jump to navigation

Rutelli ? .. per me, il meno peggio febbraio 15, 2008

Posted by degradodiroma in Segnalato da ....
trackback

Segnalato da : Andrea P.

Ciao Laura sono Andrea, quello che lo scorso anno riuscì a fotografare le baracche, ora rimosse, sotto le rampe della Tangenziale Est all’altezza di Batteria Nomentana. (Favelas e degrado)
Ti invio un po’ di foto di scorci caratteristici romani, esempi di come il “modello Roma” del nostro munifico Sindaco produca risultati sempre più strabilianti.
Colgo l’occasione però di fare anche un piccolo appunto alla tua iniziativa, fermo restando che la considero di grande utilità.
Durante le mie prime visite al tuo sito, non avevo subito percepito che fosse espressione di una specifica parte politica, poi col tempo le cose mi sono apparse più chiare.
Poco male, in fondo è giusto esprimere le proprie opinioni inserendole anche in un proprio quadro ideologico, solo che in questo modo si rischia che le opinioni e le analisi espresse siano condizionate dalle proprie suggestioni.
Io non ricordo quanti anni hai, ma dai miei 37 anni (sic !) vissuti sempre in questa città, devo dirti che Roma dalla metà degli anni 70 è sempre, e sottolineo sempre, stata regno incontrastato di incuria e sporcizia, spesso vero e proprio degrado, e non è quindi vero che prima di Walter e Rutelli la nostra città fosse il regno della pulizia, dell’efficienza e della sicurezza.
La Roma di Giubilo e Carraro, la Roma di Signorello, ecc… facevano altrettanto schifo se non peggio di quella odierna.
Non illudiamoci, alcuni stranieri stanno peggiorando le cose, ma molti nostri concittadini non sono da meno e non lo sono mai stati.
Le discariche spontanee di rifiuti hanno sempre fatto parte del panorama delle periferie ed in alcuni casi, del Centro, fino a 15/20 anni fa il fossato del Pantheon era una immensa pattumiera, così come quello di Catel Sant’Angelo, Piazza Indipendenza e P.zza dei Cinquecento erano più impraticabili di oggi, ecc …
Anche le baraccopoli non sono certo un fenomeno nuovo; chi non è più giovanissimo ricorderà i mega accampamenti Rom a Monte Antenne, in piena Villa Ada, sotto Via della Serenissima, al Fosso di Sant’Agnese dove ora passa la circonvallazione Nomentana, ecc…
Allora, chiederai, perché me la prendo con Super Walter ?
Perché ha vanificato quei piccoli, timidi progressi registrati sotto l’amministrazione Rutelliana … ebbene sì, su ciò dissento dalla maggioranza dei frequentatori del Blog poiché ritengo che Rutelli tutto sommato, disponendo certo di ingenti fondi, aveva apportato qualche miglioramento.
In conclusione, Walter è un sindaco disastroso perché ha riportato indietro l’orologio della storia di circa 20 anni spacciando una realtà da Terzo Mondo per oro colato, il famoso “Modello Veltroni”, non avendo affatto cura di quello che si definisce il controllo del territorio con il risultato che in questa anarchia generalizzata, immigrati e romani doc, che come ho detto spesso non sono meglio, si comportano secondo i propri comodi.

Ciao e continua sempre nella tua iniziativa spingendo soprattutto a far arrivare queste testimonianze ai Media più importanti.

click su “more” per una visione tradizionale delle foto

Asilo Val Melaina Montesacro Asilo Val Melaina Montesacro Asilo Val Melaina Montesacro 

Mondezza sul Lungotevere Trastevere imbrattata Trastevere imbrattata

Trastevere imbrattata Trastevere imbrattata Trastevere imbrattata

Trastevere imbrattata Trastevere imbrattata Trastevere imbrattata

 

Commenti

1. Martina - febbraio 15, 2008

Concordo, Rutelli aveva anche confinato i super-inquinanti bus turistici fuori delle Mura aureliane (o che Verde sarebbe?) e Veltroni li ha riportati dentro il centro storico..

I romani sono i primi responsabili del degrado e dell’incuria che affliggono la citta’ (non le butta l’Ama le cartacce e i rifiuti vari per terra). Ma un’altro responsabile e’ il legislatore: qui se butti una carta per terra (e ti beccano, cosa rara) paghi al massimo una cinquantina di Euro. Sapetre quant’e’ la multa nella pulitissima (per questo) California? 1000$!!

E li te la fanno e non ci sono ricorsi che tengano. Prova ne e’ che e’ tutto pulito e lindo.

Ciao,

Martina

2. romacogitans - febbraio 15, 2008

State all’erta!

Ci sono parecchie persone della segreteria del PD che lasciano nei vari Blog messaggi di sostegno a Veltroni! Si tratta di propaganda taroccata, quindi occhio e mano al cancellino! A meno che pensiate sia giusto trasformare un momento di libertà come un blog in un supino quanto bieco (perché occulto) strumento di proselitismo elettorale alle nostre spalle.

A me successe dieci anni fa (allora via email), e la strategia (addirittura quasi le parole) sono le stesse… devo scrivere un articolo a riguardo, sicuramente è meglio…

RomaCogitans

3. romacogitans - febbraio 15, 2008

Per quel che riguarda Rutelli: preferisco il peggio di Veltroni e Mastella che il meglio di Rutelli. Rutelli è il peggior politico che sia mai passato per il Campidoglio. Rutelli fa semplicemente schifo. Se devo scegliere tra Veltroni tutta la vita e altri 5 anni di Rutelli, non avrei dubbi: sempre e solo Veltroni!

4. Pablito - febbraio 15, 2008

X Martina, a dir la verità rutelli ha allontanato dal centro di Roma i pullman che portavano turisti a roma per il giubileo….e nel 2001 sono apparsi questi “pullman di linea”che mostrano Roma ai turisti (e comunque anche ai romani) il vero problema che congestionano il centro con fermate nei posti più disparati (dai fori imperiali a via della conciliazione) e inltre fanno percorsi fotocopia .
Ripeto veltroni avrà delle responsilità…ma stai tranquilla che anche rutelli non è esente da colpe.
Una cosa che mi sono sempre chiesto è chi siano i titolari ….?

5. Pablito - febbraio 15, 2008

Su veltroni credo sia inutile insistere, ci metteremo anni per risistemare i danni causati da questa giunta.

http://www.patrimoniosos.it/rsol.php?op=getarticle&id=38389

6. degradodiroma - febbraio 15, 2008

Perchè ho offerto questa e-mail.

In questo blog raramente sono uscite parole di stima nei confronti della coppia Rutelli-Veltroni ma anzi molto spesso si è dato spazio a messaggi tipo “Attenti a quei due”, ed ora offrire uno spazio a chi su questo blog ha fornito segnalazioni di degrado ma non condivide il mio stesso pensiero politico, significa almeno per me dimostrare rispetto per le opinioni altrui.
Per me Rutelli non ha fatto nè di più nè di meglio di Veltroni. Se poi Rutelli ha avuto più soldi in mano per gestire il Giubileo .. sai che sforzo e comunque abbiamo visto che fine hanno fatto, opere incompiute, cattedrali nel deserto, “cure di ferro” conclamate e mai decollate, Corte dei Conti, condannato a risarcimenti ad oggi ancora sulla carta …

Non capisco perchè se si parla di DEGRADO DI ROMA si è automaticamente classificati di destra. Forse le persone di sinistra dovrebbero essere come Andrea P. che denuncia quello che vede senza ignorare l’evidenza ma anzi riesce a guardare obiettivamente. Se essere di sinistra significa buttare sotto il tappeto la mondezza per non vederla, e significa difendere a tutti i costi l’operato di questi sindaci .. se anche il Messaggero adesso DIVENTA di destra perchè segnala lo schifo del “Modello Roma”, allora questo, a mio avviso, significa non aver capito qual’è l’obiettivo finale. L’obiettivo è una città dignitosa ed ordinata. Per Andrea P. questo obiettivo si concretizzerà con il ri-avvento di Rutelli, per me neanche a parlarne. Le elezioni saranno ancora una occasione per dare spazio alla gente che giudicherà così l’operato dei sindaci Rutelli-Rutelli-Veltroni-Veltroni e se sarà rieletto Rutelli vuol dire che per quei Romani ANCORA NON SI E’ TOCCATO IL FONDO, cosa che a mio avviso invece è già accaduto, ed hanno dimenticato gli anni della sua amministrazione, mi dispiace solo che per causa loro io debba continuare a nuotare nel(la) … degrado.

Laura

7. Pablito - febbraio 15, 2008

Ciao, ho conosciuto questo blog da poco, mi piace molto perchè da la possibilità a tutti di parlare a prescindere dalle idee politiche .
Il tuo mes di sopra non fa una piega tranne su un punto:

Messaggero adesso DIVENTA di destra perchè segnala lo schifo del “Modello Roma” (degrado di Roma)

Non dico altro, sappi che una volta c’era il messaggero…che forse non andava mai contro il potere , ma di certo non mirava ad altre finalità…

8. Andrea Rossi - febbraio 16, 2008

In parte concordo con Andrea quando scrive che Roma prima di Rutelli faceva altrettanto schifo, questo e’ infatti indubbiamente vero, e’ verissimo se pensiamo agli anni 60 quando la citta’ fu assediata da una cementificazione selvaggia che porto alla creazione di quartieri che oramai sono irrecuperabili o quasi (Labaro, Montespaccato, Fidene etc etc etc), dissento con Andrea pero’ sulla sostanza, per me infatti Rutelli e’ stato peggio di Veltroni, Rutelli ad esempio comincio’ a smembrare il trasporto pubblico “appaltando” le linee periferiche a societa’ private (non so se rendo…), creo’ quindi una disparita’ economica molto grave tra autisti che svolgono lo stesso mestiere per non parlare del fallimento delle linee J e dei megabus chiamati jumbo che s’incastravano un giorno si e l’altro pure.
Rutelli poi svendette la centrale del latte nientepocodimenoche a Sergio Cragnotti, recentemente un tribunale ha anche sentenziato che in quella vendita ci furono cose “non molto chiare”…
Fu sempre Rutelli a dare il via al sacco di Roma ovvero la piu’ grande speculazione edilizia che la citta’ ricordi (Veltroni ha completato l’opera degnamente).
Rutelli poi ebbe i finanziamenti per il giubileo del 2000 e mi sembra che abbia fatto troppo poco, una delle poche iniziative di Rutelli che mi piacciono e’ quella d’illuminare i monumenti.
Veltroni non mi piace affatto ma mi da l’idea che le colpe dell’attuale amministrazione non siano da attribuire tanto a lui quanto ai suoi consiglieri, alla sua giunta, al suo staff, Veltroni alcune volte a delle idee che mi piacciono solo che poi non promette cio’ che mantiene, mi sembra sempre in bilico schiacciato dai poteri forti che lo premono da tutte le parti, credo che il suo maggior difetto poi sia un certo narcisismo che infatti lo ha portato ad abbandonare Roma per il partito democratico.
In definitiva male entrambi ma peggio Rutelli (almeno secondo me…)

9. Constantine - febbraio 16, 2008

Rutelli ha fatto bene perchè aveva un mare di soldi da poter spendere, i fondi del Giubileo e quelli per la candidatura olimpica.
Per me è uno dei peggio, e se si salva è solo perchè la rosa dei candidati sindaci per Roma è la peggiore di sempre.

Il Messaggero è di Caltagirone, a cui Veltorni ha risposto picche (nonostante qualcuno continui a dire che i due vanno a braccetto).
Molto meglio i Toti, che fanno architettura di qualità e che hanno regalato a Roma il Globe Theatre di Villa Borghese.
Comunque, ben venga la critica del Messaggero, anche se a dire il vero l’aspettavamo da prima. Per anni il principale quotidiano romano ha sistematicamete e colpevolmente chiuso gli occhi sul degrado della nostra città.

10. Andrea Rossi - febbraio 16, 2008

Condivido la critica al quotidiano “Il Messaggero” di Constantine, per anni non ha mai fatto inchieste serie volte a denunciare il degrado romano poi quando Caltagirone ha avuto dei dissidi con veltroni ecco che finalmente ha fatto qualche lodevole inchiesta, troppo tardiva e troppo strumentale.
Veltroni ha come Rutelli regalato Roma ai costruttori che guarda caso sono anche i proprietari dei principali quotidiani romani, ora Veltroni e’ piu’ vicino ai Toti e quindi Caltagirone attacca, fatto sta che Roma ha subito e subisce la piu’ grande speculazione edilizia della sua storia, unica attenuante e’ che si costruisce leggermente meglio rispetto a prima, l’aggravante e’ invece l’assordante silenzio delle associazioni ambientaliste.

11. Pablito - febbraio 16, 2008

” l’assordante silenzio delle associazioni ambientaliste.”

Questo non è vero, dipende da caso a caso. Uno su tutti vedi il parcheggio del pincio. Poi dipende anche di chi è l’appalto e il quotidiano leggi (in poche parole se c’è conflitto d’interesse, com puoi pretendere che se ne parli ?).
Sui Toti, dico solo che veltroni è un accanito sostenitore di basket (ma c’è qualche sport che non segue ?) e chi sono i proprietari della “roma basket” , l’unità sta in crisi …e veltroni quali imprenditori chiama…
Sulle costruzioni di qualità ho molti dubbi, a bufalotta cosa vuoi costruire ? Tra le altre cose c’aveva gia provato qualche mese fa (con una bella deroga al prg e cambiando la destinazione di una scuola…su questo se non erro il messaggero non ha detto niente….)
http://www.globalproject.info/art-14055.html

E comunque leggetevi anche quest’altro articolo
http://www.marcocastoro.it/?p=1700

Quando si parla di cemento selvaggio a Roma non c’è mai fine….e attenti alle inchieste strumentalizzate (per definizione hanno altre finalità…)

12. Andrea Rossi - febbraio 16, 2008

x Pablito

In effetti Italia nostra ha dimostrato di essere obiettiva, Legambiente invece mi ha deluso molto.
Secondo Caltagirone ed altri palazzinari Veltroni ha favorito piu’ Toti che loro, secondo me chi ha favorito non importa molto, cio’ che conta e’ che Roma e’ stata divorata dal cemento, io poi ho un disgusto particolare per i megacentri commerciali che in questi ultimi anni hanno invaso Roma, orribili costruzioni che stanno portando la morte commerciale e sociale in moltissime periferie, questi nuovi santuari moderni simbolo di un consumismo che non conosce soste, dell’epoca Veltroniana ci rimarranno questi ecomostri simbolo e sintomo di un epoca malata.

13. fabio - febbraio 16, 2008

La politica è ‘ostaggio’ dei poteri forti, per ‘governare’ deve trattare con loro (con più o meno accondiscendenza). Chi tiene i ‘sordi’ ha le mani sulla città e sul capo dei politici, a discapito della comunità. Addirittura è tale la forza che riescono a fare persino quello che non riesce o non può fare l’ opposizione , mettendo i bastoni tra le ruote, come ha dimostrato Calta con la sua ‘dimostrazione’ di forza.
Naturalmente il Messaggero di centro-destra era una battuta. Il proprietario appoggia chi lo favorisce (cioè Rutelli) ma non per questo è di sinistra, è del partito del pappismo.

14. Pablito - febbraio 16, 2008

Hai ragione, se senti veltroni ti dice senza problemi che sono pere indispensabili per unire la periferia al centro ecc.

Mentre sui palazzinari credo sia inutile capire chi è stato più favorito (cmq è vero, caltgirone si lamenta…e si vede nelle varie inchieste),perchè in ogni caso la città resta assolutamente sfavorita. Ora senza che ti vado a cercare gli articoli, se fai mente locale sicuramente ricordi interviste dove veltroni chiedeva aiuto ai privati per le metropolitane…chissà chi saranno mai questi privati (e chissà cosa dovrà dare in cambio…)…?
Comunque appena ci saranno le nuove metro (chiaramente zone centrali), le riempiranno di negozi come termini (se fossi il titolare del bar alla fermata “colosseo” comincerei a preoccuparmi….

15. Andrea Rossi - febbraio 17, 2008

Faro’ un commento fuori tema…

Sto vedendo al telegiornalie i fiorentini che vanno a votare sulla tramvia e non posso non esternare la mia ammirazione per i cittadini di Firenze a prescindere dal loro voto sulla tramvia, dalle interviste trapela tutto il loro amore per la citta’, l’amore per i monumenti, per l’arte, sia i cittadini contrari che quelli favorevoli esprimono le loro opinioni in maniera civile e costruttiva, hanno indetto un referendum perche’ amano la loro citta’, qui a Roma invece noi cittadini ingoiamo tutto, la nuova ara pacis, la speculazione edilizia, l’abusivismo commerciale, il traffico caotico, la raccolta dei rifiuti insufficiente, i manifesti abusivi, gli autobus brutti e sporchi, le strade groviera etc etc etc…
Che amarezza…

16. The Professionist - febbraio 17, 2008

Rutelli peggio di Veltroni… Veltroni peggio di Rutelli…
al di la di chi si difenda in questa strana diatriba ricondiamoci che stiamo cercando chi si è comportato meno peggio.
Da romano mi aspetterei per la nostra città qualcosa di meglio, e non di meno peggio!!

P.S.
Interessante questo blog, credo che ritornerò

17. Andrea P. - febbraio 17, 2008

Salve a tutti, sono Andrea P. e voglio dire a Laura che ho apprezzato la pubblicazione della lettera e delle foto sul suo Blog poiché era certo questo il mio scopo, ma non il titolo che Lei le ha abbinato.
In tutta la mia lunga lettera, Rutelli è citato una sola volta (e mezza con l’ aggettivo rutelliano), perciò mi dispiace che dal titolo si sia lasciato sottintendere un mio intento elettorale quando questo era del tutto assente.
Io sono un romano e vedo in Roma angoli e scorci di incomparabile bellezza e se scrivo qui è solo perché non sopporto come viene maltrattata da amministratori, turisti, stranieri e soprattutto ROMANI.
Il rimando al predecessore di “Disastro-Veltroni” è solo per dire che negli ultimi 35 anni, quindi anche in tempi non sospetti, Roma è stata sempre tenuta da schifo, con un pallidissimo spiraglio di “menopeggismo”, soprattutto sotto il profilo della pulizia, nella seconda metà degli anni 90.
Ci tengo a sottolineare che di ciò non ne ho fatto un merito personale di Rutelli, la mia era solo una constatazione.
Ho anche avanzato il dubbio che in quel periodo gli ingenti fondi di cui disponeva Roma abbiano favorito qualche cambiamento che io ho percepito come un miglioramento, e c’ è anche da considerare che la società civile stessa viveva (nel bene e nel male) gli strascichi moralizzatori di tangentopoli.
Se a qualcuno la cosa interessa, specifico anche che non sono di destra ma neanche di sinistra poiché i miei studi, le mie amicizie, i miei viaggi mi hanno portato a sviluppare un orientamento liberale che certamente in Italia non è rappresentato (tranne che a parole) da alcun partito e per questo in genere non voto.
In conclusione chiedo di non considerare il titolo che Laura (non io) ha dato del mio scritto poiché può portare qualcuno, che magari non avesse la costanza di leggere tutto il mio lungo intervento, a fraintendere i miei intenti (singolare il caso di Romacogitans che sostiene che io sia un infiltrato del PD che pur di favorire “il bel mascellone” in una eventuale contesa elettorale locale, non esiterei a sparlar male ed a gettare fango sulla figura preminente dello stesso PD… a “romacogitans”, vedi de’ cogità meno contorto!… senza offesa).
Grazie e buona domenica.

18. degradodiroma - febbraio 18, 2008

Per Andrea P. : Se ho frainteso il senso della lettera me ne dispiace e me ne scuso, ma anche rileggendola e guardando alla tua :
“Perché ha vanificato quei piccoli, timidi progressi registrati sotto l’amministrazione Rutelliana … ebbene sì, su ciò dissento dalla maggioranza dei frequentatori del Blog poiché ritengo che Rutelli tutto sommato, disponendo certo di ingenti fondi, aveva apportato qualche miglioramento”
ho avuto questa sensazione … poi espressa nel titolo …
😀 Laura

19. Andrea P. - febbraio 18, 2008

Vabbé… tanto per chiarire definitivamente, il senso delle 47 righe che ho scritto era:
Roma è tenuta da schifo da quando c’ è Super Walter, era tenuta un po’ meno da schifo prima, era tenuta da schifo sotto il “commissario straordinario” Barbato (1992 ca.), era tenuta da super schifo sotto Carraro (1989-1991), era tenuta da super schifo sotto Pietro Giubilo, era tenuta da super schifo sotto Nicola Signorello, era tenuta da super schifo sotto Ugo Vetere (del PCI e responsabile della costruzione delle più brutte periferie che si possano immaginare come: Laurentino 38, Vigne Nuove, Corviale, Tor Bella Monaca, ecc…), era tenuta da schifo sotto Giulio Carlo Argan ed ancora prima da tanti di cui non ricordo il nome.
Insomma, la mia attenzione è rivolta allo stato di abbandono in cui versa Roma da anni e di cui “Super Walter” è solo l’ ultimo dei tanti responsabili, ma il più colpevole perché spaccia per vincente un “modello” totalmente fallimentare.
Comunque, dando maggior peso ad una parola e mezza su 47 righe, mi confermi quanto espresso in quella parte (righe 11-13) dove sostengo “Poco male… …dalle proprie suggestioni”.
Infine ho riletto meglio il secondo commento di Romacogitans e mi sono reso conto che del mio intervento non ha nemmeno letto alcuni stralci, come inizialmente ipotizzato, ma solo il titolo !
Continuerò da oggi a mandarti altre foto perché so che hai la capacità e la volontà di diffondere il più possibile le testimonianze dello stato in cui versa la nostra amata città, ma eviterò d’ ora in poi di commentarle perché poi si rischia di andare fuori tema.
Ciao
Andrea P.


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: