jump to navigation

Baraccopoli e Magliana ottobre 6, 2007

Posted by degradodiroma in Accampamenti, Segnalato da ....
trackback

Segnalato da : Smemo73

MAGLIANA: In Piazza De Andrè 08/10 ore 18

“Gravissimo quello che è accaduto questa notte, buona parte del quartiere della Magliana ha respirato i fumi tossici provenienti dalle baraccopoli esistenti lungo gli argini del Tevere. Un fumo denso, un’aria irrespirabile e sicuramente tossica, un effetto nebbia, il tutto proveniente dai fuochi accesi dai residenti delle baraccopoli che nel dividere i fili elettrici fra la plastica ed il rame causano un inquinamento mai visto in una città”. E’ la denuncia del Capogruppo di AN alla Provincia di Roma, Piergiorgio Benvenuti. “Tale situazione l’avevo appena illustrata al Prefetto di Roma nell’ambito dell’incontro avuto proprio ieri, .. ma la situazione è ormai alla Magliana fuori controllo”. “Chiedo pertanto, immediatamente lo sgombero della baraccopoli che sta causando numerosi problemi al quartiere della Magliana, di sapere quale livello di tossicità stanno raggiungendo ormai i fumi notturni, pertanto presenterò questa mattina una interrogazione in Commissione Ambiente della Provincia, sollecito una indagine per sapere a chi viene rivenduto il rame una volta diviso dalla plastica, ma soprattutto liberare la Magliana da tutti i problemi che con il tempo hanno creato le baraccopoli”. “Ritengo assolutamente impossibile continuare a vivere nella paura per scippi, rapine, furti di auto o nelle abitazioni, azioni causate da chi abusivamente si è accampato lungo il Tevere –dichiara il Presidente del Circolo di AN della Magliana, Luigi Spagna- abbiamo raccolto migliaia di firme, ma ormai siamo stufi d vivere in questo modo. E’ anche un problema di salute, al calar del sole ci dobbiamo barricare in casa con le finestre chiuse, sembra di essere in qualche città del nord quando cala la nebbia in pieno inverno, eppure ci troviamo ad ottobre e non è nebbia, ma smog e ritengo sicuramente tossico”. “Ormai la mobilitazione alla Magliana è massima ….”. “La baraccopoli lungo il Tevere alla Magliana, sta diventando un problema di sicurezza per il quartiere, per la pista ciclabile, per l’inquinamento che determina per il Tevere dove viene riversato tutto ciò che viene scartato dalla raccolta che effettuano i nomadi dai secchioni dell’Ama, ma anche un gravissimo problema sanitario, non ultimo l’inquinamento inaccettabile che deve subire un intero quartiere. Per questo che continueremo con la massima mobilitazione durante questa settimana, anche con il Comizio di lunedì 8 ottobre nella piazza principale del quartiere”.
 

Commenti

1. degradodiroma - ottobre 6, 2007

Su “Il Giornale” di oggi .. Veltroni è stato fischiato a Marconi .. Veltroni “l’inauguratore” è stato contestato .. andatevi a vedere la foto, un volto direi … SORPRESO …Il Giornale
Laura

2. Costantino - ottobre 7, 2007

Io vivo proprio nel XV Municipio (Arvalia), che comprende Magliana, Marconi, Villa Bonelli e una parte di Portuense. Onestamente mi sento di poter dire che in questi ultimi anni il quartiere è cambiato dal giorno alla notte… in meglio. Tutte le strade principali sono state rifatte, da Via Portense a Via della Magliana, da Viale Marconi a Via Oderisi da Gubbio (la parallela), da Via di Vigna due Torri a Via Benucci. E anche le strade interne sono state in gran parte rifatte, i lavori sono stati condotti sempre con ottimi risultati. Villa Bonelli è stata restaurata e riaperta e d’estate ci fanno pure i concerti dell’Estate Romana. Piazza Lorenzini e Piazza Santa Silvia sono state rimesse a posto, hanno fatto pure i parcheggi sotterranei per i residenti e stanno realizzando delle strutture semi-coperte per il mercato di Santa Silvia. Stesso discorso per Piazza Fabrizio de’ Andrè, che col tempo è diventato uno dei punti di ritrovo del quartiere della Magliana. Tra poco partiranno i lavori per allargare il ponte-imbuto di Via Portuense e quello della Magliana, che per decenni hanno creato una marea di problemi di traffico. E tra poco (a distanza di 50, credo) riaprirà anche il parco del Forte Portuense. Sono stati piantati nuovi alberi e la raccolta AMA è stata potenziata. In giro le strade sono sempre pulite, sono anni che non vedo più sacchi di immondizia abbandonati in strada. Nel quartiere Marconi hanno pure riaperto il Lungotevere Papareschi, che consente di bypassare Viale Marconi e di risparmiare un sacco di tempo, creando posti auto e restituendo decoro a una zona che un tempo era una vera e propria selva. Il Campo Nomadi da Vicolo dei Savelli, a due passi dall’Università di Ingegneria, è stato spostato, e i pochi rimasti accampati sotto Ponte Marconi creano ben pochi problemi. Io sono assolutamente critico con Veltorni, ma il XV Municipio è tenuto come un gioiello, rispetto a 7 anni fa è un altro mondo. Invito chiunque a controllare, credo siano en pochi i Municipi di Roma che abbiano subito così tanti miglioramenti sotto l’amministrazione Veltroni. Il vero problema, forse l’unico che abbiamo oggi in questa zona di Roma, è il campo nomadi “improvvisato” che si trova sotto le arcate dello “stradone”, quello che parte da Largo la loggia. Lì la situazione va risolta e anche in fretta, ma per il resto, io che vivo in quel Municipio non mi posso proprio lamentare, tutt’altro. Credo sia utile soffermarci sulle reali situazioni di degrado a Roma (che sono tantissime) evitando di colpevolizzare Veltroni su ogni cosa. Se non altro, a conti fatti, quando si è obiettivi si risulta più credibili.
E’ per questo che odio la politica, perchè è il contrario dell’obiettività. Nessuno pensa più a risolvere i problemi, si pensa solo ad aciufare la poltrona alle prossime elezioni e ad occuparla quanto più tempo possibile.

3. degradodiroma - ottobre 7, 2007

Per Costantino : Ho ricevuto proprio ora in posta, sempre da Smemo73, una luuuuuuunghissssimaaaaa sequenza di foto scattate nel quartiere Magliana .. che testimoniano certamente delle situazioni di degrado ma presumo non nei luoghi da te citati. Questa sua testimonianza sarà offerta Venerdì 12/10.
Laura

4. Costantino - ottobre 7, 2007

Ma sai, la Magliana non è mai stata un Paradiso. Però in questi anni è diventato un quartiere molto più vivibile e ordinato, questo lo possono constatare tutti. Molti abitanti si lamentano dell’arrivo di stranieri che si sono comprati casa lì. Ma in quel caso non capisco di cosa ci si lamenti. Piazza de’ Andrè è stata rifatta (anzi, è stata creata ex-novo), se i cittadini la distruggono ogni 3 giorni l’amministrazione comunale non può mica mettersi a pulire le scritte ogni volta. La vogliono zozza? Se la tengono zozza. Aggiungo che il quartiere è diventato anche più sicuro, nono stante il massiccio arrivo di stranieri. Ricordo i tempi in cui di sera c’era quasi il coprifuoco.
Poi guarda, nessuno dice che le situazioni di degrado non ci siano, se uno le va a cercare stai tranquilla che le trova. Ma chi nel quartiere ci vive o ci passa quotidianamente (chi insomma lo conosce bene) non può non notare la differenza. E guarda che io sono uno che sull’argomento degrado batte il chiodo senza pietà, che sarebbe pronto a crocifiggere Veltroni all’istante su questo argomento. Solo che io non credo che il problema del degrado nel XV Municipio sia causato “da Veltroni”. Sarà un caso se il XV Municipio sia stato uno dei Municipi in cui Veltroni è andato meglio alle scorse elezioni in assoluto? Conosco una marea di gente che abita a Magliana, nessuno si lamenta di nulla, se non della presenza di stranieri.
Io cmq non vivo lì, ma nel quartiere Villa Bonelli, che era già un bel quartiere e negli ultimi anni è diventato davvero un gioiello.

5. Smemo73 - ottobre 7, 2007

Grazie Laura per l’attenzione e lo spazio che mi stai dedicando. Le foto che hai ricevuto sono molto “forti”, ma ne ho molte altre da inviare, preparati!

Per rispondere a Costantino, beh, che dire, ha ragione nel dire che a Magliana molte cose sono migliorate, sono il primo a dirlo, ma restano comunque interventi di facciata, utili solo a nascondere i problemi più seri.
E questa purtroppo è una brutta abitudine di Veltroni e di tutti i suoi collaboratori: fare proclami e costosi interventi di restyling, per nascondere i problemi, arrivando a negare l’evidenza.

Le baraccopoli sul Tevere hanno raggiunto proporzioni mai viste prima e subiamo ogni giorno l’ivasione di questi barbari dell’est. Dove passano lasciano degrado, sporco, paura……..ogni cassonetto viene continumanete rovistato da questa gente che spesso lascia in terra ciò che non gli serve. Si cammina in auto su via della Magliana con il rischio di investire questa gente che trasporta in mezzo alla strada carrelli della spesa carichi di ogni materiale (che per la maggior parte poi finirà direttamente nele acque del Tevere).
Vogliamo parlare poi del problema dei parcheggi che a Magliana non è mai neanche stato preso in considerazione?
Le strade poi ti sembrano pulite?
Per non parlare del traffico……la nuova viabilità su via della Magliana secondo me ha creato più caos di prima, mentre i nodi critici restano.
Vogliamo parlare del totale stato di abbandono (e di insicurezza) in cui versa la fermata del treno FR1 “villa Bonelli”?
Vogliamo parlare degli autobus ormai ad uso quasi esclusivo dei Rom?
Vogliamo parlare dell’aria irrespirabile causata ogni sera dai fuochi dei Rom?

Se tu non vedi tutto questo e molto altro, se riesci a vivere tranquillo a casa tua, beh puoi ritenerti fortunato, ma non venirmi a dire che va tutto bene!
Le premesse per una rinascita del quartiere c’erano, lo so, ma è stato tutto vanificato da questa invasione incontrollata di Rom.

Costantino, fatti una passeggiata sulla pistaciclabile fino al dilà del ponte della Magliana, poi ne riparliamo……..

6. Bruno - ottobre 8, 2007

” se i cittadini la distruggono ogni 3 giorni l’amministrazione comunale non può mica mettersi a pulire le scritte ogni volta. La vogliono zozza? ”

Verissimo! – ma ogni tre giorni fa oltre 100 volte all’ anno.

Mi piacerebbe sapere quanti arresti e quante sanzioni sono state irrogate per i ripetuti danneggiamenti di piazza De Andrè.

7. Albert1 - ottobre 8, 2007

Non è un’ultim’ora, ma nel frattempo Luigi Moriccioli, aggredito sulla ciclabile quest’estate proprio da queste parti, ha terminato il suo cammino terreno dopo 49 giorni di coma.

Non è un mistero, ma mi duole ricordare come lo “sgombero balneare” del campo di via dell’Imbarco abbia sparpagliato relitti umani per tutta la zona e abbia gonfiato a dismisura gli accampamenti ormai sparsi lungo Magliana e Portuense fino a Ponte Galeria.

Chiunque passi da queste parti, soprattutto nelle ore centrali del sabato e della domenica, non potrà fare a meno di osservare i “flussi migratori” di tutta questa bella gente lungo via della Magliana: non si capisce bene dove vadano, ma loro sembrano saperlo.

Il problema si è spostato (e manco di tanto), ma aleggia sempre qui.
L’unico motivo per cui Magliana Nuova (la chiamo così per distinguerla dalla “mia” Magliana 🙂 ) sembra leggermente più civile è che di gente perbene ce ne è davvero tanta, e che lo spazio per queste sacche di rifiuti è ridotto al minimo. I signori preferiscono le zone dove possono “spadroneggiare” o perlomeno provarci, senza correre troppi rischi. Già al Trullo, qualche tempo fa, ebbero una prima piccola dimostrazione di come sia sconsigliabile tentare di inserirsi in un contesto già definito da decenni.

Costantino, per ogni miglioria che vedi a Magliana Nuova, sappi che qualcosa è stato tolto da un’altra parte: forse è questo che vogliono, farci ritirare verso il centro (una volta qui per dire che si andava a viale Marconi si diceva “vado a Roma”) per lasciare le periferie a morire da sole.

8. Costantino - ottobre 8, 2007

Smemo73, il quartiere magliana nel complesso è migliorato, ma è drasticamente peggiorato tutto ciò che c’è…”intorno”. Lo so bene. Lungo le rive del Tevere oltre all’accampamento Rom c’è una specie di discarica abusiva in cui sono state scaricate addirittura lastre di amianto. Qualche giorno fa ho visto su youtube un video denuncia, non so se nel frattempo siano state rimoste. Qualora non siano ancora state rimosse è necessario mobilitarsi subito.
Appena trovo il link lo posto qui, ma forse già lo avete visto.
Il problema parcheggi non mi risulta ci sia, lungo via della magliana nuova posto si trova sempre, e anche nelle vie interne, dalle parti di del mercato e in quella piazza dove sta il negozio Millepiedi posto si trova facilmente. Il vero problema è la presenza dei Rom, anche se io non ho mai visto niente di eclatante mi fido di quello che dite.

9. degradodiroma - ottobre 17, 2007
10. Albert1 - ottobre 17, 2007

Laura: ma uno che si chiama “Odevaine” può dire cose sensate ?
Voglio dire, “Odevaine”, il sito di paginebianche dice che in tutta Italia ce ne sono 3 (tre), “Odevaine” sembra un mix tra “a’ndo vai” e qualcos’altro di indistinto.
Secondo me è un rom.
😀


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: