jump to navigation

Rischia lo stupro in metro novembre 15, 2006

Posted by degradodiroma in Degrado, Segnalato da ....
trackback

Segnalato da : Luciano

Una notizia della cronaca recente di Roma, 3 novembre 2006. Lo vogliamo chiamare DEGRADO ?

MetroRischia lo stupro in metro. Arrestato un aggressore.

Attimi di paura davanti alla fermata Battistini. La ragazza è stata assalita da due rumeni che hanno cercato di immobilizzarla per sfilarle i vestiti. Decisivo l’intervento dei carabinieri. Fermato solo uno straniero.

Momenti di panico, ieri sera, per una studentessa romana che era in attesa di un’amica, davanti alla fermata della metro Battistini, quando è stata aggredita da due rumeni, che hanno cercato di immobilizzarla e sfilarle i vestiti, per usarle violenza.

Il tentativo è stato sventato dai carabinieri del nucleo radiomobile, che hanno tratto in arresto uno dei due aggressori, un uomo di 30 anni, mentre il complice e’ riuscito a fuggire.

I due stranieri, notata la ragazza ferma sul ciglio della strada, l’avevano avvicinata con la scusa di una sigaretta da accendere. Lei, intuendo le loro cattive intenzioni, aveva cercata di allontanarsi, ma loro l’avevano presto raggiunta e bloccata.

Per fortuna alcuni passanti hanno segnalato l’aggressione al 112 e l’arrivo di due gazzelle del Nucleo Radiomobile ha evitato il peggio. I militari hanno prestato soccorso alla ragazza che era ancora sotto shock e il rumeno arrestato è stato portato al carcere di Regina Coeli.

articolo di :

http://redazione.romaone.it/4Daction/Web_RubricaNuova?ID=80244&doc=si

Annunci

Commenti

1. hya - novembre 15, 2006

Che devo dire… io prendo i mezzi pubblici tutti i santi giorni, HO PAURA che mi possano rapinare o addirittura stuprare. Crescendo e sentendo queste cose le mie idee di tolleranza sono cambiate totalmente, dico BASTA, non ne posso più di questa gente! MANDIAMOLI VIA!

2. degradodiroma - novembre 15, 2006

Forse la nostra tolleranza non sarebbe a questi minimi storici se ci fossero maggiori controlli e se ci fosse la CERTEZZA DELLA PENA. Oggi però non c’è più nè l’una nè l’altra … ed andiamo avanti così !

Ciao 😀
Laura

3. santo - novembre 19, 2006

Noi abitiamo in uno strano stato (che non vuole crescere seriamente) dove da una parte per tradizione come diceva Montanelli gli italiani non sanno andare a destra senza usare il manganello: An, Lega, Forza Italia, Forza Nuova ect e porcherie simili attualmente nelle quali nascono le leggi per far uscire i politici corrotti: troppi in questo scellerato paese; dall’altra facciamo i buonisti cattolici perchè abbiamo il Papa dispensatore di pace (de cche?) per cui se un delinquente va in galera, poverino siamo cristiani diamogli un’altra possibilità; scarceriamolo (udc, Margherita, Udeur e porcherie papaline simili) mentre i gay sono disordinati (perchè tanto interessa solo quelli, perchè tanto non fanno paura). Come si chiama tutto questo: IPOCRISIA! Se noi (anche io) continuamo a delegare a questa gentaglia: i machi di cartone italici e padani da un lato che difendono i corrotti e poi votano per leggi morbide nei confronti di chi commette il piccolo (che poi piccolo non è) reato e il Papa e i papisti dall’altra che difendono a spada tratta i delinquenti perchè poverini possono sbagliare (quante volte?) è inutile che continuamo a lamentarci. D’altronde il grande governo precedente non a caso ci ha detto di armarci. Riflettete sulle cose. Ciao Santo


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: