jump to navigation

Anche Poppea s’era stancata … luglio 5, 2007

Posted by degradodiroma in Le mie segnalazioni.
trackback

Reperti archeologiciMunicipio IX – Via Latina

Dopo anni e anni e anni … ma che dico .. anni .. finalmente un cantiere, poi sospeso, poi riaperto, poi di nuovo sospeso a causa di ritrovamenti e reperti storici, è stato riaperto ed i lavori sono stati finalmente portati a “termine”.

Vasca da bagnoIl luogo pur non essendo propriamente curato come un “bel luogo”, si era ornato fino a  qualche giorno fa di questa (in foto) “Vasca da bagno” facente funzione anche da casPoppeasonetto porta rifiuti, comunque almeno periodicamente svuotato, ma in questi giorni … rimossa.

L’acqua non sgorgava in questa “Vasca da bagno” dichiarata “Fontana”.

Forse il IX Municipio pensava di riempirla con latte d’asina per rispettare lo stile dell’ambientazione e lo scenario a contorno .. fatto di ruderi romani, e forse stava aspettando il ritorno di Poppea, o forse Poppea si era stancata di aspettare il latte che non arrivava … ed allora VIA .. è stata rimossa e con buona probabilità la ritroveremo tra qualche tempo ad abbellire altro loco … pubblico o … “privato” o a marcire in qualche scantinato comunale … chissà .. ma intanto NOI PAGHIAMO !!! .. e se la trovate in giro non dimenticate di avvisarmi !!!

Laura

Il latte di asina ha notevoli proprietà. È ricco di calcio, anzitutto, e ciò lo rende molto utile per gli anziani che soffrono di osteoporosi e per le donne in menopausa. Ed è in generale un alimento molto salutare: pochi grassi, grandi concentrazioni di polinsaturi e di lisozoma, un potente antibatterico e antivirale che ha anche la particolare proprietà di distendere la pelle, come ben sapeva Poppea, che amava farsi il bagno proprio immersa nel latte d’asina per rendere morbida la pelle. Per questa ragione il latte d’asina è un elemento molto richiesto nell’industria cosmetica, che lo utilizza per produrre creme idratanti, shampoo e saponi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: