jump to navigation

Chi fa da sè .. novembre 12, 2007

Posted by degradodiroma in Degrado, Segnalato da ....
trackback

Segnalato da : Manuele Mariani

Nella prima foto io “al lavoro” a Portofino.

Manuele Mariani al lavoro per la città di PortofinoTaglierino in mano, e via adesivi, volantini, scotch, corde, nastri di plastica, gomme da masticare, sottili fili di ferro ..

Manuele Mariani al lavoro per la città di Pesaro

Qui in particolare finivo di rimuovere un adesivo del kilometraggio della fiaccolata olimpica di Torino 2006 .. che ha invaso tutta l’italia.
Nella seconda foto io arrampicato sulla saracinesca ed un mio amico “collega” intenti a disimbrattare e “ripulire” Pesaro. Insomma chi fa da sè ..

Segnalato da : Daniele Saponaro

Pulizia straordinaria

Lo scorso venerdi 9 novembre, una decina di ragazzi di Azione Giovani del circolo Aurelio si sono impegnati nella pulizia della Via Cardinal Caprara.

Pulizia straordinariaAll’iniziativa hanno preso parte spontaneamente anche una ventina di residenti, ormai stanchi del degrado a cui è abbandonato il quartiere. Sono state rinvenute, a dir la verità con poca sorpresa, una cinquantina di bottiglie di birra, lasciate in terra o sul un muretto confinante con una scuola elementare quindi a stretto contatto con i bambini.

(ndr : Ancora un esempio “.. di fai da te”) 

Commenti

1. Constantine - novembre 12, 2007

Quando se damo da fà pure noi?

2. Manuele - novembre 12, 2007

nella mia città (varese) almeno una volta alla settimana faccio anche delle “ronde” notturne in giro con il mio motorino, dove oltre a fare la mia ordinaria “Manu-tenzione” come dicono i miei amici, controllo anche che non ci siano vandali e teppisti intenti ad imbrattare, danneggiare e sporcare i muri o l’arredo urbano.

3. Andrea da Milano - novembre 12, 2007

Manuele…stai tranquillo che le volte che beccarai gente ad imbrattare i muri ecc..saranno rare!
E poi queste “ronde” non servono a nulla e soprattutto mi rimandano un po’ a pensare al far west..(nonostante voi non facciate niente di male a nessuno)

4. fabio - novembre 12, 2007

Chi fa da sé… fa per tre??
speriamo di più,
ma speriamo anche no.
Io sarei curioso di come viene trattata la zone prospiciente l’abitazione del Sindaco. L’immagine della Roma che vorremmo, ce ne fossero altri duemila di Veltroni. in relative abitazioni sparse per l’Urbe, avremmo risolto. Ma anche nessuno, fa lo stesso.

5. Constantine - novembre 13, 2007

Via Velletri, ci abita una mia amica. Niente di che, anzi spesso è decisamente sporca e mal tenuta.

6. MiglioraRoma - novembre 13, 2007

Per le bottiglie:

Perchè non suggerite anche voi al Comune la reintroduzione del “deposito”?

Basterebbe imitare quello che si fa già in Germania, paese in cui su tutte le bottiglie, siano esse di plastica o di vetro, si paga un deposito che, il più delle volte è pari al prezzo del contenuto. I “vuoti” possono essere consegnati “da chiunque” in qualsiasi negozio e la persona che consegna i vuoti riceve in cambio il corrispettivo in euro. In questo modo può anche succedere che uno trova un vuoto in giro ed è incentivato a ritirarlo per avere in cambio il deposito.

Dal momento che la cifra è interessante (una media di 50 EuroCent), bottiglie in giro se ne vedono poche. Sarebbe necessario che i commercianti fossero comunque disponibili a collaborare con l’amministrazione mettendo in pratica le disposizioni regolamentari che un’ordinanza sindacale potrebbe emanare.

In pratica ogni bottiglia potrebbe avere un valore di 25-30 centesimi di euro, che si andrebbero a sommare al costo reale di un litro d’acqua. Una sorta di scambio, compro sei bottiglie di acqua e riporto nel negozio almeno altre sei bottiglie vuote (sia vetro che plastica), altrimenti pago (non importa in quale supermercato).

Questo sarebbe un sistema per incentivare al decoro ed educare le nuove generazioni. Questo sistema in Germania esiste anche per le batterie d’auto esauste, si pagano 7.50 euro in più se non si riporta la vecchia batteria, ed ha contribuito in maniera determinante alla risoluzione dell’accumulo di sporcizia nelle strade e nell’ambiente.

Se siete daccordo con questa idea vi invito a scrivere al Sindaco, w.veltroni@comune.roma.it e a ld.commercio@comune.roma.it, l’U.R.P. dell’VIII Dipartimento del Comune di Roma che si occupa delle Politiche del Commercio.

A me avevano risposto che avrebbero preso in esame la mia proposta ma il Dipartimento di Rizzo, poi è sparito (e di 30 gg di legge sono passati..da 5 mesi!)


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: