jump to navigation

Sdranghete novembre 8, 2006

Posted by degradodiroma in Elezioni / Affissioni, Le mie segnalazioni.
trackback

elezioniQuesto blog è nato il 14 Giugno 2006. Le consultazioni elettorali, a quella data, sia politiche che amministrative, erano già avvenute, e quindi non avevo ritenuto utile descrivere, situazioni accadute in epoche antecedenti. Poi la “segnalazione” di Paolo (vedi articolo : Una foto d’annata del 25/09/2006) mi ha dato lo spunto per aprire addirittura una “Categoria” dedicata alle “Elezioni”, e questo perché in effetti Roma “sotto elezioni” si trasforma e allora …. comincerò da qui.

Intanto la foto che vi propongo è del 03/11/2006, quei manifesti erano in terra già da diversi giorni e ieri 07/11/2006 erano ancora lì. Manifesti

 

I PUNTATA : Attendevo l’autobus da ben 45 MINUTI, … ma questa è un’altra storia.

I poster elettorali attaccati ai porta-manifesti disposti sul marciapiede erano ancora grondanti di colla su uno spessore dei manifesti affissi in precedenza di circa 15-20 cm. Si ferma una macchina, scende un “uomo-attacchino” che ricopre con altri manifesti quelli appena cinque minuti prima incollati da un’altro “uomo-attacchino”… e se ne va. Io purtroppo ero ancora lì ad aspettare un autobus che non arrivava …. ma ad un certo punto, SDRANGHETE … il blocco dei poster attaccati, a fronte del peso eccessivo, si stacca e cade in terra … fine della prima puntata … ma la storia continua ….

 

II PUNTATA : Di nuovo alla fermata dell’autobus, alcuni giorni dopo. I poster caduti in terra erano ancora lì, ancora più malconci, ma a distanza di tre, DICO TRE, giorni, nessuno li aveva rimossi. Mentre però aspetto l’autobus arriva un camioncino della raccolta rifiuti. Si ferma, scendono due OPERATORI ECOLOGICI, vanno verso il blocco di carta, lo issano in due e lo caricano sulla sommità della mondezza già raccolta e caricata. Salgono sul mezzo e lentamente riprendono la strada. Fatti 100 metri ancora SDRANGHETE, il blocco dei poster vola e ricade in terra … ma il furgoncino prosegue il suo percorso.

Il malloppo di manifesti rimarrà in terra per diversi giorni confermando così ancora una volta l’incuria e l’indifferenza del Comune.

Laura

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: