jump to navigation

AnnoZeroZero aprile 30, 2008

Posted by degradodiroma in Le mie segnalazioni.
trackback

anno00Nei prossimi giorni l’Italia e Roma partiranno in tandem ed alla grande.

Un anno zero anzi doppio zero come la farina di frumento di tipo raffinato appunto di tipo `00′ .

Un momento magico da non disperdere.
Tante buone intenzioni, tanto fervore, tante cose da fare, tanti progetti, tante cose da ricostruire e per Roma si tratta di ricostruire ripartendo dalle ceneri fumanti, dalle macerie lasciate dalle violente scosse di un terremoto dovuto ad una pessima gestione della città e della cosa pubblica.
Tutto è importante e tutto è prioritario, ma una scaletta occorrerà pure approntarla.
E’ vero esiste un programma, esistono già progetti, ma io voglio dare il mio contributo a distanza a quello che sarà il futuro governo di questa città.
E’ una cosa grande da fare con la massima priorità.
E’ una cosa che sarà tangibile e che dovrà balzare agli occhi e colpire i cuori dei cittadini.

LA PULIZIA ED IL CONTROLLO

Teofilo Patini - L\'erede

Teofilo Patini, L’erede, Roma, Galleria Nazionale di Arte Moderna, 1880, olio su tela, cm. 101 x 141,5.

L’EREDITA’ …..

Da oggi sul blog simbolicamente è tracciata una linea tra quello che è il patrimonio e l’eredità lasciata dall’amministrazione capitolina dell’ultima coppia Rutelli-Veltroni e quello che sarà il divenire di Roma. Questo blog rimarrà ancora uno sportello per il cittadino, qui ancora si potranno lasciare segnalazioni e denunce di degrado, ed una amministrazione attenta saprà sempre, e se lo vuole, capire dove tira il vento e dove bisognerà intervenire per la piena soddisfazione dei cittadini.
I cittadini in questi anni sono rimasti àfoni, nessuno li ha mai presi sul serio, nessuno li ha ascoltati, segnalazioni e segnalazioni che hanno fatto il giro della terra e sono tornate indietro come in assenza di un destinatario capace di prendere in consegna quella missiva.
Sono rimasti àfoni a forza di denunciare, e segnalare, ed a forza di scrivere e sottoscrivere si è loro anchilosata la mano ed oggi sul sindaco Alemanno e sulla giunta si riversano tonnellate e tonnellate di arretrati di lavoro.

A chi dice    : “Ascoltare una volta in più significa fare un errore in meno”
Risponderei : “Sacrosante parole”

Chi le ha dette ? : Rutelli

Negli slogan di Veltroni e Rutelli tutto ha ruotato intorno all’ASCOLTO.
Poi però questo ASCOLTO, è andato a farsi benedire.
Il loro vanto ? saper ASCOLTARE i cittadini. 
Uomini dalle orecchie grandi grandi per sentire bene (???) ma con una bocca ancor più grande per mangiare meglio.

Ora questi uomini sono tutti a caccia delle motivazioni di questa eclatante ed ancor più atroce sconfitta .. perchè non attesa, ma questi uomini possono trovarla solo nel fatto che non hanno saputo ascoltare e non hanno saputo vedere. E sì che a Veltroni avevamo anche spedito le nostra cartoline, ricordate Bricolage ?, lo avevamo consigliato di aprire gli occhi, ma se un Sindaco non vuol vedere e non vuole ascoltare allora si merita quello che gli sarà regalato a pieno titolo, il ricordo indelebile che ha lasciato nei cittadini di Roma di essere stato :

Il peggior sindaco di tutti i tempi 

Laura

Advertisements

Commenti

1. Cirilla - aprile 30, 2008

IL PEGGIOR SINDACO DI TUTTI I TEMPI
……troppo impegnato a tessere trame politiche (da buon settario, cresciuto e pasciuto) ed a girarsi “film” nella testa!
La vita spicciola è “borghese” e noiosa; solo fumetti, anzi fotoromanzi, ci hanno propinato a noi vacche da mungere. La cultura sbandierata dal sindaco? Quella degli alternativi, quella dei libertari, quella che non si capisce perchè troppo “d’avanguardia”. Cosruiamo la nostra cultura sui VALORI quelli che tengono insieme la famiglia, la società e che alimentano il senso civico di ognuno: RIFONDIAMOCI!
Sono convinta che è possibile, con la forza che abbiamo dimostrato di avere, con l’entusiasmo del risultato, cerchiamo dentro di noi ciò che è più giusto e imponiamoci un impegno di coerenza, facciamo tutti una “cosa grande” come dice Laura, giorno per giorno, a distanza, partendo dalle piccole cose, sentiamoci corresponsabili di questa nuova amministrazione: Roma siamo noi!
Io l’ho promesso ed ho già cominciato a “rompere” ….che ne dite dell’AMA?
Buon lavoro.

2. Romina - aprile 30, 2008

vi suggerisco questa lettura
http://www.loccidentale.it/node/16790

3. bluantinoo - aprile 30, 2008

State impazzendo tutti quanti.
Sembrate mio nonno, quando fissa in aria con occhi nostalgici e fa “ci vorrebbe Lui… allora si che si sistemerebbero le cose.”

Un cambiamento era senza dubbio necessario:l’alternanza è la base della democrazia, ma non venitemi a dire che si riparte da zero.

Siete ridicoli.

4. Enzo - aprile 30, 2008

Come mai sei così convinta che le cose andranno alla grande?
Mi piacerebbe tanto avere il tuo ottimismo.
Un conto è essere felice che Veltroni e Rutelli “non ci siano più” e ben altro essere convinti che tutto (con i suoi tempi… perché l’eredità ricevuta è pesante e ci sono anche 5 miliardi di debiti a Roma) sarà sistemato.
A scanso di equivoci, la sconfitta elettorale romana è stata ampiamente meritata.

Ti lascio anche un consiglio (anche se non richiesto), sul tuo blog allontanati dagli schieramenti e rimani vicina a tutti i tuoi lettori/denuncianti, traccia la TUA linea e rimani fedele solo a quella.
Buon lavoro.

5. manuele - aprile 30, 2008

<>

6. circondati - aprile 30, 2008

leggetevi questo articolo…
http://www.effedieffe.com/index.php?option=com_content&task=view&id=3033&Itemid=136

al di là dal sapere o meno se Alemanno riuscirà a cambiare la città, nell’articolo c’è uno spunto di riflessione sull’attuale situazione socio-politica romana/italiana.

7. degradodiroma - aprile 30, 2008

Per bluantinoo : Quì il Voi lo puoi dimenticare, il post è il mio ed è a me che devi indirizzare il tuo “sei ridicola”, so che in altri luoghi sembra circolare spesso .. ma sai quì ognuno scrive a titolo personale. Comunque che strano .. se Santoro usa questo titolo per l’avvio di una serie televisiva che andava indicando un preciso periodo storico, ossia quello dell’inizio del governo Prodi, allora si, si può usare, anzi è satira sottile, ora ed in concomitanza di due fatti altrettanto equivalenti ma a parti invertite, allora no, quì siamo al ridicolo. Opinioni …

Per Enzo : Il mio ottimismo deriva da una sola cosa. Oggi le persone chiamate ad amministrare la città sanno che DEVONO DIMOSTRARE IL CAMBIAMENTO. Sanno che devono segnare un punto di discontinuità. Nella condizione in cui fosse stato eletto sindaco Rutelli il titolo di questo post sarebbe stato “INSERT COIN TO CONTINUE”. Il mio ottimismo deriva appunto da questa piccola cosa, ossia che QUALCHE COSA CAMBIERA’ e piccola o grande che sia, non importa, basta che avvenga, basta che la rotta cambi, basta che il TITANIC cominci a girare il timone prima di urtare l’iceberg, e scusa se ti sembra poco.

Per tutti : saluti
Laura

8. The Professionist - aprile 30, 2008

Al di là dei nostri pronostici socio-politici, quello che mi auguro è che questo blog che si chiama “Il degrado di Roma”, seppur di parte (cosà più che legittima) oltre a vedere le cose che cambiaranno in meglio, e che faranno piacere sicuramente a tutti noi, non smetta di denuciare situazioni di degrado che sarebbe giusto sanare, al di là delle responsabilità della nuova o vecchia amministrazione.

9. degradodiroma - aprile 30, 2008

Per The Professionist : Se vuoi ripropongo un pezzo di questo post

“Questo blog rimarrà ancora uno sportello per il cittadino, qui ancora si potranno lasciare segnalazioni e denunce di degrado, ed una amministrazione attenta saprà sempre, e se lo vuole, capire dove tira il vento e dove bisognerà intervenire per la piena soddisfazione dei cittadini.”.

Laura

10. romacogitans - aprile 30, 2008

Per me Rutelli rimane il peggiore di sempre, e secondo me la sconfitta odierna rispetto al trionfo di Veltroni qui non più di due anni fa sta ANCHE in questo. La sinistra non ha perso solo per una politica effimera, MAANCHE perché ha puntato su un personaggio non più credibile (in campagna elettorale ha risventolato le stesse vecchie mappe di progetti che promise 10 anni fa, e da me pubblicate).

Poi il discorso è lungo, ma comunque la sconfitta della sinistra a Roma (soprattutto alla luce della vittoria in Provincia) è per buona parte dovuta a quanto impresentabile sia Rutelli e quindi – deduco io – anche da quanto male abbia lavorato a Roma…

Per favore: almeno questo titolo del peggiore di sempre a Cicciobello glielo possiamo lasciare? Guardate che ci rimane male, altrimenti!

11. romacogitans - aprile 30, 2008

Hey, perché non mettiamo sui nostri vari blog un “poll” per eleggere il peggior sindaco della storia di Roma? Magari solo con gli ultimi 5…

E’ un gioco…

12. RondoneR - aprile 30, 2008

questo comunque se anche fosse il peggiore… è certamente quello che ci ha fatto più ridere..

…che torni a fare il tappabuchi

13. veggienick - aprile 30, 2008

Tutti i politici sono una gran fetecchia!

14. manuele - aprile 30, 2008

L’ITALIA se destra

15. fabio - aprile 30, 2008

Alemanno ha pochi poteri, se glieli passano…

16. Pablito - aprile 30, 2008

Credo che questo articolo di Laura vada interpretato nella maniera giusta: Roma non sapeva che farsene di un sindaco a mezzo servizio! Veltroni doveva dimettersi perchè non era più in grado di gestire la città e il PD contemporaneamente ! Se analizziamo la giunta di Roma negli ultimi 2 anni vengono i brividi:
1)Cemento selvaggio, deroghe al piano regolatore indiscriminate…niente case popolari (poi qualcuno si lamenta delle occupazioni, ma perchè non andiamo a guardare alle ragioni di base)
2) taxi, Veltroni si vanta di essere stato l’unico sindaco al mondo ad aver aumentato le licenze di taxi…ma si dimentica di dire che le nuove licenze (forse) ci saranno il prossimo anno, ma in compenso ha aumentato le tariffe !
3) decoro della città: guerra agli ambulanti…regolari. Gli abusivi? bah. In compenso metro a pochi cm dal colosseo, parcheggio al pincio e chissà cos’altro avrebbe fatto ancora.
4) sicurezza , questa lasciamola proprio stare …
A mio avviso Rutelli è stata una vittima di questa situazione . Io concordo con Laura, Veltroni è il peggio !

17. Buon Lavoro al Sindaco Alemanno « Kenpachi - maggio 1, 2008

[…] Se non ve ne siete ancora accorti siamo all’anno 00. […]

18. romacogitans - maggio 1, 2008

Visto come ha cominciato alla grande Alemanno con la Teca Di Meier?

Non è sicuramente tra le priorità (visto come è ridotta Roma), ma quella sozzeria che nasconde l’Ara Pacis, scavi romani e occulta una chiesa barocca va assolutamente rimossa… Non necessariamente distrutta (anche se non si farebbe alcun danno a portarla in discarica) ma riutilizzata in qualche periferia come biblioteca, o area esposizione, o pronto soccorso, o bagni pubblici… insomma, renderla utile, ma LONTANO da lì.

Avrei preferito una decisione drastica tanto quanto quella che ci imposero le precedenti amministrazioni, ma pure il referendum va bene… Però mi domando: per la paura di sfatare i fantasmi sulla sua provenienza da destra, non si rischia un eccesso di “democratizzazione delle decisioni”? Rutelli e Veltroni hanno invece sempre fatto come gli pareva, con abili strategie di costruzione del consenso!

19. Romina - maggio 1, 2008

sì con decisioni degne più che di un sindaco, di un imperatore. La democrazia è a destra, è il referendum ! Anche io penso che non sia una priorità, ma seve un segnale forte di riappropriamento della città.

20. k_t - maggio 2, 2008

A n d a t e a f a r e i n c u l o

21. johnny - maggio 2, 2008

Premessa:Io ho votato Alemanno

Perchè:Un unico motivo, era impensabile e contro la democrazia votare una persona che aveva fatto già 2 legislature a sindaco.punto.

Nota:Rutelli e Veltroni (che a parte i destrociechiottusi)non sono stati eccelsi sindaci è veramente da incapaci e da testa limitata additarli ai peggiori dei sindaci inquanto molti dimenticano ( o vogliono dimenticare)i sindaci precedenti e lo stato in cui versava roma prima e dopo i mondiali 90.

Il voto ad Alemanno:
in molti come me hanno dato il voto ad Alemanno non essendo ideologicamente schierati ne con i sinistrorsi ne tantomeno con i fascioterroni ma semplicemente per dare un alternanza democratica a qualcuno che sappia fare o migliorare per il bene della città, si è votato una persona a cui dare una chance.

E’ indubbio però che per fare questo si è incrociate le dita e ci si è turato il naso per non sentire l’odore di un cadavere in putrefazione
inquanto anche questo candidato è di un profilo bassissimo e su tantissimi blog è stato già battezzato “fascioterrone” inquanto:
– è ultraconservatore (spacciandosi per liberale) negando ogni forma o legge accettata in tutti i 25 dell’unione europea; divorzio, aborto, coppie condivise, multiculturalità.
– è omofobico (ha fatto benedire la sua collana celtica dopo aver presidiato gli uffici di pecorario scanio al ministero agricoltura perchè gay)
– è ultra nazionalista ( e no patriottico)parla di roma come un impero e fuori da ogni schema europeo o contesto internazionale
rischiando di ridurre roma ad una città di provincia.
– è provinciale; parla dell’ara pacis senza saperne nulla il progetto che può non piacere è un eccellente opera liberty inserita nel contesto non come gli ottusi vedono con lungotevere ma riprende i monumenti neoclassici di piazza imperatore andate a vedere il progetto totale che ora è solo al 20% MANCA l’80 % da finire….

Ci sarebbe da aggiungere molto altro…
ma meglio cambiare e rischiare..
turandosi il naso…però il tanfo…per una persona normale è forte
per un fascio terrone supporter..neanche lo sente…

22. Luciano - maggio 2, 2008

Per k_t: COMPLIMENTI PER LA RICCHEZZA DI ARGOMENTAZIONI – che CERTAMENTE denotano “””””RICCHEZZA DI MATERIA GRIGIA!””””” -DEL TUO INTERVENTO!!!

PS: ché, per caso STAI A ROSICA’?!?!?

23. degradodiroma - maggio 2, 2008

Leggevo una intervista a Ermete Realacci, portavoce PD.

“Il fatto è che vedere Roma descritta come una bandlieue degradata ci è parso esagerato, ma quando a pensarlo sono i cittadini, la politica deve dare risposte, deve rassicurarli. Ci è mancata una lettura più attenta della società. Adesso impariamo a capire gli Italiani”.

… studiate .. studiate ed imparate ad ascoltare …
Laura

24. f.solare - maggio 2, 2008

ma pensate veramente che cambierà qualcosa con questo nuovo sindaco? penso ci convenga sederci sulla riva del fiume ed aspettare pazientemente…….ragazzi qui sono tutti uguali, pensano solo e soltanto ai loro porci interessi privati, vedrete!
rispetto al blog: bello vedere tutte le foto che rendono indecorosa la nostra città, ma vi siete mai chiesti se è peggio non pulire le cartacce per terra o buttarle? noi italiani siamo sempre molto bravi a criticare e dare addosso a chi non fa nulla per noi ma non ci viene in mente che la vera civiltà comincia da ognuno di noi? colpa del sindaco se le cabine telefoniche sono rotte e piene di scritte o di chi le riduce così? comunque non credo che alemanno abbia la bacchetta magica, vedrete….già torna sui suoi passi: ha sbandierato ai 4 venti la cacciata dei campi nomadi da roma….ora corregge il tiro: dal centro di roma! perchè chi abita in periferia è cittadino di serie B?

25. degradodiroma - maggio 2, 2008

Io veramente ho letto : “Punteremo a un’azione graduale cercando di espellere chi ha violato la legge: dobbiamo recuperare un ritardo di 15 anni a causa del lassismo avuto nelle ultime giunte”.
Credo che chi capisce che Alemanno non ha la bacchetta magica possa almeno accettare la gradualità dell’impresa o invece dobbiamo già crocifiggerlo ?
Laura

26. f.solare - maggio 2, 2008

se l’ “azione graduale” significa spostare i campi nomadi sempre più nelle zone estreme fino a farli uscire fuori dal territorio del comune di roma, così poi il problema non è più del sindaco, allora non mi sta bene!
intendiamoci, ben venga alemanno o chiunque altro riesca a far assomigliare la nostra città alle città di tutta europa, non ho pregiudizi in merito. critico i soliti slogan da campagna elettorale e le precisazioni subito dopo….

27. f.solare - maggio 2, 2008

sì, la gradualità significa decentrarli sempre di più fino a portarli fuori dal territorio del comune di roma così poi non è più un problema suo?
sarà, ma a me puzza di belle parole e promesse da campagna elettorale….del resto come fan tutti!

28. Pietro T - maggio 2, 2008

#24: Io GIA’ non sporco la città, GIA’ pratico la raccolta differenziata, GIA’ non faccio atti di teppismo (mai fatti in vita mia peraltro), GIA’ evito di usare il mezzo di trasporto privato quando non strettamente necessario, GIA’ non faccio graffiti in luoghi di proprietà pubblica. Ora, quando vedo qualcuno che viola la legge sono percaso autorizzato a sparargli, a fracassargli il cranio o spezzargli i reni? No, ciò mi è precluso. Quindi, deve essere l’autorità pubblica a vigilare e punire. Punto. Questa storia che i sindaci sono da osannare quando aumentano i PIL e non possono fare nulla quando alcuni cittadini e turisti si comportano da barbari mi ha veramente stufato e di brutto. Il neo sindaco Alemanno ha diritto ad un tempo “tecnico”, un rodaggio iniziale prima che FORSE possa cominciare a realizzare qualche lieve ed impercettibile miglioramento, ammesso che sia. Qualsiasi considerazione prematura sul suo “operato” (!?) è quantomeno prematura ed inutile. Ricordo di aver avuto lo stesso atteggiamento “critico” nei confronti del sindaco Veltroni quando venne eletto la prima volta . Ah, beata ingenuità…

p.S. riguardo la teca di Meier: sarei d’accordo in linea di principio alla rimozione, ma allo stato attuale potrebbe esere controproducente a causa di considerazioni economiche, turistiche, legali ecc ecc… quindi, credo che rimarrà al suo posto (un po’ come il Vittoriano).

29. f.solare - maggio 2, 2008

complimenti a te, Pietro T. fossimo tutti così si vivrebbe certamente meglio.
comunque vallo a dire a tutti quelli che parcheggiano in divieto di sosta, in seconda terza e quarta fila, passano con il rosso, fanno il porco loro comodo e poi se beccano una multa si incavolano, imprecano contro il comune e fanno carte false per non pagarla…..
ti sembra giusto?
a chi porta i cani nelle ville comunali e li lascia liberi di fare i propri bisogni sui prati dove giocano i bambini senza raccogliere gli escrementi (è colpa solo del sindaco che non istituisce le aree per i cani in tutti i giardini?).
a chi non fa la raccolta differenziata perchè non ha il cassonetto blu o bianco sotto il sedere ma deve magari fare 100 mt.
a chi si lamenta degli ambulanti che non rendono indecorose le nostre vie e poi comprano a man bassa borse cinte ed occhiali taroccati (sarebbe meglio nasconderli alla vista di tutti, ma tenerli perchè fanno tanto comodo..)

fossimo tutti più civili, coerenti e corretti…..

ribadisco: ben venga chi possa far filare meglio questa nostra città, chiunque esso sia e a qualunque schieramento appartenga!

30. Pablito - maggio 2, 2008

Si ti capisco, io alla fine ho votato per Rutelli, a mio avviso dava più certezze rispetto ad Alemanno (anche se quest’ultimo non mi dispiace) ma mi sono dovuto turare il naso….
Tu puoi metterla come vuoi, ma per me Veltroni è stato il sindaco peggiore, paragonalo a chi vuoi ma rimango della mia idea (certo non ti nascondo che le giunte prcedenti a Rutelli non le ricordo per motivi di età…).
Che sia chiaro non mi fraintendere, non dico che è stato incapace dico che a Roma non serve un sindaco che agisce in questa maniera, come ha detto il buon romacogitans ha sempre fatto quello che gli pareva con abili strategie di costruzione del consenso !
E io aggiungo che continua farlo: lancia giovani…che però o non danno fastidio o sono d’accordo con lui su ogni cosa e chi può dargli dei problemi magari lo manda in Sicilia (….).
La stessa candidatura di Rutelli lascia intendere che veltroni si fida di lui (cioè che avrebbe cercato di continuare più o meno la sua opera…almeno in teoria)…perchè ad esempio non puntare su Bersani (l’avrei votato senza difficoltà) ???
PS Per concludere credo sia evidente a tutti che veltroni aveva dei progetti “importanti” anche a livello nazionale (vedi la candidatura di Ichino, che sarà di fatto un ministro del Lavoro “ombra”, e il migliore che il Pd potesse desiderare al punto che perfino l’opposizione ha cercato di “strapparglielo”……)

31. k_t - maggio 2, 2008

Per il SIg. Luciano.
Non sto a rosica’, semplicemente vedo che vi illudete.
Non ho votato Rutelli, ma neanche Alemanno. Perché uno è uno stronzo consapevole, l’altro non sa neanche di esserlo.
Ora però pretendo che il SIg. Alemanno:
1) faccia sparire i vu cumpra’ dai marciapiedi e si inculi (di multe) pure quei pezzentoni che si ostinano a comprare la loro robaccia
2) faccia sparire l’ICI e zitto
3) strade pulite e guai a chi butta una cicca
4) e chiudi ‘sti buchi per strada!
5) Più mezzi pubblici e più taxi, altro che leccargli il c u l o
Lo farà? Lo spero, ma non ci credo. Voi ci credete?

32. Architetto_romano - maggio 2, 2008

x 21 jonny
Guarda hai ragione… ma ti diro di più

Quell’uomo è malato. E’ corroso dall’ideologia nel cervello. Ha il complesso d’inferiorità verso la sinistra culturona ed allora vuol far vedere di sapere giudicare un’opera architettonica meglio di un architetto come Meier.
La sua base non ha gradito che un ebreo come Meier abbia ridisegnato la copertura del più significativo monumento di Roma. Cancellando il padiglione ideato durante il regime da un fascista come Vittorio Morpurgo, con tutto quello che la romanità vuol dire per questi esaltati. Abbattere la teca dell’Ara Pacis, fatta dall’ebreo, è un punto d’onore per questi fuori di testa.
Cercare di spiegargli che demolire l’unica opera moderna nel centro storico di Roma vuol dire demolire l’unico segnale di Roma verso il futuro. Cercare di spiegargli che il museo dell’Ara Pacis è diventato il secondo museo municipale per incassi. Cercare di spiegargli che è necessaria una teca per difendere l’Ara Pacis dalle intemperie.

Cercare di spiegargli che se vogliono lasciare una traccia possono costruire altro di moderno. Gliene saremmo grati. Piuttosto che demolire le poche opere moderne di questa città. Cercare di spiegargli tutto questo non serve a farli ragionare. Questi sono folli. Vanno dritti con le loro ossessioni.

33. manuele - maggio 2, 2008

riguardo al degrado estetico.
bisogna anche dire che il fenomeno dei vandalismi e dei graffiti ovunque è esploso da pochi anni.. fino ai primi anni novanta c’erano si le macchine che occupavano la bellissima piazza del popolo (per fare un esempio su cui rutelli si è più volte soffermato per prendersi il merito di aver liberato la piazza) ma almeno i muri, i treni, le cabine telefoniche, ecc.. erano puliti !
è colpa sia dei sindaci, sia dei sempre crescenti ragazzi disagiati che per passare il loro tempo vanno in giro a vandalizzare, danneggiare e degradare.
però il disagio giovanile da dove viene ? sicuramente hanno influito le mostruose periferie romane, “non luoghi” brutti ed angosciosi che vengono tuttora lasciati costruire da amministratori compiacenti e corrotti.. quindi la colpa ritorna su di loro: rutelli-veltroni !

34. degradodiroma - maggio 2, 2008

Che bello .. ho iniziato a scrivere “Il taccuìno delle pretese” .. bello vedere che a neanche poche ore dall’elezione di Alemanno ed ancora a giunta non insediata ci siano persone che PRETENDONO.
Grande ! anzi divertente ! 😦
Laura

35. k_t - maggio 3, 2008

Se non ne è capace, allora che ne parliamo a fa’?
Segna, Laura, segna…

36. Romina - maggio 3, 2008

beh per fare un paragone che sia degno di tale nome, potremmo dare 15 anni di tempo ad Alemanno…, non credi?

37. k_t - maggio 3, 2008

Troppo comodo!
Non insabbiate le porcherie di Roma da ora in poi, per favore, non fareste un favore a nessuno, neanche ad Alemanno.
Ci rivediamo qui fra 6 mesi, Laura, col tuo bell’elenco di pretese che nel frattempo sarà più lungo.
Le spunteremo una ad una.

Buona fortuna.

(oggi 2° giorno dell’era Alemanno, anno zero)


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: