jump to navigation

Se ne fregano tutti febbraio 18, 2008

Posted by degradodiroma in Segnalato da ....
trackback

Segnalato da : Luciano

Vi invito a prendere in visione questo filmato http://it.youtube.com/watch?v=OwAI7iCNWc8 che racconta la situazione di estremo degrado del punto raccolta Ama di via Mattia Battistini a Roma. Negli orari di apertura ci sono sempre gli zingari appostati fuori dalla struttura che fermano le auto e chiedono soldi agli utenti del servizio di raccolta di materiali ingombranti dell’Ama : dietro “compenso”, costoro si offrono per svuotare le macchine dei malcapitati cittadini i quali, però, sono li per conferire gratuitamente i propri rifiuti all’Ama, non certo agli zingari !!! SCANDALOSAMENTE questi zingari sono organizzati con camion ed ape-car, fanno il loro lavoro alla luce del sole, anche con minori al seguito, e nessuno dice loro nulla !! non il Comune, non il 19° Municipio …

SE NE FREGANO TUTTI !!!  E QUESTA E’ LA ROMA di VELTRONI !!!

da degradodiroma : segnalazione inoltrata in data odierna all’AMA, al Comune di Roma,  al Municipio 19, ai Vigili Urbani ed altri … ossia : info@amaroma.it , assessorato.ambiente@comune.roma.it , decoro.urbano@comune.roma.it , poliziamunicipale@comune.roma.it , territorio@comune.roma.itw.veltroni@comune.roma.ithttp://municipioroma19.hive.it/contatti.asp 

Commenti

1. degradodiroma - febbraio 18, 2008

Io ho un sospetto ed anche se sarò un pò dura ne accetterò tutte le conseguenze del caso. Ossia che ci sia il consenso degli operatori AMA che lavorano in quel luogo. In questo modo gli zingari “fanno il lavoro” e gli operatori dell’AMA si leggono il giornale.
Laura

2. degradodiroma - febbraio 22, 2008

Questa la risposta da info@amaroma.it
Laura
——————————————
Gentile utente,

diamo seguito alla sua e-mail del 18 febbraio scorso per confermarle che la presenza dei nomadi presso il citato Centro di Raccolta costituisce una palese violazione delle norme che regolamentano l’accesso dei privati alle strutture operative AMA, tale da necessitare di frequente dell’intervento della Pubblica Sicurezza e dei Carabinieri. Per porre definitivamente un termine a tale situazione, si sta attuando l’istituzione di un presidio fisso di vigilanza negli orari di apertura al pubblico, a salvaguardia del personale, degli utenti e del normale svolgimento delle attività operative. Si sta inoltre perfezionando il divieto di fermata recentemente istituito nei pressi dell’ingresso alla struttura, che, in ogni caso, è soggetta a interventi quotidiani di pulizia.

Grazie per averci contattato. Distinti saluti.
Linea Verde AMA

3. Fabrizio Santori - febbraio 22, 2008

un ringraziamento speciale a degradodiroma per il suo impegno costante a favore dei cittadini romani

anche questo problema verrà risolto grazie all’azione congiunta di tutti coloro che amano Roma

con stima

4. degradodiroma - febbraio 24, 2008

Ricevo e pubblico questo comunicato stampa da Fabrizio Santori.
Laura
———————————————
Comunicato stampa.

Non solo l’azienda municipalizza del Comune di Roma conferma la presenza di nomadi dinanzi al centro raccolta rifiuti ingombranti di Via Mattia Battisti ni 545, ma palesa un evidente stato di preoccupazione per l’incolumità dei suoi operatori” – dichiara in una nota Fabrizio Santori, responsabile delle politiche municipali di An, che proprio ieri aveva attirato l’attenzione pubblica sulla nuova attività illecita intrapresa dai nomadi i quali stazionano stabilmente fuori al punto di raccolta dei rifiuti ingombranti dell’Ama, intimando all’utenza di consegnare loro i rifiuti destinati al centro sotto compenso di denaro.

“L’Ama il 18 febbraio scorso ha ufficialmente risposto alle preoccupazioni dei cittadini – continua Santori che apprende la notizia dal blog degradodiroma – richiedendo un presidio fisso di vigilanza negli orari di apertura al pubblico del centro, per salvaguardare l’utenza ed il normale svolgimento delle attività operative, ostacolato dalla presenza dei rom che costringono la cittadinanza a pagare per avere un servizio che di fatto è gratuito, pena la propria integrità fisica e quella del mezzo di trasporto.

L’azienda municipalizzata ha anche proposto un divieto di fermata nei pressi dell’ingresso della struttura in modo tale da permettere regolari interventi quotidiani di pulizia e soprattutto scoraggiare la nuova occupazione dei nomadi intenti a fermare le vetture quasi come fossero operatori addetti al traffico.

Constatiamo dunque che ad oggi il Comune di Roma è latitante dinanzi ai disperati appelli della cittadinanza e dell’azienda municipalizzata che ha proposto utili soluzioni per ovviare al problema. Le politiche adottate fino ad ora dall’amministrazione capitolina, limitate a mere azioni di sgombero a macchia di leopardo, non hanno arginato minimamente l’emergenza rappresentata dai rom i quali andrebbero allontanati dal territorio nazionale oppure allocati in campi attrezzati a numero chiuso, lontani dai centri abitati e lontano da attività illecite a danno dei cittadini esausti di essere minacciati e derubati.

5. Luca Montanaro - febbraio 26, 2008

Io devo aggiungere che gli zingari portano via il “bottino” viaggiando su veicoli in condizioni fatiscenti (gomme lisce, luci rotte, a volte ASSENZA DELLA TARGA) molto probabilmente senza revisione, bollino blu, assicurazione RC auto e altrettanto probabilmente condotti da individui senza patente e fregandosene del numero massimo di occupanti a bordo e delle cinture di sicurezza …
Il caso dello zingaro che lo scorso anno ha ammazzato 4 giovani è servito a che?
La polizia Municipale, che si trovava nei paraggi e che io stesso ho più volte sollecitato ad intervenire, si è RIFIUTATA DI AGIRE!!!
Liberarci degli zingari E DI CHI LI PROTEGGE (per guadagnarci soldi!) non è solo un nostro diritto, ma UN NOSTRO DOVERE!!!
Luca Montanaro (347-0411438)

6. EleonoraM - marzo 1, 2008

Ciao, leggo questa bella frase: SE NE FREGANO TUTTI !!! E QUESTA E’ LA ROMA di VELTRONI !!!

… il problema di roma non è che è solo stata di veltroni, prima di lui c’era ciccio rutelli e adesso forse, dopo le elezioni (purtroppo), nonostante tutto, tornerà in mano a rutelli. Non siete messi bene per niente. Spero per voi che i romani che hanno votato per chi c’è stato finora non rifacciano di nuovo lo stesso sbaglio di far tornare chi c’era prima.


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: