jump to navigation

Perchè aprile 28, 2007

Posted by degradodiroma in Le mie segnalazioni.
trackback

Morire a 23 anni .. perchè ..
Non ci sono parole, si resta attoniti di fronte a tanta feroce e gratuita cattiveria.
Vanessa Russo non c’è più.

Si unisce nel dolore della sua scomparsa, il blog “degradodiroma” e chi in elenco vorrà lasciare la propria personale firma.      

Laura

PS : http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=174295

PS : http://www.tg5.mediaset.it/cronaca/articoli/2007/04/articolo4100.shtml 

Wanted

Roma - Wanted

Advertisements

Commenti

1. smemorando - aprile 28, 2007

E’ un episodio veramente triste.

Questo è quanto è accaduto ad una povera ragazza che ha cercato probabilmente solo un pò di rispetto, ha difeso i propri diritti, con il buono senso.
Le istituzioni, il Comune per primo, dovrebbero fare qualcosa di concreto invece di nascondersi dietro i problemi, invece di far finta di fronte al resto del mondo che problemi non ce ne sono, che va tutto bene………..basta parlare di intolleranza, di razzismo di integrazione!
Qui c’è solo un serio problema di ordine pubblico, di degrado, di gente che non ha alcun interesse ed alcuna intenzione di vivere in una società civile e di rispettarne le regole.
Non possiamo dare solo diritti a questa gente, senza pretendere da loro alcun dovere.

2. andrea - aprile 28, 2007

ok! sono pienamente d’accordo con smemorando! qui a pietralata sono mesi che segnalo una situazione che sfiora il far west!! furti di motorini ,auto e negli appartamenti.insediamneti abusivi affianco a proprietà private!!!e ci dicono che il comune non può far nulla e che stanno programmando gli sgomberi.ma che aspettanno a radere al suolo tutta la valle dell’aniene e a bonificare tutto?? hanno pianificato un progetto che si chiama print per la riqualificazione del territorio di pietrlata,allora iniziamo a porre le basi per far si che sia applicabile!!domani con un amico pulirò il parcheggio davanti casa mia poichè tanto l’ama non lo pulisce e c’è una montagnola di sporcizia roba da burkina faso!!!

3. Andrea Rossi - aprile 30, 2007

Voglio esprimere la mia solidarieta’ alla famiglia di Vanessa, la sua morte mi ha colpito moltissimo, avrebbe potuto essere mia sorella, e’ veramente inquietante pensare che si possa morire in metropolitana mentre si va a lavorare, scendere li sotto sta diventanto un’avventura a rischio, non si sa mai cosa ti possa accadere, quello che e’ successo a Vanessa non puo’ passare in cavalleria, la morte di Vanessa non e’ solo da imputare alle due assassine ma a tutti i responsabili, e sto parlando in primo luogo del Signor Sindaco che invece di prendere la metropolitana preferisce farsi bello in africa, sto parlando dei responsabili della sicurezza della metro che fanno passare chiunque, sto parlando della polizia che non si vede mai se non per fare le scorte ai politici e stoparlando della gente, indifferente e vigliacca che non muove mai un dito se sente il minimo rischio.
La metropolitana non puo’ continuare ad essere una zona franca, perche’ non permettere alle forze dell’ordine di viaggiare gratis solo a patto che indossino la divisa, in borghese e’ troppo facile per loro esimersi dalle loro responsabilita’.

4. hya - aprile 30, 2007

Vanessa non c’è più e quel che resta purtroppo è una famiglia che non avrà giustizia, una famiglia che ha visto uscire di casa la propria figlia/sorella/nipote e non l’ha vista più tornare a casa, per colpa di due “stronze”!

5. RomaCogitans - aprile 30, 2007

La cosa peggiore di tutte? L’impassibilità della gente che stava attorno alla povera ragazza colpita a morte. Nessuno è intervenuto, nessuno ha cercato di bloccare le due baldracche rumene, nessuno s’è distolto dal proprio pulcioso pensiero “devo andare a timbrare il cartellino”, “devo andare a comprare un nuovo cellulalre”, e soprattuto nessuno ha tolto lo sguardo da quell’altare interiore che sin troppi romani venerano, il divino “MA A ME CHI ME LO FA FARE”.

Spero d’essere catastrofico, ma temo di essere realista: tra non molto, se le cose non cambiano, di Vanessa ne morrano una al mese, poi una a settimana, e noi continueremo a girarci dall’altra parte… è la degenerazione, il degrado più profondo che si concretizza ogni pie’ sospinto… Fu facile profetizzare, alcuni mesi fa, che il vero degrado di questa città è morale.

Roma è moribonda, e con Vanessa ne è morta un’altra parte: c’è una ragione, una sola ragione valida, per continuare a vivere a Roma, a parte dire che qui si sta meglio che a Bagdad o nel Darfur?

6. RomaCogitans - aprile 30, 2007
7. Romina - aprile 30, 2007

un pensiero a Vanessa. Un’altra vittima del lasciar-fare, di questo Far West che E’ ROMA. Non ho parole per Vanessa, per la sua famiglia. Sono atterrita e incredula.

8. Luciano - aprile 30, 2007

Esprimo con queste poche, inutili righe tutta la mia SOLIDARIETA’ alla famiglia di Vanessa, BARBARAMENTE UCCISA da due NULLITA’ nella metropolitana di Roma, e (personalmente) IMPUTO L’INTERA COLPA DELL’ACCADUTO al “signorsindacotravirgolette” walter veltroni (minuscolo) il quale, ora in Malawi ora in qualche altro paese dell’Africa, MAI HA AVUTO (ED HA) REALMENTE A CUORE LA VITA DEI PROPRI CITTADINI!!! MAI HA PENSATO DI REGOLAMENTARE IN MANIERA FERREA L’ACCESSO ALLA METRO TRAMITE VARCHI ACCESSIBILI DAI SOLI PAGANTI (AD ESEMPIO), NE’ MAI HA DISSEMINATO DI POLZIOTTI I PERICOLOSI CUNICOLI…

In questi casi c’è chi invoca il perdono…personalmente, da romano di seconda generazione di origini marchigiane, preferisco GIOIRE dell’avvenuta cattura delle due NULLITA’ “dalle mie parti” ed APPOGGIARE PIENAMENTE il rogo che gli esasperati abitanti di Appignano del Tronto (Marche) hanno appiccato al campo nomadi…TRISTE dirlo ma, POICHE’ NESSUNO (per paura, per convenienza politica, per non so cos’altro) FA NULLA CONTRO QUESTI FUORILEGGE, rimane quasi il rammarico che gli appignanesi non abbiano appiccato il fuoco PRIMA che uno zingaro squilibrato FALCIASSE la vita di quattro dei loro giovani, travolgendoli con un furgone!!!

Alle autorità, quindi, il compito di esercitare AUTOREVOLMENTE (il che non vuol necessariamente dire AUTORITARIAMENTE) il proprio potere, AFFINCHE’ CERTE FOLLIE NON ABBIANO PIU’ A RIPETERSI…PENA – AHINOI – LA MOLTIPLICAZIONE DEI ROGHI DEI CAMPI NOMADI E LA DESTABILIZZAZIONE DELL’ORDINE SOCIALE!!!

Il “signorsindacotravirgolette” walter veltroni in tutto ciò, con il suo MENEFREGHISMO e i suoi viaggi in Malawi, NON AIUTA CERTO A MIGLIORARE LA SITUAZIONE!!!

Luciano

9. Romina - aprile 30, 2007

Per Laura: che ne dici di farne un post
“PRIMO MAGGIO 2007 PER VANESSA RUSSO”.
Romina

10. Mauro - aprile 30, 2007

Mi unisco nel dolore per una morte così violenta ed assurda avvenuta a Roma, nel pieno centro, in pieno giorno.

Sono razzista se razzista significa “selezionare” gli immigrati.
In Svizzera c’è la stessa percentuale di immigrati che c’è da noi, ma non entrano così facilmente se non hanno certi requisiti.
Perfino ai tempi della seconda guerra mondiale i profughi di guerra venivano selezionati perché non si mischiassero fra i veri bisognosi anche gli approfittatori, i ladri, i delinquenti e gli accattoni.
Questo è quello che fa un paese serio e una città seria.
Ovviamente non si può includere né l’Italia né tantomeno Roma.

11. luciano - aprile 30, 2007

Lasciate l’Italia agli italiani, che nel bene o nel male hanno un comune senso del rispetto della vita e delle necessita’ degli altri e non vanno in altri paesi a millantare “diritti” senza avere la piu’ pallida idea dei doveri. Vanessa aveva il sacrosanto diritto di vivere e le due assassine il sacrosanto dovere di restarsene da dove sono venute. BASTA di gente che arriva solo ed esclusivamente disprezzando tutto e tutti !!!!

12. elena - aprile 30, 2007

un fiore per Vanessa, riposa in pace…

13. contate_fino_a_10 - aprile 30, 2007

Siete penosi!!

In un paese dove gli italiani non rispettano:
le regole elementari sociali
le file al negozio
le precedenze in macchina
la doppia fila
il pagamento delle tasse
l’emissione dei scontrini al negozio
l’emissione delle fatture
le regole europee e comunitarie
i contratti nazionali
le scritture private
le norme e regole negli enti pubblici
la polizia piu inefficente corrotta ed arrogante d’europa
il corpo dei vigili praticamente inutile
una classe imprenditoriale valida al 30%, solo quella che investe
all’estero seria quella nazionale scandalosa
vallettopoli (conigliera rai, mafia di canale 5)
tangentopoli (processi x tutti i partiti politici)
bancopoli (crack banca 121, bancad’italia,monte paschi, bond )
crack Ciro
crack Parmalat
mercati di monopoli arroccati col centro sinistra immobilizati dal centrodestra.
come turisti odiati in tutti i paesi d’europa

E voi parlate come una vecchia che esce dalla chiesa???Ma quanti anni avete??? Ma chi le rispetta le regole in questo paese? E voi le vorreste applicare a chi viene da fuori??
Si comporterà bravo o cattivo che sia come tutti gli altri…un paese senza palle si riempirà di gente senza palle..

Ma lo sapete perchè le hanno prese e subito?? Perche le forze dell’ordine sono talmente colluse con queste m***e che le comunità stesse le hanno sputate fuori prima che si scoperchiavano gli altarini…. avoja a scheletri !!!

Bambacioni miei!!!

14. Andrea Rossi - maggio 1, 2007

Io sono d’accordo anche con il post che mi precede, in Italia l’illegalita’ e’ la regola e piu’ che invocare il rogo per gli immigrati io invoco l’applicazione della legge e quindi accuso il Sindaco Veltroni colpevole di aver inseguito una politica buonista, ipocrita e frivola all’insegna dei festival e cazzatelle varie e di aver trascurato le cose essenziali come i trasporti, poi accuso i responsabili della metro colpevoli di non controllare mai nessuno ed infine accuso i vigili urbani e la polizia che li sotto non si vedono mai (forse sono troppo impegnati a far la scorta ai politici).
Il tg1 ha mostrato un filmato in cui si vedono le due assassine entrare impunemente al varco abbonati senza che nessuno le dicesse nulla, se fossero stati kamikaze sarebbero passati allegramente e sarebbe successa una strage, ma questo a Veltroni non interessa, lui va in africa e si fa grande con gli africani, andasse a Parigi a vedere la metropolitana, li sono dieci anni che senza biglietto non si passa.
Io davvero non capisco come sia possibile che i romani abbiano votato ancora una volta un sindaco come Veltroni, ma prendono gli autobus i miei concittadini ? Vanno in metro ? Vedono il degrado di Roma ?
Non e’ possibile che si rischi la vita in metropolitana, non e’ possibile che anche stavolta Veltroni cada in piedi.

15. degradodiroma - maggio 1, 2007

Per contate_fino_a_10 : Non so perchè mi viene da notificarti questo. Prima di sparare a vanvera guardati in giro, prima di scrivere .. leggi, prima di dare sentenze .. assisti alle udienze. Forse tu per primo devi imparare a contare … ma fino a 1000 perchè 10 non ti basta .. è troppo poco. Sei qui a denigrare concetti di altri che poi tu stesso affermi e che sono testioniati da centinaia tra post e commenti ma che per fretta ed approssimazione non hai letto. E se anche qui si fosse a discutere tra “nonnetti” (cosa per altro non vera) .. beh ! .. perchè loro non hanno diritto di parlare ? La gioventù non è un premio, la vecchiaia si .. e beato chi ci arriva !

Per Andrea Rossi : condivido in toto.
Laura

16. tumburus - maggio 2, 2007

Una prece per Vanessa. Spero che la prossima vittima di questa feccia umana (perchè purtroppo ci saranno altre vittime!!) sia un parente stretto di quello schifo umano del sindaco o di qualcuno dei suoi amici “integrazionisti”.

17. degradodiroma - maggio 3, 2007

La rabbia della gente e dei familiari che hanno assistito alla cerimonia funebre .. li abbiamo visti ed uditi ai telegiornali di ieri sera. Le urla di “VERGOGNA” gridate al passaggio di Marrazzo .. penso non siano sfuggite .. la gente è stanca .. e ha detto bene una persona intervistata .. “Si finisce per essere razzisti anche quando non vorresti esserlo”. Dopo questa goccia che ha fatto traboccare il mio personale vaso dico :
IO SONO RAZZISTA … E ME NE VANTO … e lo voglio URLARE !
Laura

18. Claudio - maggio 3, 2007

Io non sono razzista… MI HANNO FATTO DIVENTARE RAZZISTA, e la colpa e’ dei nostri benpensanti al governo del Paese e di questa citta’.

Vanessa e’ morta anche per colpa loro. Scriviamolo, urliamolo in ogni occasione e non dimentichiamolo mai. Personalmente, se perdessi una figlia, cos’altro mi resterebbe per cui vivere? Cosa mi tratterrebbe dall’inondare un campo nomadi di benzina e godermi il falo’?

VOI, SIGNORI POLITICANTI, SIETE LA CAUSA PRIMA ED UNICA DI TUTTA LA VIOLENZA, PASSATA E FUTURA, CHE OLTRAGGIA QUESTA CITTA’, QUESTO PAESE… CASA NOSTRA!!!

Scusate lo sfogo

19. Romina - maggio 3, 2007

E mentre accade l’ennesima tragedia, il presidente di Met.Ro. Bianchi , resta al suo posto ( anche dopo l’incidente Metro di Piazza Vittorio) e il sindaco fa, in Africa, il Papa laico!
Dove vogliamo arrivare quando la gente NON FA il lavoro che DEVE fare?

20. Andrea Rossi - maggio 3, 2007

Razzismo significa ritenere una razza geneticamente inferiore alla propria, in questo senso io non sono razzista, tuttavia credo che alcuni popoli vuoi per un motivo vuoi per un altro creino piu’ problemi di altri, ad esempio i filippini sono una comunita’ abbastanza tranquilla rispetto agli albanesi, ma tutto questo secondo me non deve assolutamente distogliere dai veri colpevoli cioe’ i politici tutti, ma in particolare quelli che in questi anni hanno praticato epredicato il buonismo ed il lassismo nei confronti dell’illegalita’ tutta, non e’ tollerabile ad esempio che nella metro si possa entrare senza biglietto, la morte di Vanessa per quanto assurda era prevedibile per chiunque usi la metro, infatti i borseggi sono all’ordine del giorno ed inoltre si viaggia su vagoni stracolmi di persone ed e’ quindi facile litigare, hanno fatto bene a contestare Marrazzo ai funerali anche se il vero responsabile non c’era poiche’ impegnato in Africa.
Solo la legalita’ ci puo’ salvare da una guerra fra poveri ed e’ per questo che vorrei piu’ poliziotti in mezzo alla gente e meno in mezzo ai politici del cavolo.

21. Luciano - maggio 3, 2007

Signori tutti che avete scritto i venti post precedenti, con queste righe sono a farvi alcune domande:

a) dall’ottobre scorso, dopo l’incidente di Piazza Vittorio, HA PIU’ VIAGGIATO il “signortravirgolettesindaco” CON LA METRO DELLA CAPITALE?

b) CON QUALI MEZZI gira costui, per Roma, e CON QUALI MEZZI si recano a scuola le di lui figlie ?

c) E’ STATO REGOLAMENTATO L’ACCESSO AI VARCHI ED AUMENTATA LA SORVEGLIANZA DELLE STAZIONI?

OVVIAMENTE, MOLTO sarebbero gradite RISPOSTE ISTITUZIONALI – leggasi: dal Campidoglio – in merito agli argomenti trattati…ma non credo avremo mai il bene di averne…il Malawi, si sa, è un po’ fuori mano rispetto a Roma…

Ergo, attendo SPERANZOSO vostre risposte.
Luciano

22. Romina - maggio 4, 2007

oggi sul giornale c’era scritto di un autista di autobus al quale due rom, avevano rotto naso,mandibola e labbro. La sua colpa era stata quella di aver detto loro, mentre disturbavano tutti gli utenti della vettura, “ma è modo di comportarsi su un autobus?”… beh di tutta risposta al capolinea, botte da orbi! Poi non stupiamoci della poca solidarietà rispetto ai soprusi grandi ( fino all’omicidio) e piccoli: LA GENTE HA PAURA, e attenziona a non cadere in questa trappola… le persone non devono difendersi da sole! Il deterrente agli atti dilinquenziali deve essere il controllo del territorio, la tutela dei cittadini attrverso leggi e volontà forti.

23. Andrea Rossi - maggio 4, 2007

Purtroppo caro Luciano fin quando i politici continueranno ad essere una casta al di sopra del popolo non cambiera’ nulla, qualche tempo fa sul messaggero ci fu un inchiesta a proposito dei consiglieri comunali che pur avendo diritto all’abbonamento gratuito dei mezzi non ne usufruiscono, ovvero oltre la beffa il danno, cioe’ noi gli paghiamo con le tasse gli abbonamenti che tra l’altro loro snobbano per viaggiare piu’ comodamente magari con l’autista, ci fu addirittura un politico (quello di Rifondazione vicino ai centri sociali, non ricordo il nome) che si vanto’ di prendere la metro comunque senza biglietto a prescindere dall’abbonamento.
Io essendo masochista ogni tanto prendo gli autobus ed ogni volta che arrivo a casa sono letteralmente disgustato, attese di 50 minuti sono quasi la regola su certe linee, all’ora di punta poi questi mezzi sono carri bestiame che sembrano diretti ad un campo di concentramento, si vede gente che senza vergogna si pulisce praticamente le scarpe sui sedili che ha di fronte, altri sfrontatamente senza biglietto ma con grossi valigioni ingombranti, per non parlare della puzza che si respira e della sporcizia, ed e’ ovvio dire che in questo contesto gli autisti sono a dir poco isterici, come inutile e’ dire che a bordo di questi carri non ho mai visto l’ombra di un controllore, insomma prendere l’autobus equivale a fare un viaggio in un girone dantesco, ma il Signor Sindaco lo sa ? Lo prende mai lui un autobus che non sia quello che passa ai parioli o a corso trieste ? Vorrei invitarlo con me a fare un giro sul 905 all’ora di punta, ovviamente in forma anonima, cosi’ si risparmierebbe di andare in Africa perche’ l’Africa e’ qua (e non me ne vogliano gli africani).
Veltroni e’ un sindaco tutto fumo e niente arrosto, peggio di Berlusconi nel fare una politica fatta di nani e ballerine, a Roma mancano le cose piu’ elementari, autobus, strade, cassonetti, marciapiedi e lui a cosa pensa ? All’auditorium, alla casa del jazz, al festival del cinema ed amenita’ varie, posso dire che questa politica panem et circenses mi fa schifo ?
Vi prego facciamo qualcosa, una petizione o qualsiasi altra cosa, non si puo’ continuare cosi’…

24. Andrea Rossi - maggio 4, 2007

Concordo totalmente con Romina, e’ irresponsabile scaricare le colpe sui cittadini indifferenti, solo nella giungla vige la legge del piu’ forte, negli stati civili deve essere la polizia a svolgere il compito di far rispettare le leggi, i politici non possono mischiare le carte in tavola per non far vedere le loro incapacita’.

25. Luciano - maggio 5, 2007

Cari Romina e Andrea,
se continuerà così l’andazzo di questa malgovernata città, PURTROPPO PER TUTTI NOI, molto presto cominceremo a vedere gente che si farà giustizia da sé. A quel punto, tra campi nomadi dati alle fiamme, zingari assassinati e disordini sociali, non sarà tanto cosa ardua, per il “sindaco”, propagandare l’immagine di questa città…QUANTO COSA DURISSIMA SARA’, IN ESSA, LA VITA DEI SUOI ABITANTI!!!

SPERO VIVAMENTE di aver sbagliato previsione, ma la situazione sta diventando ESPLOSIVA, e scoraggia qualsiasi forma di “ottimismo”…povera Roma…

26. Romina - maggio 5, 2007

Totalmente daccordo

27. Stefano - maggio 8, 2007

Quando ho sentito la notizia mi è corso un brivido…quella linea la prendevo tutti i giorni, ci potevo essere io, ci poteva essere qualche altro…
La metropolitana ormai è diventata terra di nessuno, la gente entra e fa quello che vuole, tanto non c’è nessuno che controlla nè tantomeno una amministrazione che voglia far funzionare i trasporti.
Poi quando muore qualcuno,ecco che corrono ai ripari…ma sempre restando fedelmente accoppiati alla loro poltrona.
Chissà quanta gente in Italia sarà ancora costretta a morire per la negligenza e il menefreghismo di buona facciata della classe politica


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: