jump to navigation

Il “colore” di Roma maggio 11, 2007

Posted by degradodiroma in Degrado, Divertenti, Segnalato da ....
trackback

Segnalato da : Maria Paola

Roma è una città unica al mondo, con i suoi oltre 2000 anni di storia, i suoi tesori artistici e la sua sterminata offerta culturale. Ma viaggiando in altre città europee, anche molto meno “dotate” quanto a storia e arte, ci si rende conto quanto venga trattata male, dai suoi amministratori e soprattutto dai suoi abitanti. Roma è ricoperta di immondizia e graffiti e fa l’effetto di una città del terzo mondo, in periferia come in centro. E’ vero che i servizi (trasporti pubblici, manutenzione, pulizia ecc.) sono scadenti, ma poco possono fare contro l’incuria dei cittadini e il vandalismo diffuso.
Eppure, miracolosamente, i turisti ancora adorano Roma, non vedendone i difetti o forse considerandoli parte del “colore locale”.  Per questo ho voluto creare una “cartolina”, poi inviata a un concorso di photoediting
lanciato dal sito http://www.worth1000.com/:  per ricordare con ironia alcuni aspetti di Roma non ideali, ma molto, molto realistici.

da degradodiroma : La composizione fotografica creata da Maria Paola è arrivata TERZA al concorso, ottimo risultato, e presenta una foto prelevata dal blog, titolata “La pizza” e legata al post   AMA = Assicuro Mondezza Aeternum

http://www.worth1000.com/view.asp?entry=378069&display=photoshop

Annunci

Commenti

1. Stefano Cola - maggio 11, 2007

Non mi piace disprezzare Roma in concorsi e all’estero. Sono italiano e i panni sporchi vanno puliti in casa.. Fra di noi italiani parliamo di queste cose ma non sputtaniamoci davanti agli stranieri..non denigriamoci..per favore..su…

2. Romina - maggio 11, 2007

No, Stefano, non sono daccordo. Vorrei che tutti i turisti compilassero un questionario su Roma, su cosa hanno trovato, vorrei che questi dati venissero diffusi sui giornali italiani e stranieri. E lo vorrei perchè non arrivasse più gente che pensa di poter girare ingenuamente per Roma, come le migliaia di turisti derubati o come la povera Vera Heinzl, perchè finalmente, CHI DEVE, prenda coscienza di fronte, magari, ad una stampa straniera meno asservita della nostra.

3. degradodiroma - maggio 11, 2007

Per Stefano : Sono daccordo con te, ma se questo fosse sempre vero, purtroppo però non è così. Noi ci sentiamo Italiani solo se c’è un pallone che volteggia su di un campo verde, poi per il resto la nostra Italianità si và a far benedire, e anche lo slogan “l’orgoglio di essere Romani” diffuso da Veltroni alle ultime elezioni, che poteva giustificarsi, in linea di principio, non può giustificarsi nei fatti poichè a Roma vige piuttosto “l’orgoglio di essere Rumeni”.
Sono anche daccordo con Romina tanto che nel post Vacanze Romane suggerivo l’idea del questionario affinchè il Comune arrivasse a “conoscere” il pensiero dei turisti che visitano la nostra città.
Laura

4. Ivan - maggio 12, 2007

non c’è molto da sputtanare…xke questi lati di Roma ormai li vede anche un cieco…

5. Pantera - giugno 2, 2007

vorrei dire ke nn essendo di roma e avendola visitata, tutti qst graffiti io nn li ho visti, soltanto venendo dal sud puoi trovare su alcuni pannelli scritte un po così qnd posso assicurare ke a qst punto i writer nn vanno ad imbrattare i centri storici poichè ci sn stato e nn ce ne sono ve lo assicuro dormite sonni tranquilli!

6. daniele - giugno 3, 2007

io abito in zona centrale e i palazzi sono tutti imbrattati dalle scritte. nel vero centro storico, poiché è controllato 24hsu24, le scritte non ci sono.
Proviamo a mettere un poliziotto/carabinere ad ogni angolo di palazzo e vedrai quante meno scritte e quanta meno delinquenza ci sarebbe!


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: