jump to navigation

Calma piatta aprile 8, 2008

Posted by degradodiroma in Le mie segnalazioni.
trackback

In quest’ultimo periodo, e mi riferisco a quello iniziato con la campagna elettorale pro-sindaco, ho rilevato, con il mio personale sismografo, una certa qual agitazione sotterranea che però non traspare. Un fermento, direi, contenuto, come di calma che precede la tempesta.

Un fermento sotterraneo è quello derivante da coloro che nel giro delle conoscenze telematiche provenienti dal blog, hanno deciso di “scendere in campo”, chi con i Grillini, chi con il PD, chi con l’Udc, o con il PdL …, l’altro invece legato a quelle persone che a fronte di una vittoria di Alemanno si stanno portando avanti con il lavoro cominciando ad affilare le armi .. della serie .. “ora con la lente d’ingrandimento alla mano denunceremo noi le magagne di Roma”, e questo perchè “Alemanno non riuscirà a fare miracoli”, ed io aggiungo che però qualora fosse in grado di farne, questi dovrebbero poi avvenire in modo concentrato e tutti nella prima settimana del mandato, tanto che poi Alemanno verrebbe immediatamente incluso nella lista delle prossime santificazioni del Santo Padre.

.. Comunque del primo fermento, non vorrei parlarne.
Del secondo vorrei invece osservarne e rimarcarne la contraddizione. Se queste persone utilizzano il sostantivo, “miracolo”, vuol dire che la situazione è, anche per loro, ben grave.
Questa gente è pronta a scaraventare segnalazioni di degrado là dove il sindaco eletto non fosse Rutelli, diciamo che in questo momento sono tutti in apnea, aspettando l’esito dei risultati, ma anche tenendo pronta sulla brace la spada arroventata.
Se dovesse vincere Alemanno, sono curiosa di vedere quanti mesi ? giorni ? ore ? minuti ? aspetteranno prima di lanciare il dardo ed altrettanto curiosa di vedere la fretta con cui lo riporranno nella condizione di vittoria dell’avversario Rutelli. Se tanto mi dà tanto, nel primo caso sarà questione di “minuti”, e nel secondo caso basteranno solo pochi “secondi”.
 
Laura
 

Commenti

1. zonalais - aprile 8, 2008

Alemanno secondo noi non e’ interessato realmente a vincere, come non lo e’ realmente Storace (di cui abbiamo visto manifesti sull’Appia con l’invito a votarlo al senato) se veramente fosse interessato a vincere (ed a risolvere i problemi di Roma) non andrebbe in giro a proporre nuovi stadi o secondi raccordi anulari.
Forse all’inizio non era tanto interessato realmente neanche Rutelli, si e’ convinto strada facendo.
L’unico veramente interessato “pure troppo” e’ Ciocchetti che ha sempre fatto politica a livello locale.

Comunque e’ allucinante che proprio tu che da quando e’ stato ri-eletto Veltroni a grande maggioranza non hai fatto altro che denigrarne l’operato e che ti sei schierata politicamente a partire dai link (basta vedere queli sono i soli giornali linkati) su questo sito, parli di chi schieramento e di affilare le armi ?

2. Polìscor.net - aprile 8, 2008

Caro/a zonalais, c’è poco da “allucinarsi”. Lo scempio rutelliano prima e veltroniano dopo è fuori da ogni discussione, chi lo nega pretestuosamente fa pura politichetta da quattro soldi (proprio quelli che sono rimasti nelle casse capitoline).
L’osservazione di Laura circa il “ribaltone” delle responsabilità due minuti dopo il voto è, purtroppo, dettata dall’esperienza. Del resto, al vincitore onori ed oneri.
Roma HA BISOGNO di una giunta di centrodestra, se non altro per disincrostarla dai palazzinari amici de Uòltere che la stanno massacrando.

3. Albert1 - aprile 8, 2008

Laurè, me sa che è mejo che la spada sulla brace ce la tieni tu…
Qua la vedo male, non è per fare il pessimista catastrofista disfattista, però per come si mettono le cose ho paura che ci spareremo un altro mandato di Rutelli. I romani non ricordano, ma soprattutto fanno fatica a ragionare (sì perchè basterebbe ragionare – vedi RomaCogitans che, appunto, cogita – per capire a prescindere dal pregresso quanto sia dannoso votare quellolì).
Roma è Roma, a Roma c’è lo Stato, a Roma c’è il Vaticano, Roma è condannata a subire la sinistra, per natura e predisposizione.
Quindi, se i blog fossero quotati in borsa e se dovessi investire sulla loro attività nei prossimi anni, punterei tutto sul tuo, che probabilmente dopo aprile rimarrà uno dei pochi a far sentire la sua voce. Gli altri diventeranno (mi perdonino i gestori per l’ironia) “Meraviglia Esquilino”, “BellaLais”, “EccellenzaRoma”, e così (tristemente) via.

4. zonalais - aprile 8, 2008

@Albert1
BellaLais ! grazie! bel suggerimento per un futuro altro blog (anche MannaggiaLais non sarebbe male) ma certe mutazioni sono necessarie solo a chi si e’ schierato da una parte sola o a chi ha fatto del degrado la propria bandiera.
Chi ha sempre cercato di informare i cittadini non ha questi problemi, perche’ informazioni da dare ce ne saranno sempre belle o brutte, basta che siano utili e corrette.
Non a caso noi segnaliamo sia il bello sia il brutto della nostra zona, cercando di addebitare le colpe di volta in volta a chi di competenza e non sparando nel mucchio o crogiolandosi nel degrado.
Proprio per questo non avremo necessita’ di cambiare dopo il voto chiunque sia stato eletto, mentre non so se altri cosi’ politicamente (anzi partiticamente) schierati portranno fare altrettanto.

5. Albert1 - aprile 8, 2008

😉 Lo sapevo che vi risentivate !

Dai, parto dal presupposto che vinca Rutelli: lo stesso discorso varrebbe per Laura, ma nel caso lei sarebbe giustificata dal fatto di non aver mai negato lo “schieramento”, tenendo fede al principio della coerenza cui sono tanto affezionato…

6. Degrado Esquilino - aprile 8, 2008

L’auspicio di cambiare il nome al blog è fortissimo. Spero che possa possibile. Se sarà possibile con Alemanno bravo Alemanno e ben venga. Se sarà possibile Rutelli bravo Rutelli. Non ho preclusioni di forza. A differenza di questo blog, così emiliofedizzato da far talvolta tenerezza, personalmente non ho paletti e steccati politici. Mi interessa chi fa bene, mi fa schifo chi fa male.

7. degradodiroma - aprile 8, 2008

I frati vanno a coppie … e mi riferisco agli ultimi commenti (ZonaLais e Degrado Esquilino).

Ed poi una più illustre accoppiata … dopo il Papa anche (05/04/08) il New York Times: via Appia nel degrado
Laura

8. romacogitans - aprile 8, 2008

A me viene la pelle d’oca ad immaginare Alemanno sindaco (ma da vomitare se penso a “er cipria”), però mi piacerebbe molto vedere molti blog ora schierati per i candidati del centro-destra combattere strenuamente contro il degrado e le vessazioni (altri palazzinari rivendicheranno diritti pari a quelli legati a Rutelli e Veltroni) che vivremo ANCHE con i vari Alemanno o Storace qualora venissero eletti.

I Blog schierati per il centro-sinistra hanno già dato ampia prova di servilismo e squallore… e non posso escludere che accada lo stesso a parti invertite, anzi…

9. romacogitans - aprile 8, 2008

@ Albert1: grazie per le belle parole, spero di meritarle.

Comunque – se Laura mi consente di utilizzare questo spazio per coinvolgere i suoi lettori in una mia “opera buffa (ma tremendamente seria) in 10 atti” – vi invito ad aiutarmi nel migliorare il mio “programma politico semiserio” che sto pubblicando a rate sul mio blog… è un momento ludico e creativo, che serve a ricordarci che tra gli italiani non ci sono solo dei passacarte che legittimano la nomina di un mafioso o l’altro, ma che siamo persone degne di questo nome, capaci di pensare con le nostre teste.

Sarete i benvenuti.

10. zonalais - aprile 8, 2008

@Albert1
Non ci siamo risentiti, solo che non capiamo dove e’ scritto su ZonaLais qualcosa a sostegno o contro qualsiasi candidato se non legato ad atti quali i manifesti abusivi ?
Siamo uno dei pochi siti che si e’ schierato contro il PRG almeno per quanto riguarda la tangenziale est.

Abbiamo la convinzione che alcuni mali della citta’ non derivino dalla politica ma dalle cattive abitudini dei nostri concittadini, ne abbiamo la riprova tutti i giorni.

Diamo voce e link a tutti, non abbiamo accettato spot elettorali sul nostro sito ne gratuiti ne a pagamento.

Abbia solo dato visibilita’ minima a 4 candidati di 4 liste diverse, non e’ colpa nostra se il PDL nel nostro quartierer punti solo ad affiggere manifestini sui cassonetti o metterli sotto i tergicristalli.

Quanto a presunte affinita’ con DE non mi sembra ce ne siano moltissime se non nella convinzione che parecchi problemi si
risolverebbero se ci fosse piu’ interesse e meno degrado da parte dei cittadini, per il resto siamo stati in profondo disaccordo su altri temi.

NOI, NON SIAMO SCHIERATI.

11. zonalais - aprile 8, 2008

Certo che fa’ fico citare il washington post, ma forse sarebbe stato meglio essere presente ieri all’incontro sul piano regolatore nel IX Municipio a sentire le VERE lamentele dei cittadini.

12. Romina - aprile 8, 2008

Forse ESSERE cittadini con gli occhi aperti basta, non credi ?

13. Pietro T - aprile 8, 2008

Io la penso così, se vincesse Alemanno, probabilmente la Rai nel giro di due mesi cambierebbe il canale digitale RAINews 24 (che tanto non vede quasi nessuno) in RAIDegradoRoma24 (che avrebbe uno share del 60%) 😀 Tutto quello che adesso viene presentato come “oro” si trasformerebbe inevitabilmente in m****, per un anomalo processo inverso della pietra filosofale mediatica. Ammettiamolo: dubito fortemente che Alemanno possa, o sia in grado di, risolvere i veri problemi che affliggono questa città in cinque, dieci o forse venti anni. Tuttavia, se non altro, la pressione dei media e di certa “gente” sarà talmente forte e spietata che la giunta (senza l’aiutino dei poteri forti) sarà costretta a muoversi concentrandosi sulla “concretezza” o a soccombere. E noi con lei…

14. degradodiroma - aprile 8, 2008

.. all’indirizzo di ZonaLais …
.. boria e presunzione … boria e presunzione … boria e presunzione
.. boria e presunzione … boria e presunzione … boria e presunzione
.. boria e presunzione … boria e presunzione … boria e presunzione
.. boria e presunzione … boria e presunzione … boria e presunzione
.. boria e presunzione … boria e presunzione … boria e presunzione

Laura

15. zonalais - aprile 8, 2008

@12
Non bastano gli occhi aperti, bisogna anche dare un “peso” a cio’ che si guarda. Vuoi un esempio terra terra ?
Un cassonetto pieno ha due significati:
– disfuzione dell’azienda che si occupa di vuotarli
– incivilta’ da parte dei cittadini

Di fronte a questo o conosci le problematiche o fai solo populismo.
E se il populismo e’ fatto a senso unico, ossia per attaccare una parte politica allora e’ anche peggio.
Se non impariamo a confrontarci in modo corretto e’ inutile.

Altro esempio.
Ci e’ stato riferito che ieri il presidente dell’Atac (Vento) durante l’incontro di cui sopra ha avanzato l’ipotesi che il deposito di Piazza Ragusa dopo opportune indagini e ristrutturazione possa diventare una nuova sede dell’ATAC con un circa 5000 persone che verrebbero a lavorarci, invece del centro commerciale che si paventava.
Quale sarebbe l’atteggiamento populista ?
“Evviva!! non ci fanno il centro commerciale.”
Ma se il centro commerciale e’ uno di quelli di zona con supermercato normale e parcheggio (come sta’ in via Nocera Umbra) ha un senso, mentre 5000 persone che vengono a lavorare li diventa un delirio, sia se vengono in automobile sia con i mezzi pubblici (che sono gia’ al limite).
Quindi occhio all’occhio.

16. zonalais - aprile 8, 2008

che strano che dopo un po’ i nostri messaggi non vengano piu’ accettati 🙂

17. degradodiroma - aprile 8, 2008

@10 : “NOI, NON SIAMO SCHIERATI”

Quando Voi lascerete nel sito del PdL identico commento a quello lasciato quì : http://www.imille.org/2008/03/candidarsi.html, allora potrò dare credito alle Vostre affermazioni.

Laura

18. zonalais - aprile 8, 2008

Quindi quel nostro intervento era compromettente ? 😀

Corrado ha un blog (abbiamo commentato anche li) che seguivamo gia’ e che ci sembrava interessante e quando abbiamo letto che si candidava nel municipio abbiamo inteso farlo riflettere sulle esigenze dei cittadini.
Lo stesso sarebbe valso per Martina di MiglioraRoma se si fosse candidata nel IX municipio, altrettanto abbiamo fatto per una candidata dell’IDV.
Del PDL ci interesseva FERA come scritto sul nostro articolo dei manifesti abusivi, ma ci ha deluso deturpando (senza esagerazione) tutti i cassonetti ed i secchi del quartiere.
Sul blog ci siamo occupati sempre, solo ed esclusivamente del municipio e dell’amministrazione.

Commentiamo spesso anche sul sito: http://www.democraticiappio.it

Indicaci un sito di un candidato del PDL, oppure dell’UDC, o dei SOCIALISTI o RADICALI nel nostro municipio, che non faccia affissioni abusive ovvio, e che consenta di commentare noi non ne abbiamo trovato uno.
Abbiamo dato o meno annuncio delle candidature del centro destra nel municipio ?

Infine forse che questo articolo sull’attuale conduzione del IX Municipio non e’ indipendenti ?
http://zonalais.altervista.org/index.php?entry=entry080408-092521

19. Romina - aprile 8, 2008

@15
Per continuare sull’esempio terra-terra…
un cassonetto pieno cosa mi dice? mi dice che qualcuno non lo ha svuotato? Che c’entra l’inciviltà? O devo fare delle xixxe mentali e fare la PSICOPATOLOGIA DELLA VITA QUOTIDIANA DEL CASSONETTO?

20. romacogitans - aprile 8, 2008

@ zonalais: visto che mi pare ti sia trasferito di qua, ti rinnovo per la quarta volta (dopo che t’ho mandato mail e t’ho pure scritto tramite il tuo blog due volte) la richiesta di spiegarmi come lasciare un commento sul tuo sito/blog… non ne vedo modo…

Grazie

21. zonalais - aprile 8, 2008

@19
Chiediamo venia, l’esempio non era corretto, intendevamo cassonetto pieno circondato di immondizia.

22. zonalais - aprile 8, 2008

@20 RC
Geloso di Degrado ? No non ci siamo trasferiti.
Abbiamo gia’ risposto che su ZonaLais i commenti non sono disponibili perche’ non c’e’ il tempo di moderarli,
oltretutto il nostro non e’ neanche un blog in senso stretto no ?
Chiunque ci puo’ contattare via e-mail ed ottenere risposta
come sempre. scrivici.

23. Pietro T - aprile 8, 2008

@21 Lais ” intendevamo cassonetto pieno circondato di immondizia.”

Scusate per l’OT… non capisco la frase che hai (pardon, avete) scritto, che dovrebbe fare un cittadino “civile” in presenza di un cassonetto pieno? Riportarsi la spazzatura in casa e comprarsi il veleno per topi? Non capisco…

24. fabio - aprile 8, 2008

Ognuno ha le proprie simpatie, poi le esterna come crede.
Sarebbe più falso e subdolo esprimerle in modo nascosto.

25. zonalais - aprile 8, 2008

@23
Beh che dici tu ?
Nel caso di cassonetto pieno lasci la busta accanto al cassonetto ?
In un paese civile ti sposti al cassonetto successivo ed eventualmente chiami il numero riportato sul cassonetto per segnalare che il cassonetto e’ pieno.

Il concetto che volevamo far risaltare e’ che a volte la responsabilita’ si puo’ indubbiamente addebitare al “gestore” (e/o agli incaricati) nel caso in cui il cassonetto si riempia sistematicamente, in altri casi e’ solo la maleducazione di molti (troppi) nostri concittadini.
In entrambi i casi bisogna considerare l’idea che in un paese civile si segnala la cosa al “gestore” (che puo’ intervenire in modo sistematico o estemporaneo) e se questo non interviene si passa al livello superiore ossia al municipio.

Ma c’e’ tanta (troppa) gente che scende con la busta trova il cassonetto pieno e lascia accanto… passa il camion che ha solo l’autista questo (giustamente!) svuota il cassonetto in automatico ma non raccoglie cio’ che sta’ accanto.

Vorremmo sottolineare che non c’e’ nessuna “boria o presunzione” ma solo voglia di togliere alibi ai maleducati che ci saranno a prescindere dal colore politico della giunta che sara’ eletta domenica e lunedi prossimi. E state certi che sconti in base al colore politico non se ne fanno, ma neanche populismo.

26. Pietro T - aprile 8, 2008

“In un paese civile ti sposti al cassonetto successivo ed eventualmente chiami il numero riportato sul cassonetto per segnalare che il cassonetto e’ pieno”

Capisco… conviene tenersela sul balcone allora. 😀 Saluti!

27. degradodiroma - aprile 8, 2008

In un paese civile, l’operatore sul camion dell’AMA avverte la sua azienda direttamente per un intervento di svuotamento di cassonetti stracolmi preposti ad accogliere altre tipologie di mondezza.

In un paese civile, gli operatori dell’AMA nello svuotare i cassonetti hanno cura che non venga lasciata mondezza in terra Manca il Vesuvio.

In un paese civile, non devo chiamare ripetutamente e di continuo per avere un servizio di rimozione di una bicicletta abbandonata da oltre due anni.

In un paese civile, i servizi sono servizi e vengono espletati con efficienza dalle persone preposte.

In un paese civile le e-mail di protesta dei cittadini vengono raccolte come preziose per migliorare il livello di qualità nella città.

Sulla questione però sia dei cassonetti che delle inciviltà se ne è abbondantemente parlato, ma questo post non ha sfiorato minimamente tali argomenti, ed in ogni caso la questione dell’inciviltà quì su questo blog non è mai stata nè protetta nè difesa ma è stata spesso evidenziata. Purtroppo non sono di gran moda le persone che svolgono ruoli di educatori. Nulla è vietato e tutto è permesso.
In questo blog si usano termini come rigore, punizione, divieto, pulizia, ordine, controllo, .. ed oggi Roma a mio avviso ha bisogno di questi. Con il post di domani vedremo invece qual’è uno dei punti salienti del programma di Rutelli .. e ci sarà da ridere !
Laura

28. zonalais - aprile 8, 2008

@27
In un paese civile ci va l’uno e l’altro, l’efficenza ed la correttezza.
E siamo d’accordo con rigore, punizione, divieto, pulizia, ci aggiungeremmo anche ordine, ma questo prescinde (DEVE) dal colore politico e deve essere frutto di intenti comuni.

Qui invece tutti di fronte a qualunque cosa abbiamo una giustificazione, quello che butta comunque il sacchetto e l’AMA che ha problemi di efficienza.
Si puo’ essere d’accordo, almeno su questo ?

29. degradodiroma - aprile 8, 2008

Ribadisco : In questo blog si usano termini come rigore, punizione, divieto, pulizia, ordine, controllo, .. Ordine era già incluso, .. ma senza fare il capello in quattro, siamo, voi+io, almeno su questo .. d’accordo.
Laura

30. Degrado Esquilino - aprile 8, 2008

L’unica cosa a cui mi sento di rispondere è a romacogitans quando parla di blog schierati con la sinistra e di squallore. Spero davvero che non mi abbia ritenuto nel novero perché in prima battuta non mi sento a mio agio nella categoria dello squallore; in seconda battuta non mi sento vicino neppure un po’ alla sinistra.

Spero che criticare, ogni tanto, la faziosità emiliofediana di Degrado di Roma non debba collocare qualcuno come “di sinistra”. Per carità…

31. fabio - aprile 8, 2008

Essre di sinistra non significa essere veltroniani o bertinoniani. Così come essere di destra non significa essere berlusconiani (che è una gravissima offesa per uno con ideali veramente di destra, considerando che berl, sguazza con Bossi, l’antitesi degli ideali della destra nazionale) o storaciani.
I miei sono ideali di sinistra ma Veltroni non li rappresenta. Bertinotti è un sola. Pax vobis.

32. fabio - aprile 8, 2008

GGGRRRRR, Lauraaaaaaaaaaaaaa, mi fai finire nel pattumeeeeeeee????!!???

33. fabio - aprile 8, 2008

Ah sì? ah sì??
allora W Veltroni

…bleaaahh bleaahhhhhh bluaahahhh … sto vomitand… bleaaahhhh puh puh… e mi otturo anche il naso…

34. degradodiroma - aprile 8, 2008

Fabio se finisci nel pattume, mio malgrado, abbi fede ( non Emilo quello/a sono io 😀 ) , che ti ripesco .. come ripesco sempre sempre tutto .. Però se finisci nel pattume è anche un pò per tua colpa, infatti ora dovrò dichiarare spam gli altri due commenti identici a questo che hai lasciato a fronte della tua crisi, giustificabilissima, di nervi, ma questo produrrà in wordpress una crisi esistenziale del tipo “essere o non essere” .. infatti avrà memorizzato da qualche parte, e vattelapesca dove, che sei garbage ! Tutto chiaro ?
Ciao. 8)
Laura

35. Stefano - aprile 8, 2008

“Un cassonetto pieno ha due significati:
– disfunzione dell’azienda che si occupa di vuotarli
– inciviltà da parte dei cittadini”

Già da questo si capisce con chi stiamo parlando.
Un cassonetto pieno si può giustificare se va bene una volta ogni 2 mesi (a essere buoni) non ogni 3 giorni! (quello che capita nel mio quartiere e penso in molti altri di Roma).
Poi,cara ZonaLais che ti piace tanto la retorica, io che ho 20 anni posso anche camminare in cerca del cassonetto vuoto (e capita sempre!Ed è veramente IRRITANTE) ma vallo a dire alla vecchietta di 80 anni che si deve girare 5 isolati.
Senza contare che cassonetti pieni con immondizia dilagante ai loro bordi sono scene che ho visto solo a Roma,segno che l’AMA è un’azienda scadente e poco seria, nonostante qui si paghi una TARI tra le più elevate d’Italia.

36. fabio - aprile 8, 2008

Garbage, quindi sto a tema con i cassonetti.
Però, Laura, non c’è una logica in ciò. Io ho ridoppiato il commento proprio perché wordpress mi aveva già spammato. E quindi non c’era nessun doppione all’origine. La verità è che wordpress ce l’ha con me per ‘partito’ preso, eh eh eh

ciao


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: