jump to navigation

Meglio cambiare .. nèèè settembre 17, 2007

Posted by degradodiroma in Idea, Le mie segnalazioni.
trackback

Era un pò che mi frullava per la testa una lettura della storia di Roma in chiave numerica e quindi scovando i nomi dei sindaci di Roma nel periodo 1956-2007 (2011) .. insomma i sindaci degli ultimi 50 anni, ho macinato questo piccolo, certamente noto risultato …

Ho evidenziato i sindaci che hanno amministrato la città più di 700 giorni (circa 2 anni), e questo per indicare coloro che a mio avviso hanno avuto tempo e modo di incidere sulla città. Una lettura specifica deve essere effettuata per il doppio mandato di Clelio Darida, intervallato da una pausa di 10 giorni e per Walter Veltroni, per il quale ho considerato la data di fine mandato … 2011 .. 

Sindaco di Roma

Corrente
politica
all’epoca

inizio

fine

Tot.

giorni

Umberto Tupini DC 02/07/56 09/01/58 556
Urbano Cioccetti DC 09/01/58 11/07/61 1279
Francesco Diana commiss. 11/07/61 16/07/62 370
Glauco Della Porta DC 17/07/62 12/03/64 504
Americo Petrucci DC 12/03/64 14/11/67 1342
Attico Tabacchi assess. 14/11/67 21/11/67 7
Rinaldo Santini DC 21/12/67 29/07/69 586
Clelio Darida DC 30/07/69 05/03/72 949
Remo Fiorucci assess. 06/03/72 16/03/72 10
Clelio Darida DC 17/03/72 05/05/76 1510
Giovanni Starita DC 06/05/76 09/08/76 95
Giulio Carlo Argan ind. PCI 09/08/76 27/09/79 1144
Luigi Petroselli PCI 27/09/79 07/10/81 741
Pierluigi Severi PSI 08/10/81 15/10/81 7
Ugo Vetere PCI 16/10/81 30/07/85 1383
Nicola Signorello DC 31/07/85 10/05/88 1014
Pietro Giubilo DC 06/08/88 29/03/89 235
Angelo Barbato commiss. 10/07/89 18/12/89 161
Franco Carraro PSI 18/12/89 19/04/93 1218
Alessandro Voci commiss. 20/04/93 04/12/93 228
Francesco Rutelli Verdi 05/12/93 30/05/01 2733
Walter Veltroni DS 01/06/01 30/05/11 3650

e riepilogando gli oggetti  evidenziati :

Corrente Tot. giorni Tot. anni
DC 6094 16
PSI, PCI, VERDI, DS 10869 29

Interessante lettura vero ? da quì, da questo risultato mi è venuto facile prendere in prestito la voce garrula della Littizzetto per dire …

MEGLIO CAMBIARE … nèèè 

Laura

Questo post non è stato modificato nelle date e nei calcoli dei giorni di amministrazione del Comune di Roma ad opera di Walter Veltroni, a seguito delle sue dimissioni da sindaco avvenute il 12/02/2008.

Annunci

Commenti

1. Stefano - settembre 17, 2007

Hai fatto benissimo a mettere questa graduatoria.
Soprattutto perchè nell’immaginario comune questa città è stata sempre amministrata dalla DC dagli anni ’50 al ’90 ( anche io pensavo così prima di vedere lo schemino).
Addirittura per difendere Veltroni la gente dice che è colpa di quelli che 30 anni fa non hanno fatto niente..ma come O_O …30 anni fa sempre la sinistra c’era al comune.
Addirittura Rutellio e Water quelli che si avviano ad aver amministrato (??!!??) Roma con un maggior numero di giorni..incredibile,ora si capisce perchè siamo in queste condizioni.

Comunque,un piccolo quesito: Rutelli..dei verdi?? Ahahahah 😀 cosa aveva di verde come sindaco uno che ha fatto scempi ambientali per mezza Roma (Tor Pagnotta,quartiere approvato dai verdi nei lontani anni ’90 senza un parco che fosse uno).Contento lui..bàh

2. Romina - settembre 17, 2007

con che staff????
perchè tu conoscevi Touadì o Borgna o Coscia o Esposito prima che qualcuno li ponesse sulla real poltrona?
E anche il fotogenico Rutelli, prima che si proponesse come “l’ambientalista bello che salverà la metropoli”, chi lo conosceva?????

3. Daniele - settembre 17, 2007

Rutelli il verde ha abbattuto più alberi lui di un tagliaboschi…
Mi spiegate perché il Water è fino al 2011???

4. Albert1 - settembre 17, 2007

Già già…
e la cosa assume un significato ancora più pregnante quando si fa mente locale e ci si rende conto che i “sinistri” di oggi sono i DC di ieri, quindi non è del tutto sbagliato imputare la gestione secolare di Roma alla DC: la novità, ciò che colpisce allo stomaco, è che DC e sinistra SONO LA STESSA COSA. Forte questa, eh ?
Di conseguenza parliamo di 50 e più anni di ininterrotta amministrazione “cattocomunista” (mai neologismo fu più azzeccato).
Questo spiega molte cose, ma come ho già detto in altre occasioni, Roma con i suoi ministeri, la sua burocrazia e la sua bella Città del Vaticano, da chi altri potrebbe essere retta ? Da un lato il Politburo, dall’altra il Papa, e guai a chi si mette in mezzo.

Spuntino (nel senso di piccolo spunto) di riflessione ?

I nomi delle uniche due persone che si sono “messe in mezzo”:

1) Mussolini Benito
2) Craxi Bettino

E abbiamo visto tutti che fine hanno fatto.
Amen.

5. Sessorium - settembre 17, 2007

Okkay, il ragionamento è giusto. Ma quali fior di amministratori proporrebbe la destra oggi? Forse l’unico potrebbe essere Alemanno, ma con che staff? Con che maggioranza di governo? Mha… temo (temo!) che mi dia più affidamento un Morassut o un Bettini. Turandomi il naso, s’intende.

6. degradodiroma - settembre 17, 2007

Per Daniele : 2011 perchè è la scadenza naturale del mandato di Veltroni … se poi ne uscirà prima … è tutto da vedere.
Ciao.
Laura

7. degradodiroma - settembre 17, 2007

Dal blog “brodo primordiale” : Grazie Uòlter
Laura

8. Andrea Rossi - settembre 17, 2007

Nella mia giovane eta’ ricordo solo i sindaci da Carraro in poi, inutile dire che secondo me hanno fatto a gara ad essere uno peggiore dell’altro.
Forse pero’ pensandoci bene i disastri causati negli anni 60 non hanno paragoni, le innumerevoli borgate abusive cresciute in quegli anni ed i palazzinari hanno rovinato forse irrimediabilmente Roma, certo se poi pensiamo anche alle costruzioni da socialismo reale degli anni 70 ed 80…
Alcuni in questo blog sostengono che la destra sarebbe meglio, ho i miei dubbi, i politici attuali sono tutti impelagati con i poteri forti e con i grandi costruttori responsabili primi dell’enorme speculazione edilizia in corso, Alemanno ? All’inizio mi piaceva ma poi il suo coinvolgimento in situazioni poco chiare mi ha deluso molto, saro’ pessimista ma non vedo luce…

9. degradodiroma - gennaio 9, 2008

Qualche dato in relazione al “Governance Poll 2007” http://www.iprmarketing.it/IT/news_faq/dettaglio_news.asp?ID=110
Laura

10. degradodiroma - novembre 5, 2008

Oggi l’America piace a molte più persone. Oggi l’America ha un nuovo presidente, Obama.

Questo preambolo per dire, sotto il titolo di questo post, che alcune persone oggi si affacciano con affermazioni tipo : “E’ giusto un cambiamento per l’America” .. “Bisogna cambiare” … e se sono, per coerenza e per convinzione, una sostenitrice di questa affermazione, alla collega che comunque guardando all’America, ieri la sosteneva, ho rivolto questa domanda “Ma tu alle scorse elezioni amministrative romane, per chi hai votato ?” .. imbarazzo .. tensione .. si, cambiare fa bene, ma solo se sono gli altri a farlo, e comunque non in casa sua !

Laura

11. Albert1 - novembre 5, 2008

Ma quanto ci hanno “preso” queste elezioni americane a noi ?
Sembrava quasi che stessimo eleggendo il nostro, di Presidente… non ho mai visto tanta partecipazione ad una storia d’oltreoceano (io stesso me ne sono andato in giro tutta la scorsa settimana con un adesivo “McCain – Palin ’08” appiccicato dietro la macchina 😉 ).
Vi siete chiesti perchè è un anno che ci spiattellano Obama in tutte le salse mediatiche possibili, come se fosse già chiaro che sarebbe stato eletto ?
Beh, sono contento per gli americani che l’hanno votato, che buon pro gli faccia a tutti quanti… date le premesse, però, sono un po’ meno contento del fatto che ciò avrà ripercussioni anche da noi (figuratevi se Walter “iesuichenn” Veltroni non piglierà la palla al balzo): attendo e mi preoccupo.

12. Andrea Rossi - novembre 6, 2008

Lo spazio dato dalle nostre televisioni alle elezioni americane e’ stato a mio parere un po’ eccessivo e soprattutto ho trovato iniquo il trattamento subito da McCain, capisco che Obama era nero e che quindi rappresentava una novita’ ma alle volte sembrava che ci fosse solo lui in gara.

Personalmente ritengo assurdo che non si voti una persona in quanto nera e trovo assurdo votare una persona solo perche’ nera, ma quanti tra i nostri tifosi di Obama avranno letto il suo programma ?

Per me comunque negli usa cambiera’ poco o nulla, loro sono sopra ongi altra cosa americani e le guerre le hanno fatte tutti da Clinton a Kennedy a Bush.

Veltroni che festeggia la vittoria di Obama e’ quantomai ridicolo, cosi’ come la sinistra estrema che verra’ presto deluso da Obama.

13. Albert1 - novembre 7, 2008

Andrea, posso abbracciarti (virtualmente, s’intende)? 😉

14. Piano regolatore « Il degrado di Roma - marzo 21, 2009

[…] da degradodiroma : Riprendo una frase di Daniele “Ho sempre accusato sia la destra che la sinistra, di eccessiva cementificazione dell’urbe”, per fare un breve ripasso di storia con un vecchio post, questo :  Meglio cambiare .. nèèè […]


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: