jump to navigation

Mercatini del rubato maggio 21, 2008

Posted by degradodiroma in Segnalato da ....
trackback

Segnalato da : Fabrizio Santori

ROMA , NOMADI: MERCATINI ROM DEL RUBATO

Santori (PdL) : “Alemanno stronchi mercatini del rubato per evitare furti durante la settimana”

“E’ un obiettivo primario del sindaco Alemanno evitare la formazione abusiva di luoghi di commercio con vendita di oggetti di dubbia provenienza che rende complice l’amministrazione comunale di uno stato di illegalità che esaspera la cittadinanza” È quanto dichiara, Fabrizio Santori (PdL), consigliere comunale di Roma, a seguito dello sconvolgente video girato con telecamere nascoste dalla Tv della libertà in uno dei tanti mercatini del rubato presenti a Roma.

“Il servizio dimostra come in piazza Ennio Flaiano a Vigne Nuove, alla periferia nord di Roma, va in scena il mercato delle ruberie che si riunisce tutti i martedi e venerdi e già all’alba il piazzale è affollato di italiani poco abbienti in cerca di occasioni, – denuncia la nota – si può acquistare a metà prezzo la refurtiva dei colpi compiuti dai nomadi: generi alimentari, computer, telecamere, orologi, biciclette, fotocamere, telefonini, vestiario e altri oggetti palesemente depredati durante la settimana presso supermercati, negli esercizi commerciali, negli appartamenti, sugli autobus o a turisti distratti probabilmente derubati presso i bar del centro o nelle strade affollate della Capitale”.

“Una incivile consuetudine diffusa in tutta la città di riscontrare la formazione di mercatini spontanei in zone franche fuori dal controllo delle forze dell’ordine e in gravissime condizioni igienico sanitarie come quello nei pressi del cinodromo su Lungotevere di Ponte Marconi, in via Collatina, in via Casilina zona Grotte Celoni, – conclude la nota – spezzare tale catena del commercio abusivo e di scambio illegittimo di oggetti oltre a evitare un giro di denaro sporco e fuori controllo, consente di stroncare alla base uno sfogo della microcriminalità che durante la settimana incrementa la rabbia dei cittadini e dei commercianti derubati”.

Il video sui mercatini del rubato Click sull’immagine per visionare il video del mercatino del rubato

IV MUNICIPIO quartiere Vigne Nuove
Piazza Ennio Flaiano.

About these ads

Commenti

1. teimate - maggio 21, 2008

Storia vecchia, ne conoscevo uno in V, zona S.Basilio. Stesse modalità. Epperò lo frequentavano pure persone un pò abbienti, in cerca di occasioni e risparmio. Uno comprava a poco e rivendeva nei mercatini “ufficiali” tipo Via Nomentana o Ponte delle valli.

Effettivamente è vera e propria ricettazione e invito a delinquere.

by

2. Anna - maggio 21, 2008

è vero, ma pensate alla gente che compra il cibo…è vero è rubato è un acquisto incauto, ricettazione, ma permette a delle persone di campare! e vale pure per i vestiti!
per gli altri tipi di beni no comment!

3. Albert1 - maggio 21, 2008

Arrivare,
Circondare,
Sequestrare,
Arrestare.

Se serve, tra una fase e l’altra, menare.

Ci manca solo il mercatino, ci manca…

4. degradodiroma - maggio 21, 2008

..
Bonificare,
Pattugliare,
Sorvegliare.
.. :D Laura

5. Anna - maggio 21, 2008

Laura quelle parole per me sono dolcissima melodia…

6. Gualtiero - maggio 21, 2008

Applicare le leggi?

7. Malferd - maggio 22, 2008

Nella nota di Santori si dice che questi mercatini del rubato si svolgono “in zone franche fuori dal controllo delle forze dell’ordine”. Purtroppo non solo: l’area alle spalle della statua di San Francesco, a porta San Giovanni, essendo molto trafficata e frequentata da turisti in visita alle basiliche, è abbastanza presidiata. Eppure fino a pochi mesi fa si svolgeva anche lì un mercatino sullo stile di quello di piazzale Flaiano ed è tuttora zona prediletta di bivacco di gente che vive di questi traffici illegali…dell’auspicabile successione di azioni citate da Albertl temo nella gran parte dei casi non si verifichi neanche la prima (Arrivare), la terza è rara (Sequestrare), la quarta (Arrestare) è un Gronchi Rosa… e quasi sempre è seguita subito dopo da una quinta: ‘Scarcerare’…speriamo in bene!

8. antonio - maggio 28, 2008

Essendo io liberale mi aspetto prove, non supposizioni molta di quella merce viene raccolta da cassonetti e dalle raccolte della caritas e delle chiese (libri e vestiti) un lettore di dvd non funzionante
a 5euro chi lo compra?
La signora del centro anziani dice che anche lei lo frequenta e non mi sembra una criminale
Di fatto mi sembra che reati il filmato non ne mostri vada il consigliere a controllare quanti organizzatori di mercatini rilasciano fatture,quanti espositori degli stessi mercatini rilasciano scontrini.
Altrimenti siamo giustizialisti come la peggiore sinistra!!!!

9. Malferd - maggio 29, 2008

#8…non sapevo che alle raccolte Caritas ditribuissero macchine fotografche e telefonini!

10. antonio - maggio 30, 2008

Non voglio polemizzare ma ,se leggi bene ,parlo di
libri e vestiti in modo chiarissimo,
telefoninini e macchine fotografiche si devono dimostrare di illecita provenienza,non basta il nostro pur allenato fiuto ,
per definire uno ladro ci vuole un giudizio e,a volte anche questo non basta,
Io appartengo al Popolo e al Partito della Libertà e ,dunque,
vedere che ci sono delle persone italiane e straniere che si danno da fare per guadagnare, anziche aspettare lo stato sprecone con i suoi contributi ai nullafacenti,mi può solo fare piacere
se in questo si delinque le forze dell’ordine arrestino e i giudici ,se hanno le prove condannino!
L’ultima persona filmata è il mio benzinaio ( via lanciani)
che per quanto mi consta è un onesto lavoratore che arrotonda vendento libri in un mercatino in via tiburtina e vederlo sputtanato mi
ha fatto dispiacere e sembrato un non so cosa mentre e un lavoratore con il quale scambio regolarmente simpatiche e salaci (almeno per me)battute ogni mattina quando mi reco in un prestigioso ufficio statale dove ben pochi hanno voglia di fare qualcosa pur percependo sostanziosi stipendi!
SEMPRE CONTRO L’ILLEGALITA MA ALTRETTANDTO SEMPRE PER IL DARSI DA FARE PER LA LIBERTA!!!

11. Massimo - settembre 12, 2008

Anna il tuo messaggio è un vero attentato alla legalità. Mi fa rabbrividire.
Se ci sono delle regole TUTTI devono rispettarle, altrimenti non facciamole e basta. E’ inaccettabile ammettere l’esistenza di economie parassitarie come queste.
“Permettono alla gente di campare” UN CASPITA. Se li difendi e simpatizzi per loro SEI COMPLICE E NON SEI PER NIENTE LONTANA DALL’ESSERE COME LORO!
Chi non lavora NON MANGIA!

12. monuska - settembre 12, 2008

Quando queste persone che acquistano materiale contraffatto, che non chiedono ai commercianti/profressionisti (???!!!) la fattura, ecc. moriranno perchè al comune mancano i fondi per le ambulanze o quando un loro parente si schianterà su una buca mai rattoppata perchè lo stato non ha ricevuto le tasse dovute allora non piangano!!!!!

13. Robocop - dicembre 8, 2008

Non c’è bisogno di polemiche! o di “minacce” (vedi monuska)!!!
E’ vero che si risparmia, a se li facciamo noi italiani questi mercatini,
due secondi dopo già siamo stati arrestati da un secondo!!! e invece agli zingari (chiamiamoli col loro nome una buona volta!) non fanno niente!!! E’ questo il vero degrado!!!

14. ilio - febbraio 23, 2010

cara Anna, la prossima volta dimmi dove parcheggi, così invece di distruggere la serratura della mia macchina e fare razzia di cellulare, navigatore e altro, li mando direttamente da te.
Se l’italia èfinita così in basso, è grazie a questo tuo buonismo e delle persone che la pensano come te.


Sorry comments are closed for this entry

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: