jump to navigation

A Roma andai .. settembre 24, 2007

Posted by degradodiroma in Segnalato da ....
trackback

Segnalato da : Stefano
Piazza San Marco

A Roma andai,

a te pensai .. 

e questo ti portai !

… e spero ti piacciano i miei regali  ….

 

 

Largo Argentina Camping sul Tevere

 

Commenti

1. Costantino - settembre 24, 2007
2. anna - settembre 24, 2007

perchè stiamo ancora qui invece di andare a manifestare sotto palazzo madama? sotto il quirinale, sotto il campidoglio?
magari una bella manifestazione alla Ghandi…seduti in silenzio aspettando risposte!ragazzi organizziamoci…possiamo fare qualcosa!
una manifestazione pacifista
senza bandiere di partito
silenziosa senza slogan
senza colori…tutti vestiti di bianco
un solo striscione “vogliamo una risposta vera”
io ho messo l’idea…aspetto adesioni e si decide il giorno e l’ora…
spargete voce e facciamola…
per chi vuole mi contatti sul mio blog fotografico c’è uno spazio per lasciare commenti…oppure fatelo qui, tanto io leggo tutti i giorni questo blog.

3. filippo - settembre 24, 2007

Perchè sarebbe una manifestazione antidemocratica e violenta.
Bisognerebbe renderla una manifestazione pacifista e democratica, cioè bisognerebbe sfasciare qualche vetrina, auto, bancomat e tirare qualche estintore alle forze dell’ordine per ottenere l’avvallo di “manifestazione pacifica”, altrimenti sarebbe solamente una manifestazione fascista, intollerante, razzista e xenofoba.
Semplice.

4. Costantino - settembre 24, 2007

Io sono d’accordo, purchè la manifestazione sia realmente trasversale. Anna ti metto tra i preferiti.

5. anna - settembre 24, 2007

@ Costantino, io voglio davvero farla in questi termini, non mi interessano ideologie politiche di parte, mi interessa il bene del mio paese, il bene della mia città dei miei connazionali e concittadini.
non amo le cose urlate, le cose rotte, il vandalismo…
me lo ha insegnato il mahatma Gandhi, la non violenza e il silenzio smuovono più montagne che non la forza bruta.
———————————————————
oggi è nato un nuovo fotolog con la collaborazione di Laura: http://www.fotolog.com/degradodiromasun invito tutti a collaborare…
salviamo la nostra città.
———————————————————
@Laura grazie della collaborazione, è un bene prezioso per arrivare al fine comune

Anna

6. mimhe - settembre 24, 2007

che bei regali!

7. Manuele - settembre 24, 2007

“.. i turisti vengono a Roma per coronare un Sogno, magari di una vita intera, ma oltre alle più o meno malandate bellezze della città ( ereditate dai nostri predecessori ) trovano anche e soprattutto molto degrado, sporcizia e trascuratezza “.

.. ma è proprio vero che i turisti a Roma sono aumentati ?? in tutta Italia stanno calando costantemente; da primo paese al mondo come presenza di turisti stranieri negli anni ’70, ora siamo scesi al 5° e probabilmente continueremo a peggiorare!

8. Costantino - settembre 24, 2007

Si, questa estate i turisti sono cresciuti del 12% rispetto allo scorso anno, che già aveva registarto un aumento attorno al 10%. A Roma, in questi anni, il turismo cresce a un ritmo impressionante che solo Madrid e Berlino riescono a stento ad eguagliare. Su Skyscrapercity ci sono tutti i dati, anche degli arrivi agli aeroporti, dei pernottamenti, di tutto. Roma è la terza città più visitata d’Europa dopo Londra (1) e Parigi (2) e davanti a Berlino (4).

9. Stefano - settembre 24, 2007

Se continua così..mi sa che lo sarà ancora per poco.

10. Renato1975 - settembre 24, 2007

Mmmh, credo che anche Barcellona sia avanti a Roma… comunque il movimento turistico non è così imponente come vogliono farci credere: è sì vero che aumenta il numero di turisti, ma la loro permanenza nella capitale si limita a massimo tre giorni, contro la settimana piena di Londra, Parigi, Barcellona e New York 😦
E comunque, ma voi volete VERAMENTE più turisti?
Voglio dire: immaginate QUARANTA MILIONI di turisti (cioè quelli che visitano Parigi) che stanziano una settimana nel centro storico… cioè in un’area di (ammettiamolo!) ridotte dimensioni… dove per giunta ogni giorno migliaia di romani e non solo si riversano per lavorare… Dio mio, sarebbe una situazione ancora più caotica dell’attuale!

11. degradodiroma - settembre 24, 2007

Qualche tempo fa (Dicembre) il post Vacanze Romane .. a quella data i numeri del TG3 dicevano +25%, penso che domani al lotto mi gioco sulla ruota di Roma, 10 12 e 25 e chissà che non sia un terno secco !
Laura

12. Costantino - settembre 25, 2007

Barcellona davanti a Roma? Assolutamente no. Anzi, Barcellona non è neanche la città spagnola più visitata, Marid le è davanti. Barcellona è “semplicemente” la meta più gettonata dai turisti italiani. Cmq la lista dovrebbe essere qualcosa tipo questa:

Overnights 2005
Source: European CITIES Tourism ECT
London 47.800.000
Paris 33.700.000
Roma 16.600.000
Berlín 14.600.000
Madrid 12.300.000
Barcelona 11.300.000
Praga 11.200.000
Viena 9.500.000
Dublín 8.700.000
Amsterdam 8.400.000

La lista è del 2005, e tiene conto solo delle presenza nelle strutture alberghiere (niente B&B o affittacamere). Questa lista, però, è fortemente condizionata da uan serie di errori grossolani. Intanto non si tiene conto che Ostia è a tutti gli effetti un quartiere di Roma, poi non si tiene conto neanche del fatto che gli hotel gestiti dal Vaticano non vengono computati tra le presenze turistiche, perchè il Vaticano non fornisce dati. Si calcola cmq che ogni anni queste strutture, gestite principalmente da suore, accolgano 4-5 milioni di visitatori. Ad oggi la città che ha avuto la maggior crescita turistica in Europa è proprio Roma, seguita da Berlino e Madrid. Come potete vedere da questo link http://www.turismoefinanza.it/step.jsp?page=47343 Roma nel 2006 ha raggiunto quota 23milioni.

ps: non si capisce perchè nella lista manchi Venezia, che nel 2006 ha avuto 17milioni d ituristi e che dovrebbe posizionarsi immediatamente dietro a Berlino.

@ Laura: Il +22,5% di crescita, se non ricordo male, si riferiva ai soli turisti americani.

13. Costantino - settembre 25, 2007

ps. Renato, la media di permanenza a Roma per fini turistici è di 3,5 giorni, inferiore (in Europa) solo a Londra e Parigi. Che cmq non raggiungono asoslutamente 1 settimana, anzi, sono attorno ai 4-5 giorni.

14. Renato1975 - settembre 25, 2007

Bè, i dati possono contraddirsi da fonte a fonte… io ho letto tutt’altro… ma non è questo il punto fondamentale: che Roma sia un importante destinazione turistica è indubbio, io semplicemente esprimo i miei dubbi riguardo alla scelta di promuovere massicciamente il turismo in un’area di ridotte dimensioni come il centro storico di Roma, perchè è quello che i turisti visitano, non Centocelle o il Parco Leonardo…. e non credo che ne beneficieremo in termini di qualità della vita…
Ma potrei sbagliarmi…

15. Costantino - settembre 26, 2007

Dove o hai letto tutt’altro? Io non ho mai letto da nessuna parte che Barcellona ha più turisti di Roma, e ti assicuro che di classifiche più o meno ufficiali ne ho lette tante. D’altra parte, non stento a credere che Roma sia terza, piuttosto mi meraviglio che Barcellona sia sesta, che Berlino sia quarta, che Praga sia solo settima e che Venezia non sia neanche in classifica.

16. degradodiroma - settembre 26, 2007

Per Costantino : Sei per caso “PINCIO” che scrive su skyscrapercity ? .. gli somigli molto !!
😀 Laura

17. Renato1975 - settembre 26, 2007

Roma ha più turisti di Barcellona? Wow, anche a me ciò è motivo di sorpresa e meraviglia…. visto l’abisso che c’è tra le due città 🙂

18. Romina - settembre 26, 2007

Mi spiace Costantino ma sono daccordo con Renato1975. I quartieri che tu citi non sono turisticamente rilevanti. La bellezza di Roma è riconducibile ad opere che nel migliore dei casi risalgono a 60 anni fa. Nessuna delle “più recenti” opere è degna di citazione.
Diverso sarebbe se nelle periferie si fosse realizzato qualcosa come “Ciudad de las Artes y de las Ciencias” di Valencia che rappresenta un forte polo attrattivo anche se la città antica risale all’epoca romana.
Poi faccio una domanda: nel fare statistiche sul turismo non si sommeranno per caso anche gli stranieri (quasi tutto l’est europa) che entrano con visto turistico,vero?

19. Costantino - settembre 26, 2007

@ Laura: si sono io.
@ Renato: appunto, tra le due città c’è un abisso. Roma è stupenda, a Barcellona ci si diverte.

20. Renato1975 - settembre 26, 2007

Costantino, ti prego gentilmente di essere preciso: Roma è unica e stupenda SOLO nel centro storico… che rappresenta solo il 4% dell’area urbana… il rimanente NOVANTASEI PERCENTO della città non è nè stupendo nè unico…
E sorvolo sulle condizioni pietose del centro storico…

21. Costantino - settembre 26, 2007

Non è vero, ci sono quartieri splendidi, come l’Aventino, San Saba, la Garbatella, Coppedè, Nomentano, Monteverde, Villa Bonelli, e perchè no, anche l’EUR, i Parioli, il Flaminio e Prati. Alcuni di questi quartieri sono all’interno delle mura aureliane ma non sono più “storici” dell’Eixample. Ad ogni modo se uno va in vacanza a Roma dove vuoi che vada se non in centro? Nessuna grande città ha belle periferie. Anche Barcellona è degradata, basta che ti fai un giro per il Raval o il Barri Chino e vedrai che sono molto peggio di Trastevere, ma proprio tanto tanto. E non parlo solo di sporcizia, ma di edifici che cadono a pezzi, giro di droga e prostituzione a due passi dalla Rambla.

22. Costantino - settembre 26, 2007

Vi segnalo una cosa: Roma, al di fuori del’Italia, è amata da tutti. Se andassimo a contare il numero di persone che visitano i monumenti e i musei di Roma probabilmente la nostra città sarebbe seconda solo a Parigi. Ma in fatto di gradimento, Roma non ha rivali al mondo.
Sono anni che seguo il forum internazionale di Skyscrapercity, Roma ha sempre vinto tutti i poll. Questo è l’ultimo che è stato aperto:
http://www.skyscrapercity.com/showthread.php?t=518496
View Poll Results: Which European City do you like more?
1) Roma 61 voti
2) Parigi e Londra 47 voti
3) Praga 45 voti
4) Berlino 41 voti
5) Amsterdam e Istanbul 36 voti
6) Varsavia 35 voti
7) Mosca 32 voti
8) Madrid 30 voti
9) Copenaghen 28 voti
10) Budapest 26 voti
11) Lisbona 20 voti
12) Atene 16 voti
8) Stoccolma 28 voti

23. Renato1975 - settembre 26, 2007

Costantino, è inutile che tiri fuori la solita storiella del “anche Barcellona ha i suoi quartieri fatiscenti, Parigi e Londra i ghetti per immigrati, New York il Bronx e BLABLABLABLABLA “, così come questi sondaggi che lasciano il tempo che trovano…
Sono anni che mi sento ripetere queste storielle e francamente sono arcistufo di sentirle: ora, io non sono così ingenuo da pensare che le città sopra citate siano il paradiso terrestre, ma sentirmi dire che Roma, tutto sommato, non sia nè peggio nè meglio mi fa – giuro – accapponare la pelle…
E’ fuori da ogni discussione che il centro storico di Roma sia messo peggio – MA MOOOLTO PEGGIO – di quello di Barcellona e Lisbona, devastato com’è dall’inquinamento, dal parcheggio selvaggio, dai pessimi restauri, dai graffiti, dalla sporcizia, dal datato arredo urbano, dalla proliferazione di cartelloni pubblicitari e di squallide insegne commerciali che segnalano altrettanto squallidi negozi, bar e ristoranti, e… vabbè, mi fermo qui, ma la lista è ancora lunga… figuriamoci se poi lo dobbiamo paragonare a Vienna e Parigi… oppure anche queste due città non hanno nulla di artistico?
Inoltre i quartieri da citati sono sicuramente piacevoli esteticamente; ma non hanno praticamente nulla che possa finire su un volume di storia dell’architettura… fidati, l’eclettismo e il modernismo hanno avuto esiti migliori a Barcellona, Vienna e Bruxelles…
Ed ancora, Roma negli ultimi sessant’anni si è espansa senza un controllo urbanistico e qualitativo, come tante altre città mediterranee – MA IL PROBLEMA E’ CHE CONTINUA AD ESPANDERSI SENZA QUALITA’: i quartieri dormitorio sono ormai l’OTTANTA PERCENTO del territorio urbano!
E tutto questo accade mentre in molte altre realtà europee e nord-americane si demoliscono interi pezzi di città (creando anche cose belle come la già citata “Ciudad de las Artes y de las Ciencias” di Valencia che ampliano i centri cittadini ed i luoghi di interesse) per rimediare agli errori del passato: questo si fa nella nostra capitale?
NO!
Diciamoci la verità: Roma non è ancora entrata in un fase positiva di rinnovamento basato sul recupero del suo patrimonio edilizio: diciamo che è oggi come oggi è più una brutta metropoli che una bella città storica…

24. Costantino - settembre 26, 2007

Mah, io credo che Roma non si debba preoccupare del fatto che l’eclettismo non abbia raggiunto le vette di altre città europee. Davvero vogliamo farne un dramma? Con tutto quello che c’è a Roma ci lamentiamo se manca qualche esempio notevole di eclettismo? Che pure a guardar bene questo non è del tutto vero…
http://www.skyscrapercity.com/showthread.php?t=498154

I sondaggi lasciano sempre il tempo che trovano, è vero, ma quando cominci a vedere che Roma è sempre prima il dubbio ti viene. Considera che in quel forum gli italiani iscritti non sono certo la maggioranza.
E sul fatto che Barcellona sia meno degradata di Roma io ci andrei piano, ci sono alcuni quartieri (il Raval è uno di questi, per giunta in pieno centro storico) che sono nettamente più degradati e malfamati di quelli romani.

Romina, potrei ribaltarti la questione dicendoti che a Valencia non ci sono opere classiche, rinascimentali, barocche paragonabili a quelle che puoi trovare a Roma. La Città delle Arti e della Scienza cos’è di preciso? Nient’altro che un contenitore vuoto. Per carità, architettonicamente si tratta di un esperimento notevolissimo, ma è un esempio lampante di contenitore che prevarica il contenuto, l’esaltazione dell’archistar, un’omaggio alla città natale, niente più. io sono più seguace di Le Corbusier, che ci vuoi fare…
Tu dici che i quartieri che ho citato non sono architettonicamente rilevanti, io mi domando in quale città vivi e se ci sei mai passata nei quartieri che ho citato.
Sulla Nomentana si trovano numerose Ville storiche, Villa Torlonia, Villa Albani, Villa Paganini, ci sono le catacombe di Santa Costanza, i lMausoleo di Santa Costanza che è uno dei principali monumenti bizantini che ci siano in Italia, con mosaici secondi per bellezza solo a quelli dei mausolei di Ravenna. C’è la Chiesa di Sant’Agnese, che è forse la più bella chiesa medievale di Roma, insieme a Santa Maria in Trastevere e Santa Sabina. Il quartiere Coppedè è un gioiello di arte eclettica, l’EUR e il Foro Italico sono due quartieri con pochissimi eguali in Europa. La Garbatella e San Saba sono ottimi esempi di quartieri residenziali, lo stesso dicasi per Monteverde. Eppure, in questi quartieri c’è sempre un luogo magico, Villa Sciarra, Villa Pamphili, la chiesa di San Saba.

25. Renato1975 - settembre 26, 2007

Allora, mi sembra che tu stia girando intorno al nocciolo della questione…

Primo: è inutile che continui a citarmi i sondaggi. Questi lasciano, ribadisco, il tempo che trovano. Se Parigi, Londra e NYC sono più visitate – e sono tre città non certo a buon mercato – ciò vuol dire automaticamente che incontrano il favore del pubblico internazionale rispetto a Rom(ett)a, per un motivo o per l’altro. Punto e basta.

26. Renato1975 - settembre 26, 2007

Secondo: nei quartieri romani costruiti in seguito all’unità d’Italia, si trovano sì alcuni monumenti importanti del periodo medievale, rinascimentale e barocco, ma solo perchè quest’ultimi sono stati inglobati nell’espansione edilizia post-unitari, che, ribadisco, è di qualità modestissima rispetto all’edilizia (dello stesso periodo) viennese, parigina, barcellonese, etc. etc. E il modo in cui questi sono stati inglobati non è sempre stato felice, basti pensare alle squallide sistemazioni urbanistiche della Basilica di Santa Maggiore e di Santa Croce in Gerusalemme.

27. Renato1975 - settembre 26, 2007

Terzo: il quartiere Coppedè non può considerarsi un capolavoro tout-court. E’ sì interessante e piacevole, ma nel suo eclettismo forzato non crea niente di innovativo e originale rispetto alle opere di Gaudì o di Horta, queste sì degne di entrare nella storia dell’architettura.

28. Renato1975 - settembre 26, 2007

Quarto: l’EUR è un goffo tentativo di imitare in chiave moderna Washington D.C.

29. Renato1975 - settembre 26, 2007

E ribadisco: Roma non è ancora entrata in un fase positiva di rinnovamento basato sul recupero del suo patrimonio edilizio: oggi come oggi è più una BRUTTA metropoli che una bella città storica…
E’ inutile che mi ricordi l’importanza del suo patrimonio artistico: io lo conosco.

30. Costantino - settembre 27, 2007

Renato, tu hai ragione. Per quanto riguarda il degrado della città siamo d’accordo. E il Coppedè non è un capolavoro, ok, ma è un esperimento interessante, e soprattutto è un “quartiere”, anche se piccolo. Non conta solo la qualità artistica di un’opera, conta anche il contesto, l’idea complessiva di quartiere. Il Coppedè è concepito bene, così come l’EUR (quel che hanno realizzato) è un quartiere davvero ben realizzato, con alcuni spunti architettonici importanti e con potenzialità di rilancio altissime. Garbatella, Monteverde, l’Aventino, San Saba, sono bellissimi quartieri, non perchè siano stati concepiti da architetti di grido, ma perchè sono stati realizzati bene, come cristo comanda, con architetture gradevoli. Quando dici che questi quartieri inglobano chiese, monumenti, ville preesistenti, scusa se te lo dico, dici una cosa ovvia e scontata. Se ti dico che lungo la via Nomentana, tra le villette liberty, c’è una chiesa con mosaici bizantini, è OVVIO che la chiesa sia stata realizzata prima, non trovi? Resta il fatto che a Roma le testimonianze storico-artistiche si trovano ovunque, non sono limitate al sol ocentro storico. Penso alla chiesa di San Lorenzo fuori le Mura, a San Paolo fuori le mura, all’Appia Antica, all’area archeologica di Ostia Antica e potrei andare avanti per ore.
E lasciamelo dire, continuo a non capire dove sia il problema se a Roma il liberty o l’architettura eclettica non ha attecchito come altrove. Ma perchè a Barcellona ci sono monumenti romani? Ci sono monumenti barocchi? Ogni città ha una sua identità, è ovvio che sia così, non possiamo farci venire dei complessi di inferiorità perchè ci manca la casa storta di Gaudì. Chi sarà mai Gaudì? Un ottimo architetto, senza dubbio, un innovatore, quello che vuoi. Ma in fondo è uno come tanti, nei secoli ne abbiamo conosciuti parecchi di architetti geniali. A Roma abbiamo quello che io considero il più grande innovatore di tutti i tempi dopo Brunelleschi, ovvero Francesco Borromini. Guarda le sue creazioni, ci troverai tabnto “modernismo” da farti girare la testa.
Se poi vuoi vedere il liberty perchè ti piace il liberty vai a Parigi, a Barcellona, a Napoli, e se proprio vuoi restare a Roma ti fai un giro per la Galleria Alberto Sordi, la Galleria Sciarra, la facciata posteriore del Palazzo di Montecitorio.

31. Renato1975 - settembre 27, 2007

Costantino, forse non ci siamo capiti: io non sto svilendo l’importanza storico-artistica di Roma! Ma figuriamoci! Nessuno può negare che uomini come Michelangelo, Bernini e Borromini abbiano lasciato in questa città opere che resteranno nell’immaginario collettivo anche tra svariati secoli!
Però da qui a dire che le altre realtà europee e mondiali sfigurino al confronto di Roma è solo RETORICA: la nostra città non possiede opere romaniche e gotiche paragonabili a quelle toscane, emiliane, francesi, tedesche, inglesi e spagnole, così come non presenta una chiesa quattrocentesca ai livelli di Santa Maria del Fiore… e sorvoliamo sulla modernità: non c’è nulla di neppure lontanamente avvicinabile a quello che puoi ammirare a New York City, Chicago e San Francisco.
Hai ragione tu; ogni città ha la sua specificità e io detesto sentirmi quasi “obbligato” a concordare che Roma sia il centro storico più bello del mondo: io non lo ritengo tale, ed ogni volta che affermo di preferire Praga, Vienna, Parigi, Firenze, Venezia e perfino Napoli – APRITI CIELO – sembra che abbia compiuto un reato di lesa maestà!
E ripeto – non lo dico per essere politicamente corretto e/o accomodante – Roma è una straordinaria realtà storica… ma oggi come oggi deve purtroppo farne parecchia di strada per diventare una metropoli moderna nel senso positivo del termine. Come Napoli, Palermo, Milano, Torino, Genova e Firenze, d’altronde.

32. Costantino - settembre 27, 2007

No, no, aspetta. Prendi Roma e paragonala ad un’altra (UNA SOLA) città. Non puoi dire che Roma ha meno chiese romaniche della Toscana, meno chiese gotiche della francia, meno opere liberty di Barcellona, meno edifici moderni di New York. Prendi una città, una qualsias, e vediamo: esiste al mondo una città artisticamente più rilevante di Roma? La risposta è NO. Qualunque storico dell’arte deve necessariamente convenire su questa cosa. Roma conserva al suo interno il più vasto e importante sito archeologico del pianeta, solo noi romani non ce ne rendiamo conto. Roma è la città del rinascimento maturo, a Roma è nato il barocco. Barcellona è bella, ma non ha il Colosseo, non ha la Cappella Sistina, non ha 1/2 delle opere del Caravaggio, non ha Michelangelo. Solo Parigi si avvicina a Roma, le altre città sono un abisso sotto, ogni paragone suonerebbe ridicolo. Per conoscere Roma non basta una vita, e lo dico io che conosco ogni centimetro del suo centro storico. Ed è per questo che mi batto perchè una città così incredibile riceva una cura adeguata al suo nome. Noi viviamo a Roma, è un onore, ma dobbiamo dimostrare di meritarcelo.

33. Renato1975 - settembre 27, 2007

Sì: Parigi è artisticamente rilevante quanto Roma
A Parigi, pur non essendoci un patrimonio archeologico ai livelli di Roma e Atene, ci sono tutti gli stili architettonici che hanno caratterizzato la civiltà europea.
Puoi trovare il Romanico, il Gotico, il Rinascimento, il Barocco, il Rococò, il Neoclassicismo, lo Storicismo, il Modernismo ed anche architettura moderna di qualità.
Il tutto in un territorio urbano più vasto di quello del centro storico di Roma.
Ed hai ragione: non si può paragonare New York a Roma, per il semplice motivo che la megalopoli americana è una città viva, dinamica e ben amministrata dove si continua a realizzare architettura di qualità, mentre Roma è – OGGI COME OGGI – “solo” una destinazione turistica ed una metropoli senza qualità urbanistica.
Dici che vivere a Roma sia un onore?
Certo Costantino, vallo a dire a chi vive a via di Portonaccio o a via Collatina… e io non so dove tu risiedi, ma ti auguro di diventare abbastanza ricco (il giorno che dovrai lasciare casa di mamma e papà) da poterti permettere un appartamento in un qualsivoglia quartiere umbertino, senza andare a finire in una borgata abusiva o in uno di quei favoleggiati quartieri firmati Veltroni&Caltagirone, con tanto di favoleggiata vista sui favoleggiati ingorghi del favoleggiato Grande Raccordo Anulare.

34. Costantino - settembre 27, 2007

Beh Renato, io non voglio continuare in eterno su questa storia. A Parigi non ci sono tutti gli stili architettonici che hanno caratterizzato la civiltà europea. Mancano esempi rilevanti di arte romana, per esempio, le testimonianze romaniche sono quasi del tutto assenti così come a Roma (dove però soravvivono i campanili di centinaia di chiese), i lbarocco non è ai livelli del barocco romano, io ricordo un paio di chiese barocche veramente rilevanti, St.Roch e la Cappella del’Università de La Sorbonne, che altro non è che una copia della romana San Carlo ai Catinari. Il rinascimento a Parigi si limita a un quartiere, il Marais, ed è certamente inferiore a quello romano. Se mi dici che a Parigi c’è almeno una testimonianza architettonica di ogni tipo posso anche darti ragione, ma lo stesso vale anche per Roma. A Roma c’è il rococò, basta guardare la bellissima facciata della chiesa di Santa Maria Maddalena, dietro al Pantheon, oppure la facciata capolavoro del Palazzo Doria-Pamphili al Corso, o ancora la Scalinata di Piazza di Spagna. A Roma c’è il Neoclassico, e a Roma c’è pure il gotico, sebbene limitato a una chiesa (Santa maria sopra Minerva), al Palazzo Capranica, e a tracce architettoniche rimanenti in chiese che un tempo erano gotiche e poi sono state trasformate in epoca barocca. E poi c’è l’Aula Gotica, una meravigliosa cappella sistina del medioevo, scoperta per caso una decina di anni fa e che verrà aperta al pubblico tra qualche mese. Ti linko qualche immagine, da un thread da me aperto:
http://www.skyscrapercity.com/showthread.php?t=493214
Il pittore è lo stesso della basilica di Anagni, cioè un grandissimo artista, ammirato da Giotto.

35. Costantino - settembre 27, 2007

Se poi mi parli di periferie, beh, non credo che nelle banlieu parigine o nei suburbs londinesi stiano messi meglio di noi. Anzi.

36. Renato1975 - settembre 27, 2007

Sì, certo, mister romanità tronfia e campanilista 🙂 hai ragione tu: Roma è favolosa fantastica meravigliosa, una città con una qualità della vita che fa impallidire Vancouver, Berna, Zurigo, Vienna, Sidney e San Diego 🙂
E Ostia Lido, Torvaianica e Ladispoli sono meglio di Santa Monica, Santa Barbara e Malibu, e Via Tuscolana è meglio di Michigan Avenue a Chicago, e via del Corso è glamour quanto gli Champs Elysees, il laghetto dell’EUR è meglio del lago del Central Park, il Lungotevere è più bello, pulito e vivibile del Lungosenna, l’Esquilino è trendy quanto Londra, Madonna è onnipresente nelle discoteche di Testaccio e San Lorenzo a studiare nuove tendenze musicali, la Notte Bianca è Cultura con la C maiuscola e il Festival del Cinema è più importante della Notte degli Oscar 🙂
Ha stancato anche me questo tira e molla, e perciò concludo ripetendoti il mio pensiero per l’ultima volta:
Roma è – OGGI COME OGGI – “solo” una destinazione turistica ed una metropoli senza qualità urbanistica.
Dici che vivere a Roma sia un onore?
Certo Costantino, vallo a dire a chi vive a via di Portonaccio o a via Collatina… e io non so dove tu risiedi, ma ti auguro di diventare abbastanza ricco (il giorno che dovrai lasciare casa di mamma e papà) da poterti permettere un appartamento in un qualsivoglia quartiere umbertino, senza andare a finire in una borgata abusiva o in uno di quei favoleggiati quartieri firmati Veltroni&Caltagirone, con tanto di favoleggiata vista sui favoleggiati ingorghi del favoleggiato Grande Raccordo Anulare.
Ciao!


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: