jump to navigation

A chi compete ? febbraio 6, 2007

Posted by degradodiroma in Pioggia, Segnalato da ..., Sporcizia.
trackback

Segnalato da : Enrico

TombiniIn ogni strada di Roma, basta guardare attentamente, si notano caditoie e tombini perennemente ostruiti.
La loro pulizia a chi spetta ?
L’AMA dice che è competenza dell’ufficio Tecnico dei vari Municipi.
Quando a Roma piove, l’acqua, non potendo defluire, ristagna e crea pericolosi problemi ai pedoni, ed a tutti gli altri utenti motorizzati.
Credo che il fatidico “chi di competenza” debba prendere una solenne decisione e varare una campagna di pulizia a tappeto.
Il bello è che il Comune, nella campagna contro la zanzara tigre, obbliga i cittadini a pulire per non permettere il ristagno dell’acqua, che favorirebbe il proliferare dell’insetto,  elevando multe sostanziose a chi non osserva l’obbligo.
Può il Comune elevare multe contro se stesso ?
E’ tutto da ridere !!!

Annunci

Commenti

1. alessandro c. - febbraio 6, 2007

Fino ad una decina e più di anni fa (me lo ricorda sempre mio padre), passavano sempre a pulire e DISINFETTARE tutti i tombini della nostra via. L’ entrata in massa delle zanzare tigre nel nostro paese (come gli zingari tra l’altro) dovrebbe incentivare ad aumentare l’intesità di applicazione di questa pratica, ma purtroppo dagli anni sopra citati nessuno lo fa più…..RISULTATO? con l’arrivo della bella stagione, nel nostro parcheggio, devi CORRERE e SBRIGARTI ad entrare in auto, altrimenti sei fottuto…e quando riesci, puoi vedere le nuvole di zanzare che “bussano” al finestrino (tipo film horror)…lasciamo perdere poi se cui si può fermare a fare qualche lavoretto..l’utlima volta mi ero “scafandrato” per non essere mangiato…e tra l’altro, per quelli come me che girano in moto in calzoncini corti (è sbagliato lo so, ma io vado pianissimo) non c’è neanche scampo alla breve sosta ai semafori rossi (qualcuno che li rispetta ancora c’è)…vieni purgato immediatamente…il tutto poi ovviamente esaltato dalle quantità di immondizie varie presenti a bordo strada, dove ristagna l’acqua (bottigli di plastica, scodelle, plastiche varie) e dove le “zanze” fanno festa….poi i romani dicono “oddio le zanzare ci mangiano”…ovviamente dopo aver buttato in terra qualcosa….NON C’E’ SPERANZA!


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: