jump to navigation

A carnevale ogni scherzo vale febbraio 10, 2007

Posted by degradodiroma in Divertenti, Segnalato da ....
trackback

Segnalato da : Alessandro C.

Facciamoci 4 grasse e matte risate … a carnevale ogni scherzo vale

Dal Sito del Comune di Roma  : http://www.comune.roma.it/was/wps/portal/!ut/p/_s.7_0_A/7_0_21L?menuPage=/&targetPage=/Homepage/Area_Content/Primo_Piano/info-1674523429.jsp

Igiene urbana, i dati migliorano. Servizi più efficienti, ma il merito va anche ai romani.

Comune e propagandaPresentati i dati 2006 sulla pulizia e il decoro della città, diffusi dall’Agenzia per il Controllo e la Qualità dei Servizi Pubblici Locali. Rispetto al 2005 si registrano miglioramenti: più raccolta differenziata, più decoro per cassonetti e contenitori, più pulizia intorno alle aree di raccolta rifiuti. Per la raccolta differenziata, spicca un 91 per cento di fruizione (un punto sopra il 90% stabilito dal contratto di servizio dell’azienda). Per gli altri elementi, la maggiore efficienza risulta dalla ‘forbice’ tra gli obiettivi del contratto di servizio AMA e i risultati dell’indagine svolta dall’Agenzia di Controllo. Per la fruibilità dei cassonetti verdi (rifiuti generici), il divario passa dal 10,3% del 2005 all’1,3%; per il decoro degli stessi cassonetti verdi, dal 12% al 2,8%; per la pulizia intorno ai cassonetti, dal 12,3% al 3,5%; per il decoro e la funzionalità dei contenitori bianchi e blu (raccolta differenziata), dall’8,3% all’1,5%. Quanto alla pulizia delle strade, lo scostamento tra contratto di servizio e valutazioni dell’Agenzia passa dal 12,3% del 2005 al 5,5% del 2006. Un risultato interessante, tenuto conto (come rileva la stessa Agenzia) che alcune strade – private, consortili eccetera – non sono pulite dall’AMA, per cui la valutazione non può essere omogenea. Ma un’altra indagine, effettuata dalla società indipendente Praxi, evidenzia per le sole strade spazzate dall’AMA un indice di pulizia superiore di oltre 3 punti al 90% fissato dal contratto di servizio. Concreti passi in avanti, dunque. Resi possibili – commentano AMA e Campidoglio – da una più elevata efficienza dei servizi di igiene urbana, ma anche dalla “maggiore coscienza civica” e dalla “crescente sensibilità ecologica” dei romani.

Commenti

1. Mauro - febbraio 10, 2007

Ma è fantastico, meraviglioso, superlativo, fantasmagorico, entusiasmante!!!!

Complimenti, è un ottimo risultato davvero.

Ehm solo che… adesso che ci penso… forse hanno semplicemente sbagliato città… forse si sono confusi con Ginevra… :-)))

ciao, Mauro!

2. alessandro c. - febbraio 10, 2007

tutto questo fa decadere ogni speranza di vivere in una città pulita…..Veltroni leggendolo dirà: Brava roma e bravi romani e penserà che va tutto bene….Chi scrive questi articoli e chi fa queste statistiche, o ha un livello di pulizia che sfiora il ridicolo o mira solamente a coprire tutte quelle persone che rubano rubano e rubano lo stipendio!
Ma chi glielo fa capire e vedere a Walter che non è vero????
ma non si può cominciare a martellare la posta veltroniana per fargli dare un’occhiata a questo blog??????
Secondo me gli si accenderebbero tantissime lampadine.

3. Stefano - febbraio 10, 2007

Eheheheh 🙂 ma alla fine dell’articolo manca: “Romani, siete su scherzi a parte!!”

4. degradodiroma - febbraio 10, 2007

Secondo me hanno giocato con il pallottoliere e poi hanno tirato giù 4 numeri … insomma il questionario proposto dal blog mi sembra “caduto a ciccio” … diamogli dentro compilandolo e facendolo compilare ai nostri amici (fino al 10/03/2007) e dimostriamo quali sono i veri numeri.
Ciao 🙂
Laura

5. Romina - febbraio 12, 2007

la società Praxi non è affatto “indipendente”. gli vengono commissionati dei Jobs per i quali vengono arruolate delle persone, a contratto, tra l’altro, senza specifiche professionalità. In questo caso possiamo ipotizzare che qualcuno (l’Ama?) ha pagato Praxi perchè svolgesse quel servizio. Domanda: il risultato dello studio della Praxi poteva essere sfavorevole a chi lo aveva commissionato e pagato????

6. degradodiroma - febbraio 12, 2007

Esistono 3 tipi di bugie : le bugie piccole, le bugie grandi e le statistiche (ops .. sono Laureata in Statistica !) … ma le bugie hanno le gambe corte e l’Authority ha provveduto a smascherare i furfanti .. purtroppo però nel sito del Comune di Roma l’articolo troneggia e fa ottima mostra di se.
Laura


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: