jump to navigation

Adotta un dipendente comunale a distanza gennaio 24, 2008

Posted by degradodiroma in Le mie segnalazioni.
trackback

Adotta un dipendente comunale a distanzaSto per preparare le carte per l’adozione di un dipendente comunale, e come me, anche voi ben presto potreste fare altrettanto. L’adozione a distanza spero si traduca, da parte del Comune, in un invio della foto del dipendente adottato, il quale certamente per Natale e le altre feste comandate avrà il buon gusto di mandare alla madre adottiva (io nello specifico) un biglietto di auguri con foto di famiglia in allegato. Al momento so che il mio “personale” dipendente comunale adottato si chiama Francesco, lavora per l’AMA, quando ne ha voglia, e quando il tempo bello glielo consente, so che porta occhiali con lenti come fondi di bottiglia ed è soprannominato il “chattatore” in quanto molto spesso a sinistra tiene la ramazza ed a destra il cellulare con il quale messaggia alla sua amorosa.

Tutto questa circonlocuzione per dirvi che sono in distribuzione, da parte del Comune di Roma, delle lettere afferenti la revisione delle rendite catastali,  e che questa manovra porterà nelle casse del Comune un bel pò dei nostri soldini anche in virtù di una inaccettabile retroattività nell’applicazione di tale normativa (arretrati ICI   2002-2007). Io con i soldi che verserò, adotterò Francesco, e voi .. ??? Normalmente il costo di una adozione a distanza si traduce con 1 Euro = 1 giorno di mantenimento, con i soldi che verserò la mia adozione scadrà tra 2 anni .. accipicchia … !!
    
Le motivazioni poi dell’incremento delle rendite catastali ai fini dell’ICI sono quanto mai ridicole, …
Ampie zone della città sono state oggetto di interventi di riqualificazione urbana che hanno completamente modificato interi quartieri“. Penso a Via Emanuele Filiberto, alla metropolitana, ed agli interventi di consolidamento, incatenamento, controllo delle fondamenta ecc … dello stabile, dove ancora vive mio padre,  onde evitarne il crollo.
Ed ancora “Le ristrutturazioni edilizie intervenute nelle zone “storiche” hanno inciso in maniera determinante sulla qualità e sul valore di abitazioni e locali, così come gli innumerevoli interventi di minore rilevanza, quali le opere interne, che pure non hanno modificato la struttura edilizia“. Si insomma cornuta e mazziata, già perchè le variazioni di rendita catastale, devono tener conto sia delle migliorie apportate al fabbricato con riqualificazione delle parti comuni, ascensori ed impianti termici, sia degli interventi dei singoli appartamenti, come se quelle migliorie le abbia fatte il Comune a proprie spese e non siano state invece pagate dai condomini e dai proprietari in virtù del loro possesso.

Ma poichè devi far revisionare le rendite catastali dell’immobile il Comune ti suggerisce, bontà sua, l’elenco dei Geometri che ti possono aiutare nell’impresa senza comunque accennare al costo dell’operazione, dovuta all’onorario dei medesimi, stimato comunque intorno ai 300,00 Euro, se è un geometra onesto, cui si aggiunge una spesa ICI (variabile da Zona censuaria a zona) che va, nel mio caso, da un minimo di 31,50 a 3.576,49 (nel mezzo tutti i possibili importi), in funzione di una “autoregolamentazione” (paghi subito senza tante storie), o di un “accertamento d’ufficio” (ti vengono a casa e ti spillano i quattrini).
Francesco Simpson e famigliaE se poi ora vuoi visionare alcuni tra quelli che potrebbero essere i salassi nei Municipi II, III, VI, IX, XVI, XVII, clicca qui sotto e preparati a pagare l’adozione a distanza di un dipendente comunale, ma ricorda hai tempo fino al 31/03/2008 … affrettati altrimenti i dipendenti comunali finiscono !! 

1) Zona Censuaria 3  

Se poi volete insieme a me, scrivete questa lettera … inviandola all’indirizzo e-mail: w.veltroni@comune.roma.it

Alla c.a. del Sindaco Walter Veltroni

A fronte delle revisioni degli estimi catastali sollecitate dal Comune di Roma, ed a fronte dell’aumento dell’imposta ICI che si dovrà versare al Comune di Roma a copertura degli “arretrati” pretesi assurdamente per gli anni 2002-2007, Il sottoscritto dichiara di aderire a questa iniziativa del Comune che si può tranquillamente denominare “Adotta un dipendente comunale a distanza“, così come indicato nel blog www.degradodiroma.wordpress.com alla data del 24/01/2008.
Prego pertanto il Comune di volermi far recapitare le generalità e l’indirizzo del dipendente da me adottato, con foto della di lui famiglia.  

Distinti saluti.

Annunci

Commenti

1. Romina - gennaio 24, 2008

Io adotto il dipendente comunale che si è inventato il menu etnico a scuola per promuovere,a suo modo di vedere, l’integrazione dei bimbi stranieri. Poco importa se il menu non è gradito ai bambini, l’importante è che capiscano, già da piccoli ,il concetto di “imposizione”. Poco importa che sia fatto con cibi di scarso valore (ricorrono patate, pollo, riso) provenendo da paesi poveri. Poco importa se l’integrazione si fa con ALTRI metodi…(nessuno finora percorso). Poco importa se TUTTO IL MONDO riconosce alla dieta mediterranea ASSOLUTO PRIMATO da tutti i punti di vista. Poco importa se viviamo in Italia e quindi il “minimo comune multiplo”, dice il buon senso, debba essere il menu italiano. Un bambino di Prima Elementare ha commentato, a seguito della somministrazione del primo menu etnico :” ora capisco perchè scappano tutti da quel paese”!

2. fabio - gennaio 24, 2008

Ma dai, il Comune batte cassa, le spese delle irrinunciabili priorità delle festicciole tra amici hanno prosciugato le finanze dell’Amministrazione.
Lo avete voluto il tappeto rosso, li avete voluti i divi di Hollywood, li avete voluti gli arredi eleganti (?) al centro? Lo avete voluto?
Che fantasia, giustificare l’aumento ici con queste scuse da pianto. Ma allora tanto valeva pagare una tantum, a che casso servono gli introiti comunali ici, proprio per fare i lavori di manutenzione e riqualificazione. E qui sembra che abbiano fatto una cosa straordinaria, un favore in più, ma v…..lo.

Che dici mi parte lo spam??

3. Albert1 - gennaio 24, 2008

L’inziativa del Comune è follia pura.
La tua interpretazione è qualcosa di geniale.

Laura, sei grande !
Una vigorosa stretta di mano virtuale. 😉

4. degradodiroma - gennaio 24, 2008

Grazie Albert1 😀

PS : Se qualcuno aderisce all’iniziativa inviando la lettera al Sindaco, potrebbe in copia nascosta inviarla anche alla posta del blog, (degradodiroma@yahoo.it) così da permettere il “conteggio” delle adozioni. Grazie.

PPS : Fabio eri finito nello spam .. come al solito .. ma poi ti ripesco sempre, stai tranquillo. Secondo me WordPress ce l’ha con te però vedo che ora usi i “saggi” puntini in sostituzione delle espressioni più colorite ed efficaci.

Laura

5. facethetruth - gennaio 25, 2008

Dai Laura, oggi si festeggia, il Mortadella è caduto! E’ durato anche troppo! Stappa lo champagne!
Ciao!

Snake

6. Romina - gennaio 25, 2008

Sì Martina, firmo la petizione che ti ringrazio di aver segnalato.

7. Martina - gennaio 25, 2008

Fabio: concordo. Vuoi firmare la mia petizione contro la sovvenzione comunale della festa del Cinema? http://www.petitiononline.com/nocine01/petition.html

Romina: troppo forte!

Laura: mitica!!
Io mi ero lamentata di questo incremento dei valori catastali con l’Idv e la loro ragioniera mi aveva scritto una risposta. Se la ritrovo dopo ve la posto qui. Comunque troppe spese ai poveri dipendenti, poi uno si lamenta se gli cade il governo..certo e’ anche vero che se tutti pagassero (tutte) le tasse e non solo i dipendenti, come avviene di solito, staremmo tutti meglio. Ma essendo il Paese dei furbi..

ciao.
Martina

8. Albert1 - gennaio 25, 2008

Scusate una cosa, lancio una provocazione cui prego tutti di rispondere, perchè pensandoci bene bene non trovo la soluzione:

Potete darmi un motivo legittimo e razionale per cui uno dovrebbe pagare l’ICI ?

E la tassa di proprietà sull’automobile ?

E la Ta.Ri. (tassa sui rifiuti) ?

E il canone RAI ?

Lo so, è un po’ di ampio respiro, ma sono quattro punti che mi incuriosiscono molto (ce ne sono altri, ma non mettiamo troppa carne al fuoco).

Grazie per le risposte che vorrete darmi e scusa Laura per l’invasione, ma approfitto dell’audience del tuo Blog nella speranza di ricevere un’illuminazione 😉

9. degradodiroma - gennaio 25, 2008

Io non riesco ad “illuminarti”, proverò a trovare un faro 😀
Trovo che le tasse che hai citato siano tutte irragionevoli.
Laura

10. arielkai - gennaio 31, 2008

NON E’ OBBLIGATORIO
Considera che la rivalutazione degli estimi catastali doveva precedentemente effettuarsi entro il 31.10.2007 per poi essere rimandata al 31.03.2008.
Non è obbligatorio è una pratica da utilizzare nel caso in cui un immobile si variato nel corso degli anni.
Per esempio esistono immobili nel centro di Roma, Via del corso, Fontanella Borghese e via dicendo che in catasto sono ancora censiti come immobili popolari A/3, A/4 o A/5, quindi il comune da la possibilità di sanare la questione pagando, anche ratealmnete gli anni passati, con agevolazioni.
Se poi uno ritiene che il proprio immobile non necessiti di essere censito in modo differente non deve fare nulla, se poi dovesse esserci un accertamento da parte del Comune si andrà in contradditorio.

11. Albert1 - gennaio 31, 2008

Ah, beh, allora mò me sento mejo…
Certe notizie te raddrizzeno la ggiornata, eh ?

Ma vacca di una vacca miseria ladra e zozza (per non dir di peggio), ma può esistere al mondo una TASSA RETROATTIVA ?????
E però ti fanno anche le rate e lo sconto, che carini…

Ma manco a li cani, signora mia, manco a li cani…

12. degradodiroma - gennaio 31, 2008

Per AielKai : Mi spiace contraddirti. Il Comune sta inoltrando lettere il cui contenuto non lascia margini a possibilità di scelta. O meglio la scelta consiste nel “o ti adegui per tua sponte” o “ti ci adeguo io ma poi ti cucino ben benino”. Abito in un complesso in cui vivono 200 appartamenti. Convocati in assemblea. Risultato : Bisogna adeguarsi. Il Contraddittorio non lo vuole nessuno, troppo costoso. Nel mio caso se non accettassi subito rischierei di pagare 4 volte la cifra.
Sarà paura ? SI, perchè per me quello che sta facendo il Comune ha solo un nome : MINACCIA.
Ciao. 😀
Laura

13. Roberto - febbraio 24, 2008

è la prima volta che visito questo sito e devo fare i complimenti a chi lo ha realizzato e lo mantiene; credo di aver capito sia Laura. Quindi, complimenti Laura.

Anche l’iniziativa “adotta un dipendente” mi è molto piaciuta per la sua logicità, simpatia e per il doveroso sarcasmo che non deve mai mancare in questioni politiche (e soprattutto quando ti toccano il portafoglio).

Per rispondere a chi chiedeva il motivo per cui si deve pagare , tra le altre, la TA.RI. mi approprio, parafrasandola, di una battuta sentita ieri al palalottomatica allo spettacolo di Brignano:

” Mi dai un servizxio come l’acqua ed io te la pago, mi dai il gas ed io lo pago, mi dai il telefono ed io lo pago, ti do la monnezza e ti devo pagare io?” Se quando tu mi dai io ti pago, quando io ti do tu mi paghi. Invece qui le cose vanno al contrario.

Mi riservo ulteriori commenti, per non essere troppo logorroico in questo, in materia di canone RAI, ICI et similia.

Un saluto
Roberto

14. degradodiroma - febbraio 25, 2008

Ciao Roberto, benvenuto. Forse saremo anche stati vicini di sedia poichè al PalaEur c’ero anche io e quella battuta detta con i toni ed i modi di Enrico Brignano mi ha fatto ammazzare dalle risate.
Laura 😀

15. Albert1 - febbraio 25, 2008

Grazie, Roberto!
Stai cominciando a gettare un po’ di luce sui miei dubbi, attendo con impazienza i commenti successivi… 😉

16. Roberto - febbraio 25, 2008

Non so se può essere utile e se è troppo di parte, ma credo possa servire…se vuoi conosco (è un amico) un consigliere comunale che potrebbe farsi portavoce dei nostri interessi nell’aula Giulio Cesare. Sperando che venga rieletto e che passi alla dall’opposizione dove finora è stato stato, alla maggioranza (il che significa che spero che venga eletto il candidato del centrodestra e che il consigliere in persona è di quello schieramento).
Comunque riengo che la Natura ed il decoro urbano, insomma Roma come città, non debbano avere colori politici,ma sono certo che i politici che ci amministrano (così dicono loro) devono avere a cuore il decoro urbano.

P.S. Ero al terzo anello laterale da Brignano e tu?
P. P.S. Caro Albert, spero di “illuminarti” quanto prima, ma al momento sono in attesa di nuove battute di famosi comici 😉

17. liberale e intelligente - marzo 2, 2008

Perchè uno dovrebbe pagare l’ICI ? E la tassa di proprietà sull’automobile ? E la Ta.Ri. (tassa sui rifiuti) ? E il canone RAI ?
Ovvio: perchè stato e comuni (non a caso con l’iniziale minuscola) hanno fame di soldi. E non gli basta ovviamente rubare a mani basse nei tesoretti generati dalle tasse ‘logiche’… quindi, invece che ridurre gli sprechi e ricercare fonti di guadagno lecite (ad esempio il turismo che per Roma basterebbe da solo a mantenerla linda e pinta) preferiscono nella loro lungimiranza questi furti legalizzati. Non conta che qualcuno paghi e altri no, non conta che qualcuno paghi uno sproposito e altri l’equivalente di un obolo (indovinate chi sono gli ‘altri’?!?), l’unica cosa che conta e che alle casse affluiscano tanti ma tanti soldi, cos’ da poterne far letteralmente sparire sempre di più. Ecco perchè uno dovrebbe pagare le tasse che hai menzionato. Non c’è proprio alcun altro motivo.

18. RICCARDONE - aprile 25, 2008

Arretrati ICI
DOVE PRENDERE SOLDI PER “SFIZIARSI” ALLA MEGALOMANE

C’è anche chi pensa di incassare l’ICI gia la più alta,già aggiornata secondo le nuove rendite catastali,con effetto retroattivo cioè a partire dagli anni passati,confermando il malcostume di infilare le mani nelle tasche del popolo dopo averlo gia impoverito con 67 nuove tasse eliminando il baby assegno alle famiglie,”pompando”con una finanziaria da quasi 40 miliardi anche se (detto da loro stessi) ne sarebbero bastati 14.L’europa poi ha finanziato generosamente tutti i paesi europei.dove sono finiti quei fondi che ci riguardano?

Perchè non dire che alla dirigenza di filosofia marxista e relativista interessa impoverire un popolo,quindi costringerlo all’ingnoranza e tiranneggiarlo come meglio si vuole perchè a certi classi dirigenti politiche non interessa il progresso economico scientifico e culturale del nostro Paese ma la perpetuazione anche servile del proprio potere.Insomma ma voi chi siete? Ecco la loro lungimiranza.Oggi il progresso scientifico è necessario alla sopravvivenza delle imprese e di tutto l’apparato dello Stato che grazie alle nuove tecnologie può reggere il confronto con altri paesi che rapidamente si sviluppano al meglio.

Per fare questo occorre un popolo più preparato professionalmente e culturalmente altrimenti all’angolo c’è la sopraffazione e l’estinzione di una civiltà.A questo punto occorre ricordare alle terga (perchè è con esse che ragiona) di un certo politicume asservito ad interessi a noi estranei che in Europa, e non solo, siamo già il fanalino di coda. Ecco perchè anche l’ICI è importante per la gente comune che deve fronteggiare costi propri importanti, come i mutui per la casa e costi e sprechi con disservizi pubblici nella sanità nell’istruzione e molti altri settori.
VE SALUTA RICCARDONE.


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: