jump to navigation

Favelas e degrado … quali ? febbraio 28, 2007

Posted by degradodiroma in Degrado, Segnalato da ....
trackback

Segnalato da : Romina

Voglio tirare le somme di questa vicenda.

Berlusconi dice “Roma capitale della droga e del degrado”.
Marrazzo si indigna e dice “chieda scusa ai romani”.
Veltroni si immola e dice “parli male di me ma lasci stare Roma”.
Proietti (diventato il comico personale di Veltroni) dice “forse ha sbagliato città”.
Sgarbi dice “sguaiato…ma la storia delle favelas è vera”.

Considerazioni: io, romana, non mi sento offesa, al contrario  mi sento ascoltata, tenuta in considerazione, sento che qualcuno vuole che io viva in un modo più civile, più dignitoso. Quella frase avrebbero dovuto dirla Veltroni, Marrazzo e Proietti perché in questa città ci vivono e ci sono nati, non un milanese. Invece loro si indignano, si immolano, si meravigliano  e fanno finta di non vedere. Ma io non sono stupida, sono tutt’altro che stupida … e continuo a scrivere del DEGRADO DI ROMA.
articolo corretato Favelas e degrado

Commenti

1. Romina - febbraio 28, 2007

Non sono d’accordo con romano_civile. Milano NON è come Roma. E poi anche se lo fosse, Roma NON ERA com’è ora. Te la ricordi ? Io sì! E parlo della Roma di 15-20 anni fa, la Roma di cui fruivo da adolescente. Cos’è stato a trasformarla così? L’ineluttabile destino?

2. romano_civile - febbraio 28, 2007

Qualsiasi persona con buonsenso dovrebbe ragionare
senza colore politico o come si dice NON “a partito preso”.

E’ indubbio che a Roma ci siano problemi molto ampi da sistemare, e sono vere molte delle cose contestate.

Ma credo che non si possa accettare alcuna critica posta in termini demagogici, e quella del leader del polo è di una tristezza unica..
usata come asso in un momento di “empass” costituzionalmente debole all’atto di possibili e/o imminenti elezioni.
Inoltre mi sembra che rispecchi in TODO l’italiano medio che non propone metodologie o ricette per queste soluzioni e trova negli altri la fonte dei difetti e dei problemi.
Dico questo perchè Milano gestita dal Polo da quasi 15 anni ha:
– Problemi di immigrazione in baraccopoli e clandestini a iosa
– Moschee e situazioni stridenti con extracomunitari
– Non presenza della polizia sul territorio al di fuori del suo centro storico
– Problemi catastrofici realativi al traffico ed alla doppia fila…
– E della cocaina??? leggete quì
Milano capitale della polvere bianca(gen07):
http://www.dirittiglobali.it/articolo.php?id_news=1308

Credo che un ipocrisia così grossa..solo dagli stolti può essere digerita…sui veri problemi invece rimbocchiamoci le maniche TUTTI,
senza le litigate da bar dello sport!

ps:Complimenti per blog …continuate senza trasformarlo politico.

3. Romina - febbraio 28, 2007

per romano_civile: grazie per i link, ma bisogna sempre vedere quale sia il livello di sopportazione dei milanesi…mi sembra molto ma molto più basso del nostro…quindi tutto va visto in proporzione! 😉

4. romano_civile - febbraio 28, 2007

Romina,
la differrenza tra l’oggettivo ed il soggettivo…e’ evidente.
Io vado a milano per lavoro comunque pui anche leggere se vuoi:

Città
http://www.02blog.it/post/914/milano-non-piace-ai-milanesi
Nomadi
http://www.02blog.it/post/887/nomadi-patti-chiari-amicizia-lunga
Criminalità
http://www.02blog.it/post/635/milano-peggio-di-napoli
Babygang
http://www.02blog.it/post/107/baby-gang-a-milano-e-di-nuovo-allarme
Strade insicure
http://www.02blog.it/post/49/moratti-le-strade-della-paura

Per quanto riguarda Roma come era prima ed oggi …prova ha chiederlo ai Romani che stanno diventando intolleranti a qualsiasi
tipo di legge o regola non avendo la piu minima educazione sociale.

5. Stefano - febbraio 28, 2007

Hai ragione Romina! Pensa che nemmeno sapevo che Proietti avesse risposto, ma forse avrebbe fatto una figura un pò più dignitosa senza dire nulla.
Purtroppo queste sono persone accecate, che pur di difendere un credo politico negano l’innegabile. Visto che non abbiamo tutti i paraocchi, molti di noi sanno distinguere il vero dal falso.
Poi Marrazzo è il classico esempio di come la poltrona cambi le persone, da difensore del popolo, ora ha piazzato un bell’aumento IRPEF (per ripianare i debiti dopo aver tolto i ticket), siamo stati travolti dallo scandalo sanità (scandalo che si è protratto principalmente solo a Roma,Policlinico, e a Napoli) e,infine, come se non bastasse, dovremo comunque pagare 28 euro per il pronto soccorso, a meno che non vacilliamo tra la vita e la morte, ma ne dubito.
Forse è lui che dovrebbe scusarsi con i Romani per aver promesso delle cose e poi averne fatte delle altre.

6. degradodiroma - febbraio 28, 2007

Non capisco perchè, ovvio che lo sò, quando si nomina Berlusconi … si leva subito un’alzata di scudi a protezione di Roma e quindi … raffronti con città con altre colorazioni politiche .. ed accuse alla popolazione romana sporca ed incivile come se si stesse solo parlando di sporcizia. Ancora una volta una esasperante difesa dell’amministrazione comunale di Roma che a quanto pare appartiene ad una “categoria protetta” ma che spero “sia in via di estinzione”.
😀 Laura

7. Stefano - febbraio 28, 2007

Non so in quale Milano voi siate stati, ma di certo posso assicurare che non è ricoperta di favelas dal centro alla periferia, anche perchè è una città cresciuta in modo compatto e con un piano regolatore preciso che ha permesso di sviluppare la città passo passo, senza lasciare i buchi che si vedono a Roma! Per i buchi di Roma intendo le campagne abbandonate in mezzo ai quartieri, sulla Tiburtina,Prenestina,Casilina,Cecchignola e via dicendo, si pensa a far sorgere nuovi quartieri fuori il raccordo senza sistemare quello che c’è dentro, e ovviamente quello che c’è dentro ed è inutilizzato prima o poi viene occupato abusivamente! Non so come fosse Roma 20 anni fa perchè ancora non esistevo, ma da quello che mi dicono e dalle foto che vedo degli anni 80 era una città tutto sommato ben tenuta, anche se in periferia molte strade non erano asfaltate ( come se quelle groviere di oggi possano definirsi “strade asfaltate”)

8. Renato1975 - febbraio 28, 2007

Secondo me stiamo perdendo di vista il vero problema; il punto non sta nel paragonare Roma a Milano e cercare di stabilire quale delle due realtà sia peggiore, bensì nel riconoscere il degrado in cui versa Roma. Punto.
Noi viviamo a Roma – o perlomeno nell’area metropolitana, come il sottoscritto che vive a Frascati – e di conseguenza dobbiamo preoccuparci di questa città.
Se Milano o Torino stessero peggio – e ne dubito – io di certo non mi sentirei sollevato, perchè non cambierebbe di una virgola la situazione romana…. che fa schifo!!!
E’ logico che Berlusconi, nell’affermare che Roma è una capitale del degrado, non fa nient’altro che il suo mestiere; è un politico, di conseguenza fa propaganda al suo partito.
Ma gli sono grato perchè ha rotto un muro d’omertà intorno a Rutelli e Veltroni, che non si possono ritenere nè due intoccabili nè due amministratori degni di questo nome.
Questi hanno amministrato la città come una sorta di Disneyland (caotica e sporca) per turisti, ed hanno scandalosamente dimenticato le periferie. Punto.
Ma voi siete mai stati a Barcellona a vedere tutto quello che si è realizzato (e si continua a realizzare) proprio nelle periferie? Ormai non si può più definirle periferie, ma parte di un centro allargato…
Perchè queste cose non si sono fatte (e non si fanno) a Roma? Perchè?
Intendiamoci, non è detto che col centro-destra le cose sarebbero potuto meglio; non lo dico per essere accomodante, ma, per favore, la smettessero di esaltare quel festivaliero incapace e di paragonarlo ad Ernesto Nathan!
Questo fare quadrato intorno a Veltroni mi ricorda quello che accade a Napoli diversi anni fa, quando si cominciò a criticare Bassolino ed a mettere in dubbio il “Rinascimento Napoletano”: subito l’intellighenzia sinistrorsa si agitò come se ci fosse stato un reato di lesa maestà!
Perciò, che Berlusca piaccia o non piaccia – e che si voglia ritenere il suo attacco puramente politico e slegato da un reale interesse / amore per la città di Roma – è indubbio che ha un merito; di aver gridato IL RE E’ NUDO.

9. Romina - marzo 1, 2007

a Renato1975: i miei più sinceri complimenti per i tuoi ragionamenti. il punto 8 mi ha colpito. Hai riportato il discorso nella giusta prospettiva.Bravo!
Per romano_civile: la “gioco” dell’uovo e della gallina mi ha un po’ stufato così come lo sport di darCi addosso e di accollarci le colpe del mondo.Ad OGNUNO le proprie responsabilità, anche ai nostri amministratori.

10. romano_civile - marzo 1, 2007

…. IL BUON SENSO.

Inutile buttarla sul politico qui e’ in crisi il modello Italia [TUTTA] e la colpa principalmente è del cittadino medio ipocrita…e non regge più la storia di questo o quel partito o personaggio politico.E’ troppo tardi.Il pesce puzza dalla testa…ma si comincia a pulirlo dalla coda.

Ci si lamenta dei Rom, dei Gitani, delle favelas, delle baracche, degli extracomunitari, ma secondo voi chi dovrebbe vegliare su tutto questo..il comune??

a)Il servizio di controllo di polizia sulle strade e’ affidato a Polizia e Carabinieri.
b)Se vi dicono che non posso fare nulla, e’ un falso! Fate dare un calcio alla volante da un nomade… filmate che succede poi.
c)Attenti a generalizzare perchè violenza chiama violenza e c’è un accanimento a seguire le notizie di cronaca senza ragionare; di botto
sono tutti diventati moralizzatori .. ma forse molti dimenticano:
– che tutti sanno, e troppi fanno finta di non sapere
– che tanti odiano i nomadi e TROPPI italiani ci comprano le autoradio ed ipod
– che tanti odiano i STINTI e TROPPI sfasciacarrozze ci comprano ottimi autoricambi ad ottimi prezzi
– che tanti odiano i Zingari e TROPPI italiani ci comprano la macchina TEDESCA a fenomenale prezzo e pulita importazione
– che tanti odiano i Gitani Italiani e TROPPI italiani ci chiedono il prestito di appoggio con finanziaria a tassi agevolati
– che tanti odiano gli stranieri IRREGOLARI,
e TROPPE AZIENDE ed ATTIVITA’ italiane risparmiano facendoli lavorare in nero.
– che tanti odiano gli stranieri EXTRACOMUNITARI IRREGOLARI e TROPPI si fanno fare le pulizie a casa o ristrutturare la casa a metà prezzo.
– che tanti odiano gli stranieri che hanno le bancarelle e poi ci fanno i regali di natale
– che tanti VIGILI odiano gli stranieri che mettono CENTINAIA di bancarelle enormi sul marciapiede che i pedoni non passano…ma non fanno nulla..perchè i VIGILI devono fare i regali di natale.
– che e’ uno scandalo che i Cinesi hanno occupato piazza Vittorio
ma poi se ad un italiano gli offrono alla sua casa 50mila euro in più del suo valore gliela vende ..senza battere ciglio.

Io sono il primo a sostenere molte dele cose che ci sono scritte su questo blog (a livello di denuncia) sulle molte cose che non funzionano a Roma e le tante colpe di questa amministrazione…ma preferisco usare il ragionamento che l’accecamento politico…

11. degradodiroma - marzo 1, 2007

Bravo … per ciò che sostieni al punto “che e’ uno scandalo che i Cinesi hanno occupato piazza Vittorio ma poi se ad un italiano gli offrono alla sua casa 50mila euro in più del suo valore gliela vende ..senza battere ciglio.” … invece dissento. Gli unici a “VOLER ABITARE” a Piazza Vittorio sono ormai solo e soltanto i Cinesi … gli Italiani ne vorrebbero scappare …. e se impedissi questo tipo di acquisto sarei poi anche tacciata per “RAZZISTA” e finirei su tutti i giornali.
Laura 8)

12. romano_civile - marzo 1, 2007

I cinesi hanno comprato sin dall’inizio perchè hanno offerto agli italiani PIU’ del valore reale dell’appartamento.Ed allora perchè gli e’ stata venduta casa? Sei pienamente cosciente che stai vendendo alla mafia.(cinese)..ma davanti ai soldi a nessuno “italiano” importa niente ..oggi il risultato e’ sotto gli occhi di tutti e la colpa di chi e’?
Del comune? Di Storace? Di veltroni? Di Berlusconi? Di Rutelli ? Dello stato?. Siamo un popolo bambino…

E i politici[di ogni colore] che fanno? Nulla! finchè TROPPI ITALIANI continueranno ad andare sotto elezioni a luculliani pranzi a SBAFO in cambio di voto ed ottenere un bel posto in comune o una bella licenza per un attività privata.

“E allora SVEGLIA!”..”chi e’ causa del suo mal pianga se stesso”!

13. Romina - marzo 1, 2007

Perchè penoso? Perchè lo ha detto Berlusconi? Rompere il silenzio è considerato propaganda perchè lo fa lui e non un altro?
a proposito ricordate la gaffe di Prodi di qualche tempo fa “Roma non è una città in cui mi piacerebbe vivere”?

14. Renato1975 - marzo 1, 2007

Grazie a te, Romina 😉

15. Biancamaria Pellion - marzo 1, 2007

Berlusconi una volta tanto ha detto cose giuste. Roma fa sempre più schifo.
La cosa penosa però è considerare le sue parole un sintomo dell’essere ascoltati e tenuti in considerazione, una dimostrazione che qualcuno vuole che tu viva in modo più civile (stai certa, non ci dorme la notte lui!), anziché per quello che sono: propaganda di bassa lega.

16. Mauro - marzo 1, 2007

Eccome se la ricordiamo…

…fece anche considerazioni dettagliate, che forse sono da rispolverare, dicendo che “non ci andrei ad abitare manco morto”.
E molti presero lo spunto di riflettere su questo, termini che nemmeno Bossi hai mai espresso.
Comunque io lo apprezzai molto, è stato forse il momento di massima sincerità.

17. Romina - marzo 1, 2007

Non è il fatto di essere interessato,ne’ di avere nobili ideali ma il fatto di concepire quale tipo di vita, in una nazione come la nostra, tutti dovrebbero avere; è l’idea di esistenza cui si deve tendere. Scusa Biancamaria, ma non è poco quando per contraltare si sostiene l’accoglienza a tutti i costi, la tolleranza a tutti i costi e di più si esaltano dei presunti successi o peggio dei totali fallimenti. Se poi per assioma il politico non esprime pareri disinteressati, allora è finita la politica, sono finite le idee.

18. Renato1975 - marzo 1, 2007

Oddio, Bossi definì i romani porci 😀
E Rutelli l’ho denunciò per questo… ma senza successo 😀
Il tribunale gli riconobbe il diritto ad esprimere le proprie opinioni 😀

19. Biancamaria Pellion - marzo 1, 2007

Esatto, perché lo ha detto Berlusconi. Scusa se è poco.
Perché di sei miliardi di “altri” che ci sono sulla faccia della terra, quando dice che Roma è tutta una favela lui è in assoluto il meno disinteressato. Madre, mi sembra incredibile pure precisarlo. Mi dispiace per quelli che si illudono che abbia parlato in nome dei suoi nobili ideali o perché sinceramente interessato a che i romani vivano in una città più dignitosa.

20. Biancamaria Pellion - marzo 1, 2007

Il guaio è che si tratta solo di chiacchiere propagandistiche. Solo chiacchiere e distintivo, chiacchiere e distintivo, che tentano di illudere i Romani di buona volontà ma a cui non è mai seguito nessun fatto.
Se Veltroni sta facendo disastri nel campo del decoro urbano, conoscendo la statura politica dell’alternativa so bene che non avrebbe fatto nemmeno un centesimo meglio.

21. romano_civile - marzo 1, 2007

Mi sembra che le leggi le conoscete poco, e siete molto faziosi.Ma ho difficoltà ha scrivere perchè verrei letto come difensore del centrosinistra..cosa che non vorrei affatto!!!Mi sembra che stiate politicizzando molto …con discorsi da bar sotto casa…

Ma lo sapete come ha funzionato la disastrosa BOSSI-FINI?Ha raddoppiato i clandestini in Italia.Gli sbarchi sono stati gli stessi(discorso a parte con la Libia), impreditori e disabili non potendo applicare la regola dello “sponsor” hanno incrementato il lavoro nero con i clandestini
di fatto sono raddoppiati, instaurato il mercato nero dei permessi di soggiorno falsi per la mole burocratica dell’inapplicabilità, e con la genialata di non espellere chi fa reato in italia (deve scontare davanti al giudice italiano) si sono moltiplicati i piccoli reati che hanno fatto rimanere in italia [chi era clandestino]xchè in attesa di un processo che di media ci mette 2 anni….tutto il tempo per fare reati e poi sparire di nuovo.

E voi parlate ancora di ideologia…..ma siate pragmatici…ed obiettivi…e non politicizzate il blog………è un consiglio.. bye

22. degradodiroma - marzo 1, 2007

BOOOOMMMMMMMMM !!!
Se ne sono dette di idiozie …. peccato che l’unico, seppure fossero per qualcuno ….idiozie, che non può dirle … quello si chiama Berlusconi … tutti gli altri possono avere campo libero !!
Laura

23. Biancamaria Pellion di Persano - marzo 1, 2007

Peccato che abbiate deciso di svelare la maschera, fino ad adesso questo sembrava un blog disinteressato, o meglio interessato solo all’amore verso la propria città. Dispiace veramente rilevare che era invece tutto funzionale ad una manovra ben meno ammirevole.
Felicissima per coloro che si sentono saziati dalle parole di quel teleimbonitore, e che dopo cinque anni di chiacchiera al vento cui non è mai seguito nessun fatto ancora non hanno recepito il ritornello. Io tolgo il disturbo.

24. degradodiroma - marzo 1, 2007

Per Biancamaria : “Felicissima per te che ti sei sentita saziata dalle parole di Rutelli 1 e 2 e poi dalle parole di Veltroni 1 e ora 2 e che quindi dopo 16 anni di chiacchiere al vento cui non è mai seguito nessun fatto non hai ancora capito il ritornello” … scusa se mi sono appoggiata per intero al tuo parafrasare ma qui in questo blog si parla di Roma e dell’amore per Roma e forse l’unica che non l’ha capito quella sei tu che per prima ha cominciato a deviare sull’argomento propaganda …. “propaganda di bassa lega” … potrei ora ricordare le parole di Rutelli : “dobbiamo finire quello che abbiamo iniziato” 😦 (al termine del suo primo mandato) ma lo cito solo ora e non ho sin quì affrontato temi politici proprio perchè ognuno la vede come vuole, a me interessa una sola cosa, che ci siano più persone a vedere il degrado della città perchè solo così crescerà la voglia di cambiamento …. arrivederci
Laura

25. Romina - marzo 2, 2007

Ciao Paolo Selli, per maggiore chiarezza, io non sono una fan di Berlusconi, ma per onestà mentale vaglio tutti i concetti che vengono espressi da chicchessia senza pregiudiziale (anche seguendo sia il tg3 che il tg5). Nel caso specifico non mi lego alla pletora di anti-berlusconiani perchè aggiungere anche solo una voce a questa ossessione dilagante per me sarebbe pretestuoso. Ho riportato una frase poi qualcuno l’ha voluta portare sul piano partitico giudicando penose le mie considerazioni solo perchè non contenevano insulti rivolti alla persona di Berlusconi; io nel mio post, l’ho anche “spersonalizzato” usando le parole “un milanese”. :O

26. Romina - marzo 2, 2007

“Ancora con berlusconi? E basta…” inizia Jena punto, e poi continua con Berlusconi lungo tutto il suo post! Mi sembra vi stiate smascherando voi! Mah!

27. Paolo Selli - marzo 2, 2007

Vengo da 06blog…

Sto leggendo i post…e ho trovato un’altro blog…ma che avete fatto il sito per berlusconi contro il sindaco….??

Ma non era il blog per Roma??? Boh…

28. Renato1975 - marzo 2, 2007

Per Biancamaria: forse hai ragione… Berlusconi & Co. non avrebbero potuto fare di meglio… non voglio essere cerchiobottista, conosco la mediocrità dei nostri governanti, che da nord a sud sono capaci di fare solo disastri (leggi: Ara Pacis).
Ma su una cosa possiamo tranquillamente mettere le mani sul fuoco: se oggi Roma fosse governata dal centro-destra, e si presentasse in condizioni leggermente migliori di quelle lasciateci dal duo Rutelli-Veltroni, la stampa e tutto il mondo della cultura non parlebbero di un Modello Roma da importare in tutta Italia… anzi…
Prova ad immaginare se quella porcata dell’Ara Pacis fosse stata realizzata sotto un sindaco di destra: ne staremmo ancora a parlare…

29. Jena punto - marzo 2, 2007

Ancora con berlusconi? E basta…

Ma il poliziotto di quartiere che ha promesso, nel suo più lungo governo della storia italiana, dove sta nella nostra capitale?

Ha perso le elezioni grazie al voto di tutti gli italiani all’estero, con quasi il 90% dei voti scrutinati in ambasciata!Non ce la facevano più ad essere lo zimbello dei vari paesi d’europa, sfottuto in Uk(scandalo Mills processo Mondadori), ridicolizzato in germania (per le liti a strasburgo), odiato in francia (processo per telecinq),ricercato in spagna (processo per telecinco frode fiscale e corruzione), discusso in belgio (processo Sme/Iberian2), preso per il culo in danimarca (dopo le gaffe per i prodotti alimentari).

Ma dove vivete….mettete la bandiera del partito, ormai siete smascherati altro che Roma e’ un pretesto, ha ragione Annamaria..

30. Renato1975 - marzo 2, 2007

L’ossessione anti-berlusconiana dilaga come un cancro…
Io non l’ho mai apprezzato, lo dico sul serio, ma mi chiedo, dall’altra parte della barricata, sono tutti bravissimi bellissimi buonissimi?

31. Flavio - marzo 2, 2007

Signori, non ho sottoscritto il feed ai commenti di questo blog per leggere queste assurdità sul teatrino politico italiano. Per favore rimanete ontopic o andate a scrivere da un’altra parte.

32. romano_civile - marzo 2, 2007

XLaura
Credo che Annamaria non abbia tutti i torti su questo blog, ho realizzato ora che nei link a destra NON avete messo al menu “Giornali”
La Stampa – Il Corriere – Repubblica i 3 giornali più venduti d’italia (vedi sole 24ore vendite)ma “casualmente” Il Foglio-Libero-Giornale …minchia che casualità!

X Renato
Se ti leggi wikipedia su B.Silvio scoprirai che l’ossessione anti-berlusconiana e’ nata a seguito del “berlusconismo”, cioe’ il primo politico italiano che invece di usare il linguaggio politico (polity fair) ha attaccato tutto e tutti (magistratura,giornali,confindustria, sindacati, etc) dandogli degli incompetenti, dei spreca soldi, e non capaci di ridurre il debito pubblico.Il conto arrivato dopo 5 anni del suo mandato (mi sono battuto a gran voce contro tutti quelli che lo criticavano dai primi mesi di governo xche bisogna aver diritto di far vedere i propri progetti governativi) è stato:
– Nessuna riduzione auto blu
– Nessuna riduzione debito pubblico
– Nessuna riduzione del numero parlamentari (aumentati del 10%)
– Nessuna riduzione del nepotismo e raccomandazioni
– Nessuna riduzione tasse per aprire un impresa
– Nessuna LIBERALIZZAZIONE del mercato
– Nessuna apertura ai capitali esteri
L’elenco “Oggettivo” e se vai a leggere i report del financial times
realizzi quello che ho scritto e’ chiaro che uno che si presenta con quella spocchia e poi chiude con un pugno di mosche …hai moderati genera critica a quelli no..odio viscerale.

Per quanto riguarda l’Ara Pacis ti consiglio di vedere una trasmissione
fatta da criti d’arte diversi (rai-passpartout) che spiegano la scelta dell’americano Meier, che credo ha scelto in base al progetto globale che avverrà nel area…credo (contro i critici da bar di dx e sx )sia un ottimo lavoro.Molti parlano senza saperne di architettura e seguono l’istinto animale…

33. degradodiroma - marzo 2, 2007

Questo non è un blog politico.
PUNTO.
Andate a discutere di queste cose nelle sedi opportune.
PUNTO.
Le letture che gradisco sono mie e nel blog ci metto quello che voglio visto che è casa mia.
PUNTO.
Il prossimo commento che esula dai temi del blog verrà “cassato” e ne ho l’autorità per farlo.
PUNTO.
Il prossimo commento che insulta ed offende chicchessia verrà “cassato” e ne ho l’autorità per farlo.
PUNTO.
TUTTO CHIARO ????

Laura

34. romano_civile - marzo 2, 2007

Per me chiarissimo..
vi lascio al vostro progetto politico.

Avevo preparato foto e redazionale su tutte le storture del mio municipio da mettere in faccia al minisindaco e Veltroni…per il
vostro blog.

Lo consegnerò ad abitarearoma.net o 06blog.it visto che mi preme il bene costruttivo della Roma di TUTTI e no quella di un colore solo.

Ciaooo

35. Anonimo - marzo 2, 2007

Questo È un blog politico.
Basta ammetterlo e dire chiaramente da che parte si sta, invece di camuffare il proprio risentimento politico per interesse a documentare il degrado di questa città.
Come si può pretendere poi che non si parli di politica ai commenti di un post che incensa Berlusconi, unico benefattore dell’umanità che ci ascolta e che vuole che viviamo in un mondo migliore, è oltre le mie facoltà di comprensione…

36. degradodiroma - marzo 2, 2007

Fatemi capire come procedete .. dunque andate su Google cercate la parola BERLUSCONI .. e poi a tappeto entrate nei blog che lo nominano per fare i guastatori ? Poi vi date il tam-tam e cominciate a leggere cose non scritte ed a interpretare cose non dette, quindi scrivete liberamente il vostro pensiero … purchè attinente all’odio verso l’Innominabile e guai a contraddirvi … arrivando poi a personali quanto discutibili conclusioni. Qualcuno ha parlato di discorsi da bar dello sport .. concordo, ma poi quello stesso .. ha voluto intenzionalmente fare zuppetta consumando cappuccino e cornetto.
Laura

37. Renato1975 - marzo 2, 2007

Per romano_civile
Se vuoi prendere wikipedia come oro colato, per me va benissimo; io sono il primo a consultare questo sito, lo trovo utile e pieno d’informazioni.
Tuttavia, visto che CHIUNQUE può editare qualsiasi voce, non prendo nulla per scontato di quello che leggo.
Ad esempio, girovagando quì e lì, ho trovato la classifica – stilata dall’Economist, rivista che a suo tempo criticò duramente Berlusca e per questo incensata – delle prime cento città al mondo per qualità della vita: bene, di Roma non c’è traccia… e sai che novità… visto che una precedente classifica – stilata dall’UE sulla qualità della vita nelle capitali europee – aveva piazzato l’Urbe al penultimo posto, davanti solo ad Atene… insomma? Dov’è il modello Roma?
Per quanto riguarda l’Ara Pacis, riconosco di essere stato un pò qualunquista nel liquidarla come una porcata, ma non mi va di sentirmi dire che di architettura non capisco nulla…
Innanzitutto non ho nessun pregiudizio nei confronti dell’architettura moderna, visto che amo città come New York e Chicago, e, pur non ritenendomi un grande teorico, qualcosa ne capisco… ed abbastanza per dire che lo sviluppo moderno di una capitale non si fa piazzando un’opera qui ed un’altra lì, come sta facendo tu-sai-chi, ma ripensando l’ambiente urbano nella sua complessità. Punto.
A partire dalla gestione della mobilità. Di nuovo punto.
E comunque, io queste cose le direi anche se ci fosse un sindaco di destra; io sono originario di Caserta, una città amministrata da anni dal centro-destra, ED AMMINISTRATA MALE… non ho problemi a dirlo!

38. giuseppe provincia venezia - marzo 4, 2007

sono tornato da roma proprio ieri sera .sono stato 3 giorni zona s.giovanni dopo aver notato in che condizioni sono presi tutti i palazzi della zona ieri mattina ho visto una squadra di operai del comune .del decoro urbano ,che ripulivano tutti i muri della zona ,dopo ho saputo il perche .proprio ieri il sindaco si trovava in quella zona per una apertura di un posto per senza tetto (barboni ).non parliamo dei marciapedi dove bisogna camminare sempre a testa bassa per vedere di non calpestare qualcosa di spiacevole ,a chi sporca imuri della citta bisogna far pagare la pulizia dei stessi .si puo e si deve farlo e unico rimedio , grazie …..

39. Federica - marzo 6, 2007

Volevo solo segnalare che il campo nomadi di cui ho già parlato in precedenza, segnalato da me al decoro urbano, al difensore civico e ad altri enti è stato eliminato in data 05/03/2007. Oggi la squadra dell’AMA farà pulizia di tutta l’area devastata dallo scempio.
Considerando che ieri era il mio compleanno ho avuto un bellissimo regalo.
Segnalo, inoltre, che le scritte antisemite da me segnalate sono state eliminate.

In quella zona (Tor Vergata, Torre Angela, Tor Bella Monaca) non doveva passare il Sindaco, ma bensì gente comune. Anzi, chi conosce la popolarità di TBM sa di cosa parlo.

Devo dire che in questo blog molte volte mi trovo a casa, altre mi sembra di essere in un universo lontano mille anni luce da me.

La mia politica è quella del vivere civile e del rispetto, massimo, di tutte le persone che lavorano e non, ma che amano la propria città.

Ho finalmente detto ai miei colleghi che se sporcano e gettano cartacce per terra devono raccoglierle oppure cercare il cestino più vicino oppure darle a me che 1 gr. non mi pesa.

Io vorrei che tutti nel loro piccolo facessero qualcosa di piccolo ma importante.

Ho letto molti in questo blog che hanno delle battaglie aperte per cercare di far qualcosa nel loro piccolo.

Ci sono persone silenti che leggono e magari sorridono pensando alla propria battaglia personale, io questa mattina ho esultato, nella mia macchina ho sorriso di fronte alla devastazione del campo nomadi.

Un ultima cosa: io non mi permetto di denigrare o di giudicare altre realtà italiane od estere e pertanto pretendo che gli altri facciano lo stesso. Altrimenti sarà sempre e solo una battaglia di stronzate.

Qui si vuol far presente trovare una soluzione non giudicare e farsi belli.

Grazie.
Buona Giornata.

40. visto_di_lato - marzo 7, 2007

– Sporca per terra
– Non gli piacciono le regole
– Odia quelli in divisa
– Se può sfrutta quelli che lavorano per lui
– Facilmente vive in case abusive e spesso condonate
– Adora le Mercedes
– La corruzione fa parte del suo sistema di vita

CAVOLO…HAI VISTO UN “ROM”!!!

NO!!!!

UN ITALIANO visto dagli abitanti della COMUNITA’ EUROPEA!.

41. alessandro c. - marzo 7, 2007

ahhh “visto di lato”…hai fatto un bel copia-incolla da 06blog.it…bravo sei fico e noi italiani facciamo tutti schifo….allora, adesso che vuoi? qui si parla solo di pulizia e decoro…se a te piacciono tanto gli zingari, offrigli il giardino di casa tua ed ospitali, ma rispetta i pensieri di chi invece non li vuole sotto casa (pagata con mutui vitalizi)! a visto che ci sei portagli anche tuo figlio e vedi se te lo tengono mentre tu sei al lavoro….

42. Renato1975 - marzo 7, 2007

E’indubbio che la presenza in qualsivoglia quartiere di un campo nomadi non migliori la qualità della vita; è indubbio che la presenza di una comunità di zingari faccia aumentare la micro-criminalità… non nascondiamoci dietro un falso moralismo e fronteggiamo la realtà… ma, per favore, non cerchiamo il capro espiatorio a tutti i costi! I nomadi non possono essere accusati come unici responsabili del degrado di tanti quartieri di Roma!

43. Stefano Cola - marzo 7, 2007

Sono pugliese vivo a Milano da 6 anni e amo Roma :ogni tanto vengo nella capitale. Devo ammettere che il degrado aumenta sempre più.Anche a Milano ci sono parecchi problemi ma la Lega ed Alleanza Nazionale si fanno sentire e la polizia municipale è presente sul territorio,si obbliga gli islamici a seguire le regole,si evita la costruzione di nuove moschee,si impediscono scuole islamiche,si impedisce che i cinesi la facciano da padrone ecc,ecc-. Roma è molto più degradata di Milano. Purtroppo il buonismo veltroniano ha dato il colpo di grazia a questa città ormai in mano ai vandali,agli immigrati e ai rom.. Mi dispiace ma è cosi e lo dico piangendo perchè Roma è bellissima ma amministrata malissimo…

44. degradodiroma - marzo 7, 2007

Il problema è che siamo circondati da buonismo e menefreghismo. Le regole ci sono ma nessuno le rispetta e nessuno le fa rispettare. Tutto è lasciato alla “come và và” a volte mi sembra di stare su “Il battello ebbro” di Rimbaud .. una città allo sbando senza guida nè timoniere !
Ciao Stefano Cola.
Laura

45. Paola Sabelli - marzo 8, 2007

Ma che dite ? Io ci vivo a milano! Mi sembrate un po’ faziosetti eh
Vi incollo una copia del corriere Milano

“Il bilancio delle presenze in aula nei primi sei mesi di lavoro
Berlusconi e Moratti assenteisti da record”
di Giuseppina Piano

L´ex premier ha partecipato a una sola seduta del Consiglio, il sindaco a 11

Il più assenteista, il consigliere comunale Silvio Berlusconi, si è visto una volta sola in sei mesi. Ma non è il solo a snobbare l´aula di Palazzo Marino. Il sindaco Letizia Moratti è penultima nella classifica delle presenze nell´assemblea, ha partecipato a meno di un terzo delle sedute. Peggio di lei ha fatto solo il Cavaliere. E dall´Ulivo attaccano sia lei che lui. Lei che «snobba il Consiglio, dovrebbe essere più presente», lui che «dovrebbe dimettersi per rispetto ai suoi elettori». Succede in un´assemblea in deficit di risultati: 35 le delibere approvate finora, quando il precedente Consiglio nei primi sei mesi ne licenziò una cinquantina e quello ancora prima quasi un centinaio.L´ex premier e il sindaco. Ma non solo loro. È un Consiglio che da tempo viene accusato di produrre poco, anche perché dalla giunta le delibere arrivano con il contagocce. E con qualche inciampo: ieri, ad esempio, tutti gli uomini della Cdl per contestare l´ordine dei lavori verso le 20 hanno preso cappello e abbandonato l´aula. eduta chiusa anzitempo. Ed è un´assemblea divisa tra assenteisti e presenzialisti, quella che si ricostruisce sui verbali dei primi sei mesi di lavori del Consiglio comunale, 35 sedute dall´insediamento, da giugno al 31 dicembre. Scopriamo che tra maggioranza e opposizione è quasi pareggio: 31,41 presenze medie per i 24 eletti dell´Unione, 31,02 per i 36 della Cdl. La palma dei presenzialisti, mai marcato visita una sola volta in sei mesi, va a otto uomini della Cdl. Ma anche i sei più assenteisti sono della Cdl. Nell´ordine dal fondo: Berlusconi con una seduta sola, Letizia Moratti con 11 su 35, Giovanni Bozzetti di An con 15 presenze, Matteo Salvini capogruppo della Lega con 22, Stefano Di Martino ancora di An con 24, Fabrizio De Pasquale di Forza Italia con 25. Dall´altra parte i più assenteisti dell´Unione sono stati Francesca Zajczyk dell´Ulivo con 26 sedute su 35, l´ex leader della coalizione (ed ormai ex consigliere comunale dopo le dimissioni) Bruno Ferrante con 28 presenze, e poi Milly Moratti e Carlo Montalbetti con 29.
Fin qui le statistiche. Il resto sono le polemiche. Su Berlusconi, che ha varcato il portone di Palazzo Marino solo alla prima seduta d´insediamento del Consiglio. Maria Stella Gelmini, la coordinatrice lombarda di Forza Italia, lo difende granitica: «Verrà presto, probabilmente quando il sindaco presenterà il bilancio in aula. E comunque è sempre al corrente di tutto quello che succede». Dimettersi? «Escluso, non glielo permetteremo mai». Nell´Unione la vedono diversamente. La capogruppo Marilena Adamo manda a dire che «Berlusconi per serietà e per rispetto verso i suoi elettori dovrebbe dimettersi». Allegata una stoccata al sindaco Moratti: «Aveva promesso che sarebbe stata molto attenta al Consiglio comunale, viceversa si sta confermando un sindaco che viene in Consiglio solo quando proprio non ne può fare a meno. Snobba il luogo dove ha la maggiore rappresentanza dei milanesi». Davide Corritore, altro consigliere dell´Unione, con Moratti è più morbido perché «sulle questioni importanti c´era». Ma è inflessibile con Berlusconi: «Guardando solo alle 200 pagine di rassegna stampa che tutti i giorni vengono stampate per lui, chili e chili di carta che mai leggerà, si dimetta almeno per aiutare l´ambiente».

Cordialità
Paola Sabelli

46. Romina - marzo 8, 2007

Ciao Claudio, concordo con TUTTO quello che dici, compreso il fatto che inizio a vedere quell’anarchia (risse, accoltellamenti, soprusi, usi impropri, ecc…) che porta a reazioni di tipo privato, e voglio aggiungere dell’altro… Non si nasce intolleranti, lo si diventa.

47. degradodiroma - marzo 8, 2007

Chissà se “Il Corriere” … per nulla faziosetto … farà la stessa indagine su Roma ?
Laura

48. Claudio - marzo 8, 2007

Sono un lettore assiduo, anche se “silente”, di questo blog che trovo interessante ed utile.

Devo dire, Laura, che citando Berlusconi ti sei infilata in un ginepraio; infatti ti sarai resa conto che basta nominarlo per scatenare una bagarre degna di una curva di ultras (altro che “bar sport”).

All’Innominabile non si perdona nulla, nemmeno le rare volte in cui ha ragione: le favelas esistono, sappiamo tutti dove sono e sono state amplissimamente forografate e documentate… Solo che, per “fede” politica, le si DEVE negare; oppure dire che la citta’ X sta peggio o che il politico Y ha fatto sfracelli piu’ grandi. Che tristezza…

Il problema maggiore, cara Laura, non sono gli accampamenti (di per se’), o gli immigrati, o la mala-amministrazione, bensi’ l’italica abitudine a voler cercare “la terza via” in ogni caso, anche e soprattutto ove essa non esiste.

Gli immigrati (di qualsiasi etnia) o li si integra o li si espelle. Punto. Invece no, la terza via impera: precariato (che esiste gia’ per i cittadini italiani, figuriamoci per gli stranieri!), clandestinita’, lavori in nero, criminalita’… Ma almeno ci sentiamo l’anima in pace: nessuno potra’ tacciarci di razzismo, vero spettro sociale della nostra etica contemporanea.

Ma siamo realmente razzisti? O forse xenofobi? O intolleranti?

Il guaio di chi scrive (e di chi parla) e’ che forse si ha poca confidenza con le parole e col loro significato. “Razzista” e’ colui il quale afferma che un’etnia e’ migliore/superiore a qualsiasi altra… a prescindere. Dire “I negri/arabi/slavi/cinesi sono esseri inferiori” E’ razzismo… Ma non volerli sotto casa per paura? Forse “Xenofobia”, ovvero “paura di cio’ che e’ estraneo/straniero”… Cavolo, si’! Ma e’ un male avere paura? Siamo “intolleranti”? Puo’ darsi, ma lasciami dire che la “tolleranza” e’ la piu’ alta espressione di ipocrisia, significa “sopportare”, e come tutte le cose anche la sopportazione ha un limite…

E proprio con questo vorrei finire, con il concetto che se non si prendono provvedimenti seri e non si ricomincia ad instillare un pochino di fiducia nella gente, ho paura che tutta questa tensione sociale potrebbe, prima o poi, sfociare in qualcosa di terribilmente sbagliato.

Forse sono andato terribilmente fuori tema, me ne dolgo. Se vuoi cassa pure tutto

Ciao

49. Paola Sabelli - marzo 8, 2007

Credo che claudio abbia confuso i termini…spero in buona fede.

dal vocabolario,
“si definisce normalmente razzismo ogni atteggiamento di intolleranza (che può tradursi in minacce, discriminazione, violenza e perfino assassinio) verso gruppi di persone identificabili attraverso la loro cultura, religione, etnia, sesso, sessualità, aspetto fisico o altre caratteristiche. In tale senso, però, sarebbero più precisi, anche se sono raramente usati nel linguaggio corrente, termini come “xenofobia” o meglio ancora “etnocentrismo”.

Se invece parlava di regole..non e’ importante indicare l’etnia perchè vale per tutti

e gli stranieri in italia fanno le stesse cose degli italiani.

Solo che da buoni bigotti ..ci piace mollare la colpa a qualcun altro.

In Inghilterra come in Germania od in Francia e’ vietato indicare la nazionalità ai Tg e nei fatti di cronaca, cosa che da noi e’ impietosamente usata istigando di fatto la xenofobia.

Non c’e una terza via:
le regole o valgono per tutti o per nessuno.

Un saluto
Paola

50. Romina - marzo 8, 2007

allora se è vero che gli stranieri fanno la stessa cosa degli italiani …gli italiani non fanno la stesasa cosa degli stranieri! mi spiego:
– provate a non mandare un figlio a scuola;
– provate ad agganciarvi alla rete elettrica pubblica;
– provate a girare con una macchina senza assicurazione
– provate a passare l’esame di guida senza fare i test scritti
– provate ad andare in un altro paese e strappare i documenti;
– provate a delinquere in altri paesi
ecc…
per non parlare della NON-reciprocità religiosa

51. Claudio - marzo 8, 2007

Non ho confuso i termini, dal De Mauro Paravia:

http://www.demauroparavia.it/91749

Per me “intolleranza” e “razzismo” sono TOTALMENTE differenti.

Sul fatto che gli stranieri facciano le stesse cose degli italiani, mi trovi perfettamente d’accordo. E’ proprio perche’ siamo gia’ pieni zeppi di problemi che non mi sembra il caso di “importarne” altri, al di la’ della razza, etnia, provenienza, etc.

Se l’immigrato viene per studiare, lavorare, integrarsi… ben contento; ma se deve portarsi dietro ideologie pericolose, conflitti e pregiudizi, be’ mi spiace, puo’ (anzi DOVREBBE) restarsene a casa.

Al di la’ di tutto mi piacerebbe che in Italia fosse adottata la stessa legge che vige in Nuova Zelanda, paese FORTEMENTE multietnico e soprattutto a guida labourista (!)

Saluti

52. Alessandro - marzo 8, 2007

…Romina sii tollerante.. Gli stranieri in Italia, il più delle volte, sono dei disperati. Prova a pensare agli italiani quando sono emigrati all’estero.. Avevamo esattamete la stessa fama. Per capire meglio le situazioni dovremmo imparare a metterci nei panni degli altri.
Come dite a Roma..VOLEMOSSEBBENE.

53. Alessandro - marzo 8, 2007

Paola Sabelli..condivido in pieno. Complimenti

54. alessandro c. - marzo 8, 2007

Gli italiani all’estero non penso che vivevano in baracche e comunque sicuramente non mandavano i bambini e le donne a rubare o a chiedere l’elemosina…non mandavano i bambini a piedi scalzi in mezzo alla spazzatura….non si infilavano negli appartamenti (qualcuno l’avrà pure fatto) e non andavano a predicare miseria con chili d’oro sul corpo…..non stavano in ginocchio con i santini in mano e poi dietro avevano l’utlimo modello di cellulare….ma fatela finita con questa storia!!!!!

55. degradodiroma - marzo 8, 2007

Vorrei che leggeste l’articolo che segue, di Beppe Grillo, scritto in occasione delle rivolte di fine 2005 e che hanno incendiato Parigi. Citando una frase di Paola Sabelli (commento 49) “.. in Francia e’ vietato indicare la nazionalità ai Tg e nei fatti di cronaca, cosa che da noi e’ impietosamente usata istigando di fatto la xenofobia”. Si forse nei Tg Francesi non si nominano le nazionalità … ma poi comunque succede quel che succede e allora senza falsa ipocrisia sarebbe più giusto chiamare le cose con il loro nome. Condivido … “le regole o valgono per tutti o per nessuno” ma anche quì allora FACCIAMOLE RISPETTARE o altrimenti cancelliamole tutte se non vogliamo paragonarle ad un inutile e sterile esercizio accademico per chi si è impegnato a scriverle.

http://www.beppegrillo.it/2005/11/liberte_egalite.html

Laura

56. degradodiroma - marzo 9, 2007

Claudio … condivido in pieno. Complimenti
Laura

57. degradodiroma - marzo 9, 2007

Sulla questione del “ginepraio” citato da Claudio (Commento 47) e sullo stile del giornalista Filippo Facci de “Il Giornale” vorrei provarmi a scrivere quanto segue .. 😀

Esercitazione per l’esame di Marketing&Pubblicità in rete.
Titolo : Il candidato sviluppi in 10 minuti di tempo le possibili ipotesi di promozione della propria attività al fine di un chiaro e tangibile aumento dello share. Il candidato individui almeno 10 possibili opzioni indicandone le motivazioni.
Sviluppo : Berlusconi, BERLUSCONI, BErlusconi, berlusconi, inocsulreB, BEERRLUSCONI, Berlusconiiiiiiii, INOCSULREB, BeRLUsCoNi, BerluSKA, AB_BERlusconiii. Un nome una garanzia di SHARE.

Con simpatia 😀
Laura

58. Alessandro - marzo 9, 2007

alessandro c… gli italiani all’estero hanno esportato la mafia. Non venirmi contro tanto per farlo. Metti in moto il cervello e pensa ..

59. Mauro - marzo 9, 2007

Per Alessandro commento 58… vorrei correggerti e dirti “certi” italiani all’estero hanno esportato la mafia.
Perché io, da veneto, sono orgoglioso del fatto che i miei avi all’estero hanno solo esportato lavoro, serietà e altissime capacità imprenditoriali.
E mi schifo dei connazionali che hanno contribuito e contribuiscono a ledere l’immagine degli italiani all’estero.
Perché quando vado in austria, dai miei vicini di regione, devo vergognarmi di essere italiano solo perché ho altri connazionali di altre regioni che fanno di tutto per degradare l’italia.
Dove il nordest è la terza area più ricca d’europa dopo londra e la baviera e con quella si confronta (non di certo con il centro o il sud), mentre il sud è la più povera e degradata d’europa (fonte UE, PIL procapite). Dove la provincia di Treviso è l’esempio modello dell’UE per la raccolta differenziata in Europa, mentre quella di Messina o di Catania l’esempio da non imitare.
Due abissi che è troppo comodo e semplice etichettare come entrambi italiani, due storie troppo diverse per affibbiare agli uni le colpe degli altri… detto senza polemica ma con realismo per dare un’idea dello scollamento estremo del Paese, unico caso in Europa di un divario così enorme.

60. Jena punto - marzo 9, 2007

Ecco Mauro…io ho scritto il punto 28!

Siamo stufi di quel tipo di italiani alla Berlusconi!

Io sono ricercatore in Inghilterra e ti assicuro che e’ una vergogna essere presi in giro con italiani come lui.Lo scandalo Mills passato in sordina in Italia e’ stato una bomba in Uk con la moglie ministro della cultura sputtanata con l’impiccio del mutuo.Collaboro con la rete internazionale di ricerca e stessa situazione per i ricercatori d’europa(italiani) presi a sogghigni per i sui impicci europei.Basta!

I tele-anestetizzati italiani non sanno nulla di queste cose, e gli italiani all’estero sono stati decisivi con il voto proprio a far emergere
il lato positivo degli italiani, distrutto in questi ultimi 5 anni.

Ora si e’ voltato pagina e si ricomincia da capo, e se i signori su al momento non faranno in 5 anni meglio del tale, si cambierà di nuovo,
magari per un partito di centro!

Non fossilizzatevi con le ideologie..chi sbaglia A CASA!!!

See you soon
J.

61. degradodiroma - marzo 9, 2007

Per Jena punto : Io non voglio mettermi alla tua stregua e non voglio dire “Siamo stufi di quel tipo di italiani alla Prodi !” .. io sono un’Italiana che non la pensa come te ma questo esula dal contesto del blog e con questo non è che mi sono più o meno smascherata … come qualcuno sosteneva qualche decina di commenti fa, in altri momenti l’ho già fatto commentando su altri post “non la penso come te ma questo è un’altro discorso …” … altre persone mi hanno detto “ma che avresti fatto se in Comune non c’era la sinistra ?” beh ! a loro ho risposto con il post “Berlusconi sindaco di Roma”. Peccato che siamo arrivati al commento numero 60 e nessuno ma proprio nessuno delle persone che “sono stufe di quel tipo di italiani alla Berlusconi!” si è indignato per quello che Veltroni ha detto a proposito delle favelas … un sindaco che nega anche l’evidenza … ma certo per alcuni è preferibile tornare a parlare di Berlusconi … tutti i mali del MONDO dipendono da lui ! A me sembra che questa sia una vostra ed eterna ossessione !
Laura

62. Jena punto - marzo 9, 2007

Alla mia stregua??Ma perche’ parli di politica?

Io parlavo degli italiani all’estero in risposta a mauro, e per quanto
riguarda Berlusconi, se fosse stato di centrosinistra, ci avrebbe fatto
fare una figura di c***a in Europa uguale.

Ma lo capisci o no che il colore non centra, si parla della PERSONA.
E per i suoi errori dall’estero e’ stato punito(elettoralmente parlando).

Tutti i mali del mondo non dipendono da lui, ma quelli causati per sua colpa DEVE AVERE LA CORRETTEZZA MORALE di assumerseli, cosa che non ha mai fatto sopratutto all’estero.

Take care

63. Renato1975 - marzo 10, 2007

Mmmh, ma in questo sito non si dovrebbe discutere del degrado della Capitale e del suo cesso storico?
Ohibò, grazie agli ultimi interventi postati qui, mi sto accorgendo del fatto che, se Roma sta diventando sempre più simile a Napoli e Palermo, la colpa è di Berlusconi… effettivamente è lui che ha governato la città negli ultimi anni… e non Rutelli e Veltroni…
Mah!

64. degradodiroma - marzo 10, 2007

Grazie Renato1975.
😀 Laura

65. Renato1975 - marzo 11, 2007

Di niente, Laura… è solo che questo anti-berlusconismo sta fagocitando la società italiana… senza portare a nulla di costruttivo… sarà questo che non ci farà diventare MAI una vera democrazia…
ma come si può pensare che il degrado di tante città italiane si risolva – o si giustifichi – creando un capro espiatorio…
Ma quand’è che diventeremo un popolo maturo? Quando?

66. Jena Punto - marzo 11, 2007

Renato non essere ridicolo…e poi parli di popolo maturo.
Un popolo quando comincia ad assumersi le proprie responsabilità diventa maturo e la persona (non la rinomino) che vorresti fare santa, vittima di tutti i complotti ed iconizzata come parafulmine di tutte le disgrazie…AI FATTI SI E’ DIMOSTRATA NON ALL’ALTEZZA.

Cmq per rimanere il tema di questo blog, vi linko l’ultima news che (faziosi e ciechi a parte) dimostra assolutamente l’errore di fondo da cui partite:
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2007/03_Marzo/11/soglio.shtml
la situazione a Milano dopo 3 lustri del polo a palazzo marino HA GLI STESSI PROBLEMI SE NON PEGGIO DI ROMA.

Allora la situazione e’ questa.
O a fronte del crimine, rom, clandestini il sindaco di ogni colore e città, non ha poteri e deve chiedere intervento al ministero dell’interno perchè di sua competenza
oppure
se il sindaco ha le capacità di ordine pubblico a Milano ed il problema è maggiore od uguale a Roma , allora bisogna farsi una critica politica realizzando che entrambi gli schieramenti politici non hanno fatto nulla.
Ma allora mi spiace..la conferma che il post e’ di parte.

Take care

67. degradodiroma - marzo 11, 2007

Per Jena Punto : per fare una battuta …
per prima cosa ti suggerirei di cambiare nome, che ne dici di Jena Punto_e_a_Capo ? 😀
la seconda … prima di chiedere a questo post una imparzialità dovresti chiederla al Corriere della Sera o hai dimenticato per caso il recente passato del giornale in occasione delle politiche 2006 ? Ma indipendentemente da questo sono contenta per Milano e la Moratti che almeno non nasconde i problemi della città dietro un dito.
la terza … tutti hanno un colore politico .. e quì tu stai dimostrando il tuo … se poi tu volessi “ammettere” che le favelas esistono, e questo contrariamente a quanto afferma Veltroni, avresti certamente fatto un passo avanti verso la TUA imparzialità.

Questo post chiude i commenti martedì 13/03 per sopraggiunto senso di stanchezza (il mio) .. quindi chi vuole si affretti a dire l’ultima nella considerazione che anche i primi avranno avuto la loro ragione.
Take care
Laura

68. Renato1975 - marzo 12, 2007

Io concludo ricordando che, almeno, a Milano non c’è un clima di sudditanza nei confronti del sindaco e della sua giunta: questi ultimi non vengono incensati quotidianamente da parte del mondo della stampa e della cultura… nessuno esalta nè presunti successi nè un fantomatico modello da esportare… a differenza di ciò che accade a Roma… ed accadeva a Napoli sotto Bassolino.
E con questo ho chiuso.

69. Jena punto - marzo 12, 2007

Tutte chiacchiere e distintivo…

Non avete risposto alla mia domanda:Ha un sindaco di qualsiasi partito e colore i poteri in materia di rom, clandestini e criminalità?

Tu mi hai già affibbiato un colore ed un partito che non ne ho espresso ne tantomeno detto, ma gia mi hai tinto di rosso solo per aver nominato (ancora quello con la B).
Per quanto riguarda le notizie di cronaca ed i fatti in senso pratico non hanno colore o partito indipendentemente se le leggi sul giornale. il tempo, unita, corriere, repubblica o quello che vuoi tu.Il commento alle notizie invece quello si che puo avere un colore od un partito.Ed allora non fate ridere, non credo che si possa contestare una notizia di cronaca, tra l’altro presente su giornali di diverso orientamento.
Per quanto riguarda le favelas ci sono eccome a Roma mica uno e’ cieco, e’ un male che andrà bonificato e va affrontato sicuramente
ma non affligge solo Roma ma moltissime metropoli come Londra, Copenaghen, New York con i squatters e mille altre città.

Leggete e viaggiate di più ragazzi…scollatevi il peso provinciale dalle spalle…
See ya

70. Claudio - marzo 12, 2007

Per Jena (comm. #69): la risposta alla tua domanda e’ SI e NO.

SI: un sindaco di qualsiasi colore e partito ha poteri esecutivi per risolvere i problemi da te citati e NO: purtroppo non puo’ esercitarli; ma non per un problema istituzionale, bensi’ per un problema politico legato al controllo del territorio, il quale (ricordiamocelo) NON E’ controllato dalle forze del ordine, ma da “forze” che rispondono agli ambienti dei centri sociali.

Prova a sfollare uno stabile occupato. Chi ti trovi in piazza?
Prova a spianare un campo nomadi. Chi ti trovi in piazza?
Prova a dire che una quantita’ “X” di immigrati clandestini deve essere rimpatriata coattivamente. Chi ti trovi in piazza?

Quindi o per colore politico, o per non minare una certa stabilita’ sociale… O (non nascondiamoci dietro allo spettro del qualunquismo) perche’ comunque quando vivi blindato e con l’auto blu te ne puoi sbattere allegramente di chi subisce questi problemi… Insomma, i poteri ci sono ma e’ la volonta’ che manca.

Poi potremmo discutere per giorni, ma sarebbe solo uno sterile esercizio accademico

Saluti

71. Jena punto - marzo 12, 2007

Cavolo che faccia di bronzo!Arrampicatura sugli specchi…

La Moratti (ha fatto bene) non puo fare nulla sulle forze di polizia che DEVONO controllare il territorio ed e’ per questo che ha invocato il Viminale.Nonostante la criminalità sia inferiore a Roma anche Veltroni DEVE fare lo stesso URGENTEMENTE.

Ma chi afferma il contrario o e’ ignorante o e’ in malafede…

Cheers

72. degradodiroma - marzo 14, 2007

Come annunciato nel commento 67, questo post oggi chiude ai commenti. Grazie a tutti per la partecipazione ed il contributo che avete voluto offrire alla discussione.
Laura


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: