jump to navigation

MESOTELIOMA – morte al 100% marzo 5, 2009

Posted by degradodiroma in Eternit, Segnalato da ....
comments closed

Segnalato da : Paola

Rieccomi dopo 2 anni con la stessa domanda e nessuna risposta e consapevole che molti di questi indirizzi non saranno più attivi…

logo-aircIl MESOTELIOMA ha il 100% di mortalità e costringe ad una morte orrenda. Chi ha mai visto un malato di quel cancro? Gli “scienziati” che oggi se ne stanno nascosti dovrebbero farsi una bella scorpacciata di amianto “innocuo”.

In allegato troverete il  : rimpallo_responsabilita
 
Innanzitutto vorrei sapere se è in corso una bonifica o quantomeno dei rilievi per giudicare la pericolosità dell’amianto e eternit presenti su tutti i tetti di Roma (vedi esplosione Velodromo zona Eur).
Tenendo conto che l’amianto è proibito dal 1992, per quale motivo molti palazzi hanno ancora i tetti in Amianto e i “cassoni” dell’acqua in eternit ?

Illustro il mio problema:
sono residente a Roma – Municipio VI – dove vivo in uno di quei palazzoni degli anni 60. Dopo aver acquistato casa mi sono purtroppo resa conto che i tetti del mio palazzo e di quelli limitrofi al mio sono ricoperti di pericoloso “eternit”: tettoie, canne fumarie; cassoni di raccolta acqua in cemento – amianto, degradato da decenni di permanenza alla mercé degli agenti atmosferici (ho fatto foto). Sfortunatamente nel mio e nei palazzi vicini c’è molta gente anziana (e non) che si disinteressa fermamente al problema.
Ho sottoposto la questione a chiunque, dall’amministratore di condominio a tutti gli Istituti Pubblici: Asl, Arpa, Comune, ecc ecc… (ho la documentazione che prova le mie numerose richieste) ma ognuno nel suo piccolo ha fatto scarica-barile. In buona sostanza mi hanno fatto capire che devo arrangiarmi, magari pagarmi da sola anche una semplice analisi dell’aria. Ora sì che mi sento come una cittadina abbandonata dalle istituzioni che non vogliono tutelare la mia salute !
Inoltre ho fatto un giro nella mia zona ed ho notato una cosa molto preoccupante e cioè che ci sono due grandi capannoni (visibili anche con google earth) realizzati in vetroresina ed eternit – in uno stato pietoso –  a pochi metri da una scuola materna.

da degradodiroma : In materia Velodromo EUR, una comunicazione sul Sito del Comune di Roma proveniente dalla ASL del 13/02/2009

Villa Gordiani dicembre 9, 2008

Posted by degradodiroma in Eternit, Segnalato da ....
comments closed

Segnalato da : Bilobiolo

Quella che segue è una parte di una e-mail inviata nel marzo 2008 a Legambiente, che, ovviamente, non ci ha più fatto sapere nulla.

villa-gordiani[..] Inoltre, oggi ho fatto un giro nella mia zona  ed ho notato una cosa molto preoccupante.
Ci sono due grandi capannoni (visibili anche con google earth), uno sicuramente del circolo bocciofilo (num. 51 di viale Partenope),  fatti di vetroresina ed eternit, in uno stato pietoso (ho fatto molte foto) a pochi metri dalla scuola materna Giovanni XXIII  di Viale Partenope, 55.  I capannoni sono visibili dalla strada.
Io sono entrato dal parco di Villa Gordiani ed ho anche parlato con un vecchietto che in quel momento stava all’interno del circolo, proprio vicino alle strutture in causa.
Gli ho chiesto di cosa erano fatti i capannoni (vetroresina ed eternit appunto) e se qualcuno aveva mai fatto notare il pericolo potenziale di quelle strutture così vicine alla  scuola (lui ha detto : nessuno).
Insomma anche in questo caso temo che il problema sia il costo dei lavori per risolvere il problema e l’inerzia o l’ignoranza delle amministrazioni (oppure sono io che sono un catastrofista).
[…]

Eternit davanti alla ASL X Municipio novembre 28, 2008

Posted by degradodiroma in Eternit, Segnalato da ....
comments closed

Segnalato da : Angelo Tantaro

In via Cartagine, al Quadraro, proprio davanti alla Azienda Sanitaria Locale Roma B in bella, si fa per dire, mostra, un vecchio tetto di un capannone in Eternit (cemento-amianto) ad altezza d’uomo.

20081125_eternit

I numerosi frequentatori del poliambulatorio, prima di entrare nell’edificio, osservano questo tetto e si chiedono: non sarà pericoloso ? Ma non era stata attivata dal Comune una procedura per la verifica dei tetti in eternit con eventuale rimozione ? La competenza dei controlli è proprio dell’ASL. E’ mai possibile che i responsabili dell’Azienda che dalle loro finestre puntate proprio sul tetto non abbiano proceduto d’ufficio ? Dopo che un cittadino si è fatto le domande e si è dato anche le risposte ottimistiche sale le scalette dell’ambulatorio e non ci pensa più.

Il problema si ripresenta all’uscita, dall’alto delle scalette quando lo stesso cittadino trova, in tutta la sua miseria, il tetto grigio e malandato. Ma a tutti i cristiani che transitano per il marciapiede di fronte e che se lo ritrovano proprio ad altezza della bocca e dei polmoni, non farà male ? Cosa c’è sotto il tetto, non si vede, per via di un muretto, ma vista la fatiscenza del manufatto, questo dovrebbe essere stato abbandonato.

Forse qualcuno dovrebbe approfondire. Per caso spetterà al X Municipio che “responsabilmente” cura tutte le nostre necessità ?

messaggero

Eternit e mondezza ovunque marzo 13, 2008

Posted by degradodiroma in Eternit, Segnalato da ..., Sporcizia.
comments closed

Segnalato da : Stefano Piazza

Vorrei segnalarvi una situazione veramente indecorosa che si sta verificando quotidianamente in via di Grottarossa subito dopo l’incrocio con via della Crescenza a ridosso di una strada sterrata di cui non conosco il nome ma facilmente visibile, che praticamente è divenuta una discarica a cielo aperto. Giorno dopo giorno cumuli di rifiuti ingombranti vanno sempre più aumentando ma la cosa peggiore è che oltre a quelli abituali, frigoriferi, poltrone, pneumatici e quant’altro, sono comparsi da alcuni giorni numerosi pannelli di eternit ondulato, un tempo usato come copertura di baracche o magazzini di fortuna. Gli operatori dell’AMA che operano in quella zona, ed io tra l’altro li ho visti con i miei occhi, ovviamente non vedono nulla per cui vi sarei grato se poteste fare voi qualcosa per far sanare questo schifo quotidiano a cui dobbiamo sottostare oltre alla incuria e indifferenza degli organi preposti.

da degradodiroma : segnalazione inoltrata a info@amaroma.it, aslrme@aslrme.com, np@unilavoro.it, MASSIMILIANO FASOLI <circos20@comune.roma.it>

Smaltimento amianto. Cosa fare ? ottobre 10, 2007

Posted by degradodiroma in Eternit, Segnalato da ....
comments closed

Segnalato da : bilobiolo

(da degradodiroma : questa lettera è stata inoltrata a l’assessorato per ambiente del Comune di Roma, sono in attesa di risposta)

SCUSATE LA LUNGHEZZA, VI SEGNALO LA LETTERA INOLTRATA ALLA ASL RM C E LA SUCCESSIVA RISPOSTA AD UNA NOSTRA LEGITTIMA RICHIESTA DI CONTROLLI SUI TETTI IN ETERNIT DELLA ZONA PRENESTINA-VILLA GORDIANI.

VOI CI SAPETE SUGGERIRE COSA FARE ???

destinatario : ASL RM C
Buongiorno,
chiedo scusa in anticipo se inoltro una mail già  inviata al 6° municipio ma probabilmente l’indirizzo a cui ho scritto non è l’esatto destinatario al quale devo rivolgermi per avere una risposta.
Tenendo conto che l’amianto è proibito dal 1992, per quale motivo molte zone di Roma hanno ancora i tetti in Amianto e i “cassoni” dell’acqua in Eternit ? Un amico chirurgo americano (che ha tentato invano di curare malati di asbestosi e mesotelioma) al quale ho fatto visionare i tetti di viale Partenope, via Altavilla Irpina e via Genazzano mi ha confermato che l’amianto dei tetti è in pessime condizioni. Capisco che lo smaltimento costi tanto, troppo (soprattutto per quelle persone anziane che hanno fatto il loro corso di vita e quindi si disinteressano fermamente al problema) ma si potrebbe intanto mandare un tecnico per le rilevazioni del caso e magari incapsulare con quella particolare “vernice” i tetti della zona?
Ovviamente ho fatto già  presente il problema all’amministratore del mio condominio ma è un’altro esemplare di ignorante in materia, probabilmente non abitando nel palazzo non si preoccupa delle eventuali patologie derivanti dalle fibre di amianto. Chiedo quindi un aiuto da parte vostra affinchè iniziate quanto prima controlli nella zona sopra indicata.
Ringrazio in anticipo per la collaborazione e un’eventuale risposta, sono a disposizione per qualsiasi chiarimento a questo indirizzo : ….
Grazie

QUI SOTTO LA RISPOSTA DELL’UFFICIO COMPETENTE :

(altro…)

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.