jump to navigation

Tapiro d’oro marzo 15, 2008

Posted by degradodiroma in Le mie segnalazioni.
trackback

Oggi Rutelli, a sorpresa, così ha voluto specificare, e quindi senza avvisare nessuno tranne il TG3, il TG2 … ed i 20 giornalisti e fotografi disposti sul suo tragitto, ha preso la bicicletta e in perfetto stile Prodiano, tuta azzurra, scarpe da ginnastica, è salito traballante ed incerto sulle due ruote e poi si è fatto un giro per Roma. La Magliana, il Lungotevere, l’Isola Tiberina.

Poi i commenti ad una giornalista che si trovava lì per caso.

Prima di tutto : la pulizia e l’ordine, i campi nomadi e bla bla bla …

Tapiro d’OroPropongo a “Striscia la notizia” di mandare Staffelli da Veltroni, perchè sarà molto attapirato dalle parole pronunciate dal fratello gemello, Rutelli  (Caino), e di invitarlo a riconsiderare la sua candidatura a Premier in funzione del disastro che si potrebbe verificare esportando questo “Bordello Roma” in tutta Italia.

Segnalazione inoltrata a strisciaroma@mediaset.it

Laura

Annunci

Commenti

1. Degrado Esquilino - marzo 15, 2008

Ci sarà tempo per pigliarsela con Rutelli -se non farà bene- dopo la sua elezione. Fargli il processo alle intenzioni ancor prima che inizi a governare la città dimostra solo profonda cattiva fede. Cui prodest, mi piacerebbe capire…

2. Albert1 - marzo 15, 2008

D.E.: per favore. Dai, su, va bene fare il bastian contrario, ma così ti rendi ridicolo…

3. Andrea Rossi - marzo 15, 2008

Non so voi, io non so proprio chi votare, per la prima volta in vita mia sono tentato dall’astensione.
L’unica cosa di cui sono sicuro e’ che non votero’ ne Rutelli il palazzinaro ne Alemanno il tassinaro.

4. fabio - marzo 15, 2008

Però è anche vero che questa pantomima di eguaglianza da parte del sullodato Rutelli, scade nel ridicolo. La bicicletta un corno, quando sarà eletto altro che bicicletta, auto blu oltremare per lui e per gentile consorte quando va a fare shopping che già usano in abbundanzia per l’attuale carica di ministro. E poi i quartieri bassi alti medi, ma che sta a di’, che sta a di’? La voglio vedere la loro vita, altro che tutti uguali. Questi dalla mondezza romana non sono mai stati sfiorati ed ora tutto ad un tratto se ne ricordano…

5. fabio - marzo 15, 2008

E poi, e basta co’ sta facciona a tutto manifesto. Ancora con la convinzione di essere “il bello della politica”, la stessa propaganda elettorale da vent’anni, a Rute’, invecchi anche tu. Consiglio spassionato: cambia il tuo curatore di immagine e i tuoi autori dei testi.
Mi offro volontario, però poi rischi di vincere a mani basse… la sinistra (?) di Rutelli sta troppo a destra della mia. Allora, niente. Continua così continua così che vai bene…

6. Stefano - marzo 15, 2008

Ormai non sanno più che inventarsi per vincere le elezioni.
Già lo sopportavo poco prima,ora che ha invaso e imbrattato Roma con i suoi manifesti gigantografici non lo digerisco proprio più.

7. degradodiroma - marzo 16, 2008

Per il commento numero 1. Mi scusi ma lei ha per caso dimenticato la precedente ammnistrazione Rutelliana ? Se permette le posso rinfrescare la memoria dal 05/12/93 al 30/05/01 pari a giorni 2733 ossia circa 7 anni. E poi il Tapiro proposto non è per Rutelli ma per Veltroni.
Laura

8. Pablito - marzo 16, 2008

“E poi il Tapiro proposto non è per Rutelli ma per Veltroni.”

A dir la verità anch’io pensavo fosse per Rutelli…
Se è per Veltroni approvo in pieno, la sua giunta è riassumibile nel rilascio (teorico ) di nuove licenze taxi…dai la soluzione è stata mitica: oggi gli aumenti alle tariffe domani altre licenze !

Per quanto riguarda Rutelli voglio porre solo un interrogativo (poi ognuno lo risolverà come meglio crede) , ma siamo sicuri che Alemanno sia la persona giusta per la carica di primo cittadino di Roma ???

9. Andrea Rossi - marzo 18, 2008

X Pablito

Si la vicenda dei taxi e’ stata vergognosa, prima si e’ strobazzata ovunque la liberalizzazione, poi di fronte alle proteste dei tassisti non solo non si sono rilasciate nuove licenze (o solamente pochissime) ma si sono aumentate le tariffe del 18% !!!!
In questo contesto non bisogna dimenticare che Alemanno ha preso le difese dei tassisti piu’ violenti e prepotenti.
Da questa vicenda ne sono usciti male tutti, il Sindaco che ha concesso un aumento scandaloso a fronte di nulla, Alemanno che invece di condannare le proteste selvagge dei tassisti ha cavalcato l’onda, e soprattutto mi dispiace dirlo i tassisti nelle cui file militano troppi personaggi violente e con precedenti penali.

p.s. : A proposito ricordiamoci del colpo di spugna della regione Lazio che dopo che si e’ scoperto che tra i tassisti c’erano un centinaio di pregiudicati (anche per stupro) ha pensato bene di cambiare la legge che gli avrebbe impedito di tenere la licenza e quindi di lasciarli comodamente al lavoro, alla faccia degli onesti e del noleggiatore ucciso da un tassista un paio di anni fa.

10. Romina - marzo 18, 2008
11. degradodiroma - marzo 25, 2008

Se vi dicessi che OGGI ho capito fino in fondo il commento N.1 mi direste che sono un pò TARDA, il che può essere anche vero, ma se poi leggerete questo, allora forse lo direte anche di voi … 😀
Candidatura
Laura

12. Albert1 - marzo 25, 2008

Nessuna meraviglia, è la vita…
Certo, si spiegano molte cose, solo userei con molta più cautela la parola “malafede”.
A questo punto, nonostante le mie personalissime convinzioni, e appurato che il PdL difficilmente la spunterà a Roma (con tutto il mio voto), comincio a tifare per beppegrillo.
Muoia Sansone con tutti i Filistei !

Rutelli. Ancora Lui. Oh, Mio Dio.

13. Pablito - marzo 25, 2008

X degradodi roma
E si l’ho capito anch’io solo ora….

14. degradodiroma - aprile 10, 2008

Questo post riferisce alla “pedalata” di Rutelli e quindi ad esso aggancio la seguente lettera, ricevuta in posta, da Vivianne Diaferia.
Laura
———————————————
Alla cortese attenzione del comitato elettorale del candidato a sindaco Francesco Rutelli
e, per conoscenza, anche ai principali quotidiani locali e nazionali.

Gentili Signori,
vi scrivo a proposito di una sconcertante proposta del candidato a sindaco del centro sinistra Francesco Rutelli letta proprio questa mattina su alcuni quotidiani.
A quanto sembra, il futuro sindaco della capitale, qualora fosse eletto, vorrebbe consentire la realizzazione di strutture idonee alla sosta di moto e motorini sulle banchine del Tevere, strutture attrezzate con sistemi di videosorveglianza e dotate di punti di manutenzione leggera e di ristoro.
Idea interessante se non fosse già presente sulla banchina destra del Tevere la più lunga pista ciclabile e pedonale della capitale, ovvero gli oltre 33 Km della dorsale Tevere (si veda pure la mappa dei percorsi ciclabili di Roma a cura dell’Assessorato all’Ambiente del Comune di Roma disponibile online su http://www.assessoratoambiente.it/files/mappa%20piste%20ciclabili.pdf), il cui tratto centrale da Ponte Sublicio a Ponte Risorgimento, di rara bellezza naturalistica e paesaggistica, è stato reso accessibile alle biciclette e a ciclisti romani solo da poco più di due anni.
Mi rendo conto che, a poche ore dalla chiusura della campagna elettorale, le dichiarazioni dei candidati si facciano più roboanti, ma mi meraviglio che il candidato Rutelli non colga l’impossibilità di destinare un percorso ciclopedonale al traffico o alla sosta di mezzi a motore!
Tanto più che lo stesso candidato ha avuto modo di visitare il percorso ciclabile in oggetto pedalandoci sabato 15 Marzo 2008 (pedalata ripresa da tutti i giornali e diffusa anche dallo suo staff su YouTube) e non può non essersi conto di quanto il percorso sia utilizzato da ciclisti e pedoni.
Sarebbe quindi opportuno nel rispetto dei tanti ciclisti romani (che ricordo, votano anch’essi) chiarire esattamente il destino della pista ciclabile lungo la banchina destra del Tevere. E in attesa di una sicura e pronta risposta, mi e’ gradito porgervi i miei più
Cordiali saluti.

Vivianne Diaferia


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: