jump to navigation

Marziani gennaio 8, 2007

Posted by degradodiroma in Altro degrado, Le mie segnalazioni.
trackback

CinecittàA volte ci sono degli architetti, dei geometri, degli ingegneri … un pò bizzarri. Forse per il gusto di proporre qualche cosa di nuovo “inventano”  nuove viabilità e nuove soluzioni di arredo urbano a dir poco inopportune, come di persone che non conoscendo Roma si avventurano in proposte comunque non  idonee per la città e che anche occhio di bimbo potrebbe giudicare nello stesso modo.

Astronauta .. in una spedizione verso MarteLi chiamerei MARZIANI,  già perché chi ha proposto il cordolo divisorio fronte CINECITTA’ deve essere proprio venuto da MARTE.

CinecittàBasta mettersi 5 minuti sul bordo del marciapiede per assistere ad un fenomeno che non credo sia solo Romano : i più furbi, tutti a passare in velocità sulla corsia di servizio laterale e noi comuni mortali a fare la coda, nel rispetto delle regole. Un po’ come assistere al fenomeno di utilizzo della corsia di emergenza sulle autostrade, nelle situazioni di non emergenza,  oppure il passaggio in velocità dentro un’area di rifornimento per superare un blocco di macchine in coda. Sarebbe utile come al solito, il vigile che come al solito non c’è, o più semplicemente restituire, per una migliore viabilità, la corsia altrimenti usata dai soliti furbi. Ma intanto basterebbe che il comune non si avvalesse dei MARZIANI e che questi fossero rispediti al più presto su Marte.

Ops dimenticavo .. forse tutto ciò è stato realizzato per favorire l’accesso agli studi di Cinecittà, già ora Roma è stata ri-battezzata la seconda città del cinema, dopo Venezia, e l’ingresso di via Lamaro sarebbe stato considerato di servizio e quindi disonorevole dalle stelle del cinema !!

Laura

Commenti

1. Melandrina - gennaio 8, 2007

Amici, ci scambieremmo i links, anche considerando che la Melandri è romana? GM

2. mareus - gennaio 8, 2007

ti ho aggiunto fra i miei link… a presto leggerci!!!

3. duccio - gennaio 9, 2007

Non ho letto l’articolo in questione quindi il mio intervento sarà forse marginale e di parte. Condivido la sana critica per la vivibilità della nostra città. Degrado, abusivismo, evasione fiscale, sfruttamento dei minori e del lavoro nero, inciviltà, maleducazione non hanno colore per chi li combatte. Molti mali della città provengono dai cittadini oltre che dalla amministrazione. Tuttavia voglio ricordare che Roma ha subito degli stravolgimento urbanistici e sociali non indifferenti dal dopo guerra ad oggi. Roma ha subito l’abusivismo degli anni 50-70 ed è stata per 50 anni in attesa di un piano regolatore che nessun sindaco precedente è stato in grado di varare. Solo di recente la Capitale si è dotata di un piano. Abbiamo ospitato una olimpiade, un campionato del mondo di calcio, scaviamo metropolitane tra i ruderi, abbiamo le notti bianche che con gli sponsor ed il turismo hanno un bilancio economico positivo. Una città di 4,5 milioni di abitanti che cresce e produce, fa crescere anche i problemi, eppure sono stati avviati risanamenti nelle periferie e siamo la quarta città nella classifica delle province a misura di bambino. Se i cittadini leggono è per loro cultura e scelta, ma la cultura viene anche da dove vivi e dietro le scelte ci sono le opportunità, come le fiere, le librerie aperte in periferia con progetti di finanziamento per i giovani, il bibliobus, i mercatini dei libri usati. Anche queste opportunità provengono da scelte politiche (non di partito ma di polis) Veltroni vuole essere, e credo ci sia riuscito, il sindaco di tutti i cittadini, perchè tutti i cittadini debbano sentirsi tali, nei diritti e nei doveri. Certo di strada se ne dovrà fare sempre tanta. Un saluto a tutti i romani che amano la città. Grazie Laura per la tua visita ed i tuoi commenti.

4. romacogitans - gennaio 9, 2007

Mi dispiace, stavolta mi vedo costretto a dissentire, fortissimamente. Non buttiamo il bambino con l’acqua sporca: non mi rimane difficile immaginare che l’amministrazione capitolina abbia fatto le solite cose all’italiana (significa “a cazzo”), ma dal criticare una applicazione “alla carlona” di un buon modello e passare invece al suo totale rigetto ce ne passa!

Non conosco la situazione di Cinecittà, ma i cordoli sono FONDAMENTALI per migliorare il traffico e la vivibilità di ampie fette urbane. Non solo i corridoi riservati ai mezzi pubblici rendono (se integrati da una serie di accorgimenti e strategie) più fluido il servizio dei bus, ma l’aumento della velocità li rende più appetibili per i potenziali clienti, innestando un processo benefico a catena che ne rende anche la frequenza più serrata.

Creare corsie per bus e tram allo stesso tempo permette di ridurre strada per le macchine, disincentivando l’uso dell’auto. Nello studio della mobilità è un assioma che la offerta genera la domanda, quindi più strade si costruiscono e tanto più si crea traffico, ed è valida anche la proprietà inversa: maggiori sono gli ostacoli alla circolazione, minore l’uso dell’auto privata. E’ ovvio che tale strategia vada accompagnata da una seria politica di offerta di trasporto pubblico. Questo lo sanno pure i politici, ma non gliene frega nulla, perché a loro sta a cuore fare scelte populistiche che portino loro voti (costruire sempre più palazzi e strade), e quindi continuare a distruggere la nostra beneamata città.

Che mettano quindi dei vigili a Cinecittà, degli impianti che fotografino i trasgressori, ma – se amate Cinecittà e Roma, e volete migliorarne la vivibilità – non toccate le corsie privilegiate per i bus!!!

5. degradodiroma - gennaio 9, 2007

Per Fabrizio (Romacogitans). La corsia NON E’ STATA PROGETTATA PER GLI AUTOBUS, la strada è servita dalla Metro A ed il cordolo divisorio è lungo circa 300 metri. E’ stata sicuramente progettata per favorire l’ingresso e l’uscita da Cinecittà.
Ciao.
Laura

6. romacogitans - gennaio 9, 2007

Beh, e allora che si fottano…

7. andrea - gennaio 9, 2007

Sono pienamente daccordo con Duccio. Per me Veltroni è riuscito ad essere un sindaco cittadino, anzi dalla parte dei cittadini, Ho molti amici per di più di destra, i quali sono contenti del lavoro svolto dal sindaco. Perchè è riuscito a dare là dove molti eccetto Petroselli hanno mancato a dare.

8. Per Duccio - gennaio 10, 2007

Duccio… non diciamo tanto per dire…

E’ una grande città come Milano la cui qualità della vita è al 25esimo posto circa mentre milano è 6a… altro che città a misura di bambino… a misura di bambino cosa che è tutta una buca? ma chi fa le classifiche ce li porta a spasso i bambini col passeggino per Roma?
Oppure se ne sta al nord sotto i comodissimi portici che ornano tutte le vie delle città del nord con una pavimentazione perfettamente liscia, attraversa la strada ben asfaltata e ben segnalata dalle strisce pedonali e poi dall’altra parte della strada si ferma a guardare le vetrine eleganti (e non sciatte piene di fili e filazzi sulle facciate dei palazzi e degrado e incuria) mentre il bimbo dorme tranquillo senza aver avuto scossoni e microtraumi alle vertebre?

Apri gli occhi Duccio… altro che notti bianche e notti brave… quelle non servono a nessuno, ci servono i servizi, le strutture, le infrastrutture, la pulizia, la raccolta differenziata dei rifiuti, la tecnologia, l’imprenditorialità, la voglia di fare, la civiltà in primis.

9. Romina - gennaio 10, 2007

veramente quando ho letto “una città a misura di bambino” ho pensato di essere mamma troppo pigra o troppo apprensiva perchè ho sempre raccomandato ai bambini di non correre per non cadere su qualche ricordino di cane, perchè i miei figli, se non esco apposta per andare in qualche “villa”, stanno davanti alla tv e non certo a giocare in strada, perchè l’unica zona verde raggiungibile a piedi, la devo dividere con i proprietari dei cani, con i senza tetto, con chi si taglia le unghie sulla panchina ecc… quindi spesso preferisco non andare, perchè uscendo con il passeggino ho sempre dovuto fare lo slalom tra rifiuti di ogni tipo e macchine parcheggiate sui marciapiedi (ricordo che spesso era impossibile scendere dal marciapiede), perchè quando li porto a giocare da qualche parte li devo controllare “a vista”. Poi leggendo la risposta 8 e quella di Alessandro C. ho pensato di non essere una cattiva mamma…

10. alessandro c. - gennaio 10, 2007

“…..siamo la quarta città nella classifica delle province a misura di bambino…”

ahahahahahaahah….sì perfetta per i bambini sfruttati e messi sulle strade e agli incroci a mendicare o rubare….ahahahahaah

Ma vai a farti un giro in città come monaco di baviera e capirai cos’è una città a prova di bambino…vedrai auto che si fermano appena i bambini “pensano” solo ad attraversare sulle strisce…vedrai bambini che prendono la METRO da soli per andare a scuola…..MA PER FAVORE!!!!!!!!!!…… qui a Roma sei fortunato tu ADULTO se riesci a non essere ucciso…….come siete comici!!!!!!!!!!! Poi se a prova di bambino intendi le feste e i divertimenti….bah!!!1 se queste per te sono le cose importanti…prima di arrivarci ai parchi, devono attraversare le strade però!!!!!!!!

11. andrea - gennaio 10, 2007

Io credo che voi siete un pò troppo esagerati. Nelle mie zone ci sono dei parchi adibiti a spazi per bimbi, dove non entra nessun animale (e ci mancherebbe). Dove abitano i miei parenti è lo stesso, e vivono a Roma est o a Roma ovest. Eppure ci sono dei spazi verdi adibiti ai bimbi ed altri per gli animali. E comunque volevo dire ad aleesandro c.: Hai detto un grande “sfonnone” sul fatto del rischio di essere uccisi. Sii serio e prenditi dati alla mano di ISTAT ed altri giornali di statistiche, e guarda Roma come è piazzata. Forse non ricordi quando c’erano Carraro, o Giubilo o Signorello che davvero non potevi neanche uscire dal portone di casa… E appena giravi l’angolo il parcheggio per le auto era una vera discarica (oggi un parcheggio ben illuminato con panchine anche) Prima di parlare di questo sindaco ripensate al passato.

12. andrea - gennaio 10, 2007

A me sembra che ogni anno da quando c’è la notte bianca, milioni di Romani siano in giro fino alle 6 del mattino, per cui non essere ipocrita, siamo tutti contenti quando ci sono queste manifestazioni. Servono queste manifestazioni per stare assieme ed è bello. Poi certo alla pulizia c’è ci sara ancora da fare ma il sindaco sta facendo tanto per promuovere enti ecologici.

13. degradodiroma - gennaio 10, 2007

Andrea mi sembri un fiume in piena .. beato te che hai il tempo di leggere abitualmente i tomi dell’ISTAT e riesci a sciorinare numeri su numeri avendoli sempre a portata di mano .. come fai ad avere tanta memoria .. e poi tutti i giornali che leggi ed i libri di storia che citi .. però mi sembra che per ciò che attiene le conoscenze del nostro quartiere, Appio-Latino beh ! sono scarsine o forse risalgono a diversi, molti, troppi anni fa. Parli di “parchi per bambini”, se per te Villa Lazzaroni è un bel giardino allora fermiamoci quì e non discutiamo più di nulla, abbiamo opinioni sulla bellezza troppo troppo distanti. Per ciò che attiene poi la tua personale opinione su questo Sindaco, che se a te sta bene figurati liberissimo di averla .. però allora leggi la mia su Berlusconi sindaco di Roma che spero altrettanto ed in modo democratico potrò avere.
Simpaticamente. Ciao. 😀
Laura

14. alessandro c. - gennaio 10, 2007

X andrea :

Per “uccisi” intendo dire INVESTITI DALLE AUTO…o tu sei uno di quelli che quando mettono piede sulle strisce, “”””TUTTI”””” si fermano per farti attraversare????? Se è così o sei miracolato o ti sei fatto di qualche sostanza che fa vedere che auto e moto non sfrecciano incuranti dei pedoni (anzi a volte accellerano per passare per prime)….esci dalla nostra città e fatti un giro…vedrai come dovrebbero funzionare le cose…nel giro evita Napoli…forse siamo ancora messi meglio di loro…dico forse, perchè ormai è una moda anche qui non rispettare il rosso (se ti fermi a far attraversare qualcuno oppure perchè il semaforo è giallo ti suonano, pure e ti mandano a quel paese)….oppure fatti un giro in tutte quelle belle rotatorie nuove che hanno fatto…nessuno e dico nessuno rispetta la precedenza…e te lo assicuro io che rischio di essere “preso” ogni giorno….mi sa tanto che gli SFONNONI li dici tu!!!!!!!!!!

15. alessandro c. - gennaio 10, 2007

e poi qui non si parla male di Veltroni…io l’ho votato ed è l’unico che fa qualcosa per questa città di maleducati…perchè i primi siamo noi….si dice solamente che prima di spendere (o incassare dagli sponsor) milioni per le feste, sarebbe il caso di pensare un pò di più alle strutture (piste ciclabli, strade nuove..) oppure alla pulizia e al decoro (vedi spazzatura, escrementi e graffiti ovunque)…o tu queste cose non le vedi? se vuoi ti mando un chilo di foto di palazzi e chiese e furgoni e…e…e.. devastati dai soliti coglioni (perdonatemi il francesismo) che espongono la loro ARTE!!!!!!!!
E poi basta che vedi le frequenze di spazzamento dell’ama….il centro e zone limitrofe le lustrano anche 4 volte a settimana altre vie 1 volta al mese o su segnalazione (se ne è già parlato)…
Qui non si dice che Veltroni non fa nulla…ma solo che potrebbe fare di più…e non gli si chiede di risolvere la povertà del terzo mondo, ma solo di far applicare leggi (già esistenti) come in altre città (soprattutto fuori dalle mura)….leggi l’intervento del ragazzo di treviso che ci SPIEGAVA come funzionano le cose su da loro…e poi non raccontatemi le favole che Roma è più grande e bla bla bla…..non ci vuole nulla a far portare le bustine per gli escrementi alle persone, basta fare un pò di multe per un pò (ed ovunque), come hanno fatto per la legge sul fumo…ah non è giusto, non è giusto, però la ripettano tutti perchè multavano a destra e sinistra…ed abbiamo anche ricevuto complimenti dal resto d’europa…tanto che adesso la faranno anche in altri stati……Fa bene la signora che non porta il bambino al parco…perchè se non puoi portarlo a villa borghese o simili, è meglio aspettare il week end ed andare fuori in campagna!!!!!!!!!!


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: