jump to navigation

Ma chi è che usa il piccone ? gennaio 11, 2007

Posted by degradodiroma in Buche, Degrado, Segnalato da ..., Sporcizia.
trackback

Segnalato da : Stefano

PicconeVi offro qualche immagine paradisiaca, che certamente avrete già visto andando in giro per Roma, nelle strade e nei quartieri di vostra frequentazione, già perchè il paesaggio è sempre lo stesso, quartiere più quartiere meno. Sono immagini che confermano una sola cosa  … Roma è una città sempre più abbandonata a se stessa, lasciata all’incuria e alla sporcizia. Sarà pure colpa dei “Romani”, come qualcuno sostiene, ma io non ho mai visto un “Romano” prendere a picconate un marciapiede o piantare germogli di ortica, e contemporaneamente non vedo intraprendere opere di manutenzione dei marciapiedi e delle strade nè vedo frequenti interventi di pulizia.

Via della lega lombarda via della lega lombarda via della lega lombarda

Advertisements

Commenti

1. Stefano Innocentini - gennaio 11, 2007

Purtroppo hai pienamente ragione. Da parte mia aggiungo che sono molte le incurie e non riguardano solo giardini e marciapiedi.
Anche il degrado architettonico è una triste realtà.
Qualcosa su questo argomento la puoi leggere in un mio post al seguente link: http://innocentini.blogspot.com/2006/12/l-arte-violata-s-marcello-al-corso.html#links.
Per altri argomenti ti rimando al mio sito internet http://www.innocentini.it.
Ciao
Stefano Innocentini

2. Mauro - gennaio 12, 2007

Nulla più di queste foto testimonia il grado di fortissimo abbandono e di totale incuria che pervade la Capitale.
La colpa non è certo di tutti i romani, perché anzi… quelli che si danno da fare per sollevare questa vergogna andrebbero premiati, però sono pur romani quegli eletti che continuano a far sì che questa vergogna si protragga. E sono pur romani coloro che ci credono e gli danno il voto.
Ci vorrebbe un cambio netto di gestione. Di persone estranee al “comune sentire”, alla forma mentis dei più che ormai sono assuefatti a questa triste realtà e pensano sia “inevitabile” perchè “Roma è grande”, perchè “Roma colleziona sempre più turisti”, ecc. ecc. e le solite frasi fatte!
Quello che dà veramente sconcerto, e lo scrivo come persona che ha avuto a che fare personalmente all’interno di un’Amministrazione comunale, è che sembra non vengano mai previste (sotto forma di ammortamento, sotto qualsiasi voce di bilancio) le spese di MANUTENZIONE per qualsiasi, qualsiasi cosa qui a Roma.
Si costruisce qualcosa, e poi rimane lì, come se per curarla tutti i giorni venisse giu’ qualcosa dal cielo.
Vale per i marciapiedi, per spazi pubblici comuni, per la pulizia in moltissime zone “di nessuno”, ecc.
Ormai siamo allo sfascio totale. E molti turisti che visitano Roma se ne accorgono se sento in prima persona i commenti di molti americani “oohhh loook… it’s diiirtyyy”: non penso che quando i turisti tornano in patria, al di là dei commenti sulle bellezze archeologiche della città possano fare buona pubblicità sullo squallore di altre “vedute”. Forse solo quando anche i numeri del turismo inizieranno a diminuire qualcuno si chiederà il perché, oltre agli abitanti, diminuiscono anche i turisti. Ma dovrà passare ancora un po’… perché nel frattempo come palliativi sono state inserite feste e controfeste per attirare, attirare, attirare sul velluto rosso qualcuno… illudendosi che si possa continuare ad andare avanti così.
Ma ci sono dei limiti temporali. Malagrotta è pressoché satura. Nulla di nulla si è fatto da quando Marrazzo è stato eletto Presidente.
E il tempo ormai scarseggia. Non voglio essere pessimista, quindi spero di non vedere mai i cumuli giganteschi di immondizia sulle strade come già avviene a Napoli. Ma ci stiamo rischiando grosso. L’opinione pubblica se ne rende conto?! O sono problemi che “non ce riguardano?”!

3. duccio - gennaio 12, 2007

Ciao Laura, c’è un post che ti riguarda, gira ormai da tempo fra blogger:
http://ducciop.blog.kataweb.it/duccio_blog/2007/01/5_cose_che_non_.html
a presto, duccio

4. degradodiroma - gennaio 12, 2007

Duccio .. ma dove l’hai pescato ?
Ciao 😀
Laura

5. explorer75 - luglio 18, 2008

tranquilli, tale degrado attanaglia anche altre realtà. Io sono calabrese ed ho vissuto tanti anni a Milano, non capisco perchè solo da noi appaltano a ditte che fanno simili scempi. Fanno i lavori sull’asfalto e puntualmente o riempiono con cemento o manco riempiono… il tutto senza tagliare l’asfalto ovviamente, ma scavando direttamente con i bobcat…


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: