i romani per cui a sporcarla ci sono persone che vengono da tutte le parti .tra l’altro ci sono pure una marea di sardi o orignari da lì .
2) Se parli dell’umbria , realtà che tra l’altro conosco bene ti potrei anche dare ragione , ma se parliamo delle grandi città d’Italia anche del nord , cavolo non mi venire a dire che sono dei gioielli di pulizia e di civiltà perch+ è proprio una str**** .
3) Sono stato in Francia recentemente e tornando in Italia le piazzole delle autostrade italiane sembravano uno schifo rispetto a quelle francesi e non parlo di quelle del centro sud ma proprio quelle del nord : facevano schifo .
4) non diciamo s**** del tipo , è colpa dei cittadini e non dell’amministrazione . E’ chiaro che dipende anche dai cittadini ma che la colpa maggiore sia dell’amministrazione è indubbio . Le aiole non tagliate da che dipendono ?

25. degradodiroma - luglio 24, 2008

Per Joe. Marco non ha insultato nessuno, ed ancora, all’inizio del post, nel mio preambolo, ho citato S.P.Q.R. Sono Porci Questi Residenti, che include appunto tutti i “residenti” di Roma nel concorso di colpa alla sporcizia.

Anche un turista che viene da un lontano e sperduto paese dell’Asia giudicherà Roma, e non per questo penseremo che “ha insultato” Roma ed i Romani, semplicemente gli daremo ragione, perchè è la verità.

Laura

26. joe - luglio 24, 2008

Laura
se uno affronta un argomento deve farlo con un certo approfondimento se no rischia di dire cose banali , come fai te .
Ribadisco che l’affermazione che Roma sia sotto molti aspetti degradata è assolutamente vera così come affermare che il degrado dipende anche da chi ci abita è ancor più vero ma vorrei sottolineare nuovamente i seguenti aspetti :
1) Affermare che Roma sia degradata mentre in tutta d’Italia al di sopra di Roma non esiste il degrado è una cavolata , basta farsi un giro o leggere i giornali locali delle varie città .
Tra l’altro è evidente che i problemi di una metropoli con milioni di abitanti sono diversi da quelli di cittadine di 2000 abitanti . Basta farsi un giro a Londra di questi tempi per vedere quanto è diventata sporca anche Londra .
2) Che a Roma vivano tantissimi non romani e che quindi anche loro sono responsabili dello stato della città anche questo è vero .
3) Che il degrado dipenda molto dal funzionamento dell’amministrazione anche questo è assolutamente vero. A Casal Palocco ad esempio la manutenzione dei giardini e della pulizia è affidata ad un consorzio e tutto sembra molto più ordinato e pulito rispetto agli altri quartieri eppure a Casal Palocco abitano le stesse persone che abitano negli altri quartieri .
4) Il degrado dipende da diversi fattori e molti di questi sono dipendenti dall’amministrazione :
– Lungo le strade le aiuole e le siepi non sono tagliate ( deve essere il cittadino ad uscire di casa con il decespugliatore o il dipendente comunale?)
– i marciapiedi sono dissestati ( deve essere il cittadino a rifare i marcipiedi o l’amministrazione comunale ? )
– le strade sono piene di buche ( andiamo noi ad asfaltare le strade o ci deve pensare il comune ? )
– molte volte ( anzi quasi sempre ) i cassoni della raccolta differenziata sono pieni ( deve essere il cittadino a caricarseli sulle spalle e portarli i discarica o l’amministrazione comunale?)
– l’organizzazione della raccolta differenziata porta a porta deve organizzarla il cittadino o ci deve penasre il comune ?

come vedi tante cose dipendono dal residente e tante no , quindi bisogna si sollecitare i residenti ( romani e no ) ad un maggior senso civico ma anche arrivare ad un cambiamento dell’amministrazione .

tra l’altro entrando poi sul tema della nuova amministrazione direi che è presto per giudicarla però posso dirti e te lo dico da elettore tradizionalmente orientato a sinistra , che dei piccoli cambiamenti con la nuova amministrazione ci sono stati , ad esempio sono apparse dopo anni persone a tagliare le aiuole , hanno cominciato a rifare le strisce pedonali e così via , naturalmente cambiamenti impercettibili e piccoli che non devono far gridare al miracolo , vediamo se sono stati soltanto dei falsi allarmi oppure se ci sarà un miglioramento . Aspettiamo almeno altri dieci mesi prima di poter trarre delle conclusioni .

27. degradodiroma - luglio 24, 2008

Forse ho trovato chi riesce a scrivere cose non banali, e questo si chiama Joe … visto che … “Laura, se uno affronta un argomento deve farlo con un certo approfondimento se no rischia di dire cose banali , come fai te .”

Il blog è quì da due anni a scrivere di queste cose quindi “banalmente” ti dirò che tutto quanto hai scritto è solo una “repetita” di quanto affrontato in oltre 600 post ed oltre 5000 (cinquemila) commenti.

Laura

28. degrado2 - luglio 24, 2008

oltre che banale anche “permalosa”? dai scherzo . Ad ogni modo il mio banale era riferito alla risposta che avevi dato alla mia annotazione non al blog in generale che sicuramente è interessante ed utile , così come la mia prima risposta era circoscritta all’annotazione di Marco .

29. daniele - luglio 25, 2008

Andrea Rossi dice:”speriamo nella cura Brunetta…”
Joe dice: “Lungo le strade le aiuole e le siepi non sono tagliate ( deve essere il cittadino ad uscire di casa con il decespugliatore o il dipendente comunale.” E tanti altri riferimenti che portano ad identificare l’amministrazione comunale con i dipendenti comunali…. Ma… Scusate l’ignoranza, io sono bolognese e vorrei capire…. Ma davvero il comune di Roma ha in organico centinaia/migliaia tra spazzini/cantonieri ecc..? Non è che è tutto un appalto dell’appalto con coop/aziende di amici degli amici? Qualche decina di anni fa, quando a Bologna ci stavano gli spazzini/cantonieri del comune le cose funzionavano mooolto meglio, perchè? Semplice, il comune era direttamente responsabile dei disservizi, ora no! Nessuna responsabilità… Noi abbiamo affidato tutto al consorzio X che lo appata alla coop Y che lo subappalta alla coop Z…. Non risulterà nessun atto significativo tra la coop Z (quella che realmente lavora) e l’amministrazione pubblica…… Per ragioni di lavoro ho esaminato parecchi di questi contratti di appalto…… La realtà è che COSTANO DI PIU’ rispetto all’assunzione di personale, ma volete mettere i vantaggi? A) gli amministratori pubblici si trincerano sull’obbligo dell’appalto dovuto al blocco delle assunzioni B) L’appalto è più oneroso dell’assunzione diretta ma il dipendente coop guadagna pochissimo….. dove va l’enorme surplus di denaro? No comment.. 🙂 C) Succede il guaio? i boss dell’amministrazione pubblica sono innocenti colpa di X che ha dato a Y che a dato a Z e così via….. Tutto ciò, che io chiamo “distruzione dello stato sociale” è assolutamente democratico destra e sinistra si comportano nello stesso modo! Vigilate affinchè il cambio della guardia non sia soltanto il cambio di aziende “amiche” nella gestione della “cosa pubblica”. Verificate chi realmente deve fare che cosa… e quanto costa…..
Daniele

30. daniele - luglio 25, 2008

Dimenticavo….. Dalle mie parti (Bologna) i dipendenti coop in sub/subappalto girano con i mezzi Hera (la vostra AMA) e con divise Hera…. Difficile non dare colpa alla municipalizzata… Ma tanto è di moda dare la colpa ai dipendenti pubblici….Avete presente il dito e la luna….

31. Andrea Rossi - luglio 25, 2008

x Daniele

Credo che da noi succeda qualcosa di simile nell’azienda di trasporti pubblici locali, i mezzi credo siano tutti di proprieta’ dell’Atac (municipalizzata) ma gli autisti sono dipendenti trambus (che e’ sempre una municipalizzata credo), ma anche dipendenti della “tevere tpl” che e’ una azienda privata che ha avuto non si sa bene come l’appaltino qualche anno fa, so comunque che all’interno del trasporto pubblico romano esistono situazioni vergognose ed il tutto credo si possa attribuire alla gestione Rutelli.

32. peterstride - luglio 25, 2008

Dopo circa 5200 (cinquemiladuecento) giorni di sgoverno di Roma da parte della sinistra…….dopo che Roma era diventata rutellandia e veltronandia…….
88 (ottantotto) giorni di Alemanno e qualcuno che l’ha votato è deluso?????? Non scherziamo per piacere……
Abito nel Nomentano-Italia e, finalmente, dopo anni di spazzini desaparecidos da circa 40 giorni sono finalmente ricomparsi e le strade cominicano a dare evidentissimi segni di miglioramento…..
Non dico che questo dipenda dalla nuova Giunta, ma qualcuno all’AMA ha cominciato a stringere le ch…e…..come all’ufficio speciale case dopo l’arrivo del nuovo dirigente ………..

33. degradodiroma - luglio 26, 2008

Io di conti sui giorni di governo della sinistra a Roma ne avevo già fatti qualche tempo fa su Meglio cambiare .. nèèè.
Certo alla luce degli eventi successivi, il mio dato dovrebbe essere ritoccato in relazione al fatto che Veltroni non ha completato il suo secondo mandato, ma questo comunque non riduce di molto le DIMENSIONI della presenza, negli anni passati, della sinistra al governo di questa città.

Laura

34. Eppur si muove .. « Il degrado di Roma - settembre 19, 2008

[…] all’operato della giunta Alemanno, che fecero un po’ di rumore alcuni mesi fa sul blog (Un primo bilancino), vorrei proporre le seguenti osservazioni sui miglioramenti che sto riscontrando nella gestione […]


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: