jump to navigation

La Fonte della MONNEZZA ottobre 4, 2006

Posted by degradodiroma in Degrado, Segnalato da ..., Sporcizia.
trackback

Segnalato da : Luciano

Municipio XVIII    S.O.S.

Cari lettori di questo blog,
quella che oggi voglio raccontarvi è la fiaba della Fonte della Mondezza e di Largo Bernardino Cirillo, ovvero la piazza in cui è sita la fonte: siamo nell’ameno quartiere abusivo di Montespaccato, a Roma, verso la fine dell’anno 2006.
Ma la nostra storia, cari lettori, inizia molti anni prima, intorno al 1996, quando vennero redatti i progetti delle “100 Piazze per Roma”: fino ad allora, infatti, Largo Cirillo se ne stava solo soletto e malinconicamente vuoto…vuoto al punto che, di notte, era utilizzato come parcheggio dai voraci abitanti di Montespaccato, da sempre alla disperata ricerca di introvabili posti auto. Le “100 Piazze per Roma”, però, avrebbero alleviata la solitudine di Largo Cirillo che, proprio nel centro del suo cuore, vide sorgere quella che di lì in poi sarebbe stata la sua compagnia: una grande fontana ottagonale con un canale di scolo esterno e aiuole chiamata: “L’abbeveratoio per animali”. Il nome venne dato alla fonte dalla sua progettista che, in quel modo, volle ricordare agli abitanti del quartiere che in quel punto, sessant’anni prima, pascolavano le mucche e le greggi dei Conti Fogaccia (da cui il nome, Borgata Fogaccia, col quale è anche conosciuta la zona). Nel 2002 (anno di costruzione della fontana), però, di mucche al pascolo e greggi non c’era più nemmeno l’ombra: i soli muggiti che s’udivano erano quelli di montespaccatesi contrariati i quali, non trovando più parcheggio sulla piazza, erano costretti a cercarlo a lungo, altrove. Ora però Largo Cirillo non era più solo e malinconico, anzi, il suo cuore era LETTERALMENTE INVASO dalla grande fontana e voi penserete che la fiaba sia a lieto fine…aspettate…

Dalla fine della sua costruzione ad oggi, infatti, la povera fonte chiamata “Abbeveratoio per animali” ha condotto una vita infelice: DA LEI NON è MAI SGORGATA ACQUA , NÉ ALTRA ACQUA HA MAI VEDUTA CHE NON FOSSE QUELLA PIOVANA, STAGNANTE E SPORCA !!!

Quindi, anche volendo piangere, non avrebbe avute neanche lacrime per farlo! Ad aggravare la situazione, c’è stato anche il comportamento incivile dei frequentatori del vicino bar i quali, vedendola sempre vuota, hanno cominciato a gettarle dentro bottiglie di birra vuote, al punto che, da “Abbeveratoio per animali” come un tempo si chiamava, è stata ribattezzata col brutto nome di “Fonte della Mondezza”.

Anche Largo Cirillo, all’inizio del 2006, si stancò di lei perché troppo ingombrante e inadatta alla circolazione stradale e così, tramite l’amministrazione del Municipio XVIII, furono avviati i lavori per tagliare alla povera fonte il suo antico “Abbeveratoio per animali” e i suoi spigoli esterni.



Cambiata amministrazione, però, anche quei lavori sono stati interrotti, e la povera Fontana della Mondezza, oggi, altro non è che un abbandonati PERICOLOSO CANTIERE APERTO (in tutti i sensi) CHE NON HA LACRIME PER PIANGERE IL SUO TRISTE DESTINO D’INCURIA E ABBANDONO ! Cari lettori, questa fiaba, per ora, finisce qui. Se vorrete conoscere i suoi sviluppi e altre storie su Montespaccato non mancate di visitare questo blog ! Ciao a tutti, e a presto!

Ripresa dall’alto della piazza prima degli smussi.
   
Inoltrato a Striscia La Notizia il 04/10/2006

 

 

Annunci

Commenti

1. simone - giugno 9, 2008

la nostra comitivaaaa


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: