jump to navigation

Insulto alla memoria gennaio 26, 2008

Posted by degradodiroma in Degrado.
trackback

Segnalato da : Comitati Sicurezza XV-XVI Municipio

Esprimiamo tutta la nostra delusione, amarezza e indignazione nell’aver appreso, in sede di udienza, il rigetto della nostra richiesta di voler citare in giudizio il comune di Roma, quale responsabile di ciò che è accaduto a mio padre per non aver garantito la sicurezza sulla pista ciclabile di proprietà dell’amministrazione” Lo dichiara Roberta Moriccioli, figlia di Luigi, il ciclista aggredito a morte sulla pista ciclabile di Tor di Valle nell’agosto del 2007 da due romeni e spentosi dopo 49 giorni di agonia all’ospedale San Camillo.

“Tale decisione non è soltanto un insulto alla memoria di mio padre, ma un’offesa all’opinione pubblica che ormai da troppo tempo sta manifestando il proprio malcontento e la propria sfiducia nei confronti delle istituzioni e della giustizia.
Se la richiesta fosse stata accolta sarebbe stato un segnale forte di cambiamento e di rinnovamento, ma purtroppo abbiamo assistito all’ennesima sconfitta del cittadino nei confronti degli “intoccabili capitolini”. Nei contatti avuti con il Sindaco egli stesso ha fatto dichiarazioni che altro non erano che vere e proprie ammissioni di responsabilità, che oggi con questa decisione risultano essere le solite parole che vengono pronunciate in determinati momenti”.

“Inoltre la notizia del bando di concorso del Comune di Roma per la manutenzione e il presidio della pista ciclabile, in cui unico requisito richiesto è quello di essere giardinieri, dimostra non solo l’incapacità, ma, cosa ancor più grave, la non volontà di risolvere il problema. L’amministrazione comunale persevera nell’indifferenza dei problemi della città, nel non assumersi la responsabilità di morti assurde, come quella di mio padre. La sconfitta di oggi e’ nel vedere che i corresponsabili per l’ennesima volta restano impuniti. Continueremo la nostra lotta perchè crediamo che le nostre richieste siano legittime, appellandoci alla solidarietà della gente, e chiedendo aiuto a tutti i partiti che da anni stanno denunciando la mancanza di sicurezza nella città.
Chiederò nei prossimi giorni un’udienza a Sua Santità Benedetto XVI, che ha dimostrato nelle sue recenti dichiarazioni di essere vicino alla città di Roma, e ai suoi evidenti problemi”.

Commenti

1. Luciano - gennaio 26, 2008

A Roberta Moriccioli desidero esprimere,nel mio piccolo, TUTTA LA MIA SOLIDARIETA’!!!

Cara Roberta (scusami se mi prendo la libertà di darti ‘del tu’),
mi sei vicina nel dolore (quello REALE, non quello di circostanza del sindaco più IPOCRITA dell’orbe terracqueo!) e nella percezione del degrado di questa nostra città; per questi due motivi, voglio dirti che ti sarò ancor più efficacemente vicino nelle ormai imminenti elezioni.
Anche col mio voto, infatti, CONTRIBUIRO’ A CACCIARE DA QUALSIASI POLTRONA ‘DI POTERE’ L’INCOMPETENTE CIALTRONE CHE ATTUALMENTE SIEDE IN CAMPIDOGLIO!!! Egli – SI! – RESPONSABILE DIRETTO DELLA MORTE DEI CITTADINI ROMANI (NELL’ORDINE):

RENATO SCOVAZZI
LUIGI MORICCIOLI
GIOVANNA REGGIANI

…E MI AUGURO CHE LA LISTA TERMINI QUI!!!
Bene, ANCHE IN LORO MEMORIA il mio voto, cara Roberta, sarà per coloro i quali si opporranno al MANDANTE di quegli OMICIDI!!!

Luciano

2. fabio - gennaio 26, 2008

Veltroni non si candidò alla poltrona di Sindaco di Roma per venire incontro alle necessità di questa città, ma per dare il cambio politico a Rutelli, in modo tale che l’alleanza del potere non perdesse un fulcro importante di influenza economico-affaristica. Era prassi che Il Sindaco di Roma successivamente diventasse candidato al Governo, Rutelli infatti ci provò, ma non bastò la sua bellezza da pesce lesso. Ora accade la stessa cosa, Veltroni lascia la poltrona di Sindaco per prendere il capo dell’alleanza di centro-sinistra, ci proverà non con la bellezza ma con il buonismo del volemosebene (pe’ li cassi de noartri).
Se all’elevato ruolo istituzionale dirigenziale di potere corrispondesse proporzionalmente una responsabilità civile e penale, questi candidati ci penserebbero un po’ prima di ‘provare’ a conquistare i privilegi della carica.
In guerra lo spionaggio viene punito con la pena capitale, perché gravi sono le conseguenze per l’incolumità della Nazione.
Se un Sindaco non riesce ad assicurare la sicurezza dei suoi cittadini, mettendone in pericolo l’incolumità, perché non deve pagare penalmente? All’onore deve far seguito anche l’ònere.

3. Pablito - gennaio 26, 2008

A parte le evidenti responsabiità del sindaco (che tra l’altro spero che prima di andarsene abbia la decenza di non prendere nessuna iniziativa politica…stesso discorso vale per prodi e rutelli), a me sembra incredibile come un giudice abbia detto a priori che il comune è completamente estraneo ai fatti….!!! Ora daranno la colpa al caso , oppure a quei due reietti ! Come per la povera signora Reggiani , l’assassino è uno zingaro e per di più “matto” . Tutto troppo facile…

4. Albert1 - gennaio 26, 2008

Mah.
So solo che a tutt’oggi non riesco a decidere se provo più schifo per un’istituzione (il Comune) che non ammette le sue responsabilità o un’altra (un magistrato) che permette che ciò avvenga, respingendo le legittime richieste di un Cittadino.
Una cosa è certa: nessuna delle due, qualora sbagli, pagherà.
Il Cittadino invece ha pagato in anticipo, prima con il lutto, poi con la frustrazione.
E comunque non esiste prezzo per la perdita di un Padre, in nessun modo la famiglia di Luigi Moriccioli potrebbe essere risarcita, nemmeno se la “giustizia” facesse fino in fondo il suo corso (cosa nella quale peraltro credo poco).
Non possiamo riportare in vita chi non c’è più, ma possiamo proteggere chi è vivo adesso: che questi episodi tragici servano almeno da lezione per il futuro.

P.S. Laura, mi faresti una cortesia ? Se non è troppo, potresti levare quella foto di Veltroni dalla sidebar (sotto “ascolta veltroni sulla sicurezza)? Magari sostituirla con qualcosa di esplicativo, perchè vedermela lì ogni volta che scrivo e questa volta in particolare mi dà veramente fastidio. Grazie.

5. Romina - gennaio 26, 2008

Concordo con il fastidio per la faccia di Water, ehm Walter

6. degradodiroma - gennaio 27, 2008

Per Albert1 e Romina : vedrò cosa posso fare, magari sostituendola con una foto più recente, meno baldanzosa e più coerente del momento che sta attraversando. Comunque a me fa “effetto santino” e con una specie di “devozione” … lo prego in diversi modi … 😀
Laura

7. Albert1 - gennaio 27, 2008

Se è per una “macumba”, allora va bene!

8. degradodiroma - gennaio 28, 2008

Ho risolto per il santino .. 😀
Laura

9. Albert1 - gennaio 28, 2008

Per te Photoshop non ha segreti, eh ? 😉
Perfetto.


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: