jump to navigation

Bravetta in tilt novembre 21, 2007

Posted by degradodiroma in Segnalato da ....
trackback

Segnalato da : Fabrizio Santori e Antonio Aumenta

RACCOLTE GIA’ 3000 FIRME CONTRO IL MUNICIPIO 

esclamativoVogliamo sapere chi ha autorizzato i cambiamenti dei sensi di marcia nel quartiere Bravetta gettando nella disperazione migliaia di automobilisti, cittadini, residenti, commercianti, studenti , insegnanti, suore, preti e forse anche l’ex presidente della Repubblica senatore Scalfaro in merito all’improvvisa e irresponsabile modifica della viabilità di Via Camillo Serafini e di Via Bravetta che da numerosi giorni sta mandando in tilt il traffico di almeno 4 quartieri: Corviale, Pisana, Casetta Mattei e Vignaccia naturalmente oltre al quadrante di Bravetta.

frecciaVogliamo avere risposte dal Presidente del Municipio Roma XVI con franchezza e senza adottare il solito metodo dello scaricabarile, saremo curiosi di conoscere il genio della viabilità che ha partorito l’idea di creare sensi unici senza calcolare i flussi di direzione? A chi è venuta l’idea di asfaltare un tratto di strada d’inverno con le scuole aperte , con il traffico triplicato, e il lavoro in pieno fermento nelle città? allora è evidente che c’è una volontà  di rendere definitiva una scelta che nella sua incomprensibilità ha coinvolto centinaia di migliaia di cittadini poiché effettuata nello snodo viario principale e fondamentale della zona senza ascoltare né far partecipare nelle scelte i residenti ma soprattutto appare evidente la superficialità e l’incompetenza della scelta forse presa dietro qualche scrivania del Municipio.

divietoSiamo all’assurdo, arrivano centinaia di segnalazioni dei cittadini intrappolati dentro le loro auto per effettuare un tratto di strada lungo appena un km impiegano almeno 2 ore, tra i commercianti e i residenti è partita una raccolta di firme che ha già raggiunto le 3000 adesioni e presto giungerà sui tavoli del municipio, è incredibile dirlo ma ormai il traffico a Roma ha raggiunto come un polipo anche le semiperiferie della Capitale scelte proprio dai cittadini per il verde, la serenità e la tranquillità, ora, peggiorata da scelte politiche scellerate e incomprensibili che creano disagio e inquinamento atmosferico.

Commenti

1. Daniele - novembre 21, 2007

Il problema è che a Roma stanno aumentando i disagi della viabilità. Vedo di continuo strade ipertrafficate che vengono ristrette allargando i marciapiedi, in nome di cosa non si sa…

2. Romina - novembre 21, 2007

I giovani di Roma sono di Destra????? Termini è più pulita ??????

3. Romina - novembre 21, 2007

Sei sicuro di aver visitato Roma???????

4. Gianluca T. - novembre 21, 2007

Personalmente noto con grande senso di desolazione come venga strumentalizzato il tema del degrado di Roma ai fini di combattere uno schieramento politico in particolare, evitando di prendere in considerazione la realtà dei fatti, e le origini dei problemi che spesso non hanno natura “amministrativa”, ma direi “culturale”.
Come cittadino italiano residente in altra provincia italiana, ed avendo visitato Roma a distanza di anni, posso assicurarvi che nelle ultime visite non ho notato grossi cambiamenti rispetto agli anni passati, tranne riconoscere un forte miglioramento della stazione Termini (oggi molto più pulita anche se poco sicura, come allora) e un netto peggioramento per quello che riguarda la simpatia e la cortesia della gente romana. Noto come la gioventù romana, per la maggior parte di destra, sia meno educata di allora (come la gioventù italiana in generale) e molto poco propensa ad aiutare la città e la sua crescita sostenibile. Credo che il vero problema di Roma non derivi dalla sua amministrazione comunale, ma dalla mentalità diffusa e il “livello di civiltà” della sua gente. C’è chi diceva: “ogni popolo ha il governante che si merita”.
In questo caso direi: “ogni città è il riflesso della sua gente”.

Diciamola tutta la verità: Roma è decaduta spiritualmente ed intelletualmente, oltre che politicamente.

Saluti.

Un bolognese

5. degradodiroma - novembre 21, 2007

Quando non si vuole strumentalizzare una cosa .. forse sarebbe bene riuscirci fino in fondo.
Dire che NON bisogna fare l’equivalenza
“amministrazione di sinistra = degrado” e poi sostenere che
“più gioventù di destra = meno livello di civiltà” beh ! che dire .. mi sembra a dir poco assurdo, anche perchè vedi per la prima relazione esistono delle cifre confortate dagli anni di “regno” della sinistra a Roma e per questo puoi leggere Meglio cambiare .. nèèè, per la seconda invece possiamo solo dire che alle ultime elezioni il 66% dei Romani ha scelto Veltroni e non esistono dati che hanno analizzato il voto sulla base delle classi di età.
Comunque ognuno è libero di pensarla come vuole e sostenere equivalenze anche tra le più disparate, so solo che anche quando sostieni che la città non è poi così cambiata, ti invito a prendere visione di questa mia piccola indagine statistica : https://degradodiroma.files.wordpress.com/2007/03/vota_il_servizio.ppt , secondo la quale il livello di degrado avvertito nella città dai cittadini (slide 10) si è notevolmente alzato nell’arco degli ultimi 10-15 anni.
Laura

6. Andrea da Milano - novembre 21, 2007

Concordo con il bolognese…ogni volta che arrivo a Termini,io la trovo pressocchè pulita….
..magari però ci giungo sempre nei giorni in cui passano le “macchine pulitrici”…eheheh!

7. Smemo73 - novembre 21, 2007

Purtroppo non è solo a Bravetta che vi sono problemi di viabilità con la segnaletica posta in modo a dir poco casuale e fantasioso, ma in tutta Roma!

Finche ci sarà tutta questa gente che continua a votare le giunte di sinistra, i problemi a Roma non si risolveranno MAI!
La loro unica grande abilità è quella di nascondere i problemi, facendo vedere che va tutto bene, facendo feste e continue inaugurazioni di opere incompiute.
Questa è la realtà di Roma……….UNO SCHIFO!

8. manuele - novembre 21, 2007

ma se è una fogna termini ?! lungo i binari arrivando da tiburtina c’è di tutto. quando entri in metropolitana sembra di entrare in un altro mondo (terzo), nelle vie laterali fuori dal terminal è pieno di poveretti che dormono per terra con immaginabili odori e rifiuti in giro.
io ho notato come tutti un netto peggioramento del degrado ed incuria percepiti girando per la città, e questo nel giro di pochi anni, dal 2001 (la città viveva un pò di rendita del giubileo) al 2004 !

9. degradodiroma - dicembre 1, 2007

Ricevo da Fabrizio Santori la comunicazione quì di seguito offerta.
Laura

———————————————
E’ stata una piccola ma significativa vittoria dei comuni cittadini sull’arroganza del potere” in merito all’improvvisa modifica della viabilità di Via Camillo Serafini e di Via Bravetta che aveva mandato in tilt il traffico di almeno 4 quartieri: Corviale, Pisana, Casetta Mattei e Vignaccia naturalmente oltre al quadrante di Bravetta.

Dopo l’effettiva constatazione dei gravi danni causati con il cambiamento della viabilità della zona che ha coinvolto centinaia di migliaia di cittadini poiché effettuata nello snodo viario principale e fondamentale della zona, terminati i lavori, il Municipio Roma XVI ha deciso, sotto l’incalzante e numerosa protesta dei cittadini con il sostegno di AN, di tornare indietro sui propri passi, significativi ed emblematici sono stati i lavori di rimozione delle decine di cartelli stradali impiantati per pochi giorni che rappresentano una vittoria delle volontà del territorio ma è evidente che il quartiere di Bravetta è ancora in sofferenza e attende comunque un piano serio di riqualificazione e di rilancio promesso da troppo tempo.

LA FOTO DELL’OPERAIO CHE “AMMAINA LA BANDIERA DELL’INCOMPETENZA”

Fabrizio Santori e Antonio Aumenta
Consiglieri AN del Municipio Roma XVI


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: